TERZA PAGINA


Vai ai contenuti

LE NOTIZIE DI OTTOBRE 2021

CORONAVIRUS IN ITALIA, LA
CAMPANIA LA REGIONE PIU' COLPITA

4.526 I NUOVI POSITIVI SU 350.170
TAMPONI. POSITIVITA' 1,3%
SARDEGNA, 23 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 0,54%


di Luca Berni
(31-10-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 4.526 nuovi positivi su 350.170 tamponi contro i 4.878 su 4.826 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 26 contro i 37 del giorno precedente. Positività sale all'1,3% contro 1,02% dell'ultimo aggiornamento. La Campania è la regione più colpita con 636 nuovi casi. I dati relativi alla Sardegna 76.187 (+23, erano +44; decessi 1.673: zero vittime, il giorno prima zero decessi). Calano, quindi, in Sardegna i nuovi contagi, mentre non si registrano vittime per il terzo giorno consecutivo per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.673 unità. Tasso di positività dello 0,54%. I tamponi processati, tra molecolari e antigenici, sono 4.238, i ricoverati in area medica sono 42 (+3), in isolamento domiciliare sono 1.289 (+12), mentre sono 5 (dato uguale al giorno prima) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




LANCETTE INDIETRO DI 60 MINUTI:
SI DORME UN'ORA IN PIU'

RITORNA L'ORA SOLARE, RESTERA' IN
VIGORE FINO AL 27 MARZO 2022

ATTENZIONE AL CAMBIAMENTO DI
ORARIO: UMORE, SONNO E ALTRI DISAGI


di Carla Peis
(30-10-2021) Con la pandemia è stata rimandata ogni decisione in merito all'ora legale o solare (
foto dal web/Social) in Europa e la questione è accantonata. Quindi anche per quest'anno si andrà avanti con le due opzioni in attesa che il Consiglio dell'Unione europea calendarizzi la discussione dell'argomento. Premessa necessaria, quindi, per dire che nella notte tra sabato 30 e domenica 31 ottobre, alle 3 del mattino, si dovranno spostare indietro le lancette dell'orologio recuperando l'ora perduta alla fine di marzo scorso. Quindi un'ora indietro per dormire un'ora in più e nel contempo si perderanno 60 minuti di luce alla fine del pomeriggio. E' l'ora solare che resterà in vigore fino all'ultima settimana di marzo 2022 ( tra sabato 26 e domenica 27 marzo). Questa volta, però, tra infinite polemiche, il Parlamento europea potrebbe dire addio all'ora legale ma lasciando a ogni Stato membro di scegliere l'orario più congeniale, anche se non è un argomento di facile soluzione. In Italia l'ora legale è stata adottata e abolita più volte soprattutto nel corso della prima e seconda guerra mondiale e solo nel 1966 venne adottata per sette mesi assieme agli Stati europei. Tra i Paesi che non adottano l'ora legale, pochi per la verità, c'è il Giappone anche se dal 1948 al 1951 il Paese l'ha adottato fra maggio e settembre su iniziativa delle forze occupanti statunitensi. Venne abolita nel 1952 e non è stata più ripristinata perchè impopolare in quanto la popolazione si lamentava della diminuzione delle ore di sonno e dell'aumento di quelle di lavoro. Attenzione al passaggio dall'ora legale a quella solare perchè si potrebbero verificare alcuni effetti sulla nostra salute. Come l'umore, dovuto alla diminuzione della luce collegandola alla produzione di vitamina D, ma anche nervosismo e irritabilità. Qualche problema per il sonno in quanto il nostro organismo dovrà sincronizzarsi con il cambiamento di orario, poi altri sintomi e disagi come inappetenza, affaticamento e fame in eccesso.



CORONAVIRUS IN ITALIA,CAMPANIA LA PIU' COLPITA, POI LOMBARDIA E LAZIO
4.878 NUOVI POSITIVI SU 477.352 TAMPONI. POSITIVITA' 1,02%
SARDEGNA, 44 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME, GIU' I RICOVERATI

di Luca Berni
(30-10-2021) Aumentano i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia e salgono i morti. Nelle 24 ore sono 4.878 i nuovi positivi su 477.352 tamponi contro i 5.335 su 474.778 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 37 contro i 33 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività sale all'1,02%, era all'1,1%. I ricoverati in area medica sono 2.707, 49 in più rispetto al giorno precedente mentre sono 346 i pazienti in terapia intensiva, 3 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento. E' la Campania la regione più colpita con 629 casi, poi la Lombardia (574) e il Lazio (538). Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.767.440 casi (+4.878, erano +5.335), di cui 4.554.985 (+3.103, erano +3.433) guariti o dimessi, mentre sono 132.074 (+37, erano +33) i decessi. I dati relativi alla Sardegna 76.164 (+44, erano +23; decessi 1.673: nessun nuovo decesso, il giorno prima zero decessi). Aumentano, quindi, in Sardegna i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per il secondo giorno consecutivo. I tamponi processati, tra molecolari e antigenici, sono 6.949, i ricoverati in area medica sono 39 (-3), in isolamento domiciliare sono 1.277 (+3), mentre sono 5 (dato uguale al giorno precedente) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa -




NO GREEN PASS, ADESSO TRIESTE RISCHIA LA ZONA GIALLA DOPO IL BOOM DI CONTAGI
FAQ DEL GOVERNO: DOPO LA TERZA DOSE LA
VALIDITA' DEL CERTIFICATO VERDE E' DI 12 MESI


di Carlo Imbesi
(29-10-2021) Le manifestazioni di questa settimana non hanno portato bene a Trieste (
foto dal web/Social) che è stata al centro dei media per i cortei contro il Covid 19 e il Green pass. Stando ail'aumento dei contagi conseguente al non rispetto delle norme del distanziamento e delle mascherine la città adesso rischia la zona gialla. Questo perchè il virus ha ripreso a correre e le notizie non sono per niente confortanti sia per il numero dei contagi e sia per gli arrivi in terapia intensiva, dove, stando alle parole del vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi, vengono ricoverati oltre il 90% dei pazienti non vaccinati. "Per il resto, dice ancora Riccardi, è composto da persone molto anziane o fragili che sono ancora in attesa della terza dose o l'hanno fatta da poco tempo". E a proposito della terza dose, arriva una precisazione da parte del governo in merito al rilascio del Green pass che avrà una validità di 12 mesi, così come avviene per il ciclo vaccinale. Dalla Faq ministeriale si apprende che il certificato verde verrà rilasciato 24 ore dopo la somministrazione della dose e della seconda dose in caso di ciclo completato con dose singola.



CORONAVIRUS IN ITALIA, IN
CAMPANIA 654 NUOVI CASI

5.335 NUOVI POSITIVI SU 474.778
TAMPONI. POSITIVITA' 1,1%

SARDEGNA, 23 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. MENO 4 IN ISOLAMENTO

di Luca Berni
(29-10-2021) Calano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, e calano i morti. Nelle 24 ore sono 5.335 nuovi positivi su 474.778 contro i 4.866 su 570.335 tamponi processati del giorno prima. Scendono di molto i decessi: 33, 17 in meno rispetto al dato del giorno prima. Tasso di positività sale all'1,1%, era allo 0,85%. I ricoverati con sintomi sono 2.658, 49 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre quelli in terapia intensiva sono 349, 2 in più rispetto al giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.762.563 casi (+5.335, erano +4.866), di cui 4.551.882 (+3.433, erano +3.400) guariti o dimessi, mentre sono 132.037 (+33, erano +50) decessi. I positivi sono 78.644 (+1.866 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 2.658 (+49, erano -6), mentre sono 349 (+2, erano +6) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 893.535 (+510, erano +570), Veneto 479.540 (+523), Campania 465.953 (+654), Emilia-Romagna 431.494 (+428), Liguria 114.707 (+186), Lazio 394.080 (+583). Sicilia 307.646 (+471, erano +308), Sardegna 76.120 (+23, erano +59; decessi 1.673: nessun nuovo decesso, il giorno prima +2). Calano di molto i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale complessivo, dall'inizio della pandemia, di 1.673 unità. Sono 10.716 tamponi processati fra molecolari e antigenici, i ricoverati in area medica sono 42 (+1), in isolamento domiciliare sono 1.274 (-4), mentre sono 5, dato invariato rispetto al giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -

E' STATO UCCISO LO CHEF DEI "4
RISTORANTI" DI BORGHESE

IL MASSACRO AVVENUTO A TEULADA(CAGLIARI): PICCHIATO E FERITO
A COLPI DI ACCETTA DA PIU' PERSONE.
E' STATA UNA SPEDIZIONE PUNITIVA


di Sonia Thery
(28-10-2021) Sono sicuramente più persone, secondo i carabinieri, gli autori del massacro ai danni di Alessio Madeddu (
foto dal web/Social), chef di 52 anni, trovato cadavere davanti al suo ristorante Sabor'e Mari di Porto Budello all'entrata di Teulada (Cagliari). Prima di ucciderlo è stato picchiato selvaggiamente e ferito a colpi di accetta e altri oggetti contundenti e poi lasciato privo di vita davanti al suo ristorante. La scena è agghiacciante in uno scenario tra i più belli della costa del sud che da Chia-Domus de Maria porta alla cittadina di Teulada. Una vera e propria spedizione punitiva o un regolamento di conti, questi sono i punti di forza dei carabinieri che stanno valutando ogni pista per fare chiarezza sull'atroce delitto. Si scandaglia la vita dello chef di Teulada, balzato agli onori dello spettacolo per aver partecipato ad un programma televisivo nel 2018 "4 Ristoranti" con Alessandro Borghese, che era agli arresti domiciliari per duplice tentato omicidio, danneggiamento e resistenza per aver assalito con una ruspa una pattuglia di carabieneri. Il corpo di Alessio Madessu è stato scoperto dalla figlia la mattina del 28 ottobre che ha chiamato subito i carabinieri. Vicino al corpo e lungo la stradina che conduce al ristorante sono state rinvenute tracce di sangue che potrebbero ricondurre anche agli assassini. I rilievi sul luogo del delitto sono accurati e sono stati effettuati dai carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Cagliari, dal Ris e dai carabinieri della Compagnia di Carbonia. In queste ore i carabinieri stanno sentendo in caserma diverse persone e valutando situazioni e sospetti.





CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
-6, TERAPIE INTENSIVE +6

4.866 NUOVI POSITIVI SU 570.335
TAMPONI. POSITIVITA' 0,85%

SARDEGNA, 59 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 0,7%

di Luca Berni
(28-10-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, stabile i morti. Nelle 24 ore sono 4.866 nuovi positivi su 570.335 tamponi contro i 4.598 su 468.104 tamponi processati del giorno prima. Sono stabili i decessi: 50 come il giorno precedente. Tasso di positività cala allo 0,85%, contro l'1% del giorno prima. I ricoverati in area medica sono 2.609, erano 2.615, sei in meno, mentre sono 347 i pazienti in terapia intensiva, 6 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.757.231 casi (+4.866, erano +4.598), di cui 4.548.449 (+3.400, erano +4.226) guariti o dimessi, mentre sono 132.004 (+50, erano +50) decessi. I positivi sono 76.778, +1.413 rispetto al giorno precedente, i ricoverati sono 2.609 (-6, era +11), mentre sono 347 (+6, era 0) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 893.025 (+570, erano +513), Veneto 479.017 (+508, erano +539), Campania 465.299 (+627), Emilia-Romagna 431.067 (+391), Liguria 114.521 (+106), Lazio 393.497 (+594). Sicilia 307.175 (+308, erano +282), Sardegna 76.097 (+59, erano +35; decessi 1.673: +2, il giorno prima zero decessi). Aumentano sensibilmente i nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale di 1.673, dall'inizio della pandemia. Tasso di positività sale allo 0,7%, era allo 0,4%. I tamponi processati, ttra molecolari e antigenici, sono 8.447, i ricoverati in area medica sono 41 (-2), in isolamento domiciliare sono 1.278 (-12), mentre sono 5 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -





VINO NOVELLO 2021,
IN ARRIVO DAL 30 OTTOBRE
TRA I PIU' APPREZZATI C'E' "CANTOS"
DELLA CANTINA DI DOLIANOVA

(27-10-2021) Fra qualche giorno arriveranno nei supermercati i Novelli Sardi 2021. Tra quelli più importanti non possiamo che citare il Novello "Cantos" della
Cantina di Dolianova(Cagliari-Sardegna), di colore rubino, un vino che danza con dolcezza e maestosità nel bicchiere. Il colore brilla di primavera e racconta la freschezza e la giovinezza del vino novello che è felicità e festa. E' consigliato per antipasti di terra, primi piatti ed è molto importante soprattutto nella cucina sarda dove non manca il tradizionale maialetto, autentico protagonista nelle nostre tavole. E' adatto anche ad ogni pietanza con i funghi e le pizze. Ha un gusto che sa di tradizione, un profumo che modula il passato e il presente spumeggiando l'orgoglio di una regione. Il novello Cantos è realizzato in Sardegna seguendo procedimenti tradizionali ed è un vino che ci metterà allegria e gioia di vivere.


CORONAVIRUS IN ITALIA, LA
CAMPANIA E' LA REGIONE PIU' COLPITA

4.598 NUOVI POSITIVI SU 468.104
TAMPONI. POSITIVITA' 0,98%

SARDEGNA, 35 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 0,4%

di Luca Berni
(27-10-2021) Diminuiscono i tamponi e aumentano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre sono in aumento i morti. Nelle 24 ore sono 4.598 nuovi positivi su 468.104 tamponi contro i 4.054 su 639.745 tamponi processati del giorno prima. I decessi salgono: 50 contro i 48 del giorno prima. Positivi sono 75.365, 319 in più rispetto al giorno prima,mentre sono 4.226 sono i guariti o dimessi in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività sale allo 0,98%, era allo 0,63. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.752.368 casi (+4.598, erano +4.054), di cui 4.545.049 guarite o dimesse, mentre sono 131.954 (+50, erano +48) decessi. I positivi sono 75.365(+319 rispetto al giorno precedente), i ricoveri sono 2,615 (+11, erano +25), mentre sono 341, stesso dato del giorno precedente. I dati di alcune regioni: Lombardia : 892.455 (+ 513, erano +498), Veneto : 478.509 (+539, erano +475), Campania : 464.672 (+592), Emilia-Romagna : 430.676(+307), Liguria : 114.415(+63), Lazio : 392.903 (+503). Sicilia : 306.867 (+282, erano +484), Sardegna : 76.038 (+35, erano +20; decessi: 1.671: zero, era +1). Tasso di positività allo 0,4%. I tamponi processati sono 8.599, i ricoverati in area medica sono 43 (-2), in isolamento domiciliare sono 1.266 (-7), mentre sono 6 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




CORONAVIRUS IN ITALIA, CRESCONO RICOVERI E TERAPIE INTENSIVE
4.054 NUOVI POSITIVI SU 639.745
TAMPONI. POSITIVITA' 0,6%

SARDEGNA, 20 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. STABILI I RICOVERI


di Luca Berni
(26-10-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 4.054 i nuovi positivi su 639.745 tamponi contro i 2.535 su 417.359 tamponi processati il giorno prima. Sale il numero dei decessi: 48 contro i 30 del giorno prima. Positività cala allo 0,6%, era all'1,1%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.747.773 casi (+4.054, erano +2.535), di cui 4.540.823 (+3.613, erano +2.626) guariti o dimessi, mentre sono 131.904 (+48, erano +30) i decessi. I positivi sono 75.046, +392 rispetto al giorno prima, i ricoverati sono 2.064 (+25, erano +106), mentre sono 341 (+3, erano -3) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 891.942 (+498, erano +119), Veneto 477.970 (+475, erano +220), Campania 464.079 (+393), Emilia-Romagna 430.371 (+273), Liguria 114.352 (+74), Lazio 392.400 (+437). Sicilia 306.585 (+484, erano +443), Sardegna 76.003 (+20, erano +20; decessi: 1.671 :+1, erano +2). Sempre 20 nuovi contagi, dato uguale al giorno precedente, e ancora una vittima per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1671 unità. Tamponi processati sono, fra molecolari e antigenici, 9.044, i ricoverati in area medica sono 45 (+1), in isolamento domiciliare sono 1.273 (-21), mentre sono 7, dato uguale al giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




CORONAVIRUS IN ITALIA, IN CRESCITA
I RICOVERI DA ALCUNI GIORNI

2.535 NUOVI POSITIVI SU 222.385
TAMPONI. POSITIVITA' 1,1%

SARDEGNA, 13 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME, STABILI I RICOVERI

di Luca Berni
(25-10-2021) Diminuiscono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre aumentano i morti. Nelle 24 ore sono 2.535 i nuovi positivi su 222.385 tamponi contro i 3.725 su 404.715 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 30 contro i 24 del giorno prima.Tasso di positività sale all'1,1%, erano allo 0,9% del giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.743.720 casi (+2.535, erano +3.725), di cui 4.537.210 (+2.626, erano +2.940) guariti o dimessi, mentre sono 131.856 (+30, erano +24) i decessi. I positivi sono 74.654 (-121 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 2.579 (+106, erano +18), mentre sono 3.338 (-3,erano +3) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 891.444 (+119, erano +393), Veneto 477.495 (+220, erano +398), Campania 463.687 (+253), Emilia-Romagna 430.099 (+362), Liguria 114.278 (+46), Lazio 391.963 (+386). Sicilia 306.101 (+443, erano +375), Sardegna 75.983 (+13, erano +5; decessi 1.670: +2, il giorno prima ZERO). Aumentano, di poco, i nuovi contagi, mentre si registrano 2 vittime per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.670 unità. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 2.635, i ricoverati in area medica sono 44 (+1), in isolamento domiciliare 1.294 (-13), mentre sono 7 (dato invariato rispetto al giorno prima) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -

CORONAVIRUS IN ITALIA, IN
LEGGERO AUMENTO I RICOVERI

3.725 NUOVI POSITIVI SU 403.715
TAMPONI. POSITIVITA' 0,8%

SARDEGNA, 5 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME, GIU' I RICOVERI

di Luca Berni
Diminuiscono i tamponi e scendono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e calano anche i morti. Nelle 24 ore sono 3.725 i nuovi positivi su 403.715 tamponi contro i 3.908 su 491.574 tamponi processati del giorno prima. Scende il numero dei decessi: 24 contro le 39 del giorno prima. I guariti o dimessi sono 2.940, i ricoverati con sintomi sono 2.473 (+18), mentre i pasienti in terapia intensiva sono 341 (+3). Tasso di positività saale dallo 0,8% allo 0,9%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono,con guariti e morti, 4.741.185 casi (+3.725, erano +3.908), di cui 4.534.584 (+2.940, erano +3.579) guariti o dimessi, mentre sono 131.826 (+24, erano +39) decessi. I positivi sono 74.775 (+759 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 2.473 (+18, erano +12), mentre sono 341 (+3, erano -5) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 891.325 (+393, erano +390), Veneto 477.275 (+398, erano +457), Campania 463.434 (+467, erano +448), Emilia-Romagna 429.737 (+316, erano +333), Liguria 114.232 (+62, erano +69), Lazio 391.577 (+459, erano +423). Sicilia 305.658 (+375, erano +291), Sardegna 75.970 (+5, erano +23; decessi 1.668: zero, erano +1). Cala drasticamente il numero dei nuovi contagi, mentre non si registra alcun decesso per un totale di 1.668 unità dall'inizio della pandemia. Positività allo 0,08%, tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 5.668, i ricoveri in area medica sono 45 (-8), in isolamento domiciliare sono 1.307 (-25), mentre sono 7 (come il giorno prima) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -

CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO I
RICOVERI (+12) MENTRE TERAPIE INTENSIVE A -5

3.908 NUOVI POSITIVI SU 491.574
TAMPONI. POSITIVITA' ALLO 0,79%

SARDEGNA, 23 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA, CALANO I RICOVERATI


di Luca Berni
(23-10-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre il dato dei decessi è uguale al giorno prima. Nelle 24 ore sono 3.908 nuovi positivi su 491.574 tamponi contro 3.882 su 487.218 tamponi processati del giorno prima. I decessi sono stabili: 39 come nell'ultimo aggiornamento. I positivi sono 74.016, 287 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 3.579 i guariti o dimessi in più rispetto all'ultima rilevazione. Tasso di positività allo 0,79%, uguale al giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.737.462 casi (+3.908, erano +3.882), di cui 4.531.644 (+3.579, erano +3.861) guariti o dimessi, mentre sono 131.802 (+39, erano +39) i decessi. I positivi sono 74.016 (+287 rispetto al dato del giorno prima), i ricoverati sono 2.455 (+12, erano +4), mentre sono 338 (-5, erano -13) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 890.932 (+390, erano +381), Veneto 890.932 ( +457, erano +381), Campania 462.967 (+448), Emilia-Romagna 429.421 (+333), Liguria 114.170 (+69), Lazio 391.118 (+423). Sicilia 305.283 (+291, erano +400), Sardegna 75.965 (+23, erano +24 ; decessi 1.668: +1, era +1). Piccola flessione per i nuovi contagi, mentre si registra un'altra vittima per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.668 unità. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 7.958, i ricoverati in area medica sono 53 (-5), in isolamento domiciliare sono 1.332 (-1), mentre sono 7 (-3) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa-




RUSSIA, 1.064 DECESSI IN 24 ORE,
PICCO DALL'INIZIO DELLA PANDEMIA

PIANO VACCINALE NEGATIVO:
SOLO IL 31,7% HA PROVVEDUTO

PUTIN ALLA RISCOSSA: MINI LOCKDOWN
E CHIUSURA RISTORANTI E BAR


di Paolo Pailla
(22-10-2021) Putin usa il pugno duro per vaccinare la popolazione. In Russia la situazione pandemica è grave con l'aumento di contagi, decessi record mentre i ricoveri sono quadruplicati. I positivi superano i 37 mila al giorno e potrebbero raggiungere il milione nella prima settimana di novembre, e 1.064 decessi sempre nelle 24 ore. E mentre in altri Paesi la vaccinazione contro il covid è mediamente all'80%, la Russia è ferma al 2020 con una campagna vaccinale molto a rilento che fa preoccupare moltissimo per gli aumenti dei casi in maniera esponenziale. A peggiorare la situazione c'è la variante AY.4.2 del covid, cioè la versione della variante Delta, che si sta diffondendo soprattutto a Mosca, anche se i dati non sono, per il momento, allarmanti. Complessivamente, quindi, è un panorama negativo con un dato che crea molta preoccupazione: 31,7% sono i vaccinati, un numero che ha convinto il presidente russo Vladimir Putin a mandare in ferie pagate per una settimana tutti i lavoratori, costringendoli a stare a casa, dal 30 ottobre al 7 novembre. C'è la segreta speranza che il virus perda d'intensità e diffusione e nel contempo Putin ha chiesto alla popolazione di vaccinarsi. Alle telecamere il presidente russo si è lamentato perchè la gente non si vaccina e neanche le persone con una buona istruzione e con titoli universitari. Non capisce il motivo e si chiede cosa sta succedendo e dice anche che ci sono 2 strade per superare questo periodo: ammalarsi o vaccinarsi. La campagna vaccinale è ferma al 2020 quando non si era attrezzati per combattere il virus. Ora con la lenta vaccinazione, con un comportamento senza mascherine che ha dell'incredibile e senza restrizioni la Russia si sta avvicinando ad avere una diffusione dei contagi, ma anche un record di morti e ospedali pieni, ad un ritmo impressionante. Putin sta attuando provvedimenti rigorosi che partiranno a fine mese con un primo mini lockdown ma anche, dal 28 ottobre, a chiudere aziende e uffici non essenziali e tutti i ristoranti e bar (
Foto dal web/Social).





CORONAVIRUS IN ITALIA,
LIEVE AUMENTO MORTALITA'

3.882 NUOVI POSITIVI SU 487.218
TAMPONI. POSITIVITA' 0,8%

SARDEGNA, 24 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA, IN CALO I RICOVERI


di Luca Berni
(22-10-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre aumentano i morti. Nelle 24 ore sono 3.882 i nuovi positivi su 487.218 contro i 3.794 su 574.671 tamponi processati del giorno prima. Le vittime salgono a 39 contro i 36 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività sale allo 0,8% contro lo 0,66%. I ricoverati con sintomi in area medica sono 2.443, 4 in più rispetto al giorno prima mentre sono 343 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 13 in meno rispetto al giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.557.247 casi (+3.882, erano +3.794), di cui 4.528.065 (+3.861, erano +3.673) guariti o dimessi, mentre sono 131.763 (+39, erano +36) decessi. I positivi sono 73.729 (-21 rispetto al giorno prima), i ricoverati 2.443 (+4, erano -25), mentre sono 343 (-13, erano +1) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 890.542 (+381, erano +383), Veneto 476.420 (+381), Campania 462.519 (+450), Emilia-Romagna 429.090 (+315), Liguria 114.101 (+86), Lazio 390.695 (+408). Sicilia 304.992 (+400, erano +286), Sardegna 75.942 (+24, erano +24; decessi 1.667: +1, era +1). Stabile il dato per i nuovi contagi (24 come il giorno prima), si registra un altro decesso per un totale complessivo di 1.667 unità. Tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 11.370, ricoverati in area medica sono 58 (come il giorno prima), in isolamento domiciliare sono 1.333 (-17), mentre sono 10 (-2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




LA SITUAZIONE SANITARIA STA
PRECIPITANDO IN AFRICA

MOLTE PROMESSE DEI PAESI RICCHI
NON SONO STATE SODDISFATTE

SOLO IL 14% DELLE DOSI RAGGIUNGE
LE NAZIONI PIU' POVERE


di Giovanni Picchi
(21-10-2021) A parole il problema della pandemia in Africa si doveva risolvere nel giro di qualche mese, e stando sempre ai proclami da parte dei leader delle nazioni e alle varie Assemblee più o meno di spessore, le donazioni di vaccini dei paesi ricchi verso quelli poveri dovevano essere qualcosa come 2 miliardi di dosi. Un quantitativo comunque non sufficiente, ma in grado di dare risposte concrete per combattere il coronavirus soprattutto in Africa (
foto dal web/Social) dove il Delta sta facendo vittime e impantanando gli ospedali per i ricoveri di pazienti in terapia intensiva. Stando ai dati solo una su sette dosi di vaccino contro il covid arriva a destinazione e di 1,8 miliardi di dosi promesse dagli Stati ricchi solo 261 milioni sono arrivati nei paesi a basso reddito. E, sempre secondo il rapporto della People's Vacinelliance, solo l'1,3% delle popolazioni povere è vaccinato. Ancora:di 994 milioni di dosi promesse ( Moderna, Oxford/AstraZeneca, Pfizer/BioNTech e Johnson & Johnson) sono state consegnate solo 120 milioni. Poca roba, una goccia nell'oceano di una pandemia sempre più letale e contagiosa. Sono arrivate, quindi, a destinazione solo il 14% delle dosi ai Paesi più poveri mentre si attende il grande quantitativo rimanente per vaccinare le popolazioni. Se i vaccini non arrivano è perchè ci sono problemi nella distribuzione anche se continuano le polemiche, anche aspre, sul modo e le condizioni di "liberare" le dosi. Il Regno Unito, ad esempio, sta attuando il blocco di una deroga per il brevetto del vaccino contro il covid nei paesi poveri, il Sudafrica e l'India hanno proposto che venga sospesa l'applicazione dei brevetti contro il coronavirus. Mentre si discute e si avanzano proposte molte persone stanno morendo e i bambini stanno perdendo genitori e nonni. Nulla o quasi in pratica è stato fatto e il 99% delle persone nei paesi a basso reddito non è ancora vaccinata.


CORONAVIRUS IN ITALIA, LA
CURVA E' IN FLESSIONE DA MARTEDI

3.794 NUOVI POSITIVI SU 574.671
TAMPONI. POSITIVITA' 0,66%

SARDEGNA, 24 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA, TAMPONI 4.176

di Luca Berni
(21-10-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono anche i morti. Nelle 24 ore sono 3.794 i nuovi positivi su 574.671 tamponi contro i 3.702 su 485.613 tamponi processati del giorno prima. Cresce il numero dei decessi: 36 contro i 33 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività cala allo 0,66%, era allo 0,7%. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.439, meno 25 rispetto al giorno precedente, mentre sono 356 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, uno in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.729.678 casi (+3.794, erano +3.702), di cui 4.524.204 (+3.673, erano +4.544) guariti o dimessi, mentre sono 131.724 (+36, erano +33) decessi. I positivi sono 73.750 (+82 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 2.439 (-25, erano +41), mentre sono 356 (+1) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 890.161 (+383, erano +457), Veneto 476.039 (+446), Campania 462.069 (+355), Emilia-Romagna 428.776 (+294), Liguria 114.015 (+94). Sicilia 304.592 ( +286, erano +368), Sardegna 75.918 (+24, erano +28; decessi 1.666: +1, il giorno prima nessun nuovo decesso). Diminuiscono in Sardegna, quindi, i nuovi contagi, mentre si registra un nuovo decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.666 unità. Tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 4.176, i ricoverati in area medica sono 58 (-1), in isolamento domiciliare sono 1.350 (-23), mentre sono 12 (+1) i ricoverati nei reparti di terapia intensiva(Foto dal web/Social) - Mappa -






CORONAVIRUS IN ITALIA, LOMBARDIA
LA REGIONE PIU' COLPITA

3.702 NUOVI POSITIVI SU 485.613
TAMPONI. POSITIVITA' 0,76%

SARDEGNA, 28 NUOVI CONTAGI, ZERO
VITTIME. AUMENTANO I RICOVERI

di Luca Berni
(20-10-2021) Calano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, e sendono anche i morti. Nelle 24 ore sono 3.702 nuovi positivi su 485.613 contro i 2.697 su 662.000 tamponi processati del giorno prima. Scende il numero dei decessi: 33 contro i 70 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività sale allo 0,76%, era allo 0,4%. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.464, 41 in più rispetto al giorno prima, mentre i ricoverati in terapia intensiva sono 355, dato stabile rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.725.887 casi (+3.702, erano +2.697), di cui 4.520.531 (+4.544, erano +4.442) guariti o dimessi, mentre sono 131.688 (+33, erano +70) decessi. I positivi sono 73.668, -878 rispetto al giorno precedente, i ricoverati sono 2.464 (+41, erano -5), mentre sono 355 (+25, erano +27). I dati di alcune regioni: Lombardia 889.778 (+457, erano +412), Veneto 475.593 (+455, erano +294), Campania 461.714 (+406), Emilia-Romagna 428.483 (+247), Liguria 113.921 (+58), Lazio 389.856 (+381). Sicilia 304.306 (+368, erano +264), Sardegna 75.894 (+28, erano +12 ; decessi 1.665: nessun nuovo decesso, era +1). Aumentano quindi in Sardegna nuovi contagi, mentre non si registra alcuna vittima per un totale di 1.665 unità dall'inizio della pandemia. I tamponi processati sono 29.705, fra molecolari e antigenici, i ricoverati in area medica sono 59 (+10), in isolamento domiciliare 1.373 (-54), mentre sono 11, dato identico al giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




IL VULCANO DELLE CANARIE SULL'ISOLA
DI LA PALMA NON SMETTE DI ERUTTARE

FA ANCORA PAURA DOPO AVER
DISTRUTTO 1.800 EDIFICI
E' SCOPPIATO IL TURISMO VULCANICO:
" UN'ESPERIENZA INDIMENTICABILE"

di Lello Leo Cortes
(19-10-2021) A un mese di distanza dall'eruzione alla Palma, l'isola delle Canarie è più grande di 36 ettari e continua a crescere sul mare, ha seppellito altri 800 ettari e ha distrutto più di 1.800 edifici. Viene chiamato il vulcano delle Canarie, ma ancora non ha un nome: diversi lo chiamano Cumbre Vieja (perchè in vicinanza del parco naturale in cui si trova) ma anche Cabeza de Vaca. Di sicuro è un bestione che ha fatto molto paura ed è ancora pericoloso per il modo assordante in cui si propone ma anche per il magma che continua a eruttare. A distanza di un mese a La Palma è scoppiato il turismo vulcanico. Prima si arrivava nella bellissima isola e in pochi organizzavano escursioni nelle vicinanze del vulcano, adesso le persone che vogliono avvicinarsi e vedere il vulcano sono aumentati in maniera esponenziale, arrivando anche a mille a settimana. Prima l'escursione era settimanale, adesso è giornaliero per una cifra che va da 100 euro, alle 150 per un'esperienza notturna. E i racconti dei turisti sono di grande emozione perchè una cosa è sentirne parlare, un'altra è vederlo mentre ascoltarlo e vederlo di notte è "un'esperienza indimenticabile". Molti si scomodano dagli Stati Uniti, a parte i turisti europei, ma anche dal Brasile e dal Giappone. Tutti rimangono incantati perchè si sentono fortunati a vedere il dinamismo di un vulcano che continua ad essere grandioso a distanza di 30 giorni riattivando l'economia dell'isola dopo la distruzione di banani, case e strade. Una boccata d'ossigeno per gli abitanti che non si sono mai persi d'animo, nonostante il comportamento anomalo e distruttivo del vulcano (
Foto dal web/Social).




CORONAVIRUS IN ITALIA,
RECORD DI TAMPONI: 662 MILA

2.697 I NUOVI POSITIVI SU 662.000
TAMPONI. POSITIVITA' 0,4%

SARDEGNA, 12 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 0,4%


di Luca Berni
(19-10-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono anche i morti. Nelle 24 ore sono 2.697 i nuovi positivi su 662.000 tamponi contro i 1.597 su 219.878 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi:70 contro i 44 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività scende allo 0,4%, era allo 0,7%. I ricoverati in area medica sono 2.423, 5 in meno rispetto al giorno prima mentre i pazienti in terapia intensiva sono 355, 3 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della panemia, sono, con guariti e morti, 4.722.188 casi (+2.697, erano +1.597), di cui 4.515.987 (+4.442, erano +2.756) guariti o dimessi, mentre sono 131.655 (+70, erano +44) i decessi. I positivi sono 74.546 (-1.817 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 2.423 (-5, erano +42), mentre sono 355 (-3, erano +9) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 889.321 (+412, erano +112), Veneto 475.138 (+294), Campania 461.308 (+206), Emilia-Romagna 428.236 (+161), Liguria 113.863 (+66), Lazio 389.475 (+326). Sicilia 303.938 (+264, erano +260), Sardegna 75.866 (+12, erano +13; decessi: 1.665: +1, erano +4). Calano i nuovi contagi, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.665 unità. Positività scende allo 0,4%, era all'1,3%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 2.633, i pazienti in area medica sono 49 (+1), in isolamento domiciliare 1.427 (-59), mentre sono 11 (-2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO I
RICOVERI (+42) E TERAPIE INTENSIVE (+9)

1.597 NUOVI POSITIVI SU 219.878
TAMPONI. POSITIVITA' 0,72%
SARDEGNA, 13 NUOVI CONTAGI,
4 VITTIME. POSITIVITA' 1,3%

di Luca Berni
(18-10-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 1.597 nuovi positivi su 219.878 tamponi contro 2.437 su 381.051 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 44 contro i 24 del giorno prima.I positivi sono 76.363, 1.206 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 2.756 i guariti o dimessi in più rispetto al giorno prima. Il tasso di positività sale allo 0,72%, era allo 0,63%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.719.493 casi (+1.597, erano +2.437), di cui 4.511.545 (+2.756, erano +2.913) guariti o dimessi, mentre sono 131.585 (+44, erano +24) i decessi. I positivi sono 76.363 (-1.206 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 2.428 (+42, erano +15), mentre sono 358 (+9, erano -3) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 888.909 (+112, erano +297), Veneto 474.844 (+155), Campania 461.102 (+158), Emilia-Romagna 428.076 (+209), Liguria 113.797 (+35), Lazio 389.149 (+202). Sicilia 303.674 (+260, erano +229), Sardegna 75.854 (+13, erano +9; decessi 1.664: +4, il giorno prima nessun nuovo decesso). In Sardegna, quindi, salgono di poco i nuovi contagi, mentre si registrano altri 4 vittime per un totale di 1.664 unità dall'inizio della pandemia. Sale il tasso di positività all'1,3% (era allo 0,8%). I tamponi processati sono 971, fra molecolari e antigenici, i ricoverati in area medica sono 48 (-2), in isolamento domiciliare sono 1.486 (-29), mentre sono 13 (+2) i pazienti in terapia intensiva (
Foto dal web/Social) - Mappa -

CORONAVIRUS IN ITALIA, LA CAMPANIA
LA REGIONE PIU' COLPITA

2.437 NUOVI POSITIVI SU 381.051
TAMPONI. POSITIVITA' 0,6%

SARDEGNA, 9 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 0,7%

di Luca Berni
(17-10-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 2.437 i nuovi positivi su 381.051 tamponi contro i 2.983 su 472.535 tamponi processati del giorno prima. Sale il numro dei decessi:24 contro i 10 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività 0,6%, stabile rispetto al giorno precedente che era sempre dello 0,6%.Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.717.899 casi (+2.437, erano +2.983), di cui 4.508.789 (+2.913, erano +3.419) guariti o dimessi, mentre sono 131.541 (+24, erano +14) i decessi. I positivi sono 77.569(-502 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 2.386 (+15, erano -74), mentre sono 349 (-3, erano -5) i pazienti in terapia intensivva. I dati di alcune regioni: Lombardia 888.797 (+297, erano +432), Veneto 474.689 ( 253), Campania 460.944(+313), Emilia-Romagna 427.870 (244), Liguria 113.762 (+ 55), Lazio 388.947 (+288). Sicilia 303.414 (+229, erano +212), Sardegna 75.841 ( +9, erano +22 ; decessi 1.660: nessuna vittima, zero decessi il giorno precedente). Calano ulteriormente i nuovi contagi mentre si registra zero decessi per il secondo giorno consecutivo per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.660 unità. Positività scende allo 0,7%, era allo 0,8%. I tamponi processati sono 1.248, i ricoverati in area medica sono 50 (-3), in isolamento domiciliare 1.515 (-2), mentre sono 11 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social)- Mappa -

CORONAVIRUS IN ITALIA, E' IL
VENETO LA REGIONE PIU' COLPITA

2.983 NUOVI POSITIVI SU 472.535
TAMPONI. POSITIVITA' 0,6%

SARDEGNA, 22 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 0,8%


di Luca Berni
(16-10-2021) Diminuiscono i tamponi, molecolari e antigenici, e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, e scendono anche i morti. Nelle 24 ore sono 2.983 i nuovi positivi su 472.535 tamponi contro 2.731 su 506.043 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 14 contro i 42 dell'ultimo aggiornamento. Positività sale allo 0,6% contro lo 0,5% del giorno prima. I ricoverati in area medica sono 2,371, 74 in meno rispetto al giorno prima, mentre sono 352 i pazienti in terapia intensiva, 5 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.715.464 casi (+2.983, erano +2.732), di cui 4.505.876 (+3.419, erano +3.533) i guariti o dimessi, mentre sono 131.517 (+14, erano +42) i decessi. I positivi sono 78.071 (-471 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 2.371 (-74, erano -34), mentre sono 352 (-5, erano -2) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni:Lombardia 888.500 (+432, erano +288), Veneto 474.436 (+398), Campania 460.631 (+340), Emilia-Romagna 427.626 (+240), Liguria 113.707 (+ 64), Lazio 388.659 (+222). Sicilia 303.185 (+212, erano +183), Sardegna 75.832 (+ 22, erano +19; decessi 1.660: zero morti, era +1). Aumentano quindi, in Sardegna, di poco i nuovi contagi, mentre non si registrano vittime per un totale, invariato, di 1.660 unità dall'inizio della pandemia. Tasso di positività sale allo 0,8%, era allo 0,2%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 2.454, i ricoverati in area medica sono 53 (-23), in isolamento domicliare sono 1.517 (-9), mentre sono 10 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -

REGNO UNITO, DOPO L'ALLENTAMENTO
DI SETTEMBRE IMPENNATA DI CONTAGI

"GIALLO" SU TASSI DI COVID ALLE
STELLE: 45 MILA CASI AL GIORNO E
800 DECESSI IN UNA SETTIMANA


di Peter Moore
(15-10-2021) Il Regno Unito (
foto dal web/Social) non ha il Green pass e sta vivendo una normalità sorprendente con libera fruizione di locali notturni e discoteche. La scelta del primo ministro inglese Boris Johnson è stata salutata a settembre con entusiasmo quasi che il covid fosse scomparso, invece ci sono dati preoccupanti sull'avanzamento dei casi: quasi mezzo milione di infezioni registrate nei primi quindici giorni di ottobre, nonostante questo grave allarme l'umore nazionale sembra ottimista. Giovedi il Regno Unito ha contato 45 mila nuovi positivi, un dato molto alto da metà luglio, e in una settimana sono stati segnalati oltre 800 decessi e questi numeri mettono il Paese peggio di Germania, Francia e Italia. Nell'opinione pubblica c'è un senso di fatalismo nella situazione attuale, quasi che i contagi e i decessi non facciano parte degli atteggiamenti e comportamenti della popolazione. E questa mancanza di reazione pubblica alla situazione pandemica è sconcertante, nessuno se ne vuole occupare e pensano che l'ordine del governo di "liberi tutti" equivale a non interessarsi del problema come se il coronavirus non possa portare a conseguenze. E non è normale assistere alla ripresa preoccupante del virus e a un tasso di mortalità che equivale a oltre 40 mila persone all'anno che muoiono di covid. Il governo ha perso di vista il controllo del coronavirus e ha abbandonato ogni pretesa sulla sanità pubblica.



CORONAVIRUS IN ITALIA, MAI
COSI' TANTI TEST IN UN GIORNO

2.732 NUOVI POSITIVI SU 506.043
TAMPONI. POSITIVITA' 0,5%

SARDEGNA, 19 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 0,2%

di Luca Berni
(15-10-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 2.732 i nuovi positivi su 506.043 tamponi contro i 2.668 su 324.614 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 42 contro i 40 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività scende allo 0,5% rispetto allo 0,8% del giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.712.482 casi (+2.732, erano +2.668), di cui 4.502.457 (+3.533, erano +3.709) guariti o dimessi, mentre sono 131.503 (+42, erano +40) decessi. I positivi sono 78.522 (-846 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 2.445 (-34, erano -73), mentre sono 357 (-2, erano -8) pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 105.469 (+288, erano +273), Veneto 474.038 (+342), Campania 460.291 ( +279), Emilia-Romagna 427.386 (+198), Liguria 113.643 (+69), Lazio 388.437 (+348). Sicilia 302.919 ( +183, erano +270), Sardegna 75.810 (+19, erano +49; decessi: 1.660: +1, erano +1). Diminuiscono i nuovi contagi, mentre si registra una vittima per un totale, dall'inizio della pandemia, si 1.660 unità. Positività scende allo 0,2%, era all'1,91%. I tamponi processati sono 8.304, i ricoverati in area medica sono 76 (-3), in isolamento domiciliare sono 1.526 (-20), mentre sono 9 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -






15 OTTOBRE 2021, E' IL GIORNO
STORICO DEL GREEN PASS

I PORTUALI DI TRIESTE CONFERMANO LO SCIOPERO MA "GARANTISCONO
L'ACCESSO A CHI VORRA' LAVORARE"
ALLARME SICUREZZA: DISAGI A
GENOVA,VENEZIA,NAPOLI


di Sonia Thery
(14-10-2021) E' il giorno del Green pass. Il 15 ottobre entrerà alla storia come l'obbligo della certificazione verde per accedere ai luoghi di lavoro. E' una scelta governativa, ma anche una scelta sanitaria e comunitaria (nel senso che riguarda la gente in una comunità). Del resto col vaccino, o con altre opzioni che tutti abbiamo imparato a conoscere, si salvano le persone dal coronavirus e ne sono certi oltre gli 85% degli italiani che hanno già provveduto a vaccinarsi. Adesso c'è la stretta finale: vaccino o tampone per i 23 milioni di lavoratori, pubblici o privati, per entrare negli uffici o nelle fabbriche. Non tutti sono d'accordo, molti preferiscono il tampone al vaccino e in queste ore c'è la corsa a farlo per non disertare il posto di lavoro. Lo faranno "per necessità" ma non sono convinti. Sta di fatto che il Governo non ha fatto nessuna concessione, schiena dritta, confermando in pieno i termini del Green pass. La protesta rumorosa questa volta è guidata dai portuali di Trieste ma riguarda anche il trasporto via mare, terra e aereo oltre allo stoccaggio delle merci. Insomma qualcosa che ha un impatto rilevante sul Pil pari a circa il 3% del prodotto interno lordo. I soli porti hanno un valore economico di oltre 8 miliardi di euro. Le ultime notizie dal coordinamento dei lavoratori del porto di Trieste dicono che il Clpt vuole una grande manifestazione contro il green pass, ma non tutti sono d'accordo e le sigle sindacali si dividono. I portuali confermano lo sciopero ma "garantiscono l'accesso a chi vorrà lavorare". La situazione potrebbe essere esplosiva per gli altri porti, come ad esempio a Venezia, Genova e Napoli anche se più gestibili. C'è naturalmente chi non esclude atti eversivi o terroristici nei confronti di punti sensibili (come accaduto a Roma o Milano). C'è quindi un allarme giustificato che potrebbe riguardare anche aeroporti, punti ferroviari e autostradali. Potrebbe anche accadere che tutto si risolva in maniera pacifica perchè, dati alla mano, molte persone che non sono vaccinate si stanno in questi tamponando per entrare in ufficio e in fabbrica (
Foto dal web/Social).




CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO I RICOVERI
MA SALGONO I DECESSI GIORNALIERI

2.668 NUOVI POSITIVI SU 324.614
TAMPONI. POSITIVITA' 0,82%

SARDEGNA, 49 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 1,91%

di Luca Berni
(14-10-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono anche i morti. Nelle 24 ore sono 2.668 nuovi positivi su 324.614 tamponi contro i 2.494 su 278.945 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 40 contro i 37 del giorno prima. I positivi sono 79,368, 1.083 in meno rispetto al giorno precedente, mentre i nuovi guariti o dimessi sono 3.709 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività scende allo 0,82%, era all'1%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, 4.709.753 casi (+2.668, erano +2.772), di cui 4.498.924 (+3.709, erano +4.827) guariti o dimessi, mentre sono 131.461 (+40, erano +37) decessi. I positivi sono 79.368 (-1.083 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 2.479 (-73, erano -113), mentre sono 359 (-8, erano -3) pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 887.780 (+273, erano +307), Veneto 473.696 (+334), Campania 460.012 (+313), Emilia-Romagna 427.188 (+196), Liguria 113.574 (+66), Lazio 388.089 (+275). Sicilia 302.736 (+270, erano +304), Sardegna 75.791 ( +49, erano +35; decessi 1.659: +1, erano +2). Aumentano i nuovi contagi, mentre si registra un'altra vittima per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.659 unità. Positività sale all'1,91, era allo 0,47%, tamponi processati 2.555, i ricoverati in area medica sono 79 (-2), in isolamento domiciliare sono 1.546 (-7), mentre sono 10 (dato invariato) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




CONTINUA LA GUERRA SUL GREEN
PASS IN VISTA DEL 15 OTTOBRE

SI ALLARGA LA PROTESTA DEI PORTUALI
E AUTISTI DI TIR PRONTI ALLO SCIOPERO: "VENERDI BLOCCHIAMO IL PAESE"


di Marco Giovine
(13-10-2021) C'è una corsa al tampone in vista del 15 ottobre, giorno in cui tutti i dipendenti, pubblici e privati, devono entrare in servizio col Green pass, e le farmacie non riescono a smaltire le prenotazioni. Secondo la fondazione Gimbe sarebbero circa 2,5-3 milioni i dipendenti, sempre pubblici e privati, che non sono vaccinati e che non intendono farlo. E' lo zoccolo duro di una situazione che crea disagio. Il Governo tira dritto e non intende fare concessioni e allora si ritorna ai test che i lavoratori sono obbligati a fare per ottenere l'ingresso in ufficio e nelle fabbriche. Ipotizzando ad esempio 3 test a settimana, 2 se dovesse passare quella richiesta dalle forze politiche che estenderebbe la validità a 72 ore, i dipendenti arriveranno a fare 12 tamponi al mese e in pratica, al netto di ferie, una trentina di test fino a fine 2021 ( anche se si inizia a parlare di proroga). Passiamo al costo: 450 euro fino al 31 dicembre considerando i prezzi calmierati, poi però ci sarebbero imprevisti come eventuale positività, quarantena e altri test molecolari e i costi, a test, potrebbero essere diversi. Stando i calcoli Gimbe si arriverebbero, complessivamente, a 1,3 miliardi, qualcosa come 600 milioni di euro al mese per circa 3 milioni di persone. Tutti a carico dei lavoratori i quali si ribellano e chiedono, come ha auspicato Beppe Grillo ma anche Salvini e Meloni, che i test siano da addebitare allo Stato cioè alla collettività. Giusto o sbagliato ci sono sempre dei problemi e il governo, comunque, non è intenzionato a cedere e ha confermato la linea dura sul fronte del Green pass a partire dal 15 ottobre. Diverse le questioni aperte, come i portuali molti dei quali non sono vaccinati e non vogliono fare test a proprie spese e annunciano uno sciopero, assieme ai camionisti per le stesse questioni, per il 15 ottobre. Se a Trieste la situazione è drammatica, un pò meno, dal punto di vista ideologica, si verifica a Livorno dove i vaccinati sono molti di più. In alcune aziende la situazione sembra risolta. Come al Piquadro, società nel settore degli articoli di pelletteria, che offre tamponi gratuiti a tutti i dipendenti non vaccinati. Per altra azienda, come Kiko, società di cosmetici, chi decide di non vaccinarsi deve assumersi il costo del tampone. C'è ancora la guerra sul Green pass che sono più evidenti in queste ore. Si andrà lisci e senza problemi come nella scuola? (
Foto dal web/Social).



CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO I
RICOVERI (-113) E TERAPIE INTENSIVE (-3)

2.772 NUOVI POSITIVI SU 278.945
TAMPONI. POSITIVITA' 1%

SARDEGNA, 35 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 0,47%

di Luca Berni
(13-10-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, e allo stesso tempo scendono i morti. Nelle 24 ore sono 2.772 i nuovi positivi su 278.945 tamponi contro i 2.494 su 315.285 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 37 contro i 49 dell'ultimo aggiornamento. I positivi sono 80.451, -2.095 rispetto al giorno prima, i guariti o dimessi sono complessivamente 4.495.215, con un incremento di 4.827 rispetto al giorno prima. Sale il tasso di positività all'1% rispetto allo 0,79% del giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.707.087 casi (+2.772, erano +2.494), di cui 4.495.215 (+4.827, erano +3.997) guariti o dimessi, mentre sono 131.421 (+37, erano +49) i decessi. I positivi sono 80.451 (-2.095 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 2.552 (-113, erano -23), mentre sono 367 (-3, erano -4) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 887.507 (+307, erano +306), Veneto 473.362 (+348, erano 342), Campania 459.699 (+280), Emilia-Romagna 426.994 (+223), Liguria 113.508 (+78), 387.814 (+194, erano +221). Sicilia 302.466 (+304, erano 273), Sardegna 75.742 (+35, erano +43; decessi 1.658: +2, erano +2). Cala il numero dei nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.658 unità. Tasso di positività quasi invariato: 0,47, era allo 0,4%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 7.361, i ricoverati in area medica sono 77 (+1), in isolamento domiciliare sono 1.553 (-44), mentre sono 10 (-2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -


CORONAVIRUS IN ITALIA, 342 CASI
IN VENETO E 306 IN LOMBARDIA

2.494 NUOVI POSITIVI SU 315.285
TAMPONI. POSITIVITA' 0,79%

SARDEGNA, 43 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 0,4%

di Luca Berni
(12-10-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e salgono anche i decessi. Nelle 24 ore sono 2.494 i nuovi positivi su 315.285 tamponi contro i 1.516 su 114.776 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei morti: 49 contro i 34 dell'ultimo aggiornamento. Cala il tasso di positività: 0,79%, contro l'1,3% del giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.704.318 casi (+2.494, erano +1.516), di cui 4.490.388 (+3.997, erano +2.184) guariti o dimessi, mentre sono 131.384 (+49, erano +34) decessi. I positivi sono 82.546 (-1.560 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 2.665 (-23, erano +37), mentre sono 370 (-4, erano +10) pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 887.200 (+306, erano +87), Veneto 473.014 (+342, erano +156), Campania 459.419 (+208), Emilia-Romagna 426.771 (+157), Liguria 113.430 (+59), Lazio 387.620 (+221). Sicilia 302.162 (+273, erano 231), Sardegna 75.707 ( +43, erano +23; decessi: 1.656: +2, il giorno prima nessun nuovo decesso). In Sardegna, quindi, aumentano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale complessivo, dall'inizio della pandemia, di 1.656 unità. Positività cala allo 0,4% (era all'1,5%). I tamponi processati sono 10.204, i ricoverati in area medica sono 76 (-1), in isolamento domiciliare 1.597 (-40), mentre sono 12 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -





COVID 19, LA SITUAZIONE MIGLIORA
E I DATI SONO IN DISCESA

LE NUOVE CAPIENZE PER
STADI, TEATRI E CINEMA

DECADE L'OBBLIGO
DI STARE DISTANTI


di Carla Lucia Nieddu
(11-10-2021) I dati dei contagi e dei decessi di Covid 19 sta percorrendo la curva discendente, anche se molto lenta, e questa nuova situazione suggerisce al governo Draghi di allentare le misure di sicurezza anche se è bene non abbassare la guardia. Dall'11 ottobre vengono attivate le nuove regole che consentono di aumentare le capienze nei luoghi pubblici ma tutto è rimandato al 15 ottobre quando scatterà l'obbligo del green pass sui luoghi di lavoro. E sul certificato verde sappiamo che nascono diversi problemi anche se non ce ne dovrebbero essere perchè gran parte dei lavoratori si sono vaccinati per tempo. Certo, come dicono gli esperti, se si dovesse arrivare all'immunità di comunità diminuiscono di molto i rischi. Da oggi aumentano le capienze di teatri, stadi, cinema ma anche le discoteche, finalmente. Per queste ultime la capienza è del 75% all'aperto e del 50 al chiuso, mentre capienza massima, all'aperto e al chiuso e in zona bianca, per teatri e cinema sempre per i possessori del green pass. Per palazzetti dello sport e stadi capienza non superiore al 75% all'aperto e 60 al chiuso, sempre in zona franca e per chi è munito di green pass. Una nota importante è che, sempre da oggi, nei ristoranti e nei bar, ma anche nei musei, cade la regola della distanza tra persone perché vige la protezione dei vaccini e le mascherine da indossare nei luoghi chiusi. A scuola, invece, vengono raccomandate le distanze e, secondo la bozza di Iss e ministero, se un compagno è positivo gli altri della classe potranno tornare in classe dopo il tampone negativo, quarantena solo se altri due saranno positivi. In macchina in caso di non conviventi, nessuno può essere trasportato in auto davanti, ma solo dietro con la mascherina (
foto dal web/Social).



CORONAVIRUS IN ITALIA, TREND CURVA
RESTA IN DISCESA MOLTO LENTA

1.516 NUOVI POSITIVI SU 114.776
TAMPONI. POSITIVITA' 1,3%

SARDEGNA, 23 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 1,5%

di Luca Berni
(11-10-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 1.516 i nuovi positivi su 114.776 tamponi contro i 2.278 su 270.044 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 34 contro i 27 dell'ultimo aggiornamento. I positivi sono 84.106, 702 in meno rispetto al giorno prima, mentre sono 2.184 i guariti o dimessi in più rispetto al giorno precedente. Il tasso di positività sale all'1,3% contro lo 0,8% del giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.701.832 casi (+1.516, erano +2.278), di cui 4.486.391 (+2.184, erano 2.745) i guariti o dimessi, mentre sono 131.335 (+34, erano +27) i decessi. I positivi sono 84.106 (-702 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 2.688 (+37, erano -41), mentre sono 374 (+10, erano -3) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 886.894 (+87, erano +278), Veneto 472.672 (+156), Campania 459.211 (+129), Emilia-Romagna 426.620 (+191), Liguria 113.371 (+19), Lazio 387.399 (+188). Sicilia 301.889 (+231, erano 250), Sardegna 75.664 (+23, erano +13; decessi 1.654: nessun nuovo decesso, il giorno prima +1). In Sardegna, quindi, aumentano i nuovi contagi, mentre si registrano zero vittime per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.654 unità, positività sale all'1,5%, era allo 0,3%. I tamponi processati sono 1.523, i ricoverati in area medica sono 77, stesso dato del giorno prima, in isolamento domiciliare sono 1.637 (-9), mentre sono 13 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -


CORONAVIRUS IN ITALIA, LA LOMBARDIA
LA REGIONE PIU' COLPITA (+278)

2.278 NUOVI POSITIVI SU 270.044
TAMPONI. POSITIVITA' 0,8%

SARDEGNA, 13 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 0,3%


di Luca Berni
(10-10-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, scendono anche i decessi. Nelle 24 ore sono 2.278 i nuovi positivi su 270.044 tamponi contro i 2.748 su 344.969 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 27 contro i 46 dell'ultimo aggiornamento. I positivi sono 84.808, 494 in meno rispetto al giorno precedente, i ricoverati con sintomi sono 2.651 contro i 2.962 del giorno precedente, mentre i guariti o dimessi sono 2.745. E' la Lombardia la regione più colpita con 278 casi, poi la Sicilia con 250 e la Campania con 245. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.700.316 casi (+2.278, erano +2.748), di cui 4.484.207 (+2.745, erano +3.325) guariti o dimessi, mentre sono 131.301 (+27, erano +46) decessi. I positivi sono 84.808 (-494 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 2.651 (-41 rispetto al giorno prima), mentre sono 364 (-3 rispetto all'ultimo aggiornamento) i pazienti in terapia intensiva. Tasso di positività allo 0,8%, stesso dato del giorno precedente. In Sardegna sono 13 i nuovi contagi, per un totale di 75.641 dall'inizio della pandemia, 2 le nuove vittime per un totale complessivo di 1.654. I tamponi processati sono 3.817, tra molecolari e antigenici, i ricoverati in area medica sono 77 (-7), in isolamento domiciliare sono 1.646 (-18), mentre sono 12, stesso dato rispetto al giorno prima, i pazienti in terapia intensiva. Positività allo 0,3%, dato stabile rispetto al giorno prima (Foto dal web/Social) - Mappa -

A ROMA 10 MILA CONTRO IL GREEN
PASS, SCONTRI CON LA POLIZIA

LANCIATE BOMBE CARTA
E ASSALTO ALLA CGIL

LANDINI:" ATTO DI
SQUADRISMO FASCISTA"


di Carlo Imbesi
(9-10-2021) Questa volta i no-Green pass fanno sul serio con una prova muscolare che non si era mai vista precedentemente. A Roma un nutrito gruppo di manifestanti, forse 10 mila, hanno preso d'assalto la Cgil, messo a ferro e fuoco un quartiere distruggendo ogni cosa al loro passaggio. Anche un blindato della polizia è stato preso di mira e capovolto, lanciate bombe carta. Tensione anche a Milano. Serata di grande preoccupazione soprattutto perchè ci si avvicina al 15 ottobre, data precisa che determinerà, secondo le disposizioni governative, l'inizio del green pass al lavoro, pubblico e privato. E' l'occasione ghiotta per manifestare, non importa se contro il green pass o contro altro sta di fatto che le manifestazioni del genere non possono degenerare. Ci sono le sedi opportune per farsi sentire, per chiarire gli aspetti più critiche. I manifestanti hanno deciso di risolvere la questione con una guerriglia urbana, un aspetto che non può essere condivisa. Tra gli organizzatori a Roma anche Forza Nuova con slogan contro il governo e "basta la dittatura" o "stasera ci prendiamo Roma" . Numerosi gli scontri e più volte i manifestanti sono stati respinti dalle forze dell'ordine. Il nutrito corteo non autorizzato si è diviso in due tronconi e alcune centinaia di manifestanti si sono diretti verso Palazzo Chigi dove le forze dell'ordine hanno fatto esplodere lacrimogeni per contenere l'ira dei partecipanti e disperdere la folla. I manifestanti hanno lanciato petardi e bombe carta. Un gruppo di "no pass" si è diretto verso la Cgil e il segretario Maurizio Landini ha parlato di "atto di squadrismo fascista, un attacco alla democrazia e a tutto il mondo del lavoro che intendiamo respingere"(
Foto dal web/Social).

CORONAVIRUS IN ITALIA, I
DECESSI SONO 131.274 (+46)

2.748 NUOVI POSITIVI SU 344.969
TAMPONI. POSITIVITA' 0,8%

SARDEGNA, 19 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 0,3%


di Luca Berni
(9-10-2021) Aumentano i tamponi e calano i casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, salgono i decessi. Nelle 24 ore sono 2.748 i nuovi positivi su 344.969 tamponi contro i 3.023 su 271.566 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei morti: 46 contro i 30 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positivitù cala allo 0,8%, era all'1,1%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.698.038 casi (+2.748, erano +3.023), di cui 4.481.462 (+3.325, erano +4.234) guariti o dimessi, mentre sono 131.274 (+46, erano +30) i decessi. I positivi sono 85.302 (-624 rispetto al giorno prima). E' il Veneto la regione più colpita (350), poi la Lombardia (284) e la Campania (269). Calo dei contagi in Sardegna, dove nelle ultime 24 si registrano 19 casi (-11) su 5.761 tamponi processati, un decesso per un totale di 1.652 unità dall'inizio della pandemia ( zero morti il giorno prima). Tasso di positività dello 0,3%, era 0,9%. I ricoverati in area medica sono 84(-16), in isolamento 1.664 (-9), mentre sono 12 (-5) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -





CAGLIARI, TEATRO DEL SEGNO ORGANIZZA CINQUE SPETTACOLI TRA OTTOBRE E NOVEMBRE
L'APPUNTAMENTO E' AL TEATRO SENZA QUARTIERE DI IS MIRRIONIS

di Andrea Porcu
(8-10-2021) Si apre una nuova stagione al Teatro senza Quartiere di is Mirrionis a Cagliari.La sede è quella di via Quintino Sella. La promuove il Teatro del Segno che ormai da anni produce una serie di rappresentazioni tra impegno e ironia, sempre molto graditi dal pubblico.Marco Nateri è un po' l'anima e la forza di questa organizzazione che vede tante altre persone calarsi nei panni del “ facciamo tutto da soli” all'insegna della resistenza.Il nuovo percorso parte dal 9 -10 ottobre con lo spettacolo “ Spogliarello”, alle 21 e poi in replica il giorno dopo alle 19.30. Tratto da un opera di Dino Buzzati. Nateri ne cura le scene,i costumi e la regia.
In scena ci sono due protagoniste che rispondono al nome di Marta Proietti Orzella e Alessandra Leo. Le coreografie sono affidate a Luca Massidda, mentre le luci sono pertinenza di Stefano Ledda e Raimondo Marras.La rassegna prosegue il 24 ottobre con un omaggio al grande compositore Nino Rota. Titolo dello spettacolo 100 per cento Nino Rota. La produzione è di Officina Acustica.Sul palcoscenico otto musicisti e una vocalist. Manca la batteria, ma diciamo che quasi tutti gli strumenti sono rappresentati. Scorriamo fino al 30 ottobre per una rappresentazione dai toni forti, proposto da Boche Teatro. Titolo “ Bachisio Spanu – epopea di un contadini sardo alla grande guerra. Tratto dall'opera di Emilio Lussu, Un anno sull'altopiano. Interprete Giovanni Carboni. La regia è di Marco Parodi. Due spettacoli a novembre. Il primo è in programma sabato 13 novembre. Lo propone l'Effimero Meraviglioso.Si ispira al libro di Massimo Carlotto dal titolo“ Volevo vedere il cielo”. In scena Miana Merisi con la partecipazione di Michela Cidu. A dirigere il cast Maria Assunta Calvisi. Progetto luci di Stefano Delitala. Infine a chiudere la rassegna il 20 e 21 novembre uno spettacolo particolare e interessante. Si tratta di “ il sistema periodico” derivato dalle opere e dalle interviste di Primo Levi. Tanto per ricordarlo, quello di “ se questo è un uomo”. Il tutto è orchestrato in scena da Stefano Ledda che cura anche i costumi e le luci. Musiche originali dal vivo eseguite da Juri Deidda. Sassofono e sonorizzazioni. Della serie il teatro lascia il Segno (
Foto dal web/Social).



CONTO ALLA ROVESCIA PER
L'OBBLIGO DI GREEN PASS AL LAVORO

DAL 15 OTTOBRE (E FINO AL 31
DICEMBRE) CAMBIAMENTO

ENORME PER 23 MILIONI DI
ITALIANI. CONTROLLI E SANZIONI


di Luigi Petrelli
(8-10-2021) Manca poco al 15 ottobre, una data che non può essere sottovalutata per le importanti novità. E' un conto alla rovescia che interesserà tutti perchè se è vero che entrerà in vigore l'obbligo di Green pass sui luoghi di lavoro pubblici e privati è anche vero che anche noi siamo interessati al problema perchè beneficiari di richieste verso la pubblica amministrazione e privati. Quindi, come previsto dal decreto del 17 settembre, si torna in ufficio con un cambiamento di norme che interesserà 23 milioni di italiani, di cui 14 milioni e 700 mila impiegati nel settore privato. In queste settimane ci siamo persi sul Green pass, come si ottiene e che valore può avere. La certificazione verde si ottiene 1) dopo la prima dose o il monodose della J&J e dopo il ciclo completo; 2) dopo un tampone molecolare nelle ultime 72 ore o antigenico rapido nelle 48 ore precedenti;3) dopo essere guariti da covid nei sei mesi precedenti. C'è il capitolo esenzioni, sono quelli che sono esentati dalla vaccinazione. Per il tampone c'è un prezzo calmierato: 15 euro per gli adulti e 8 per i minorenni. C'è poi il capitolo dei controlli: a campione o a tappeto? Spetta all'Azienda, così recita larticolo 3 del decreto che impone l'obbligo, definire i controlli e individuare le persone per l'accertamento. Le sanzioni sono salate: dai 600 a 1.500 per chi non ha il Green pass e da 400 a 1.000 euro per il datore di lavoro che non controlla. Nessuna sospensione per i lavoratori del privato e del pubblico sprovvisti del pass, ma perderanno lo stipendio fino a quando non avranno regolarizzato la loro posizione di fronte alla certificazione. Non sono norme pesanti soprattutto perchè in tutte le settimane precedenti ci siamo abituati a limitazioni per consentirci libertà d'azione (
Foto dal web/Social).



CORONAVIRUS IN ITALIA, IN CALO TERAPIE
INTENSIVE (-20) E RICOVERI (-82)

3.023 NUOVI POSITIVI SU 271.566
TAMPONI. POSITIVITA' ALL'1,11%
SARDEGNA, 30 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 0,9%

di Luca Berni
(8-10-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia. Scendono anche i morti. Nelle 24 ore sono 3.023 i nuovi positivi su 271.566 tamponi contro i 2.938 su 297.356 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 30 contro i 41 del giorno prima. Positività sale all'1,11%, era all'1%. Scendono le persone ricoverate in area medica che sono 2.742, erano 2.824, mentre sono 383 quelli in terapia intensiva, -20 rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.695.291 casi (+3.023, erano +2.938), di cui 4.478.137 (+4.234, erano +3.966) i guariti o dimessi, mentre sono 131.228 (+30, erano +41) i decessi. I positivi sono 85.926 (-1.247 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 2.742 (-82, erano -48), mentre sono 383 (-20, erano -12) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 886.245 (+293, erano+295), Veneto 471.942 (+338), Campania 458.568 (+318), Emilia-Romagna 425.923 (+270), Liguria 113.217 (+70), Lazio 386.760 (+294). Sicilia 301.125 (+469, erano 245), Sardegna 75.609 (+30, erano +52; decessi 1.651: nessun nuovo decesso, erano +4). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano zero decessi per un totale di 1.651 dall'inizio della pandemia. Positività stabile allo 0,9%, rispetto al giorno precedente, i tamponi processati sono 3.216, i ricoveri in area medica sono 100 (stesso dato rispetto al giorno precedente), in isolamento sono 1.673 (-36), mentre sono 17 (+2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -

ARRIVA IL PRIMO VACCINO
CONTRO LA MALARIA IN AFRICA

SVOLTA STORICA, C'E'
L'APPROVAZIONE DELL'OMS

"PUO' SALVARE MIGLIAIA
DI BAMBINI OGNI ANNO"


di Gigi Sartori
(7-10-2021) La notizia è di quelle epocali perchè cancellare la malaria in Africa (
foto dal web/Social) è sempre stato un grosso problema. C'è adesso, finalmente, un vaccino, approvato dall'Oms, che rimedia a questo lunghissimo silenzio, la mancanza del quale ha portato a morte tantissimi bambini, basti pensare che ogni anno oltre 260 mila bambini africani di età inferiore ai cinque anni muoiono di malaria ogni anno. E' senza dubbio, quindi, uno dei più grandi successi della medicina (prodotto dalla multinazionale farmaceutica britannia GlaxoSmithKline) e avere a disposizione questo farmaco significa dare un futuro ai bambini africani che altrimenti non avrebbero vita da vivere. E' chiaro che l'Africa ha tanti problemi a iniziare dalla mancanza di viveri, oltre agli aspetti sanitari e alle malattie che riducono di molto la popolazione soprattutto quella relativa ai bambini al disotto dei cinque anni i quali vengono colpiti a morte dalle zanzare del genere Anopheles. Dopo anni di tentativi, su neonati e bambini, in Kenya, Malawi e Ghana ma anche nell'Africa subsahariana e in regioni dove la malaria appare più elevata, c'è stata la svolta cioè, dato i risultati positivi delle somministrazioni, l'Oms ha dato l'ok per un programma mirato per ridurre del 30% la malaria nelle forme più gravi in diverse zone dell'Africa soprattutto in quelle popolazioni dove non hanno una zanzariera sotto la quale i bambini possono dormire. E' un programma ambizioso, ma è d'obbligo affrontarlo con urgenza dopo che il vaccino, dal 2015, è stato somministrato a oltre 2,3 milioni di bambini. Il successo, dicono all'Oms, è assicurato e questo momento storico deve essere salutato con grande soddisfazione. Il problema è adesso far arrivare il vaccino a tutti e non sempre i finanziamenti per rispettare i programmi vaccinali arrivano a coprire le aspettative.



CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO
RICOVERATI E TERAPIE INTENSIVE

2.938 NUOVI POSITIVI SU 297.356
TAMPONI. POSITIVITA' 0,98%

SARDEGNA, 52 NUOVI CONTAGI,
4 VITTIME. POSITIVITA' 0,9%


di Luca Berni
(7-10-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i decessi. Nelle 24 ore sono 2.938 su 297.356 tamponi contro i 3.235 su 301.773 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei morti: 41 contro i 39 dell'ultimo aggiornamento. I positivi sono 87.173, 1.074 in meno rispetto al giorno prima, mentre sono 3.966 guariti o dimessi in più rispetto al giorno precedente. Scende il tasso di positività allo 0,98%, era all'1,07%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.692.274 casi (+2.938, erano +3.235), di cui 4.473.903 (+3.966, erano +5.345) guariti o dimessi, mentre sono 131.198 (+41, erano +39) decessi. I positivi sono 87.173 (-1.074 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 2.824 (+48, erano -96), mentre sono 403 (-12, erano 24) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 885.952 ( +295, erano +449), Veneto 471.604 (349), Campania 458.250 ( +328), Emilia-Romagna 425.655 (+291), Liguria 113.147 (+69), Lazio 386.466 (+300). Sicilia 300.656 (+245, erano 285), Sardegna 75.579 (+52, erano +50; decessi 1.651: +4, era +1). Aumentano di poco i nuovi contagi, mentre si registrano altre 4 vittime per un totale di 1.651 unità dall'inizio della pandemia. I tamponi processati sono 5.425 tra molecolari e antigenici, positività sale allo 0,9%, era allo 0,6%, i ricoverati in area medica sono 100 (-7), in isolamento sono 1.709 (-24), mentre sono 15 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa -


PROCESSO AL CARDINALE ANGELO BECCIU,
TUTTO RINVIATO AL 17 NOVEMBRE

L'ACCUSA NON HA DEPOSITATO
GLI ATTI IN CANCELLERIA

TANTI I MISTERI: QUALE IL RUOLO DEL
GRANDE ACCUSATORE MONS. PERLASCA?


di Paolo Pailla
(6-10-2021) Tutto rinviato al 17 novembre. E' quanto è emerso nella terza udienza del processo sugli investimenti con i fondi della Santa Sede che vede imputati, tra gli altri, il cardinale sardo, di Pattada, Angelo Becciu (
foto dal web/Social). La storia è complicata e articolata ed è incentrata sull'acquisto del palazzo di Londra e su tutta la documentazione regna molta confusione. Il presidente del Tribunale Giuseppe Pignatone vuole vederci chiaro e ha ordinato ai pm vaticani di depositare gli atti, con dvd e videoregistrazioni dei testimoni e degli interrogatori, perchè possano essere consultati dagli avvocati della difesa. Entro il 3 novembre tutta la documentazione dovrà essere reso in chiaro, cosa che si era già chiesto precedentemente e che doveva essere visionato dagli avvocati "entro il 10 agosto", per l'udienza di fine luglio, cosa che invece non avvenne. L'accusa chiede l'azzeramento del processo, in pratica ricominciare da capo mentre la difesa chiede la nullità del processo stesso. In effetti ci sono troppe cose che non convincono ad esempio il testimone-chiave, monsignor Alberto Perlasca, il grande accusatore, che era indagato ma che poi non è stato neanche rinviato a giudizio. Le sue accuse al cardinale Becciu sono in un video che però è arrivato incompleto e comunque non tale da essere preso in considerazione. E' uno dei tanti misteri. Come il materiale informatico che non è stato depositato perchè, non gestibile, come gli oltre 300 dvd da visionare.



CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO I
RICOVERI (-96) E TERAPIE INTENSIVE (-18)

3.235 NUOVI POSITIVI SU 301.773
TAMPONI. POSITIVITA' 1,07%

SARDEGNA, 50 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 0,6%


di Luca Berni
(6-10-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre calano i morti. Nelle 24 ore sono 3.235 i nuovi positivi su 301.773 tamponi contro i 2.466 su 322.282 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 39 contro i 50 del giorno prima. I positivi sono 88.247, 2.052 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 5.245 i guariti o dimessi in più rispetto al giorno precedente. Il tasso di positività sale all'1,07%, era allo 0,76%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.689.341 casi (+3.235, erano +2.466), di cui 4.469.937 (+5.345, erano +4.210) guariti o dimessi, mentre sono 131.157 (+39, erano +50) i decessi. I positivi sono 88.247 (-2.052 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 2.872 (-96, erano -64), mentre sono 415 (-18, erano -4) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 885.657 (+449, erano +288), Veneto 471.255 (+416), Campania 457.922 (+272), Emilia-Romagna 425.367 (+281), Liguria 113.078 (+67), Lazio 386.166 (+245). Sicilia 300.411 (+285, erano 321), Sardegna 75.527 (+50, erano +51; decessi 1.647: +1, era +1). In Sardegna, quindi, leggera flessione dei nuovi contagiati, mentre si registra un'altra vittima per un totale di 1.647 unità dall'inizio della pandemia. I tamponi processati sono 8.373, positività allo 0,6%, i ricoverati in area medica sono 107 ( dato invariato rispetto al giorno precedente), in isolamento sono 1.733 (-57), mentre sono 16 (-2) i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa -




FACEBOOK, INSTAGRAM E WHATSAPP
IN DOWN: 7 ORE IN ANSIA

POVERO DONALD TRUMP PRIVATO
DEI SOCIAL MEDIA PER 2 ANNI

ADESSO CHIEDE CLEMENZA IN VISTA
DELLE PROSSIME ELEZIONI USA


di Peter Moore
(5-10-2021) Ormai un pò tutti siamo dipendenti da Facebook, Instagram e WhatsApp e non ne possiamo fare a meno nell'arco della giornata. Cellulari e pc trasmettono messaggi, foto, indignazioni, polemiche... insomma viene fuori un altro mondo parallelo che ci mette in relazione spesso a un mondo irreale che piace perchè mette in ridicolo la realtà. Pensiamo in grande, siamo perfetti, ci indigniamo e costruiamo una realtà che ci piace poi, però, dobbiamo scontrarci con la vita di tutti i giorni che non è come la modelliamo virtualmente. E dei social non ne possiamo più fare a meno, perchè è parte integrante della nostra vita. Un pò tutti siamo andati in ansia lunedi 4 ottobre quando, per 6/7 ore la schermata di Facebook, Instagram e WhatsApp è sparita. Sono stati momenti terribili e il mondo ci è sembrato terribilmente ostile, e tutto, e tutti, erano contro di noi perchè non riuscivamo a dialogare "con gli amici". Ore interminabili, assoluti nelle quali siamo entrati in depressione e siamo stati cancellati dalla scena sociale. Se noi ci siamo sentiti quasi inutili per queste 6/7 ore interminabili, in quanto appunto WhatsApp, facebook e Instagram sono stati in down, chissà cosa sta provando Donald Trump (
foto dal web/Social), l'ex presidente degli Stati Uniti, privato da tutti i social per almeno due anni. Il 75enne ex presidente è stato bandito da tutte le sue piattaforme preferite da gennaio di quest'anno, quando è stato accusato di aver incitato all'insurrezione. Una punizione dura che pare non si veda la luce per uno come lui che aveva costruito la sua forza elettorale proprio sui social e in modo particolare su twitter. Molti si spingono oltre e leggono questo divieto come un danno irreparabile alla sua immagine, contro, quindi, un futuro politico. Trump alza il tono della polemica e chiede con forza di riavere i social in vista delle prossime elezioni americane. Del resto, come ha scritto più di un commentatore politico, Trump sarebbe mai stato eletto presidente senza i social media? E per riaccendere i riflettori l'ex presidente ha un disperato bisogno di Twitter per contare di più.



CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO I
RICOVERI (-64), TERAPIE INTENSIVE (-4)

2.466 NUOVI POSITIVI SU 322.282
TAMPONI. POSITIVITA' 0,8%

SARDEGNA, 51 NUOVI CONTAGI, UNA
VITTIMA, 18 IN TERAPIA INTENSIVA

di Luca Berni
(5-10-2021) Aumentano i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre è sempre alto il numero dei decessi. Nelle 24 ore sono 2.466 nuovi positivi su 322.282 tamponi contro i 2.968 su 285.960 tamponi processati del giorno prima. Cresce il numero dei morti: 50 contro i 37 del giorno prima. I positivi sono 90.299, 1.797 in meno rispetto al giorno precedente, mentre sono 4.210 guariti o dimessi in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività cala allo 0,8%, era all'1,3%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 4.686.109 casi (+2.466, erano +1.612), di cui 4.464.692 (+4.210, erano +2.446) guariti o dimessi, mentre sono 131.118 (+50, erano +37) decessi. I positivi sono 90.299 (-1.797 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 2.968 (-64, erano +41), mentre sono 433 (-4, erano +6) pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 885.208 (+288, erano +106), Veneto 470.839 (+363, erano +181), Campania 457.650 (+165), Emilia-Romagna 425.088 (+169), Liguria 113.011 (+58), Lazio 385.921 (+221). Sicilia 300.126 (+321, erano 183), Sardegna 75.477 (+51, erano +36; decessi 1.646: +1, il giorno prima nessun nuovo decesso). In Sardegna, quindi, aumentano nuovamente i nuovi contagi, mentre si registra un altro decesso per un totale di 1.646 unità dall'inizio della pandemia. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 10.374, i ricoverati in area medica sono 107 (-3), in isolamento domiciliare 1.790 (-48), mentre sono 18 (+1) pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -






DALLA CARTA STAMPATA AL WEB - TERZA PAGINA è ONLINE - LA PUBBLICITA' INSERITA E' PUBBLICATA GRATUITAMENTE | terzapagina_2006@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu