TERZA PAGINA


Vai ai contenuti

LE NOTIZIE DI SETTEMBRE 2021

CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO I
RICOVERI -119, TERAPIE INTENSIVE -10
3.804 NUOVI POSITIVI SU 308.836
TAMPONI. POSITIVITA' 1,23%

SARDEGNA, 52 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 0,89%

di Luca Berni
(30-9-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, calano anche i decessi. Nelle 24 ore sono 3.804 nuovi positivi su 308.836 tamponi contro i 3.212 su 295.452 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 51 contro i 63 del giorno prima. Positività sale all'1,23%, era all'1,1%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.669.355 casi (+3.804, erano +3.212), di cui 4.447.126 (+5.714, erano +6.042) guariti o dimessi, mentre sono 130.921(+51,erano +63) decessi. I positivi sono 94.308 (-1.671 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 3.198 (-119, erano -101), mentre sono 440 (-10, erano -9) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 883.744 (+401, erano+438), Veneto 469.225 ( +472), Campania 453.409 (+335), Emilia-Romagna 423.738 (+363), Liguria 112.698 (+74), Lazio 384.547 (+334). Sicilia 298.376 (+500, erano+278), Sardegna 75.257 (+52, erano +66; decessi 1.643: +1, erano +5). In Sardegna quindi calano i nuovi contagi, mentre si registra un'altra vittima per un totale di 1.643 dall'inizio della pandemia. Positività quasi uguale: 0,89%, era allo 0,8%. I tamponi processati sono 5.840, tra molecolari e antigenici, i ricoverati in area medica sono 127 (-8), in isolamento sono 2.016 (-42), mentre sono 10 (-3) i pazienti in terapia intensiva. Sul territorio: 19 nella Città metropolitana di Cagliari, 5 nel Sud Sardegna,3 in quella di Oristano, 12 in quella di Nuoro e 13 sono stati registrati in provincia di Sassari (Foto dal ewb/Social) - Mappa -





IL VULCANO DELLE ISOLE CANARIE HA
DISTRUTTO LA "CASA DEI MIRACOLI"

ERA CONSIDERATA L'ULTIMA SPERANZA,
POI E' STATA SOMMERSA DALLA LAVA

I PROPRIETARI NON SI DANNO PACE:
SARA' RICOSTRUITA PIU' BELLA DI PRIMA


di Lello Leo Cortes
(29-9-2021) L'ultima notizia del vulcano delle isole Canarie è che la casa dei miracoli di La Palma (
foto dal web/Social) è stata distrutta dalla lava. E' stata pubblicata anche su TERZA PAGINA l'immagine di una costruzione che era rimasta in piedi, completamente isolata dalla distruzione del vulcano Cumbre Vieja a La Palma. Una foto insolita, una casa messa lì quasi a sfidare una furia della natura, indistruttibile ai grandi eventi naturali. Ebbene anche questa costruzione è stata devastata dall'eruzione, cedendo all'assalto del magma vulcanico. Con la sua distruzione è venuta a mancare anche la speranza anche se i proprietari non si perdono d'animo. La tenuta è stata per giorni simbolo di tanta devastazione e i coniugi Inge e Rainer Cocq, pensionati danesi che al momento dell'eruzione non erano presenti in casa, hanno vissuto momenti terribili guardando e informandosi sulla situazione del vulcano che si stava mangiando parte del territorio con fiumi di lava che scendevano minacciosi e avanzavano con prepotenza fino a distruggere oltre 700 abitazioni. Loro erano lontani a causa del coronavirus. La fattoria era stata acquistata 30 anni fa e i coniugi Cocq sognavano di trascorrere gli anni della pensione dopo una vita lavorativa. Adesso questa casa non c'è più e il dolore è immenso. Non parlano, sono distrutti. Ma non mollano. Vogliono ricostruire la fattoria e trascorrere adesso il resto della loro vita in questa casa che per giorni ha lottato contro la furia del vulcano.


CORONAVIRUS IN ITALIA, QUASI
3 MILA POSITIVI IN MENO

3.212 NUOVI POSITIVI SU 295.452
TAMPONI. POSITIVITA' 1,08%

SARDEGNA, 66 NUOVI CONTAGI,
5 VITTIME. POSITIVITA' 0,8%

di Luca Berni
(29-9-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) e calano i decessi. Nelle 24 ore sono 3.212 i nuovi positivi su 295.452 tamponi contro i 2.985 su 338.425 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 63 contro i 65 del giorno prima. I positivi sono 95.979, 2.893 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 6.042 i guariti o dimessi in più rispetto al giorno prima. Tasso di positività sale all'1,08%, era allo 0,88%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.668.261 casi (+3.212, erano +2.985), di cui 4.441.412 (+6.042, erano +5.105) guariti o dimessi, mentre sono 130.870 (+63, erano +65) decessi. I positivi sono 95.979 (-2.893 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 3.317 (-101, erano -69), mentre sono 450 (-9, erano -29) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 883.343 (+438, erano +345), Veneto 468.753 ( +253, erano +376), Campania 456.074 (+316), Emilia-Romagna 423.377 (+258), Liguria 112.624 (+95), Lazio 384.213 (+275). Sicilia 297.580 (+278, erano +553), Sardegna 75.205 (+66, erano +49; decessi 1.642: +5, era +1). Aumentano in Sardegna nuovi contagi, mentre si registrano 5 altri decessi per un totale di 1.642 unità dall'inizio della pandemia. Tasso di positività cala allo 0,8%, erano all'1%. Tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 7.872, i ricoverati in area medica sono 135 (-5), in isolamento domiciliare sono 2.058 (-166), mentre sono 13 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Sul territorio: Cagliari 17, Sud Sardegna 21, Oristano 9, Nuoro 8 e Sassari 11 (Foto dal web/Social) - Mappa -







CORONAVIRUS IN ITALIA, I CASI
SCENDONO SOTTO LA SOGLIA DI 100 MILA

2.985 NUOVI POSITIVI SU 338.425
TAMPONI. POSITIVITA' 0,9%

SARDEGNA, 49 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 1%

di Luca Berni
(28-9-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia. Aumentano anche i decessi. Nelle 24 ore sono 2.985 nuovi positivi su 338.425 tamponi contro i 1.772 su 124.077 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 65, erano 45. I positivi sono 98.872, 2.208 in meno rispetto al giorno prima, mentre sono 5.105 i guariti o dimessi in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività scende allo 0,9%, era all'1,4%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.665.049 casi (+2.985, erano +1.772), di cui 4.435.370 (+5.105, erano +2.892) guariti o dimessi, mentre sono 130.807 (+65, erano +45) i decessi. I positivi sono 98.872 (-2.208 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 3.418 (-69, erano +52), mentre sono 459 (-29, erano +5) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 882.905 (+345, erano +136), Veneto 468.500 (+376), Campania 455.758 (+222), Emilia-Romagna 423.119 (+197), Liguria 112.529 (+84), Lazio 383.938 (+252). Sicilia 297.302 (+553, erano +227), Sardegna 75.139 (+49, erano +21; decessi 1.637: +1, erano +2). Aumentano quindi in Sardegna i nuovi contagi, mentre si registra una vittima per un totale di 1.637 unità. Positività cala all'1%, era all'1,8%. I tamponi processati, tra molecolari e antigenici, sono 4.121, i ricoverati in area medica sono 140 (-3), in isolamento sono 2.194 (-196), mentre sono 14 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -










A NEW YORK LINEA DURA CONTRO
MEDICI SCETTICI E NO VAX

CHI NON SI VACCINA PERDERA'
IL POSTO DI LAVORO E NIENTE SUSSIDI

MILITARI DELLA GUARDIA NAZIONALE PRONTI A SOSTITUIRLI

di Peter Moore
(27-9-2021) Il covid negli Stati Uniti continua ad aumentare arrivando anche al 300% rispetto ai dati dello scorso anno. Il boom dei contagi preoccupano e Fauci, il celebre immunologo americano, lancia l'allarme e dice che l'unica via per tornare alla normalità e passare un autunno sereno è vaccinarsi e lancia la sfida a no vax, scettici e soprattutto alla disinformazione che corre sui social. New York usa la linea dura e attua una serie di provvedimenti per vaccinare la popolazione e mettere al sicuro la gente dal covid. Si rivolge in modo particolare ai medici e infermieri che non vogliono vaccinarsi e si hanno già i primi provvedimenti. Chi entro il 27 settembre non ha fatto almeno una dose di vaccino contro il virus Sars perderà il posto di lavoro e non potrà nemmeno fare domanda per ricevere sussidi di disoccupazione. L'obbligo è perentorio e non ci sono scappatoie. Il piano elaborato spinge alla vaccinazione anche se decine di migliaia di dipendenti rischiano di andare via pur di non immunizzarsi. I posti lasciati scoperti, ed eventuale carenza di personale sanitario, saranno occupati da medici e personale sanitario della Guardia Nazionale. Il giro di vite nei confronti del personale medico e paramedico che non si vuole vaccinare non ha precedenti anche se è un esame a livello legale visto che si è posticipato l'obbligo di vaccinazione per gli insegnanti delle scuole pubbliche in attesa del pronunciamento della Corte d'Appello del Secondo Circuito. La situazione di New York è seguita con attenzione dalla Casa Bianca che spinge alla campagna vaccinale in un periodo nel quale le vaccinazioni sono calate drasticamente con l'aumentare dei contagi mentre si registra la bocciatura da parte del Cdc e della Fda per la terza dose di vaccino a tutti gli americani, tranne ai fragili e agli over 65 (
Foto dal web/Social)


CORONAVIRUS IN ITALIA, RISALGONO
RICOVERI E TERAPIE INTENSIVE

1.772 NUOVI POSITIVI SU 124.077
TAMPONI. POSITIVITA' 1,42%

SARDEGNA, 21 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 1,8%


di Luca Berni
(27-9-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i decessi. Nelle 24 ore sono 1.772 nuovi positivi su 124.077 tamponi contro i 3.099 su 276.221 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 45 contro i 44 dell'ultimo aggiornamento. I positivi sono 101.080, 1.164 in meno rispetto al giorno prima mentre sono 2.892 i guariti o dimessi in più rispetto all'ultimo dato. Sale anche il tasso di positività: 1,42%, era all'1,12%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.662.087 casi (+1.772, erano +3.099), di cui 4.430.265 (+2.892, erano +3.385) guariti o dimessi, mentre sono 130.742 (+45, erano +44) decessi. I positivi sono 101.080 (-1.164 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 3.487 (+52, erano -62), mentre sono 488 (+5, erano +2) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 882.560 (+136, erano +304), Veneto 468.124 (+181), Campania 455.536 (+173), Emilia-Romagna 422.939 (+289), Lazio 383.686 (+217). Sicilia 296.749 (+227, erano +422), Sardegna 75.090 (+21, erano +46; decessi 1.636: +2, erano +2). Positività scende all'1,8% (era al 2,8%), tamponi processati 1.142, i ricoverati in area medica sono 143 (-3), in isolamento sono 239 (-74), mentre sono 15 (-2) i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -

CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
IN CALO, SICILIA ANCORA SU'(+422)

3.099 NUOVI POSITIVI SU 276.221
TAMPONI. POSITIVITA' 1,1%

SARDEGNA, 46 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 2,86%

di Luca Berni
(26-9-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia. Calano anche i decessi. Nelle 24 ore sono 3.099 nuovi positivi su 276.221 tamponi contro 3.525 su 357.491 tamponi processati del giorno prima. Diminuisce il numero dei decessi: 44 contro i 50 del giorno prima. Positività sale all'1,1%, era all'1%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.660.314 casi (+3.099, erano +3.525), di cui 4.427.373 (+3.385, erano +4.451) i guariti o dimessi, mentre sono 130.697 (+44, erano +50) i decessi. I positivi sono 102.244 (-330 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 3.435 (-62, erano -56), mentre sono 483 (-2, erano -8) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni:Lombardia: 882.424 (+ 304, erano +478), Veneto: 467.943 (+ 316, erano +376), Campania: 455.360 (+ 282), Emilia-Romagna: 422.652 (+ 340), Liguria: 112.442 (+ 89), Lazio: 383.469 (+ 272). Sicilia: 296.522 (+ 422, erano +424), Sardegna : 75.069 (+ 46, erano +32; decessi 1.634: +2, era zero morti). Positività al 2,86%, era allo 0,4%. In Sardegna, quindi, aumentano di poco i nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.634 unità. I tamponi processati sono 1.604, i ricoverati in area medica sono 146 (-2), in isolamento 2.464 (-51), mentre sono 17 (-1) i pazienti in terapia intensiva (
Foto dal web/Social) - Mappa -


CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO I PAZIENTI IN TERAPIA INTENSIVA
3.525 I NUOVI POSITIVI SU 357.491 TAMPONI. POSITIVITA' 1%
SARDEGNA, 32 NUOVI CONTAGI, ZERO VITTIME. POSITIVITA' 0,4%

di Luca Berni
(25-9-2021) Aumentano i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre diminuiscono i decessi. Nelle 24 ore sono 3.525 i nuovi positivi su 357.491 tamponi contro i 3.797 su 277.508 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 50 contro i 52 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività scende all’1% (approssimazione di 0,98%), era all'1,4%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.657.215 casi (+3.525, erano +3.797), di cui 4.423.988 (+4.451, erano 5.466) guariti o dimessi, mentre sono 130.653 (+50, erano 52) i decessi. I positivi sono 102.574 (-982 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 3.497 (-56, erano -97), mentre sono 481 (-8, erano -16) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia: 882.120 (+ 478, erano +488), Veneto: 467.627 (+ 376, erano +428), Campania: 455.078
(+ 342), Emilia-Romagna: 422.312 (+ 340), Liguria: 112.353 (+ 73), Lazio: 383.197 (+ 306). Sicilia: 296.100 (+ 424, erano +464), Sardegna : 75.023 (+ 32, erano +73; decessi 1632: zero decessi, il giorno prima nessun nuovo decesso). Diminuiscono di molto i nuovi contagi, mentre si registra zero decessi per il secondo giorno consecutivo. I tamponi processati sono 7.833, tra molecolari e antigenici, positività scende allo 0,4%, era all'1,2%, i ricoverati in area medica sono 148 (-9), in isolamento sono 2.515 (-124), mentre sono 18 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa -.




CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO I
RICOVERI (-97) E LE TERAPIE INTENSIVE(-16)

3.797 I NUOVI POSITIVI SU 277.508 TAMPONI. POSITIVITA' 1,4%
IN SARDEGNA SONO 73 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 1,2%


di Luca Berni
(24-9-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e diminuiscono i decessi. Nelle 24 ore sono 3.797 i nuovi positivi su 277.508 tamponi contro i 4.061 su 321.554 tamponi processati del giorno prima. I ricoverati in terapia intensiva sono 489, 16 unità in meno e i ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.553, 97 in meno rispetto al giorno prima. Il tasso di positività è stabile rispetto al dato del giorno prima (1,4%). Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.653.696 casi (+3.797, erano +4.061), di cui 4.419.537 (+5.265, erano +5.466) guariti o dimessi, mentre sono 130.603 (+52, erano +63) decessi. I positivi sono 103.556 (-1.527 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 3.553 (-97, erano -146), mentre sono 489 (-16, erano -8) i pazienti in terapia intensiv. I dati di alcune regioni: Lombardia 881.642 (+488, erano +443), Veneto 467.251 (+428, erano +445), Campania 454.736 (+348), Emilia-Romagna 421.975 (+327), Liguria 112.280 (+69), Lazio 382.891 (+361). Sicilia 295.676 (+464, erano +647), Sardegna 74.991 (+73, erano+34; decessi: 1.632: nessun nuovo decesso, erano +2). Aumentano in Sardegna, quindi, i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale di 1.632 unità. Positività sale all'1,2%, era allo 0,3%. I tamponi processati sono 5.829, i ricoverati in area medica sono 157 (-12), in isolamento domiciliare sono 2.639 (-103), mentre sono 19 i pazienti in terapia intensiva, dato invariato (Foto dal web/Social) - Mappa -




CANARIE, ERUZIONE VULCANO:
LA DRAMMATICA SITUAZIONE

LA NUBE DI ANIDRIDE
SOLFOROSA SULL'ITALIA

COPERNICUS: RAGGIUNGERA'
PRESTO ANCHE LA SARDEGNA

di Lello Leo Cortes
(23-9-2021) La nube di anidride solforosa del vulcano Cumbre Vieja, sull'isola di La Palma dell'arcipelago spagnolo delle Canarie, potrebbe arrivare anche in Sardegna e Sicilia, oltre alle coste centromeridionale del Tirreno. Secondo il monitoraggio atmosferico di Copernicus la nube tossica dopo aver raggiunto il sud ovest della Spagna, le isole Baleari, il sud della Francia e il nord dell'Africa si estenderà nel Mediterraneo. La concentrazione fa paura anche se il sistema di sorveglianza Copernicus dice che non è pericolosa per la salute. La situazione è grave e sotto controllo dal 19 settembre quando le colate di lava hanno continuato a fuoriuscire dal vulcano (
foto dal web/Social). Le immagini dall'alto sono choccanti: la lava ha già travolto oltre 100 case, spazzate via infrastrutture e strade. Le autorità spagnole hanno subito ordinato evacuazioni e il disastro vulcanico ha fatto fuggire tanta gente. Secondo gli esperti la nube del vulcano trasporta gas tossici (anidride solforosa, alogenuri di idrogeno e ilacido solfidrico) che possono causare infiammazione del sistema respiratorio e irritazione agli occhi, gola e anche ai tessuti e alla pelle. In mezzo a tanta devastazione si registra un miracolo sull'isola di La Palma con l'integrità di una casa, salvata dalla furia della lava (foto dal web/Social).

La foto racconta questo miracolo, di una casa, cioè, circondata dalla colata lavica, ma che poi sfugge alla lava. Distrutta invece la vigna e anche un ristorante ma la "Casita esperanza" è salva e rimane come un simbolo di speranza per la ricostruzione dopo tanto disastro

CORONAVIRUS IN ITALIA, IN CALO I
RICOVERI E LE TERAPIE INTENSIVE

4.061 NUOVI POSITIVI SU 321.554
TAMPONI. POSITIVITA' 1,26%

SARDEGNA, SONO 34 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 0,3%


di Luca Berni
(23-9-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre calano i decessi. Nelle 24 ore sono 4.061 nuovi positivi su 321.554 tamponi contro i 3.970 su 292.872 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei morti: 63 contro i 67 del giorno prima. I positivi sono 105.083, 1.476 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 5.466 i guariti o dimessi in più rispetto al giorno prima. Tasso di positività scende all'1,26%, era all'1,35%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.649.906 casi (+4.061, erano +3.970), di cui 4.414.272 (+5.466, erano +6.850) guariti o dimessi, mentre sono 130.551 (+63, erano +67) i decessi. I positivi sono 105.083 (-1.476 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 3.650 (-146, erano -141), mentre sono 505 (-8, erano -7) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 881.154 (+443, erano +450), Veneto 466.823 (+445, erano +509), Campania 454.388 (+419), Emilia-Romagna 421.654 (+332), Liguria 112.211 (+87), Lazio 382.530 (+372). Sicilia 295.212 (+647, erano +414), Sardegna 74.918 (+34, erano +67; decessi 1.632: +2, erano +2). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano ancora 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia di 1.632 unità. Positività scende allo 0,3, era allo 0,7%. I tamponi processati sono 10.818, i ricoverati in area medica sono 169 (-2), in isolamento domiciliare sono 2.742 (-180), mentre sono 19, dato inalterato rispetto al giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva(Foto dal web/Social) - Mappa -







CORONAVIRUS IN ITALIA, 3 MILA POSITIVI IN MENO E BOOM DI GUARITI
3.970 NUOVI POSITIVI SU 292.872
TAMPONI. POSITIVITA' 1,35%

IN SARDEGNA 67 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME, POSITIVITA' 0,7%

di Luca Berni
(22-9-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre si registrano 67 decessi (stesso dato del giorno prima). Nelle 24 ore sono 3.970 nuovi positivi su 292.872 tamponi contro i 3.377 su 330.275 tamponi processati del giorno prima. I positivi sono 106.559, 2.954 in meno rispetto al giorno prima, mentre sono 6.850 guariti o dimessi in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività sale all'1,35%, era all'1,02%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.645.853 casi (+3.970, erano +3.377), di cui 4.408.806 (+6.850, erano +6.308) guariti o dimessi, mentre sono 130.488 (+67, erano +67) decessi. I positivi sono 106.559 (-2.954 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 3.796 (-141, erano -45), mentre sono 513 (-3, erano -7) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 880.711 (+450, erano +472), Veneto 466.378 (+509), Campania 453.969 (+365), Emilia-Romagna 421.323 (+257), Liguria 112.124 (+79), Lazio 382.158 (+291).Sicilia 294.565 (+414, erano +492), Sardegna 74.884 (+67, erano +41; decessi 1.630: +2 decessi, erano nessun nuovo decesso). In Sardegna quindi aumentano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale di 1.630 unità. Positività sale allo 0,7%, era allo 0,4%. I tamponi processati sono 9.447, i ricoverati in area medica sono 171 (-7), in isolamento domiciliare sono 2.922 (-204), mentre sono 19 (+2) i pazienti in terapia intensiva. Nel territorio: Cagliari 22, Sud Sardegna 15, Oristano 5, Nuoro 2 e Sassari 23 (Foto dal web/Social) - Mappa -



CORONAVIRUS IN ITALIA, ANCORA
IN CALO MALATI GRAVI E RICOVERI

3.377 NUOVI POSITIVI SU 330.275
TAMPONI. POSITIVITA' 1,02%

IN SARDEGNA 41 NUOVI CONTAGI,
ZERO DECESSI. POSITIVITA' 0,4%


di Luca Berni
(21-9-2021) Aumentano i tamponi e salgono i casi di coronavirus in Italia (
foto di Augusto Maccioni) e aumentano anche i decessi. Nelle 24 ore sono 3.377 i nuovi positivi su 330.275 tamponi contro i 2.407 su 122.441 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi:67 contro i 44 del giorno prima. I positivi sono 109.513, 3.001 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 6.308 i guariti o dimessi in più rispetto al giorno prima. Tasso di positività scende all'1,02% rispetto all'1,96% del giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.641.890 casi (+3.377, erano +2.407), di cui 4.401.956 (+6.308, erano +3.388) i guariti o dimessi, mentre sono 130.421 (+67, erano +44) i decessi. I positivi sono 109.513 (-3.001 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 3.937 (-45, erano +53), mentre sono 516 (-7, erano -7) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 880.261 (+472, erano +150), Veneto 465.869 (+457, erano +229), Campania 453.604 (+236), Emilia-Romagna 421.071 (+280), Liguria 112.045 (+59), Lazio 381.867 (+301). Sicilia 294.151 (+492, erano +514), Sardegna 74.817 (+41, erano +42; decessi 1.628: nessun nuovo decesso, erano +2). In Sardegna calano ancora i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.628 unità. Positività scende allo 0,4%, era al 3,3%, i tamponi processati (molecolari e antigenici) sono 9.103, i ricoveri in area medica sono 178 (-10), in isolamento domiciliare sono 3.126 (-245), mentre sono 17 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -.

LA PROCURA INDAGA SULLA VILLA
DEL PRESIDENTE SARDO A SEGUITO DI UNA SERIE DI ESPOSTI

ADESSO PARLA CHRISTIAN SOLINAS

di Gigi Sartori
(20-9-2021) Adesso parla Christian Solinas (foto dal web/Social). Il presidente sardo sollecitato da diverse inchieste de Il Fatto quotidiano risponde sulle "vicende poco chiare" riferite dal quotidiano di Travaglio. L'inchiesta del giornalista Andrea Sparaciari tocca diversi punti: la vicenda dei ruderi di Santa Barbara, l'acquisto di una villa da 1,1 milioni a Cagliari e altri passaggi ritenuti "poco trasparenti". La Procura di Cagliari ha aperto un mese fa un fascicolo degli atti non costituenti notizia di reato sulla villa acquistata per oltre 1 milione di euro nei pressi del Poetto. Il modello 45 è un atto dovuto a seguito a vari esposti che sono al vaglio del sostituto procuratore Maria Virginia Boi e adesso la polizia giudiziaria della Procura e la guardia di finanza stanno acquisendo la documentazione della compravendita. La risposta di Solinas non si è fatta attendere e ha messo nero su bianco tutta la vicenda che lo vede protagonista di quanto narrato dal Fatto Quotidano e dice anche che ogni sua azione e attività, così come nella sfera privata, "sono state caratterizzate da legittimità e trasparenza". Quindi è arrivato il momento di fare chiarezza, perchè adesso il governatore sardo non può più tacere e su facebook fa partire la sua lunga difesa improntata sempre sulla chiarezza, legittimità e trasparenza. Quattro i punti presi in esame. Di seguito la nota del presidente sardo Solinas pubblicata il 20 settembre 2021 intorno alle ore 21,18:
Apprendo dai mass-media, che riportano una notizia de Il Fatto Quotidiano, l’iscrizione a modello 45 da parte della Procura di Cagliari di una serie di esposti anonimi i quali riguarderebbero l’acquisto della mia abitazione.
Premesso che, come noto, tale modello riguarda notizie e/o segnalazioni che non costituiscono reato, sono comunque a completa disposizione per chiarire ogni aspetto delle mie attività, che pur attenendo alla mia personale sfera privata sono sempre state caratterizzate da legittimità e trasparenza.
Si pone invece con forza l’interrogativo su come elementi attinenti ad un fascicolo riservato possano essere nelle mani di più persone ed utilizzate evidentemente per costruire un caso mediatico fondato su ricostruzioni parziali e strumentali, su allusioni e accostamenti suggestivi, su gravi omissioni che orientano una lettura fuorviante.
Non può certo sfuggire che vi sia un insieme di esposti anonimi, inspiegabilmente conosciuti ad alcuni giornali e blogger, con pubblicisti che si citano a vicenda per avvalorare le proprie tesi, tutte coordinate ad un frontale attacco politico nei miei confronti.
Per quanto mi riguarda, per il rispetto che ho dei Sardi e per l’amore che nutro per la mia terra, non posso più tacere:
-
A quarantacinque anni, dopo venticinque di attività, ho acquistato una casa di abitazione edificata circa mezzo secolo fa, che era pubblicamente in vendita da parte di un’agenzia immobiliare. Lo ho fatto, come tutti, con un atto pubblico, stipulando il contratto preliminare e poi l’atto definitivo davanti al notaio, sempre alla luce del sole, dando un acconto con i miei risparmi ed accendendo un mutuo di 30 anni, garantito da ipoteca a favore della Banca pari al doppio del valore.
-
Non è di mia proprietà invece e non ho alcuna relazione con il lotto confinante, sul quale è in corso la costruzione di altro immobile da parte di un privato imprenditore. Pertanto, la circostanza dell’edificazione allusivamente legata alla mia persona è clamorosamente falsa.
-
Riguardo alle mie proprietà in agro di Capoterra, acquistate nel 2002 e sulle quali ho investito nel tempo impegno e risparmi, rappresento che ho deciso di metterle in vendita pubblicizzandole su un sito immobiliare, al fine di poter acquistare la mia nuova abitazione così come credo faccia la maggior parte delle persone comuni; tengo a precisare di aver conosciuto l’amministratore della società promissaria acquirente solo in occasione della sottoscrizione del contratto preliminare dinanzi al notaio; l’atto definitivo non è ancora stato stipulato perché la promissaria acquirente mi ha tempestivamente e formalmente richiesto via PEC un differimento del termine di ulteriori 3 mesi, che ho ritenuto di concedere rispondendo alla stessa con posta certificata e previa comunicazione al notaio rogante, nell’ambito di una normalissima contrattazione fra parti private.
-
Con riferimento, invece, al contratto preliminare di compravendita di tre ettari di zona edificabile ed un ettaro di zona agricola sempre in agro di Capoterra, sottoscritto nel 2013, ancora una volta davanti ad un notaio, voglio sottolineare che non si è mai addivenuti alla stipula dell’atto definitivo in quanto il compianto promissario acquirente è venuto a mancare; il contratto preliminare è stato però consensualmente risolto con gli eredi, ai quali ho restituito per intero la caparra a suo tempo versata mediante rogito notarile regolarmente registrato.
Pertanto, le circostanze e le gravissime allusioni riportate dal Fatto Quotidiano sono destituite di ogni fondamento.
Certo di aver chiarito la piena trasparenza e la legittimità che hanno sempre contraddistinto le mie azioni, continuerò senza indugio ed in piena coscienza a lavorare per la nostra amata Sardegna, assumendomi come sempre l’onere di decisioni che potranno pure costarmi altri esposti anonimi, ma che ritengo adottate nel solco della via maestra, rappresentata dall’interesse pubblico, bene primario irrinunciabile.

CORONAVIRUS IN ITALIA, GIU' LE
TERAPIE INTENSIVE, SU I RICOVERI

2.407 I NUOVI POSITIVI SU 122.441
TAMPONI. POSITIVITA' ALL'1,96%

IN SARDEGNA SONO 42 I NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 3,3%

di Luca Berni
(20-9-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 2.407 i nuovi positivi su 122.441 tamponi contro i 3.838 su 263.571 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 44 contro i 26 dell'ultimo aggiornamento. I positivi sono 112.514, 1.022 in meno rispetto al giorno prima, mentre sono 3.383 i guariti o dimessi in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività sale all'1,96%, era all'1,45%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.638.516 casi (+2.407, erano +3.838), di cui 4.395.648 (+3.383, erano +3.314) guariti o dimessi, mentre sono 130.354 (+44, erano +26) i decessi. I positivi sono 112.514 (-1.022 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 3.982 (+53), mentre sono 530 (-7). I dati di alcune regioni: Lombardia 879.789 (+150, erano +348), Veneto 465.412 (+229), Campania 453.368 (+ 198), Emilia-Romagna 420.794 (+333), Liguria 111.986 (+ 43), Lazio 381.566 (+243). Sicilia 293.659 (+514, erano +538), Sardegna 74.776 (+42, erano +60; decessi 1.628 : +2, era +1). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altre 2 vittime per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.628 unità. Positività invariato (3,3%) rispetto al giorno precedente. I tamponi processati sono 1.261, i ricoverati in area medica sono 188 (-2), in isolamento sono 3.371 (-155), mentre sono 18 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Sul territorio: 11 nella Città Metropolitana di Cagliari, 1 nel sud Sardegna, 16 in provincia di Nuoro e 14 in provincia di Sassari (Foto dal web/Social) - Mappa -




CORONAVIRUS IN ITALIA, TORNANO A SALIRE I RICOVERATI IN TERAPIA INTENSIVA
3.838 NUOVI POSITIVI SU 263.571
TAMPONI. POSITIVITA' 1,45%

IN SARDEGNA SONO 60 NUOVI POSITIVI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 3,3%

di Luca Berni
(19-9-2021) Diminuiscono i tamponi e scendono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e calano anche i decessi. Nelle 24 ore sono 3.838 i nuovi positivi su 263.571 tamponi contro 4.578 su 355.933 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 26, erano 51. Il tasso di positività sale all'1,45%, era all'1,28%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.636.111 casi (+3.838, erano +4.578), di cui 4.392.265 (+3.314, erano 5.756) guariti o dimessi, mentre sono 130.310 (+26, erano 51) i decessi. I positivi sono 113.536 (+496 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 3.929 (-29, erano -31), mentre sono 530 (+11, erano -6) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 879.639 (+348, erano +765), Veneto 465.183 (+364, erano +536), Campania 453.170 (+362), Emilia-Romagna 420.461 (+343), Liguria 111.943 (+93), Lazio 381.323 (+277). Sicilia 293.145 (+538, erano +643), Sardegna 74.734 (+60, erano +55; decessi 1.626: +1, il giorno prima nessun nuovo decesso). In Sardegna, quindi, aumentano di poco i nuovi contagi, mentre si registra un nuovo decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1,625 unità.Tasso di positività sale al 3,3%, era all'1,9%, i tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 1.803, i ricoverati in area medica sono 190 (+4), in isolamento domiciliare sono 3.526 (-96), mentre sono 19 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




CORONAVIRUS IN ITALIA, CASI IN CALO MA RICOVERI IN LIEVE AUMENTO
4.578 NUOVI POSITIVI SU 355.933
TAMPONI. POSITIVITA' 1,28%
IN SARDEGNA 55 NUOVI CONTAGI,
ZERO DECESSI. POSITIVITA' 1,9%


di Luca Berni
(18-9-2021) Aumentano i tamponi e salgono, di poco, i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre diminuiscono i morti. Nelle 24 ore sono 4.578 nuovi positivi su 355.933 tamponi contro 4.552 su 284.579 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 51 contro i 66 dell'ultimo aggiornamento. Positività scende all'1,28%, rispetto all'1,6% del giorno prima.I ricoverati in area medica sono 3.958, 31 in meno rispetto al giorno prima, mentre sono 519 i pazienti in terapia intensiva, 6 in meno rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.632.275 casi (+4.578, erano +4.552), di cui 4.388.951 (+5.756, erano +6.549) guariti o dimessi, mentre sono 130.284 (+51, erano +66) morti. I positivi sono 113.040 (-1.231 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 3.958 (-31, erano -29), mentre sono 519 (-6, erano -6) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 879.291 (+765, erano +360), Veneto 464.819 (+536, erano +463), Campania 452.808 (+337), Emilia-Romagna 420.118 (+403), Liguria 111.850 (+75), Lazio 381.046 (+376). Sicilia 292.607 (+643, erano +602), Sardegna 74.674 (+55, erano +84: decessi 1.625: nessun nuovo decesso erano +2). In Sardegna quindi diminuiscono i nuovi contagi mentre non si registrano decessi. I tamponi processati sono 2.822, positività sale all'1,9%, era all'1,2%, i ricoverati in area medica sono 186 (-2), in isolamento domiciliare sono 3.622 (-179), mentre sono 20 (+2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




SARDEGNA, DOPO 4 GIORNI RISOLTO L'ISOLAMENTO: RIPARTE LA TRATTA CAGLIARI - CIVITAVECCHIA
GRAZIE AL VETTORE GRIMALDI SI TORNERA' A VIAGGIARE DAL 23 SETTEMBRE E PER 6 MESI

di
Lello Leo Cortes
(17-9-2021) Dal 23 settembre la Sardegna sarà nuovamente meno isolata. Dopo l'abbandono da parte di Tirrenia il Ministero delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili ha affidato a Grimaldi (
foto dal web/Social) il percorso Cagliari-Arbatax-Civitavecchia. E' una bella notizia che consentirà ai sardi e non di attraversare il Tirreno e di arrivare "in continente". Per il momento il Mism ha deciso questa soluzione per un periodo di sei mesi in attesa che vengano nuovamente espletate le gare per un nuovo bando che durerà 5 anni. L'accordo, che scatterà dal 23 settembre, prevede le seguenti corse con gli orari indicati: da Civitavecchia - Cagliari ogni martedi, giovedi e sabato alle 20; da Cagliari a Civitavecchia ogni lunedi, mercoledi e venerdi alle 20. L'itinerari prevede anche: dal porto di Arbatax ogni martedi e giovedi (alle 2 di notte) per Civitavecchia e il mercoledi e la domenica (alle 6) in direzione Cagliari. Chiuso, quindi, il capitolo dell'interruzione della compagnia che fa capo a Onorato che aveva, come è noto, staccato la spina mettendo in difficoltà i passeggeri in transito da Cagliari a Civitavecchia e viceversa via mare. La decisione non era stata accolta favorevolmente dai turisti, ma sosprattutto dai sardi e le sue istituzioni, in un periodo nel quale è maggiore il flusso turistico. I vertici della Tirrenia avevano sostenuto l'abbandono della tratta dicendo che le entrate non superavano le perdite e avevano cancellato la tratta a partire dal 13 settembre lasciando la Sardegna praticamente più isolata del solito. Adesso la decisione tampone del Mism ma è chiaro che bisognerà lavorare da subito per risolvere l'annoso problema della continuità territoriale. Soddisfazione per la società partenopea che metterà a disposizione la nave Catania per il trasporto di passeggeri (fino a 955 persone) e merci. Molti i serevizi a bordo come ristorante, negozi, area video games, servizio bar h24 e self-service.



CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO I
RICOVERI: ORDINARI (-29),INTENSIVE (-6)

4.552 NUOVI POSITIVI SU 284.579
TAMPONI. POSITIVITA' ALL'1,6%
IN SARDEGNA 84 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 1,2%

di Luca Berni
(17-9-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia. Diminuiscono, di poco, anche i decessi. Nelle 24 ore sono 4.552 nuovi positivi su 284.579 tamponi contro i 5.117 su 306.267 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 66 contro i 67 del giorno precedente. Positività scende all'1,6% (-0,1% rispetto al giorno precedente), mentre i guariti sono 6.549; scendono i ricoveri: terapie intensive -29, mentre in area medica -6. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.627.699 casi (+4.552, erano +5.117), di cui 4.383.195 (+6.549, erano +7.193) guariti o dimessi, mentre sono 130.233 (+66, erano +67) i decessi. I positivi sono 114.271 (-2.071 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 3.989 (-29, erano -110), mentre sono 525 (-6, erano -9) i malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 878.526 (+360, erano +573), Veneto 464.283 (+463), Campania 452.471 (+477), Emilia-Romagna 419.717 (+473), Liguria 111.775 (+97), Lazio 380.670 (+368), Sicilia 291.964 (+602, erano +878), Sardegna 74.619 (+84, erano +107; decessi: 1.625: +2, erano +5). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale complessivo, dall'inizio della pandemia, di 1.625 unità, positività scende all'1,2%, era all'1,4%. I tamponi processati sono 6.778, i ricoverati in area medica sono 188 (+2), in isolamento 3.801 (-180), mentre sono 18 (-3) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -





SUPER GREEN PASS DAL 15 OTTOBRE,
SOSPENSIONI E MULTE FINO A 1.500 EURO

CERTIFICATO VERDE OBBLIGATORIO PER
TUTTI I LAVORATORI PUBBLICI E PRIVATI (ANCHE COLF E BADANTI)

TAMPONI CALMIERATI: 15 EURO PER GLI ADULTI E 8 PER I MINORENNI

di Paolo Pailla
(16-9-2021) Via libera del Consiglio dei ministri al nuovo decreto legge che estende il Green pass a tutti i luoghi di lavoro dal 15 ottobre al 31 dicembre. Quindi per tutti i lavoratori (compresi autonomi, colf, baby sitter, badanti), qualcosa come 23 milioni di persone, pubblici e privati. Al riguardo c'è una novità e riguarda la sospensione dal lavoro senza stipendio per il pubblico, con la conservazione del rapporto di lavoro, dopo 5 giorni senza certificato, mentre per il privato la sospensione scatterà dopo un giorno. Un'altra novità riguarda il Green pass che è valido subito, non dopo 15 giorni dalla prima dose. Prima era necessario attendere 15 giorni dalla prima dose di vaccino, adesso la normativa cancella l'attesa e la certificazione verde ha subito la sua validità. Cambia la durata dei tamponi in base al quale si rilascia il Green pass. Quello antigenico rapido con esito negativo ha sempre una validità di 48 ore dall'esecuzione del test, mentre per il test molecolare, sempre con esito negativo, ha una valità di 72 ore. Il prezzo dei tamponi saranno calmierati. Il testo del decreto impone alle farmacie, che se non accettano rischiano la chiusuraa fino a 30 giorni, di adeguare il prezzo dei tamponi. Sarà gratis per chi non può fare il vaccino, 15 euro per i maggiorenni e 8 per i minorenni; tutto questo fino al 31 dicembre. Per chi elude i controlli, ma anche per i datori di lavoro, sono previste sanzioni che vanno da 600 a 1.500 euro (
foto dal web/Social).


CORONAVIRUS IN ITALIA, DEGENZE IN
CALO PER IL TERZO GIORNO CONSECUTIVO

5.117 NUOVI POSITIVI SU 306.267 TAMPONI. POSITIVITA' 1,6%
IN SARDEGNA 107 NUOVI CONTAGI,
5 VITTIME. POSITIVITA' 1,4%

di Luca Berni
(16-9-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia. Calano i morti. Nelle 24 ore sono 5.117 nuovi positivi su 306.267 tamponi contro 4.830 su 317.666 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 67 contro i 73 dell'ultimo aggiornamento. I positivi sono 116.342, 2.145 in meno rispetto al giorno prima, mentre sono 7.193 i guariti o dimessi in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Tasso di positività sale all'1,67%, era all'1,52%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.623.155 casi (+5.117, erano +4.830), di cui 4.376.646 (+7.193, erano +8.606) guariti o dimessi, mentre sono 130.167 (+67, erano +73) i decessi. I positivi sono 116.342 (-2.145 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 4.018 (-110, erano -37), mentre sono 531 (-9, erano -14) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 878.166 (+573, erano +628), Veneto 463.820 (+613, erano +525), Campania 451.994 (+475), Emilia-Romagna 419.249 (+364), Liguria 111.678 (+93), Lazio 380.302 (+314). Sicilia 291.362 (+878, erano +471), Sardegna 74.535 (+107, erano +104; decessi 1.623:+5, erano +3). In Sardegna, quindi, aumentano, di poco, i nuovi contagi mentre si registrano altre 5 vittime per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.623 decessi. Tasso di positività all’1,4%. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 7.325, i ricoverati in area medica sono 186 (-8), in isolamento domiciliare sono 3.981 (-165), mentre sono 21(-3) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -







SU FACEBOOK IL COMMIATO DI SEMPLICI DOPO L'ESONERO DAL CAGLIARI
E' STATO L'EROE DELLA SALVEZZA: NO ALLA SECONDA OCCASIONE
"PER ME GRANDE PRIVILEGIO RAPPRESENTARE QUESTI COLORI E QUESTA TERRA"

di Gigi Sartori
(15-9-2021) Uno arriva e l'altro parte. Leonardo Semplici dopo l'esonero dal Cagliari non sbatte la porta e non polemizza sulla decisione della società anche se è evidente l'amarezza di una scelta che non condivide soprattutto perchè messa in atto dopo 3 partite e con una squadra ancora in via di definizione per assenze e infortuni. Lui parte dispiaciuto ma sempre battagliero nelle sue convinzioni. Nel suo post di commiato su Facebook non giudica la scelta dei vertici della società ma avrebbe voluto proseguire "il lavoro con la mia squadra" e invece l'interruzione, dopo appena 3 partite, ha dell'assurdo perchè non è stato mai in grado " di allenare la rosa al completo neanche una volta". Frasi che denotano un grande attaccamento alla squadra, rispetto verso la Società e grande amore per la città di Cagliari sempre disponibile e collaborativo nei suoi confronti. Però lui, l'eroe di diversi mesi fa, ha fatto le valigie e parte. Vedere alcune foto della sua partenza fanno tenerezza e stridono rispetto ad altre immagini di giugno quando il Cagliari riuscì, dopo una rimonta impossibile, a restare in serie A dopo un piglio d'orgoglio e di grande impegno che permisero alla compagine rossoblù di non andare in serie B. Allora Semplici fu indicato l'eroe di questa impresa e solitamente gli "eroi" non si liquidano in questo modo. Cosa sia successo effettivamente non è dato saperlo. Dopo la sconfitta del Cagliari in casa contro il Genoa (3-2), Giulini aveva dichiarato "piena fiducia " nei confronti dell'allenatore ma già pensava di liquidarlo. Dispiace che questi rapporti siano finiti in questo modo, forse Semplici avrebbe gradito un'altra occasione non fosse altro perchè è stato l'eroe della salvezza del Cagliari. La società, invece, ha preso subito le distanze e ha puntato tutto su Mazzarri che arriva al Cagliari sbandierando il suo curriculum, lodevole e importante. E' bravo. Adesso però dovrà dimostrare sul campo di dare quella svolta che Semplici non è riuscito a dare in avvio di campionato. Il nuovo allenatore è già avvantaggiato grazie, dice ancora l'ex tecnico, "agli innesti appena arrivati" e il suo augurio è di una "stagione ricca di soddisfazioni". Semplici chiude il suo commiato su Fb con un "forza casteddu", quella forza che non è mai mancato dai tantissimi tifosi i quali, adesso sui social, lo ringraziano e gli dicono "grazie" per il grande affetto che ha dimostrato, fino alla fine, nei confronti della squadra rossoblù.
Ecco il testo dell'ex allenatore Leonardo Semplici (foto dal web/Social) su FB
"È stato per me un grande privilegio rappresentare questi colori e questa terra, grande come il dispiacere di non aver avuto la possibilità di proseguire il lavoro con la mia squadra. Sono abituato ad essere giudicato per i risultati ma in questo caso non ho avuto modo di allenare la rosa al completo neanche una volta.
Sono convinto che con gli innesti appena arrivati, il Cagliari abbia davanti una stagione ricca di soddisfazioni.
Quanto a me, rimango con l’orgoglio di aver ottenuto, con i miei ragazzi, un risultato storico e l’amore indelebile per questa terra.
Forza Casteddu! "





CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO
RICOVERI (-37) E TERAPIE INTENSIVE (-14)

4.830 NUOVI POSITIVI SU 317.666
TAMPONI. POSITIVITA' 1,52

IN SARDEGNA SONO 104 NUOVI CONTAGI
SU 27.876 TAMPONI, 3 VITTIME


di Luca Berni
(15-9-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre aumentano i decessi. Nelle 24 ore sono 4.830 nuovi positivi su 317.666 tamponi contro i 4.021 su 318.593 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 73 contro i 72 dell'ultimo aggiornamento. I positivi sono 118.487, 3.853 in meno rispetto al giorno prima, mentre sono 8.606 guariti o dimessi in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Tasso di positività sale all'1,52%, era all'1,26%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono 4.618.040 casi (+4.830, erano +4.028), di cui 4.369.453 (+8.606, erano +7.501) i guariti o dimessi, mentre sono 130.100 (+73, erano +72) i decessi. I positivi sono 118.487 (-3.853 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 4.128 (-37, erano -35), mentre sono 540 (-14, erano -9) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 877.593 (+628, erano +435), Veneto 463.207 (+525, erano +427), Campania 451.519 (+394), Emilia-Romagna 418.885 (+324), Liguria 111.585 (+117), Lazio 379.988 (+371). Sicilia 290.484 (+471, erano +684), Sardegna 74.428 (+104, erano +68; decessi 1.618: +3, erano +4). In Sardegna, quindi, aumentano i nuovi contagi, mentre si registrano 3 nuovi decessi per un totale di 1.618 unità. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 27.876, i ricoverati in area medica sono 194 (-7), in isolamento sono 4.146 (-301), mentre sono 24 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -


CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO
I RICOVERI, BOOM DI GUARITI

4.021 NUOVI POSITIVI SU 318.593
TAMPONI. POSITIVITA' 1,26%

IN SARDEGNA 68 NUOVI CONTAGI,
4 VITTIME. POSITIVITA' 2%


di Luca Berni
(14-9-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia. Salgono anche i decessi. Nelle 24 ore sono 4.021 nuovi positivi su 318.593 tamponi contro 2.800 su 120.045 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 72 contro i 36 del giorno prima. I positivi sono 122.340, 3.564 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 7.501 i guariti o dimessi in più rispetto al giorno prima. Tasso di positività scende all'1,26% contro i 2,33% del giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti o morti, 4.613.214 casi (+4.021, erano +2.800), di cui 4.360.847 (+7.501, erano +4.186) guariti o dimessi, mentre sono 130.027 (+72, erano +36) i decessi. I positivi sono 122.340 (-3.564 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 4.165 (-35, erano +87), mentre sono 554 (-9, erano +4) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 876.965 (+435, erano +220), Veneto 462.682 (+427), Campania 451.125 (+301), Emilia-Romagna 418.565 (+314), Liguria 111.468 (+98), Lazio 379.617 (+326). Sicilia 290.013 (+684, erano +618), Sardegna 74.324 (+68, erano +96; decessi 1.615: +4, erano +1). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano ancora 4 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.615 unità, i tamponi, molecolari e antigenici, sono 3.408, tasso di positività scende al 2% ( era al 5,3%). I ricoverati in area medica sono 201 (-12), in isolamento domiciliare sono 4.447 (-388), mentre sono 23 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




IN PIENA STAGIONE TURISTICA, LA TIRRENIA SOPPRIME LE CORSE CON LA SARDEGNA
DOPO 70 ANNI L'ISOLA SARA' COMPLETAMENTE ISOLATA VIA MARE
VERSO L'AFFIDAMENTO DIRETTO:
IN PISTA GRIMALDI E GNV


di Lello Leo Cortes
(13-9-2021) La nave Cagliari-Civitavecchia non funzionerà. Era la tratta più gettonata e più frequentata per i sardi (ma anche per chi voleva arrivare nell'isola) che volevano saltare il mare per approdare "nel continente" e dopo 70 anni si chiude e la nave Tirrenia (del gruppo Onorato) sparisce dal radar per i sardi. Alla faccia della continuità territoriale. Cosa sia successo effettivamente, poco o nulla si sa. Per il momento si ha la versione della compagnia che gestisce la Tirrenia che dice che "i costi superano i ricavi", un autentico giallo che è difficile da interpretare. Chiude i battenti, dal 13 settembre, in pieno boom turistico, quando c'è ancora molta gente che arriva in Sardegna, col pienone anche di chi ha finito le vacanze e rientra nelle altre regioni italiane. I vertici della compagnia dicono che non ci sono molti passeggeri nelle navi, e quindi la tratta potrebbe essere cancellata, invece numerose sono ancora le persone che riempiono la nave. Quindi ci sarebbe ancora un ricavo superiore "alle perdite". Questo comunque, per la Tirrenia, è marginale anche se incomprensibile in pieno flusso turistico. Allora i problemi da ricercare sono altri, che poco o nulla hanno a che fare col servizio pubblico che è importante, anzì fondamentale e vitale per la Sardegna che non può avere una continuità territoriale con la terraferma italiana. E l'interruzione del servizio è un atto gravissimo che non può essere messo in pratica da un giorno all'altro senza rimedi e senza una sostituzione. Che fare? La palla passa alla politica. A quella regionale che deve dare subito un segnale forte per risolvere in tempi brevissimi questa situazione e a quella nazionale che ancora non ha dato direttive precise per favorire effettivamente l'annoso problema della continuità territoriale. La Sardegna non può rimanere isolata. Si faccia qualcosa e si adotti subito una procedura d'urgenza per collegare nuovamente l'isola al resto d'Italia e in modo particolare il collegamento Cagliari-Civitavecchia. Ci sono altre compagnie che servono la Sardegna: Grimaldi (Porto Torres e Olbia verso Napoli e Civitavecchia) o Gnv (Olbia e Civitavecchia). Si faccia subito qualcosa in attesa di perfezionare le carte e ripristinare il collegamento (
Foto dal web/Social nave Tirrenia)



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI E
TERAPIE INTENSIVE TORNANO A SALIRE

2.800 I NUOVI POSITIVI SU 120.045
TAMPONI. POSITIVITA' 2,33%

IN SARDEGNA 96 NUOVI CONTAGI,
1 VITTIMA. POSITIVITA' 5,3%

di Luca Berni
(13-9-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia. Salgono i morti. Nelle 24 ore sono 2.800 i nuovi positivi su 120.045 tamponi contro i 4.664 su 267.358 tamponi. Sale il numero dei decessi: 36 contro i 34 del giorno prima. I positivi sono 125.904, 1.430 in meno rispetto al giorno precedente, mentre sono 4.186 i guariti o dimessi in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività sale al 2,33%, era all'1,74% del giorno prima. Complessivamente, dall'inizio dellapandemia, sono, con guariti e morti, 4.609.205 casi (+2.800, erano 4.664), di cui 4.353.346 (+4.186, erano +4.922) guariti o dimessi, mentre sono 129.955 (+36, erano +34) i decessi. I positivi sono 125.904 (-1.430 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 4.200 (+87, erano -4), mentre sono 563 (+4, erano +12) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 876.530 (+220, erano +449), Veneto 462.255 (+291), Campania 450.824 (+151), Emilia-Romagna 418.257 (+470), Liguria 111.370 (+65), Lazio 379.291 (+271). Sicilia 289.329 (+618, erano +885), Sardegna 74.256 (+96, erano +76; decessi 1.611: +1, erano +3). Aumentano, quindi, i nuovi casi di contagi, mentre si registra 1 decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.611 unità. Il tasso di positività sale al 5,3%, era al 3,2%, i tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 1.801, i ricoverati in area medica sono 213 (+5), in isolamento sono 4.835 (+172), mentre sono 24 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -


CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO
ANCORA I RICOVERI E I DECESSI

4.664 NUOVI POSITIVI SU 267.358
TAMPONI. POSITIVITA' all'1,7%

IN SARDEGNA SONO 76 NUOVI CONTAGI,
3 VITTIME. POSITIVITA' 3,5%


di Luca Berni
(12-9-2021) Calano i tamponi e scendono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e diminuiscono, anche, i morti. Nelle 24 ore sono 4.664 i nuovi positivi su 267.358 tamponi contro i 5.193 su 333.741 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 57 contro i 57 dell'ultimo aggiornamento. Positività all'1,7%, era all'1,5%. I positivi sono 127.334, con un calo di 292 casi, mentre sono 4.349.160 i guariti o dimessi, con un incremento di 4.922 rispetto al giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.606.413 casi (+4.664, erano +5.193), di cui 4.349.160 (+4.922, erano 5.997) guariti o dimessi, mentre sono 129.919 (+34, erano +57) i decessi. I positivi sono 127.334 (-292 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 4.113 (-4), mentre sono 559(+12 rispetto al giorno precedente) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 876.310 (+ 449, erano +596),Veneto 461.964 (+465, erano +506), Campania 450.673 (+ 371, erano +449), Emilia-Romagna 417.795 (+453, erano +499), Lazio 379.020 (+ 323, erano +362). Sicilia 288.711 (+ 885 , erano +770), Sardegna 74.160 (+76, erano +114; decessi 1.613 : +3, erano +2). I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 2.142, il tasso di positività sale al 3,5% (era al 3,2%), i ricoverati in area medica sono 208 (-12), in isolamento 5.007(-184), mentre sono 25 (+1) i pazienti nei reparti di terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -


CORONAVIRUS IN ITALIA, IN LEGGERO
CALO IL NUMERO DEI DECESSI

5.193 NUOVI POSITIVI SU 333.741
TAMPONI. POSITIVITA' 1,6%

IN SARDEGNA 114 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 3,2%


di Luca Berni
(11-9-2021) Aumentano i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia. Scendono anche i decessi. Nelle 24 ore sono 5.193 i nuovi positivi su 333.741 tamponi contro i 5.621 su 286.028 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 57 contro i 62 del giorno prima. Tasso di positività scende all'1,6% rispetto al 2% dell'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.601.749 casi (+5.193, erano +5.621), di cui 4.344.238 (+5.997, erano +6.984) guariti o dimessi, mentre sono 129.885 (+57, erano +62) i decessi. I positivi sono 127.626 (-863 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 4.117 (-47, erano -66), mentre sono 547 (-1 rispetto a giorno precedente) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 875.861 (+596, erano +594), Veneto 461.499 (+596, erano +530), Campania 450.302 (+ 449, erano +359), Emilia-Romagna 416.981 (+ 499, erano +617), Liguria 111.208 (+98, erano +131), Lazio 378.697 (+ 362, erano +346). Sicilia 287.826 (+770, erano +973), Sardegna 74.084 (+ 114, erano +156; decessi 1.610: +2, era +1). In Sardegna, quindi calano ancora i nuovi contagi, mentre si registrano ancora 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.610 unità. Il tasso di positività sale a 3,2%, era al 3%, i tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 3.515, i ricoverati in area medica sono 220 (dato invariato), in isolamento sono 5.191 (-96), mentre sono 24 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -

ZONA GIALLA IN SICILIA, RT NAZIONALE
SCENDE A 0,92, MA I RICOVERI AUMENTANO

LA SARDEGNA RESTA IN ZONA BIANCA ANCHE PER LA PROSSIMA SETTIMANA

di Marina Sitzia
(10-9-2021) La Sardegna beffa ancora una volta la zona gialla. Anche questa settimana l'isola ha numeri inferiori alla soglia in area medica e questo dato è un punto a suo favore per non affiancare la Sicilia, l'unica regione italiana per la seconda settimana in zona gialla. La Sardegna quindi resta bianca. I parametri consentono di mettere al sicuro anche la Calabria, altra regione che era in bilico per il salto di colore. La Sardegna è scesa al 73,4 come incidenza, i ricoveri nei reparti di terapia intensiva sono calati al 12% (erano al 14%) ma sempre sopra la soglia critica del 10%. L'unico dato, invece, a favore dell'isola è quello sui ricoverati in area medica, con una percentuale bloccata al 14%, un punto sotto la soglia critica fissata al 15%. L'incidenza più alta, secondo la bozza del monitoraggio della Cabina di regia, si sono registrate in Sicilia, Calabria e Provincia autonoma di Bolzano: in Sicilia è pari a 148,7 casi per 100 mila abitanti, in Calabria 92,1 e nella PA di Bolzano 91,4. Nel gruppo c'era anche la Sardegna che la scorsa settimana registrava 117,4 e che questa settimana è scesa al valore di 73,4. A livello nazionale il quadro epidemiologico continua a scendere (periodo 18-31 agosto) ed è pari a 0,92, la settimana scorsa aveva un valore di 0,97. Scende anche a livello di incidenza dei casi ogni 100 mila abitanti che passa da 74 a 64 di quest'ultima settimana ( 3 - 9 settembre) (
Foto dal web/Social).




CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO
RICOVERI (-66) E TERAPIE INTENSIVE (-10)
5.621 NUOVI POSITIVI SU 286.028
TAMPONI. POSITIVITA' AL 2%

IN SARDEGNA SONO 156 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 3%

di Luca Berni
(10-9-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre aumentano i decessi. Nelle 24 ore sono 5.621 i nuovi positivi su 286.028 tamponi contro 5.522 su 291.468 tamponi processati del giorno prima. Cresce il numero dei decessi: 62 contro i 59 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività sale al 2% rispetto all'1,9 del giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.596.558 casi (+5.621, erano +5.522), di cui 4.338.241 (+6.984, erano +7.122) guariti o dimessi, mentre sono 129.828 (+62, erano 59) i decessi.I positivi sono 128.489 (-1.429 rispetto all'ultimo aggiornamento), i ricoverati sono 4.164 (-66, erano -5), mentre sono 548 (-10, erano -6) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 875.265 (+594, erano +663), Veneto 460.903 (+618, erano +530), Campania 449.853 (+359), Emilia-Romagna 416.844 (+617), Liguria 111.110 (+131), Lazio 378.335 (+346). Sicilia 287.056 (+973, erano +929), Sardegna 73.970 (+156, erano +147; decessi 1.608: +1, erano +3). Aumentano di poco, in Sardegna, i nuovi contagi mentre si registra un solo decesso per un totale di 1.608 dall'inizio della pandemia. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 5.008, positività sale al 3% (era al 2%), i ricoveri in area medica sono 220 (-7), in isolamento sono 5.287 (-157), mentre sono sempre 25, dato invariato, i pazienti in terapie intensive (Foto dal web/Social) - Mappa -

ARRIVA IL VORTICE CICLONICO, FORTE
ONDATA DI MALTEMPO IN SARDEGNA

SCATTA L'ALLERTA GIALLA:
TEMPORALI E VENTI FORTI

QUANTITA' D'ACQUA ELEVATA,
TEMPERATURE GIU' DI 3 GRADI


di Sonia Thery
(9-9-2021) E' la prima allerta meteo che si presenta, come dire che l'estate se ne sta andando, con forti temporali che metteranno a dura prova il sud Italia ad iniziare dalla Sardegna. L'isola avrà il battesimo di questa forte ondata di maltempo che avrà il picco venerdi 10 settembre con accumuli di pioggia elevati e venti forti. E' scattata l'allerta gialla e queste previsioni sono state già diffuse dalla Proteione civile regionale. Si attende quindi il passaggio di questo vortice ciclonico che stazionerà in modo particolare nella Sardegna occidentale e meridionale per poi transitare, da sabato 11 settembre, in Sicilia. E sarà un passaggio che sferzerà l'isola con temporali forti, isolati e sparsi. La quantità di acqua potrebbe essere elevata soprattutto nell'iglesiente, nel campidano, nel nord est e in Gallura. Le temperature caleranno almeno di 2/3 gradi (
Foto dal web/Social).






CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
E TERAPIE INTENSIVE IN CALO

5.522 NUOVI POSITIVI SU 291.468
TAMPONI. POSITIVITA' 1,89%

IN SARDEGNA SONO 147 NUOVI
CONTAGI, 3 VITTIME. POSITIVITA'2%


di Luca Berni
(9-9-2021) Diminuiscono i tamponi e scendono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni)in Italia e calano, anche, i decessi. Nelle 24 ore sono 5.522 i nuovi positivi su 291.468 tamponi contro i 5.923 su 301.980 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei morti: 59 contro i 69 dell'ultimo aggiornamento. I positivi sono 129.918, 1.663 in meno rispetto al giorno prima, mentre sono 7.122 guariti o dimessi in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività scende all'1,89%, era all'1,96%. E' sempre la Sicilia la regione più colpita con 929 nuovi positivi, poi la Lombardia (663) e il Veneto (530). Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.590.941 casi (+5.522, erano +5923), di cui 4.441.257 (+7.122, erano +8.058) guariti o dimessi, mentre sono 129.766 (+59, erano +69) i decessi. I positivi sono 129.918 (-1.663 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 4.230 (-5, erano -72), mentre sono 558 (-6, erano +1) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 874.671 (+663,erano +655), Veneto 460.285 (+530, erano +705), Campania 449.494 (+410), Emilia-Romagna 416.228 (+449), Liguria 110.979 (+165), Lazio 377.989 (+310). Sicilia 286.083 (+929, erano +877), Sardegna 73.814 (+147, erano +218; decessi 1.607: +3, erano +2). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano 3 nuovi decessi per un totale di 1.607 dall'inizio della pandemia. Tasso di positività sale al 2%, era all'1,7%. Tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 7.323, ricoveri in area medica sono 227 (+1), in isolamento 5.444 (-292), mentre sono 25 (-3) i pazienti nei reparti di terapia intensiva. Sul territorio: Sul territorio: 41 nella Città Metropolitana di Cagliari, 34 nel Sud Sardegna, 7 nell’Oristanese, 40 in quella di Nuoro, 25 in provincia di Sassari (Foto dal web/Social) - Mappa -




MOLTI MEDICI NON SI VACCINANO,
OSPEDALI E CASE DI CURA NEL CAOS

IN LOMBARDIA SOSPESI 120
MEDICI E 300 INFERMIERI

IN SARDEGNA 173 OPERATORI SOCIO
SANITARI SI RIVOLGONO AL TAR


di Carla Peis
(8-9-2021) Si rischia un autentico stop sanitario negli ospedali e nelle case di cura in Italia, perchè sono sempre più numerosi i medici e operatori sanitari che non si vaccinano. In Lombardia, ad esempio, il problema sta diventando molto serio perchè in questa regione sono state inviate lettere di sospensione a 120 medici e a oltre 300 infermieri, ma sono previsti stessi provvedimenti per molti altri, basti pensare che sarebbero quasi 3 mila gli operatori sanitari non vaccinati contro il covid 19. Sono in maggioranza medici, ma anche infermieri e l'altro terzo vari professionisti come fisioterapisti, veterinari e tecnici di laboratorio. Altri numeri, sempre riferiti alla Lombardia: la sanità lombarda ha individuato un elenco di 17 mila professionisti non vaccinati su un totale di 100 mila operatori sanitari e questa. Per queste persone sono state già inviate lettere di avvertimento per vaccinarsi, poi se gli interessati non si dovessero vaccinare scatterà una seconda lettera che farà aprire, in autonomatico, un fascicolo sanzionatorio prima della sospensione. Molti medici non hanno risposto a nessuna lettera e pochissimi stanno ancora lavorando negli ospedali, ma ancora per poco perchè le disposizioni governative sono chiare e devono essere rispettate. Chi viene sospeso dal lavoro non avrà lo stipendio con le conseguenze dirette (blocco ai livelli superiori e mobilità interna). Molti hanno fatto ricorso contro l'obbligo di vaccinazione come in Sardegna dove 173 operatori socio-sanitari hanno contestato l'obbligo di vaccinazione. Sono medici, infermieri e operatori socio-sanitari e impiegati sardi ma anche altre professionalità, come farmacisti e veterinari, che non intendono vaccinarsi e hanno messo nero su bianco il loro dissenso rivolgendosi al Tar. Sono convinti della loro azione. Se ne saprà di più il 14 settembre, data dell'udienza della pratica (
Foto dal web/Social)




CORONAVIRUS IN ITALIA, ANCORA
IN CALO RICOVERI E CASI

5.923 NUOVI POSITIVI SU 301.980
TAMPONI. POSITIVITA' ALL'1,96%

IN SARDEGNA SONO 218 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 1,7%

di Luca Berni
(8-9-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono, anche, i decessi. Nelle 24 ore sono 5.923 i nuovi positivi su 301.980 tamponi contro 4.720 su 318.865 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi:69 contro i 71 del giorno prima. I positivi sono 131.581, 2.206 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 8.058 i guariti o dimessi in più rispetto al giorno prima. Positività sale all'1,96% contro l'1,48% del giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.585.423 casi (+5.923, erano +4.720), di cui 4.324.135 (+8.058, erano +6.877) i guariti o dimessi, mentre sono 129.707 (+69, erano +71) i decessi. I positivi sono 131.581 (-2.206 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 4.235 (-72, erano +5), mentre sono 564 (+1, erano -7) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 874.008 (+655, erano +510), Veneto 459.755 (+705), Campania 449.084 (+634), Emilia-Romagna 415.783 (+337), Liguria 110.814 (+134). Lazio 377.679 (+372). Sicilia 285.154 (+877, erano +875), Sardegna 73.667 (+218, erano +99; decessi 1.604: +2, erano +3). In Sardegna, quindi, salgono i nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale di 1.604 unità. Tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 12.730, i ricoverati in area medica sono 226 (-6), in isolamento sono 5.736 (-293), mentre sono 20 (-2) i pazienti in terapia intensiva. Positività sale all'1,7%, era all'1,2%. (Foto dal web/Social) - Mappa -







VIETNAM, L'ACCUSA E' PESANTE: DIFFUSIONE
DI MALATTIE INFETTIVE PERICOLOSE

HA INFRANTO LE REGOLE DI QUARANTENA:
28ENNE CONDANNATO A 5 ANNI DI CARCERE
PER AVER CONTAGIATO 8 PERSONE


di Peter Moore
(7-9-2021) La notizia ha dell'incredibile ma tutto può succedere in Vietnam (
foto dal web/Social) dove un positivo al covid viola la quarantena e contagia 8 persone, uno dei quali muore. Individuato é stato subito condannato a 5 anni di carcere. E' successo nella provincia di Ca Mau a luglio scorso e, secondo il sito web del tribunale provinciale del popolo, è stato accusato di aver violato il regolamento di quarantena domiciliare che prevedeva 21 giorni. Il ragazzo, risultato positivo, invece di starsene in quarantena e rispettare le rigide leggi in vigore nel Paese, avrebbe viaggiato, secondo il dossier del tribunale, dalla provincia di Ho Chi Minh City a quello di Ca Mau che aveva un tasso inferiore rispetto alla prima provincia. Poco importa per i dati sotto controllo dei contagiati, perchè è stato significativo il comportamento, ritenuto criminale, del giovane che non ha rispettato le leggi e le disposizioni in un Paese nel quale, grazie a test di massa mirati, ha attuato rigide restrizioni e una rigorosa quarantena, una strategia, definita "zero covid", che ha portato a significativi risultati. Altri 2 casi hanno portato a condanne simili e questo sta a significare che chi è in quarantena, in base al tracciamento, non può evitare la rigorosa restrizione. La situazione pandemica in Vietnam è preoccupante soprattutto a causa della micidiale variante Delta che ha fatto crescere la curva dei contagi con 535 mila casi positivi e 13.385 morti dall'inizio della pandemia. La città di Ho Chi Minh City, che ha oltre 9 milioni di abitanti, è da quasi un mese in lockdown e tutto dovrebbe riaprire dal 15 settembre. La campagna vaccinale in Vietnam va molto a rilento e solo il 3% dei 98 milioni di persone è stato vaccinato.


CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO
LA CURVA DEI CONTAGI E DEI RICOVERI

4.720 NUOVI POSITIVI SU 318.865
TAMPONI. POSITIVITA' 1,48%

IN SARDEGNA SONO 99 NUOVI CONTAGI,
3 VITTIME. POSITIVITA'1,2%


di Luca Berni
(7-9-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono, anche, i decessi. Nelle 24 ore sono 4.720 nuovi positivi su 318.865 tamponi contro i 3.361 su 134.393 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 71, contro i 52 dell'ultimo aggiornamento. I positivi sono 133.787, 2.233 in meno rispetto al giorno prima, mentre i guariti o dimessi sono 6.877 in più rispetto al giorno precedente. Positività scende all'1,48%, era al 2,5%. La Sicilia è la regione più colpita con 875 casi, poi il Veneto con 583 e la Lombardia con 510. Triste primato dei decessi ancora in Sicilia (29), poi la Campania(7) e Lazio (5). Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.579.502 casi (+4.720, erano +3.361), di cui 4.316.077 (+6.877, erano +3.977) guariti o dimessi, mentre sono 129.638 (+71, erano +52) i decessi. I positivi sono 133.787 ( -2.233 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 4.308 (+5, erano +86), mentre sono 563 (-7, erano -2) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 873.353 (+510, erano +177), Veneto 459.050 (+583), Campania 448.450 (+311), Emilia-Romagna 415.448 (+396), Liguria 110.680 (+107). Sicilia 284.277 (+875, erano +943), Sardegna 73.449 (+99, erano +123; decessi 1.602: +3, erano +3). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altre 3 vittime per un totale di 1.602 unità. Positività scende all'1,2% (era al 6,6%). I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 8.125, i ricoverati in area medica sono 232(-3), in isolamento 6.029 (-276), mentre sono 30 (+2) i malati in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -



CON LA PANDEMIA CALATA LA
SPERANZA DI VITA DI 1,2 ANNI

ISTAT: LOMBARDIA E L'EMILIA
LE REGIONI PIU' COLPITE

A BERGAMO ANCHE 4,5 ANNI, SIENA
INVECE SENZA PEGGIORAMENTI


di Luigi Petrelli
(6-9-2021) La crescita della speranza di vita degli italiani non è uguale nelle regioni italiane. In senso generale rispetto al 2019 si registra una contrazione pari a 1,2 anni. Nel 2020, l’indicatore si attesta a 82 anni (79,7 anni per gli uomini e 84,4 per le donne). E' quanto afferma l'I
stat che ha pubblicato i dati nell'aggiornamento annuale del sistema di indicatori del Benessere equo e sostenibile dei territori, situazioni emerse nel 2020 con la pandemia da coronavirus e con l'aumentato rischio di mortalità. Contrazioni peggiori si hanno, dice ancora l'Istati, nelle aree più segnate dal covid come, ad esempio, Bergamo (foto dal web/Social), Cremona e Lodi dove per gli uomini la speranza di vita si è ridotta dai 4,3 ai 4,5 anni. Nelle donne, sempre negli stessi territori, la riduzione è pari a 3,2 anni per Bergamo e 2,8 anni per Cremona. Riduzioni meno marcate, dice ancora l'Istat, a Brescia (-2,5 anni), Pavia (-2,4), Vercelli (-2,3 anni), Lecco e Parma (-2,2 anni) e, nel Mezzogiorno, nelle province di Foggia (-1,7) ed Enna (-1,5 anni). Siena è invece l’unica provincia italiana a non aver subito peggioramenti (83,7 anni sia nel 2019 che nel 2020).

CORONAVIRUS IN ITALIA, LA SICILIA
SCENDE SOTTO QUOTA MILLE NUOVI CASI

3.361 NUOVI POSITIVI SU 134.393
TAMPONI. POSITIVITA' AL 2,5%

IN SARDEGNA SONO 123 NUOVI
CONTAGI, 3 VITTIME. POSITIVITA' 6,6%

di Luca Berni
(6-9-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i decessi. Nelle 24 ore sono 3.361 i nuovi positivi su 134.393 tamponi contro i 5.315 su 259.756 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 52 contro i 49 dell'ultimo aggiornamento. I positivi sono 136.020, 682 in meno rispetto al giorno precedente, mentre sono 3.977 i guariti o dimessi in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Positività sale al 2,5%, era al 2,04%. Complessivamente,dall'inizio della panemia, sono, con guariti e morti,4.574.787 casi (+3.361, erano +5.315), di cui 4.309.200 (+3.977, erano +5.602), mentre sono 129.567 (+52, erano +49) decessi. I positivi sono 136.020 (-682 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 4.302 (+86, erano +13), mentre sono 570 (-2, erano +3) pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 872.843 (+177, erano +404), Veneto 458.467 (+274), Campania 448.139 (+192), Emilia-Romagna 415.057 (+513), Liguria 110.573 (+52), Lazio 376.953 (+295). Sicilia 283.402 (+943, erano +1.024), Sardegna 73.350 (+123, erano +144; decessi 1.599: +3, erano +3). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano ancora 3 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.599 unità, i tamponi processati (molecolari e antigenici) sono 1.862, i positività sale al 6,6%, era al 5,6%, i ricoverati in area medica sono 235 (+4), in isolamento sono 6.305 (-150), mentre sono 28 (+1) i pazienti nei reparti di terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




ANCORA 7 MILIONI DI PERSONE DEVONO COMPLETARE IL CICLO VACCINALE
IL GOVERNO ALZA L'ASTICELLA: SI PUNTA ALL'85%
DI IMMUNIZZATI TRA GLI OVER 12 AD OTTOBRE

di Davide Porcù
(5-9-2021) L'ultimo report dell'Istituto superiore di sanità (Iss), a completamento del monitoraggio settimanale, registra un crollo dei ricoveri per covid 19 in terapia intensiva (
foto dal web/Social). Non solo, ma anche in area medica con un tasso di ben 15 volte più basso tra i vaccinati. Questo fatto conferma l'efficacia della vaccinazione. Nel dettaglio si registra che negli ultimi 30 giorni, tra le persone over 80, il tasso di ricovero tra i soggetti non vaccinati è 9 volte più alto rispetto ai vaccinati con due dosi, mentre nei ricoveri in terapia intensiva è 15 volte più basso nei vaccinati. Per quanto riguardo il tasso di decesso è invece 15 volte più alto nei non vaccinati rispetto ai vaccinati con due dosi. Intanto si guarda alla prossima manovra governativa che potrebbe allargare il green pass anche a tram, bus e metropolitane anche se molto si sta facendo per far rispettare distanziamento e mascherine, misure che sembrano non bastare. Le parole di Draghi di giovedi scorso fanno pensare, quindi, a una estensione del certificato non ultimo a utilizzare l'obbligo vaccinale che già esiste, ad esempio, per il personale sanitario. Intanto, però, si sta puntando all'85% di immunizzati tra gli over 12 ad ottobre.



CORONAVIRUS IN ITALIA, IN LEGGERO
AUMENTO LE TERAPIE INTENSIVE

6.157 NUOVI POSITIVI SU 331.350
TAMPONI. POSITIVITA' AL 2%

IN SARDEGNA 144 NUOVI CONTAGI,
3 VITTIME. POSITIVITA' AL 5,6%


di Luca Berni
(5-9-2021) Diminuiscono i tamponi molecolari e antigenici e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia. Scendono anche le vittime in un giorno. Nelle 24 ore sono 5.315 i nuovi positivi su 259.756 tamponi contro i 6.157 su 331.350 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 49, erano 56. I positivi sono 136.702, con un decremento di 337 casi, mentre sono 5.602 in più, rispetto all'ultimo aggiornamento, i dimessi o guariti. Positività sale al 2%, era all'1,8%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.571.440 casi (+5.315, erano +6.157), di cui 4.305.223 (+5.602, erano +6.086), mentre sono 129.515 (+49, erano +56) decessi. I positivi sono 136.702 (-337 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 4.216 (+12, erano +40), mentre sono 572 (+3, erano +13) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 872.666 (+ 404, erano +577), Veneto 458.193 (+ 573), Campania 447.947 (+394), Emilia-Romagna 414.548 (+497), Liguria 110.521 (+109), Lazio 376.658 (+417). Sicilia 282.459 (+ 1.024, erano +1.200), Sardegna 73.227 (+144, erano +173; decessi 1.596: +3, erano +2). In Sardegna, quindi, diminuiscono i nuovi contagi, mentre si registrano 3 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.596, i tamponi molecolari e antigenici processati sono 2.543, positività sale al 5,6%, era al 2%, i ricoverati in area medica sono 231 (-2), in isolamento sono 6.455 (-99), mentre sono 27 i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -


L'ITALIA SPORTIVA
CONTINUA A TRIONFARE

LE RAGAZZE DELLA VOLLEY DI MAZZANTI SOFFRONO POI VINCONO: SERBIA KO (3-1)
AZZURRE SUL GRADINO PIU'ALTO
DEL PODIO: CAMPIONESSE D'EUROPA


di Franco Vecchiarecchi
(4-9-2021) E' il momento delle donne e dopo la bella e storica tripletta delle italiane nei 100 metri alle Paralimpiadi, arriva la grande prova delle azzurre di Mazzanti che, nella volley, hanno battuto la Serbia per 3 a 1 e sono salite sul gradino più alto del podio dopo 12 anni. Fantastiche ragazze, ora sono campionesse d'Europa (
foto dal web/Social). A Belgrado, davanti a quasi 21 mila spettatori, la nazionale femminile di pallavolo non ha avuto paura nella sfida con la Serbia, una bestia nera e non facile da battere, e sono riuscite nell'impresa dopo una partenza faticosa e non brillante, poi però piegano in crescendo le campionesse del mondo. L'Italia sportiva continua a trionfare e per le grandi imprese da non dimenticare, da ricordare il trionfo europeo nel calcio e la valanga di medaglie olimpiche e paralimpiche.


PARALIMPIADI, L'ITALIA
CONQUISTA 69 MEDAGLIE

STORICA TRIPLETTA AZZURRA
NEI 100 METRI DONNE
UN PODIO DA LEGGENDA PER
SABATINI, CAIRONI E CONTRAFATTO


di Gesuino Lorrai
(4-9-2021) Questa volta il podio si tinge d'azzurro proprio nell'ultimo giorno della sedicesima edizione delle Paralimpiadi di Tokyo. A conquistare tutti e tre i gradini più alti, nella finale dei 100 metri femminili categoria T63, sono le azzurre Ambra Sabatini (oro), Martina Caironi (argento) e Monica Graziana Contrafatto (bronzo). La storica tripletta (
foto dal web/Social) consente all'Italia di arrivare a 69 medaglie: 14 ori, 29 argenti e 26 bronzi. Nella classifica la nostra nazionale è al nono posto nel medagliere.


DALLA CARTA STAMPATA AL WEB - TERZA PAGINA è ONLINE - LA PUBBLICITA' INSERITA E' PUBBLICATA GRATUITAMENTE | terzapagina_2006@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu