TERZA PAGINA


Vai ai contenuti

LE NOTIZIE DI LUGLIO 2022

CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
-103, TERAPIE INTENSIVE +6

36.966 NUOVI POSITIVI SU 204.903
TAMPONI. POSITIVITA' 18,04%

SARDEGNA, 705 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME, RICOVERI -1

di Luca Berni
(31-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 36.966 i nuovi positivi su 204.903 tamponi contro 49.571 su 290.013 tamponi processati del giorno prima. Tasso di positività sale al 18,04%, era al 17,1%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono 21.040.025 (+36.966, erano +49.571), di cui 19.591.456 (+47.412, erano +86.714) guariti o dimessi, mentre sono 172.086 (+83, erano +121) decessi. I positivi sono 1.276.483 (-10.243, erano -36.538), i ricoverati sono 10.499 (-103, erano -166), mentre sono 388 (+6, erano -18) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia (+4.549, erano +6.146), Campania (+3.907), Veneto (+4.296), Liguria (+1.080), Lazio (+3.295). Sicilia (+2.042, erano +3.579), Sardegna (+705, erano +1.184; decessi 2.577: zero, erano 1). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.577 persone. Tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 4.328, ricoverati in area medica sono 174 (-1), in isolamento domiciliare sono 33.972 (+170), mentre sono 15, stesso dato del giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.








ALIKA UCCISO IN STRADA A CIVITANOVA MARCHE,
IL DOLORE DELLA MOGLIE: CHIEDO GIUSTIZIA

L'AGGRESSORE LO HA MASSACRATO A
MANI NUDE, 4 MINUTI DI ORRORE
L'INDIFFERENZA DEI PASSANTI CHE
PREFERISCONO FILMARE LA COLLUTTAZIONE


di Sonia Thery
(30-7-2022) Tutto è stato consumato in pochi minuti nella giornata di venerdi 29 luglio e alla fine c'è un corpo senza vita a terra (
foto dal web/Social). E' successo a Civitanova Marche, comune di 42 mila abitanti, in provincia di Macerata, nelle Marche. L'assassino si è accanito contro un venditore ambulante nigeriano di 39 anni, Alika Ogorchukwuch, claudicante per aver subito un incidente, "responsabile" per aver chiesto l'elemosina. Il nigeriano si è poi allontanato e, secondo il racconto di alcune turiste, Filippo Claudio Ferlazzo, 45 anni, della stessa città, lo ha inseguito, picchiato col bastone e poi a mani nude. L'orrore si è compiuto in 4 lunghi, terribili minuti. Tutto è stato ripreso dalle telecamere del Corso Umberto. La fidanzata dell'assassino ha raccontato ai carabinieri che l'ambulante chiedeva l'elemosina con insistenza e che il suo compagno ha perso le staffe. Alika Ogorchukwuch era conosciuto in zona per una "persona calma, positiva, sorridente e allegra". Adesso la moglie di Alika chiede giustizia. E' rimasta sola con il loro bambino di 8 anni e non si da pace. C'è anche una dura protesta della comunità nigeriana per un fatto inaudito, assurdo. L'assassino affida un messaggio ai suoi legali e chiede scusa alla famiglia della vittima. Poche parole ma il dramma è enorme, drammatico. In un primo momento, per giustificare la reazione feroce dell'assassino, si era ipotizzato che l'ambulante avesse fatto avances alla donna del Ferlazzo ma dalle successive indagini non è emersa nessuna "avances" e per la polizia la situazione è chiara: tutto sembra essere nato da una lite per futili motivi e non per questione di razzismo. Lunedi il fermato comparirà davanti al gip. La questione più assurda è l'indifferenza di quanti hanno visto l'accaduto e non hanno mosso un dito e, anzi, hanno lasciato che venisse compiuta una ferocia inaudita, mentre tutti i presenti hanno ripreso con i loro telefonini la tremenda colluttazione. Non si può morire così, senza motivo, perché uno è più forte dell'altro, annullando ogni regola sociale. Si tornerà a parlare di sicurezza nelle strade, ma molto dipende da noi se vogliamo che fatti del genere non debbano ripetersi.


CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
-166, TERAPIE INTENSIVE -18

49.571 NUOVI POSITIVI SU 290.013
TAMPONI. POSITIVITA' 17,1%

SARDEGNA, 1.184 NUOVI CONTAGI,
UN DECESSO. POSITIVITA' 19,5%


di Luca Berni
(30-7-2022) Aumentano i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 49.571 nuovi positivi su 290.013 tamponi contro i 54.088 su 281.658 tamponi processati del giorno prima. Tasso di positività cala al 17,1%, era al 20,4%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono 21.002.773 (+49.571, erano +54.088), di cui 19.544.044 (+86.714, erano +83.238) guariti o dimessi, mentre sono 172.003 (+121, erano +244) i decessi. I positivi sono 1.323.264 (-36.538, erano -29.065), i ricoverati sono 10.602 (-166, erano -143), mentre sono 382 (-18, erano -6) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni:Lombardia (+6.146, erano +6.847), Campania (+4.535), Veneto (+5.868), Liguria (+1.687), Lazio (+3.842). Sicilia (+3.579, erano +3.566), Sardegna (+1.184, erano +1.589; decessi 2.577: 1, erano 7). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registra un decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.577 persone.Tasso di positività al 19,5%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 6.043, i ricoverati in area medica sono 175 (+4), in isolamento domiciliare sono 33.802 (-870), mentre sono 15 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
-143, TERAPIE INTENSIVE -6

54.088 NUOVI POSITIVI SU 281.658
TAMPONI. POSITIVITA' 19,2%

SARDEGNA, 1.589 NUOVI CONTAGI,
7 DECESSI, RICOVERI -3


di Luca Berni
(29-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 54.088 nuovi positivi su 281.658 tamponi contro 60.381 su 296.304 tamponi processati del giorno prima. Tasso di positività cala al 19,2%, era al 20,4%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 20.952.476 (+54.088, erano +60.381), di cui 19.457.330 (+83.238, erano +88.425) guariti o dimessi, mentre sono 171.882 (+244, erano +199) i decessi. I positivi sono 1.323.264 (-29.065, erano -27.798), i ricoverati sono 10.768 (-143, erano -183), mentre sono 400 (-6, erano -18) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia (+6.847, erano +7.669), Campania (+4.840), Veneto (+6.187), Liguria (+1.605), Lazio (+3.958). Sicilia (+3.566, erano +4.096), Sardegna (+1.589, erano +1.290; decessi 2.576: 7, erano 3). Aumentano, quindi in Sardegna, i nuovi contagi, mentre si registrano altri 7 decessi per un totale di 2.576 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 6.077, i ricoverati in area medica sono 171 (-3), in isolamento domiciliare sono 34.672 (-1.703), mentre sono 16, stesso dato del giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.






.

CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+183, TERAPIE INTENSIVE -18

60.381 NUOVI POSITIVI SU 296.304
TAMPONI. POSITIVITA' 20,4%

SARDEGNA, 1.290 NUOVI CONTAGI,
3 DECESSI. POSITIVITA' 22,1%


di Luca Berni
(28-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 60.381 nuovi positivi su 296.304 tamponi contro 63.837 su 317.720 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 199, erano 207. Sale il tasso di positività al 20,4%, era al 20,1%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 20.898.059 (+60.381, erano +63.837), 19.374.092 (+88.425, erano +79.499) guariti o dimessi, mentre sono 171.638 (+199, erano 207) i decessi. E' la Lombardia la regione più colpita con 7.699 nuovi casi, poi il Veneto con 7.422 e l'Emilia Romagna con 5.996. I positivi sono 1.352.329 (-27.798), i ricoverati sono 10.911 (+183, erano -30), mentre sono 406 (-18, erano -10) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia (+7.699, erano +8.605), Campania (+5.539), Veneto (+7.422), Liguria (+1.491), Lazio (+4.609). Sicilia (+4.096, erano +4.377), Sardegna (+1.290, erano +2.013; decessi 2.569: 3, erano 7). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 3 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.569 decessi. Tasso di positività al 22,1%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 5.828, i ricoverati in area medica sono 174 (-11), in isolamento domiciliare sono 36.375 (-903), mentre sono 16 (+2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.







CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+99, TERAPIE INTENSIVE +7

4.522 NUOVI POSITIVI SU 241.890
TAMPONI, POSITIVITA' 1,9%

SARDEGNA, 2.294 NUOVI CONTAGI,
7 DECESSI, RICOVERI +5


di Luca Berni
(27-7-2022) Aumentano i tamponi e sale il numero dei nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 4.522 i nuovi positivi su 241.890 tamponi contro i 3.177 su 88.247 tamponi processati del giorno prima. Tasso di positività cala all'1,9%, era al 3,5%. Le vittime totali sono 127.995 (+24, erano +22), i positivi totali sono 70.310 (+2.074), i ricoverati sono 1.611 (+99, erano +120), mentre sono 189 (+7, erano +4) i pazienti in terapia intensiva. La situazione in Sardegna: 2.013 nuovi casi, erano 2.294; decessi 2.566: 7, erano 2. In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 7 decessi per un totale di 2.566 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 6.549, i ricoverati in area medica sono 185 (+5), in isolamento domiciliare sono 37.278 (-1.782), mentre sono 14 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.




CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+43, TERAPIE INTENSIVE +8

88.221 NUOVI POSITIVI SU 446.718
TAMPONI. POSITIVITA' 19,7%

SARDEGNA, 2.294 NUOVI CONTAGI,
2 DECESSI, RICOVERI 180


di Luca Berni
(26-7-2022) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 88.221 nuovi positivi su 446.718 tamponi contro i 23.699 su 122.550 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 253, erano 104. Tasso di positività sale al 19,7%, era al 19,3%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono 20.722.833 (+88.221, erano +23.699), di cui 19.206.168 (+107.347, erano + 39.496) guariti o dimessi, mentre sono 171.232 (+253, erano +104) i decessi. I positivi sono 1.395.433 (+18.949, erano -15.483), i ricoverati sono 11.124 (+43, erano +156), mentre sono 434 (+8, erano +21) i pazienti in terapia intensiva. La situazione in Sardegna: +2.294 nuovi casi, erano +675; decessi 2.559: 2, erano 4). Aumentano nuovamente i nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.559 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 10.697, i ricoverati in area medica sono 180,in isolamento domiciliare sono 39.060 (-765), mentre sono 13, stesso dato del giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.







MANUTENZIONE AL GASDOTTO NORD STREAM 1:
GAZPROM TAGLIA AL 20% LE FORNITURE

GERMANIA: GAZPROM "NON HA MOTIVI
TECNICI": E' UN PRETESTO POLITICO

di Peter Moore
(25-7-2022) Secondo il colosso russo del gas Gazprom (
foto dal web/Social) la riduzione del 20% del gas all'Europa è dovuta alla mancata riparazione di una turbina. Sta andando avanti, oltre alla guerra della Russia sull'Ucraina, anche la guerra del gas che sta imponendo all'Europa sacrifici non indifferenti oltre a costi inevitabili che si ripercuotono su tutti i prodotti sul mercato. La notizia, comunque, è scandalosa: se il problema è perché l'Europa si è schierata con l'Ucraina ci sta, ma se Gazprom, cioè la Russia di Putin, dice che la riduzione del gas è dovuta a motivi tecnici allora si fa fatica a comprendere il ragionamento. E' chiaro che i paesi occidentali accusano Mosca di usare la sua energia come arma in risposta alle sanzioni adottate per l'invasione russa in Ucraina, mentre il Cremlino dice che le sanzioni sono all'origine dei problemi tecnici che ha il gasdotto, cioè non ha la struttura e i mezzi per riparare la turbina utile al suo funzionamento. Eppure, secondo Berlino, la turbina è stata riparata in Canada ed è pronta per essere utilizzata dalla società Gazprom, quindi non ci sarebbero "ragioni tecniche", come dice la Società russa, per ridurre la fornitura di gas. Nonostante questi futili motivi adottate dai russi, la notizia ci costringe ad ulteriori sacrifici perché il colosso russo del gas Gazprom ha annunciato che, a partire da questo mercoledi dimezzerà il flusso di gas attraverso il gasdotto Nord Stream 1, che aveva riaperto il 21 luglio dopo un'interruzione per manutenzione, in pratica ci sarà consegne di gas russo in Europa solo per 33 milioni di metri cubi al giorno, 20% in meno rispetto al 40% con cui aveva ripreso la sua attività. Nord Stream 1, infrastruttura strategica, ha una capacità di 167 milioni di metri cubi di gas e collega la Russia con la Germania attraverso il Mar Baltico.



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+156, TERAPIE INTENSIVE +21

23.699 NUOVI POSITIVI SU 122.550
TAMPONI. POSITIVITA' 19,3%

SARDEGNA, 675 NUOVI CONTAGI,
4 DECESSI, RICOVERI -2


di Luca Berni
(25-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 23.699 nuovi positivi su 122.550 tamponi contro 51.208 su 262.032 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 104, erano 77. Il tasso di positività cala al 19,3%, era al 19,5%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 20.684.182 (+23.699, erano +51.208), di cui 19.098.821 (+39.496, erano +53.793) guariti o dimessi, mentre sono 170.979 (+104, erano +77) i decessi. I positivi sono 1.414.382 (-15.483), i ricoverati sono 11.081 (+156, erano +68), mentre sono 426 (+21, erano -3) i pazienti in terapia intensiva. E' l'Emilia Romagna la regine più colpita con 3.219 nuovi casi, poi la Campania con 2.397 e Lombardia con 2.331. I dati di alcune regioni: Lombardia (+2.331, erano +6.366), Campania (+2.397), Veneto (+1.720), Liguria (+683), Lazio (+2.316). Sicilia (+1.776, erano +3.521), Sardegna (+675, erano +1.263; decessi 2.557: 4, erano 3). Diminuiscono, quindi in Sardegna, i nuovi contagi, mentre si registrano altri 4 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.557 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 1.788, i ricoverati in area medica sono 180 (-2), in isolamento domiciliare sono 39.825 (-770), mentre sono 13, stesso dato del giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.






CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+68, TERAPIE INTENSIVE-3

51.208 NUOVI POSITIVI SU 262.032
TAMPONI. POSITIVITA' 19,5%

SARDEGNA, 1.263 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME, RICOVERI -6


di Luca Berni
(24-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 51.208 nuovi positivi su 262.032 tamponi contro i 68.170 su 350.630 tamponi processati del giorno prima. Il tasso di positività sale al 19,5%, era al 19,4%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 20.660.065 (+51.208, erano +68.170), di cui 19.059.325 (+53.793, erano +86.637) guariti o dimessi, mentre sono 170.875 (+77, erano 116) i decessi. I positivi sono 1.429.865 (-1.995, erano -17.579), i ricoverati sono 10.925 (+68, erano -87) e 405 (-3, erano +3) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia (+6.366, erano +8.675), Campania (+5.835), Veneto (+5.285), Liguria (+1.314), Lazio (+4.777). Sicilia (+3.521, erano +5.203), Sardegna (+1.263, erano +1.555; decessi 2.553: 3, erano 1). Calano quindi in Sardegna i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.553 persone. i Tamponi processati, fra moltecolari e antigenici, sono 6.084, i ricoverati in area medica sono 182 (-6), in isolamento domiciliare sono 40.595 (+677), mentre sono 13, stesso dato del giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.







L'OMS ATTIVA IL MASSIMO LIVELLO DI
ALLERTA PER IL VAIOLO DELLE SCIMMIE

BASSETTI: ITALIA TRA I 10 PAESI PIU'
COLPITI, SUBITO VACCINAZIONE"

di Paolo Pellegrini
(23-7-2022) In 3 mesi il vaiolo delle scimmie (
foto dal web/Social), rilevato al di fuori dei Paesi africani dove è endemico, ha colpito quasi 17 mila persone in 74 Paesi e questa nuova situazione sanitaria ha portato, tra l'altro, il Comitato di emergenza dell'OMS, riunitosi sabato 23 luglio, a portare questa malattia al massimo livello di allerta. L'Organizzazione mondiale per la Sanità riconosce che il focolaio rimane contenuto in una certa categoria della popolazione (uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini con rare eccezioni) ed è per questo motivo che è necessario intensificare misure adeguate a livello internazionale e a provocare una risposta sanitaria coordinata, a livello internazionale, per mobilitare risorse finanziarie per trattamenti e vaccini. Secondo Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore del Comitato dell'OMS, il rischio, per il momento, è moderato tranne che in Europa dove invece è elevato. Questa decisione ha convinto l'OMS ad aumentare il livello di allerta sulla base delle raccomandazione di un comitato di epidemiologi, virologi, vaccinologi e altri importanti esperti della malattia. C'è poi uno studio, pubblicato giovedi sulla rivista scientifica New England Journal of Medicine, che, sull'argomento su dati provenienti da 16 diversi paesi, conferma che per il 95% dei casi recenti è trasmessa durante il sesso contatto e per il 98% da persone (uomini gay o bisessuali). In Italia i casi sono 400 ed è un dato tra i più alti tra i 10 Paesi più colpiti. Per Andrea Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive del policlinico San Martino di Genova, intervistato da Adnkronos Salute si tratta di non sottovalutare il problema e "nessuno vuole fare allarmismo" e chiede di far partire "un'importante campagna vaccinale, indirizzata a giovani maschi" per non rischiare di avere decine di migliaia di casi diagnosticati a settembre.


CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
-87, TERAPIE INTENSIVE +3

68.170 NUOVI POSITIVI SU 350.630
TAMPONI. POSITIVITA' 19,4%

SARDEGNA, 1.555 NUOVI CONTAGI,
3 DECESSI, INTENSIVE +2


di Luca Berni
(23-7-2022) Aumentano i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre calano i morti. Nelle 24 ore sono 68.170 i nuovi positivi su 350.630 tamponi contro i 71.075 su 341.191 tamponi processati del giorno prima. Calano i decessi: 116, erano 155. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 20.608.190 (+68.170, erano +71.075), di cui 19.005.532 (+86.637, erano +77.894) guariti o dimessi, mentre sono 170.798 (+116, erano +155) decessi. Tasso di positività cala al 19,4%, era al 20,8%, i positivi sono 1.431.860 (-17.579, erano -3.555), i ricoverati sono 10.857 (-87, erano -40), mentre sono 408 (+3, erano -5) i pazienti in terapia intensiva. E' la Lombardia la regione più colpita con 8.675 nuovi casi, poi il Veneto con 7.301 e Campania con 7.016. I dati di alcune regioni: Lombardia (+8.675, erano +8.915), Campania (+7.016), Veneto (+7.301), Liguria (+1.940), Lazio (+6.365). Sicilia (+5.203, erano +5.097), Sardegna (+1.555, erano +1.855; decessi 2.553: 3, erano 1). Calano quindi in Sardegna, i nuovi contagi, mentre si registrano altri 3 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.553 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 7.666, i ricoverati in area medica sono 188, dato invariato rispetto al giorno precedente, in isolamento domiciliare sono 39.918 (+51), mentre sono 13 (+2) i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.






CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
-40, TERAPIE INTENSIVE -5

71.075 NUOVI POSITIVI SU 341.191
TAMPONI. POSITIVITA' 20,8%

SARDEGNA, 1.855 NUOVI CONTAGI,
UN DECESSO, RICOVERI +18


di Luca Berni
(22-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e calano i morti. Nelle 24 ore sono 71.075 nuovi positivi su 341.191 tamponi 80.653 su 366.000 tamponi processati del giorno prima. Tasso di positività cala al 20,8%, era al 22%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 20.539.016 (+71.075, erano+80.653), di cui 18.918.895 (+77.894, erano +84.933) guariti o dimessi, mentre sono 170.682 (+155, erano +157) i decessi. I positivi sono 1.449.439 (-6.382, erano -3.555), i ricoverati sono 10.944 (-40, erano -53), mentre sono 405 (-5, nessuna variazione il giorno precedente) i pazienti in terapia intensiva. E' la Lombardia la regione più colpita con 8.915 nuovi casi, poi il Veneto con 7.484 e la Campania con 7.358. I dati di alcune regioni: Lombardia (+8.915, erano +10.846), Campania (+7.358), Veneto (+7.484), Liguria (+1.834), Lazio (+6.108). Sicilia (+5.097, erano +5.911), Sardegna (+1.855, erano +2.197; decessi 2.550: 1, erano 3). Quindi in Sardegna calano ancora i nuovi contagi, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.550 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, 7.384,i ricoverati in area medica sono 188(+18), in isolamento domiciliare 39.867 (+21), mentre sono 11 (+2) i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.








CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
-53, TERAPIE INTENSIVE INVARIATE

80.653 NUOVI POSITIVI SU 366.000
TAMPONI. POSITIVITA' 22%

SARDEGNA, 2.197 NUOVI CONTAGI,
3 DECESSI. POSITIVITA' 26%


di Luca Berni
(21-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia. Nelle 24 ore sono 80.653 nuovi positivi su 366.000 tamponi contro 86.067 su 380.121 tamponi processati del giorno prima. Tasso di positività cala al 22%, era al 22,6%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 20.467.349 (+80.653, erano 86.067), di cui 18.841.001 (+84.933, erano +80.209) guariti o dimessi, mentre sono 170.527 (+157, erano +157) decessi. I positivi sono 1.455.821 (-3.555, erano -1.454), i ricoverati sono 10.984 (-53, erano +62), mentre sono 410 (-3 rinvariati rispetto al giorno prima) i pazienti in terapia intensiva. E' la Lombardia la regione più colpita con 10.846, poi Campania con 8.239 e Veneto con 8.490. I dati di alcune regioni: Lombardia (+10.846, erano +11.218), Campania (+8.239), Veneto (+8.490), Liguria (+2.048), Lazio (+6.833). Sicilia (+5.911, erano +6.236), Sardegna (+2.197, erano +2.659; decessi 2.549: 3, erano 2). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 3 morti per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.549 persone. Positività 26%, era al 31%. Tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 8.410, sono 170 i ricoveri in area medica, mentre sono 9 i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+62, TERAPIE INTENSIVE -3

86.067 NUOVI POSITIVI SU 380.121
TAMPONI. POSITIVITA' 22,6%

SARDEGNA, 2.659 NUOVI CONTAGI,
2 DECESSI.POSITIVITA' 31%


di Luca Berni
(20-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 86.067 nuovi positivi su 380.121 tamponi contro 120.683 su 122.381 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi:157, erano 176. Tasso di positività cala al 22,6%, era al 23,2%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 20.385.814 (+86.067, erano +120.683), di cui 18.756.068 (+80.209, erano +122.381) guariti o dimessi, mentre sono 170.370 (+157, erano +176) i decessi. I positivi sono 1.459.376 (+6.435, erano -1.454), i ricoverati 11.037 (+62, erano +127), mentre sono 410 (-3, erano -4) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia (+11.218, erano +18.180), Campania (+9.112), Veneto (+9.234), Liguria (+2.189), Lazio (+7.152). Sicilia (+6.236, erano +8.676), Sardegna (+2.659, erano +3.166; decessi 2.546: 2, erano 1). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.546 persone. I tamponi processati, dall'inizio della pandemia, sono 8.527, positività al 31%, ricoveri in area medica sono 170 (-4), in isolamento domiciliare sono 39.990 (-1.472), mentre sono 9 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.






CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+127, TERAPIE INTENSIVE -4

120.683 NUOVI POSITIVI SU 519.284
TAMPONI. POSITIVITA' 23,2%

SARDEGNA, 3.166 NUOVI CONTAGI,
1 VITTIMA, RICOVERI -1


di Luca Berni
(19-7-2022) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 120.683 nuovi positivi su 519.284 tamponi contro i 31.204 su 135.642 tamponi processati del giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono 20.299.013 (+120.683, erano +31.204), di cui 18.675.859 (+122.381, erano +42.594) guariti o dimessi, mentre sono 170.213 (+ 176, erano +112) decessi. Il tasso di positività sale al 23,2%, era al 23%. I positivi sono 1.452.941 (-1.454, erano -10.655), i ricoverati sono 10.975 (+127, erano +272), mentre sono 413 (-4, erano +14) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni:Lombardia (+18.180, erano +3.262), Campania (+14.585), Veneto (+12.477), Liguria (+3.227), Lazio (+10.219). Sicilia ( +8.676, erano +2.678), Sardegna (+3.166, erano +750; decessi 2.544: 1, erano 4). Aumentano di molto i nuovi contagi, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.544 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 12.893, i ricoverati in area medica sono 174 (-1), in isolamento domiciliare sono 41.462 (-392), mentre sono 10 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.









CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+272, TERAPIE INTENSIVE +14

31.204 NUOVI POSITIVI SU 135.642
TAMPONI. POSITIVITA' 23%

SARDEGNA, 750 NUOVI CONTAGI,
4 DECESSI, RICOVERI -1


di Luca Berni
(18-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 31.204 nuovi positivi su 135.642 tamponi contro i 67.817 su 297.754 tamponi processati del giorno prima. Tasso di positività sale al 23%, era al 22,8%. I decessi sono 112, erano 79 per un totale di 170.037 vittime. Ricoveri ordinari sono 272 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 14 in più le terapie intensive. I dati di alcune regioni: Lombardia (+3262, erano +8.971 ), Campania (+3.060), Veneto (+1.951), Liguria (+679), Lazio (+3.708). Sicilia (+2.678, erano +5.127), Sardegna (+750, erano +1.551; decessi 2.543: 4, erano 1). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 4 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.543 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 2.058, i ricoverati in area medica sono 175 (-1), in isolamento domiciliare sono 41.854 (-265), mentre sono 11 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.







CALDO RECORD E INCENDI IN EUROPA, CENTINAIA
DI MORTI IN SPAGNA E PORTOGALLO

L'ONDATA DI CALDO FERMA IL REGNO UNITO:
AI PENDOLARI SI CHIEDE DI NON VIAGGIARE

DA OGGI ARIA BOLLENTE SULL'ITALIA,
IL PICCO MERCOLEDI CON 40-42 GRADI

di Giovanni Picchi
(17-7-2022) Non solo caldo rovente in tutta Europa, ma anche tanti morti per l'afa soprattutto in Spagna. Se in questi giorni il caldo ha ripreso la sua corsa, la prossima settimana si soffrirà di più e le temperature diventeranno più estreme rispetto all'ondata precedente (
foto di Augusto Maccioni Poetto - Cagliari). Dopo l'anticiclone delle Azzorre, che a sua volta aveva bloccato quella africana, che aveva portato una temperatura accettabile in linea col clima estivo, torna l'anticiclone africano che secondo gli esperti determinerà aria torrida dalle latitudini tropicali fin sull'area euro-mediterranea. Ciò significa che dall'ultimo weekend, con temperature massime sui 36 gradi, si arriverà, con l'inizio della nuova settimana, a un vero e proprio allarme che, secondo il team del sito ilmeteo.it, porterà le temperature con picchi almeno a 42/45 gradi. L'arrivo di Lucifero, o anche anticiclone Apocalisse4800 perché intorno ai 4.800 metri, da qui il nome, le temperature africane interesseranno anche le montagne europee con in testa il Monte Bianco che a 4.809 metri vedrà salire le temperature fino al picco di mercoledi 20 luglio. Per il nostro Paese si tratta della quarta ondata di caldo della stagione. L'anticiclone punterà anche verso la Spagna, Francia e Inghilterra con temperature estreme. Picchi estremi anche nel Mediterraneo dove in alcune zone le temperature toccheranno i 36-38 gradi con punte anche di 40, all'ombra, e 45 gradi nel sud e nelle isole e in modo particolare in Sardegna. In Gran Bretagna gli esperti dicono che le temperature raggiungeranno i 41 gradi e già si esortano i pendolari a non viaggiare soprattutto lunedi 18 luglio che dovrebbe essere la giornata più calda di sempre nel Regno Unito. In Spagna l'Agenzia meteorologica prevede temperature elevate con punte almeno di 42 gradi. Questo caldo anomalo ha determinato anche circa venti grandi incendi boschivi in diverse parti del Paese e finora, gli incendi, hanno distrutto circa 4.400 ettari di terreno in questa settimana. E sempre nella penisola iberica, a causa dell'eccezionale ondata di caldo, i morti sono almeno 360 e nella sola giornata di sabato 16 luglio, con temperature arrivate a 45 gradi, le vittime siano state 123. Decessi, che vengono atribuiti prevalentemente al caldo, anche in Portogallo dove, fra il 7 e il 13 luglio, vi sono stati 238 morti in più rispetto allo stesso periodo degli anni precedenti.

CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERATI
+142, TERAPIE INTENSIVE -2

67.817 NUOVI POSITIVI SU 297.754
TAMPONI. POSITIVITA' 22,8%

SARDEGNA, 1.551 NUOVI CONTAGI,
UN DECESSO. POSITIVITA' 21,7%


di Luca Berni
(17-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 67.817 nuovi positivi su 297.754 tamponi contro 89.830 su 398.338 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 79, erano 111. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 20.145.859, i decessi sono in totale 169.925, i guariti o dimessi sono 18.510.884, mentre i positivi sono 1.465.050. I ricoverati nei reparti ordinari sono 10.576 (+142), mentre sono 403 (-2) i pazienti in terapia intensiva. Il tasso di positività è al 22,8% (+0,2%). I dati di qualche regione: Lombardia (+8.971, erano +11.928), Campania (+7.145), Veneto (+6.423), Liguria (+1.758), Lazio (+6.877). Sicilia (+5.127, erano +6.741), Sardegna (+1.551, erano +2.416; decessi 2.539: 1, erano 3). Calano i nuovi contagi, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.539 persone. Positività al 21,7%. I tamponi processati, fra molecolari e antigeenici, sono 7.121, i ricoverati in area medica sono 176 (+6), in isolamento sono 42.119 (+962), mentre sono 10 (+1) i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.






CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+71, TERAPIE INTENSIVE +10

89.830 NUOVI POSITIVI SU 398.338
TAMPONI. POSITIVITA' 22,6%

SARDEGNA, 2.416 NUOVI CONTAGI,
3 DECESSI, INTENSIVE +1

di Luca Berni
(16-7-2022) Aumentano i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre scedono i morti. Nelle 24 ore sono 89.830 nuovi positivi su 398.338 tamponi contro i 96.384 su 391.008 tamponi processati del giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 20.076.863 (+89.830, erano +96.384), i decessi sono 169.735 (+111, erano +134) i positivi sono 1.426.766, i ricoverati sono 10.436 (+71), mentre sono 405 (+10) i pazienti in terapia intensiva. Il tasso di positività è al 22,6% (-2,1%). I dati di alcune regioni: Lombardia (+11.928, erano 3.001), Campania (+9.785), Veneto (+8.857), Liguria (+2.349), Lazio (+9.083). Sicilia (+6.741, erano +6.905), Sardegna (+2.416, erano +2.796; decessi 2.538: 3, erano 5). Calano, dunque, in Sardegna i nuovi contagi, mentre si registrano altri decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.538 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 9.016, i ricoverati in area medica sono 170, dato invariati rispetto al giorno prima, in isolamento domiciliare sono 41.157 (+827), mentre sono 9 (+1) i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social)- Mappa - Situazione -.



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+248, TERAPIE INTENSIVE +3

96.384 NUOVI POSITIVI SU 391.008
TAMPONI. POSITIVITA' 24,6%

SARDEGNA, 2.796 NUOVI CONTAGI,
4 DECESSI. POSITIVITA' 31,3%

di Luca Berni
(15-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 96.384 nuovi positivi su 391.008 tamponi contro i 107.122 su 408.096 nuovi tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 134, erano 105. Tasso di positività cala al 24,6%, era al 26,2%. E' la Lombardia la regione più contagiata con 13.001, poi la Campania con 11.546 e Veneto con 9.264. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 19.985.479 (+96.384, erano +107.122), di cui 18.388.978 i guariti o dimessi, mentre sono 169.735 (+134, erano +105) decessi. I positivi sono 1.426.766 (+3.341, erano +31.535), i ricoverati sono 10.363 (+248, erano +289), mentre sono 395 (+4, erano +3) i pazienti in terapia intensiva. La situazione in Sardegna sono 2.796 nuovi casi, erano +3.087; decessi 2.539: 4, erano 5. Calano i nuovi contagi, mentre si registrano ancora 4 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.539 persone. Positività al 31,3%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 8.924, i ricoverati in area medica sono 170 (+15), in isolamento domiciliare sono 40.330 (+967), mentre sono 8 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.



ASSOCIAZIONE KARALIS PINK TEAM, DENTRO
LO SPORT PER NON PERDERE LA SPERANZA

BUONE PRESTAZIONI A TORINO IN ATTESA DEI
MONDIALI IN NUOVA ZELANDA NEL 2023


di Claudio Ortu
(14-7-2022) Lo sport è da sempre un ottimo strumento di prevenzione dei mali che affliggono la nostra salute, ed è utilizzato sempre di più per la cura del corpo e della mente. Spesso è anche un meraviglioso momento di socialità, di incontro e di confronto con l’altro e con sé stessi. Per le donne dell’Associazione Karalis Pink Team, è anche un motivo di riscatto. Attraverso le attività sportive, le Pink cercano di diffondere un messaggio tanto semplice quanto importante per chi ha lottato, e lotta ancora oggi, contro malattie come il tumore: mai perdere la speranza. Con questo obiettivo, l’associazione intitolata a Daniela Secchi realizza diverse attività sportive come il Dragon Boat e il Nordic Walking. Ma è l’aspetto sociale quello più importante. Si definiscono stili di vita sani, si fornisce sostegno psicologico per coloro che vivono momenti di sconforto dettati dalla malattia e… si viaggia! Si scoprono nuovi luoghi, comunità simili negli scopi e nelle esperienze, e si ritorna un po’ bambini, con la spensieratezza tipica di chi ha lasciato il peggio alle spalle. Ad oggi, la squadra di Dragonboat è formata da un team di coach, tamburini, timonieri qualificati, 40 atlete e di due imbarcazioni. Delle circa 40 atlete più del 50% è formato da BCS (Breast Cancer Survivors). Le sarde in rosa sono rientrate lunedí 11 luglio dalla trasferta torinese per il Secondo International Dragonboat Pink Festival di Torino, dove sono state accolte dalle padrone di casa, le Dragonette, con grande affetto. Le gare si sono svolte domenica, sulle acque del Po, e hanno visto un’ottima prestazione delle ragazze della Karalis Team. Dopo il brillante terzo posto sia a Sabaudia, meno di un mese fa, che agli Europei ad Annesy, le Pink hanno realizzato un ottimo tempo nella seconda manche. Risultato che fa ben sperare per il progetto delle Karalis Pink: partecipare ai mondiali di Dragon Boat che si terranno in Nuova Zelanda nel 2023. Ci sono tante storie di donne che si intrecciano in queste attività, in questi viaggi e in questi incontri. Le scopriremo col tempo, ma oggi testa e cuore sono concentrati verso il prossimo grande obiettivo, senza dimenticare il messaggio più importante: mai perdere la speranza.

CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+289, TERAPIE INTENSIVE +3

107.122 NUOVI POSITIVI SU 408.096
TAMPONI. POSITIVITA' 26,24%

SARDEGNA, 3.087 NUOVI CONTAGI,
5 DECESSI, RICOVERI +3


di Luca Berni
(14-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 107.122 nuovi positivi su 408.096 tamponi contro 110.168 su 410.435 tamponi processati del giorno prima. Positività cala al 26,24%, era al 26,8%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 19.887.543 (+107.122, erano 110.168) guariti o dimessi, mentre sono 169.601 (+105, erano +106) decessi. I positivi sono 1.423.425 (+31.535, erano +41.409), i ricoverati sono sono 10.115 (+289, erano +102), mentre sono 391 (+3, erano +13) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia (+14.429, erano +15.185), Campania (+12.612), Veneto (+10.525), Liguria (+2.419), Lazio (+9.748). Sicilia (+8.178, erano +8.425), Sardegna (+3.087, erano +3.055; decessi 2.535: 5, erano 4). In Sardegna, quindi, aumentano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 5 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.535 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 9.807, i ricoverati in area medica sono 155 (+3), in isolamento domiciliare sono 39.363 (+699), mentre sono 9 (-1) i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.







CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+102, TERAPIE INTENSIVE +13

110.168 NUOVI POSITIVI SU 410.435
TAMPONI. POSITIVITA' 27%

SARDEGNA, 3.055 NUOVI CONTAGI,
4 DECESSI, RICOVERI -5


di Luca Berni
(13-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 110.168 nuovi positivi su 410.435 tamponi contro i 142.967 su 550.706 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 106, erano 157. Il tasso di positività sale al 27%, era al 26%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti o morti, 19.778.911 (+110.168, erano +142.967), i positivi sono 1.391.890 (+41.409, erano +46.463), i guariti o dimessi sono 167.514, era +97.438), i ricoverati sono 9.826 (+102, erano +270), mentre sono +13 i pazienti in terapia intensiva, erano +15. Situazione in Sardegna: +3.055 i nuovi contagi, erano +4.465; decessi 2.530: 4, erano 3. In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, i tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 8.684, i ricoverati in area medica sono 152 (-5), in isolamento domiciliare sono 38.664 (+793), mentre sono 10 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+270, TERAPIE INTENSIVE +15

142.967 NUOVI POSITIVI SU 550.706
TAMPONI. POSITIVITA' 26%

SARDEGNA, 4.465 NUOVI CONTAGI,
3 DECESSI, RICOVERI -7

di Luca Berni
(12-7-2022) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e salgono i morti. Nelle 24 ore sono 142.967 nuovi positivi su 550.706 tamponi contro i 37.756 su 188.153 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 157, erano 127. Il tasso di positività sale al 26%, era al 20%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, sono 19.667.320 (+142.967, erano +37.756), di cui 18.147.449 (97.438, erano +79.688) guariti o dimessi, mentre sono 169.390 (+157, erano +127) decessi. I positivi sono .350.481 (+46.463, erano +3.946), i ricoverati sono 9.724 (+270, erano +410), mentre sono 375 (+15, erano +10) i pazienti in terapia intensiva. La situazione in Sardegna +4.465 nuovi contagi, erano +1.392; decessi 2.526: 3, erano 6. Aumentano, quindi in Sardegna, i nuovi contagi, mentre si registrano altri 3 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.526 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 14.061, i ricoverati in area medica sono 157 (-7), in isolamento domiciliare sono 37.871 (+755), mentre sono 9 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.







ANCORA TREGUA AL CALDO DI CARONTE CON
TEMPERATURE ESTIVE ANCORA GRADEVOLI

A PARTIRE DAL 14 LUGLIO TUTTO
CAMBIA: ARRIVA LUCIFERO

LA NUOVA ONDATA DI CALORE
PERSISTERA' FINO ALLA FINE DEL MESE

di Marina Sitzia
(11-7-2022) Tutto cambierà e sicuramente ci renderemo conto già a partire dal 15 luglio quando le temperature saranno sopra la media stagionale. Secondo quanto riporta 3bMeteo l'anticiclone delle Azzorre lascerà il campo a quello africano che già abbiamo avuto modo di conoscere una settimana fa quando le temperature erano bollenti. Tutto dipende da dove arriva l'anticiclone. Se arriva dall'Atlantico, anticiclone delle Azzorre, le temperature si mantengono ancora calde ma non tali da non essere sopportate, diverso è quando l'anticiclone arriva dall'Africa e allora le temperature sono sopra la media stagionale. In questi giorni abbiamo avuto caldo ma senza eccessi particolari e le temperature si sono mantenute tra i 32/35 gradi al nord ma anche sulle zone interne delle isole maggiori, le zone più calde d'Italia. A giorni tutto cambierà di nuovo e tra mercoledi e venerdi l'anticiclone africano sostiuirà progressivamente quello azzorriano e a questo punto si noterà un clima più estremo. I primi picchi saranno soprattutto in Sardegna, poi dai 35°C si passerà facilmente ai 40-45 gradi. Gli esperti non segnalano, infine, nuove piogge fino a fine mese e questo non va bene per la terribile siccità che sta colpendo il nord d'Italia (
foto di Augusto Maccioni Chia - Domus de Maria).



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+410, TERAPIA INTENSIVA +10

37.756 NUOVI POSITIVI SU 188.153
TAMPONI. POSITIVITA' 20%

SARDEGNA, 1.392 NUOVI CONTAGI,
6 DECESSI, RICOVERI +4


di Luca Berni
(11-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre crescono i morti. Nelle 24 ore sono 37.756 nuovi positivi su 188.153 tamponi contro i 79.920 su 303.848 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi:127, erano 44. Positività cala al 20%, era al 26,3%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 19.523.262 (+37.756, erano +79.920), di cui 18.050.011 (+79.688, erano +44.312) guariti o dimessi, mentre sono 169.233 (+127, erano +44) i decessi. E' la Campania la regione più colpita con 4.991, poi l'Emilia Romagna con 4.371 e il Lazio con 4.437 casi. I positivi sono 1.304.018 (+3.946, erano +37.207), i ricoverati sono 9.454 (+410, erano +180), mentre sono 360 (+10, erano +6) pazienti in terapia intensiva. La situazione in Sardegna+1.392 nuovi casi, erano +1.825; decessi 2.523: 6, era zero. Cala il numero dei nuovi contagi, mentre si registrano altri 6 nuovi decessi per un totale, dall'inizio della pandemia,di 2.523 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 2.250, i ricoverati in area medica sono 164 (+4), in isolamento domiciliare sono 37.116 (+601), mentre sono 10 (-3) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.









CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+180, TERAPIE INTENSIVE +6

79.920 NUOVI POSITIVI SU 303.848
TAMPONI. POSITIVITA' 26,3%

SARDEGNA, 1.825 NUOVI CONTAGI,
ZERO DECESSI. POSITIVITA' 24,7%

di Luca Berni
(10-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 79.920 nuovi positivi su 303.848 tamponi contro 98.044 su 389.576 tamponi processati del giorno prima. Il tasso di positività sale al 26,3%, era al 25,2%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 19.439.501 (+79.920, erano +98.044), di cui 17.970.323 (+44.312, erano 83.167) guariti o dimessi, mentre sono 169. 106 (+44, erano +93) i decessi. I positivi sono 1.300.072 (+37.207, erano +15.643), i ricoverati sono 9.044 (+180, erano +232), mentre sono 350 (+6, erano -17) i pazienti in terapia intensiva. E' la Campania la regione più colpita con 11.234 nuovi casi, poi il Lazio con 9.547 e Lombardia con 9.295. La situazione in Sardegna: +1.825 nuovi contagi, erano+2.033; decessi 2.517: zero, era 2. Calano, quindi in Sardegna, i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi. Tasso di positività sale al 24,7%, era al 22%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 7.371, i ricoverati in area medica sono 160(+1), in isolamento domiciliare sono 36.515 (+1.550), mentre sono 13 (+1) i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.





BOOM DI CONTAGI OMICRON 5
IN ITALIA: SFONDA QUOTA MILLE
PER OGNI 100 MILA ABITANTI

EMA: QUARTA DOSE SUBITO AGLI OVER 60 E AI
FRAGILI DI OGNI ETA'. C'E' PERO' RISCHIO FLOP

BASSETTI: "ORGANIZZARE ADESSO
PER UNA CAMPAGNA AUTUNNALE"


di Sonia Thery
( 9-7-2022) In questi giorni molti esperti, e in modo particolare quelli che si vedono in tv come Bassetti e Pregliasco, ci stanno dicendo che la nuova variante Omicron 5 ha sfondato, a livello nazionale, quota mille per ogni 100 mila abitanti (
foto di Augusto Maccioni Ospedale SS.Trinità - Cagliari). Il boom di contagi preoccupa perché tornano alla mente i periodi più duri della pandemia con i vari lockdown che hanno segnato la nostra vita in questi ultimi 2 anni. Le misure di isolamento, di chiusura o blocco ci hanno segnato pesantemente e tutti non vogliono rinunciare alla libertà di movimento. Secondo, però, il monitoraggio settimanale sull'andamento dell'epidemia, l'Istituto superiore di Sanità e Ministero della Salute dice che la nuova ondata sta mettendo a repentaglio i nostri ospedali e le terapie intensive anche se i valori sono sotto la soglia di allerta e, per fortuna, dice Gianni Rezza, direttore Prevenzione del ministero della Salute " il tasso di occupazione dei posti in terapia intensiva è ancora relativamente basso". L'incidenza è arrivata a 1.071 ogni 100 mila abitanti tra il primo e il 7 luglio, rispetto alla settimana precedente quando era a 763. In pratica nessuna regione è a rischio basso. I valori più alti si sono raggiunti recentemente in Campania, Puglia (1320,5), Abruzzo (1291,6), Umbria (1275,8) e Lazio (1250,9), mentre 9 regioni sono a rischio alto, tra questi Liguria, Lazio, Puglia e Veneto. Il report Iss mette in luce anche che abbiamo circa 100 morti al giorno e si rischia, dice Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute , "in autunno un'ondata di mortalità tra i fragili, molto più alti di quelli attuali". Meglio partire quindi con altra vaccinazione. Secondo l'Ema, l'Agenzia europea del farmaco, e su raccomandazione dell'Ecdc (Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie), la situazione è di alta circolazione virale e quindi va considerata la quarta dose a tutti gli over 60 e ai fragili di ogni età. Il rischio di un flop è evidente perché la gente non è informata a dovere e sicuramente la partecipazione sarà bassa. Al riguardo si è vista la mancata partecipazione alla quarta dose degli over 80 e ai fragili. Sarebbe quindi opportuno, dice Matteo Bassetti intervistato a Rete4 , organizzarsi per la campagna vaccinale di settembre-ottobre muovendosi da adesso "in maniera seria e molto rigorosa" con un coordinamento efficace e con una macchina organizzativa uguale a quella portata avanti dal generale Figliuolo. Il tempo stringe e anche il virologo Pregliasco dice di "fare presto" e anche lui prevede difficoltà nella gestione del secondo booster anche se sarà opportuno, questa volta, coinvolgere "la medicina del territorio, le farmacie e la riattivazione di qualche hub vaccinale".


L'ASSASSINIO DI SHINZO ABE PONE FINE
AL MITO DI UN GIAPPONE PACIFICO

IL KILLER VOLEVA VENDICARE LA MADRE, RIDOTTA
SUL LASTRICO DA UNA SETTA RELIGIOSA


di Danilo Perseu
(9-7-2022) La morte di Shinzo Abe ha sconvolto il Giappone. E' stata una giornata tra il ricordo dell'ex premier e quei due colpi di arma da fuoco che hanno ucciso il politico. La gente ricorda la sua figura, ma soprattutto non si da pace per i colpi di arma che hanno causato un grande trambusto nel Paese, un'incredulità perché il Giappone si è sempre distinto per la sua sicurezza e l'assenza di radicalismo politico. Shinzo Abe ha preso la parola all'ultimo momento, in un comizio elettorale efficace a sostegno di un suo amico e in vista delle elezioni di domenica 10 luglio. Tutto è accaduto nella città di Nara, lontano dai fasti che ricordavano il politico giapponese più potente e influente finora in questo 21° secolo. A due passi , dietro all'ex premier, l'aggressore, un ex militare di 41 anni di nome Tetsuya Yamagami, il quale non ha avuto problemi a sparare libero da ogni sbarramento di sicurezza. Ancora non sono chiare le motivazioni che hanno portato l'assassino a uccidere Shinzo Abe. Secondo la polizia l'omicida sosteneva un gruppo religioso a cui sua madre ha donato tutti i suoi soldi e, infuriato per la bancarotta di sua madre, ha preferito sparare contro Abe, e non contro il leader di detta organizzazione religiosa, per i suoi ultimi discorsi durante la campagna elettorale. Tutto fa pensare che il culto religioso di cui fa riferimento l'assassino, sia quello del famoso reverendo Moon conosciuto in tutto il mondo per i suoi matrimoni massicci. Ma ancora molte cose non sono chiare. I media giapponesi indicano anche la Sanctuary Church, fondata negli Usa dal figlio del reverendo Moon ma al momento non si conoscono i vari intrecci. Intanto, però, si scoprono i dettagli sulla vita dell'omicida: è disoccupato, tra il 2002 e il 2005 ha fatto parte delle forze di autodifesa marittime imparando ad usare le armi da fuoco. Sembra anche che il suo profilo risponda al tipico social disadattato. Il corpo di Shinzo Abe, dopo l'autopsia, è stato trasferito nella sua residenza di Tokyo. I funerali si svolgeranno martedi prossimo sotto forti misure di sicurezza (
foto dal web/Social).


CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+232, TERAPIE INTENSIVE -17

98.044 NUOVI POSITIVI SU 389.576
TAMPONI. POSITIVITA' 25,2%

SARDEGNA, 2.033 NUOVI CONTAGI,
2 DECESSI. POSITIVITA' 22%


di Luca Berni
(9-7-2022) Aumentano i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre calano i morti. Nelle 24 ore sono 98.044 i nuovi positivi su 389.576 tamponi contro i 100.690 su 371.874 tamponi processati del giorno prima. Il tasso di positività scende al 25,2%, era al 27,1%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 19.357.938 (+98.044, erano +100.690), di cui 17.926.011 (+83.165, erano +53.233) guariti o dimessi, mentre sono 169.062 (+93, erano +105) i decessi. E' la Campania la regione più colpita con 12.814 casi, poi la Lombardia con 12.646 e il Lazio con 9.808. I positivi sono 1.262.865 (+15.643, erano +48.525), i ricoverati sono 8.864 (+232, erano +80), mentre sono 344 (-17, erano +18) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni:Lombardia (+12.646, erano +12.508), Veneto (+9.214), Campania (+12.814), Liguria (+2.265), Lazio (+9.808). Sicilia (+8.584, erano +8.060), Sardegna (+2.033, erano +2.707; decessi 2.517: +2, era 4). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.517 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 9.191, positività cala al 22%, era al 32,7%, i ricoverati in area medica sono 159 (-3), in isolamento domiciliare sono 34.965 (+673), mentre sono 12 (+1) i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+332, TERAPIE INTENSIVE +18

100.690 NUOVI POSITIVI SU 371.874
TAMPONI. POSITIVITA' 27,1%

SARDEGNA, 2.707 NUOVI CONTAGI,
4 DECESSI. POSITIVITA' 32,7%

di Luca Berni
(8-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 100.690 nuovi positivi su 371.874 tamponi contro 107.240 su 378.250 tamponi processati del giorno prima. Tasso di positività cala al 27,1%, era al 28,3%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 19.259.037 (+100.690, erano +107.240), di cui 17.842.846 (+53.233, erano +55.629) guariti o dimessi, mentre sono 168.969 (+105, erano +94) i decessi. I positivi sono 1.247.222 (+48.525, erano +52.663), i ricoverati sono 8.632 (+80, erano +332), mentre sono 361 (+18, erano +18) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia (+12.508, erano +13.595), Veneto (+9.339), Campania (+13.477), Liguria (+2.227), Lazio (+10.108). Sicilia (+8.060, erano +8.739), Sardegna (+2.707, erano +2.981; decessi 2.515: +4, era 2). Calano, in Sardegna, i nuovi contagi, mentre si registrano altri 4 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.515 persone. Tasso di positività cala al 32,7%, era al 34%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 8.262, i ricoverati in area medica sono 162 (+4), mentre sono11(+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+332, TERAPIE INTENSIVE +18

107.240 NUOVI CONTAGI SU 378.250
TAMPONI. POSITIVITA' 28,4%

SARDEGNA, 2.981 NUOVI CONTAGI,
2 DECESSI. POSITIVITA' 34%


di Luca Berni
(7-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 107.240 nuovi contagi su 378.250 tamponi contro 107.786 su 380.035 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 94, erano 72. Complessivamente sono, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 19.157.174 (+107.240, erano +107.786), di cui 17.789.613 (+55.629, erano +51.183) guariti o dimessi, mentre sono 168.864 (+94, erano +72) decessi. Positività stabile al 28,4%. E' la Lombardia la regione più colpita con 13.595, poi la Campania con 13.254 e Lazio con 11.333. I dati di alcune regioni: Lombardia (+13.595, erano +13.681), Veneto (+10.052), Campania (+13.254), Liguria (+2.370), Lazio (+11.333). Sicilia (+8.739, erano +8.920), Sardegna (+2.981, erano +3.501; decessi 2.511: +2, era 8). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, sono 2.511 persone. Positività cala al 34%, era al 40%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 8.779, i ricoverati in area medica sono 158 (+15), in isolamento domiciliare sono 33.374 (+1.249), mentre sono 10, dato uguale rispetto al giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social)- Mappa - Situazione -.



ENTRO VENERDI 8 LUGLIO
FINE DEL CALDO ESTREMO


di Marina Sitzia
(6-7-2022) Fine del caldo ovunque, dal nord al sud e anche al centro-sud d'Italia. Il caldo estremo dei giorni scorsi ha quindi le ore contate e le ondate di Caronte, di provenienza africana, si stanno finalmente attenuando dopo una lunga odissea con temperature che hanno toccato anche i 42 gradi in alcune località della Sardegna. In corrispondenza del passaggio di un intensso fronte freddo dal Nord Europa si registreranno molti temporali tra il nord-est e il centro-sud e con un brusco calo delle temperature. Gli esperti calcolano che si perderanno anche 10 gradi. In Sardegna e Sicilia il caldo continuerà a imperversare con valori tra i 35 e i 37 gradi e le due isole saranno interessati dal maestrale in rinforzo (foto di Augusto Maccioni
Chia - Domus de Maria-)



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+217, TERAPIE INTENSIVE +2

107.786 NUOVI POSITIVI SU 380.035
TAMPONI. POSITIVITA' 28,4%

SARDEGNA, 3.501 NUOVI CONTAGI,
8 DECESSI. POSITIVITA' 40%

di Luca Berni
(6-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 107.786 i nuovi positivi su 380.035 tamponi contro i 132.274 su 464.732 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 72, erano 94, mentre il tasso di positività cala al 28,4%, era al 28,5%. I positivi sono 1.146.034 (+58.762, erano +68.093), i ricoverati sono 8.220 (+217, erano +355), mentre sono 325 (+2, erano +20) i pazienti in terapia intensiva. La situazione in Sardegna: +3.501 nuovi casi, erano +3.784; decessi 2.509: +8, era 1. In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano molti decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.509 persone. Tasso di positività al 40%. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 8.610, i ricoverati in area medica sono 143 (-7), in isolamento domiciliare sono 32.125 (+1.130), mentre sono 10 (-1) i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.











E' IN ARRIVO L'ANTICICLONE DELLE AZZORRE:
FERMERA' IL CALDO ROVENTE DI QUESTI GIORNI

SARDEGNA NELLA GRATICOLA, TEMPERATURE
GIU' NON PRIMA DI GIOVEDI


di Giovanni Picchi
(5-7-2022) Diciamolo: è un caldo record, opprimente, senza scampo. Quando scende Caronte è un guaio per tutti perché tutti siamo messi in graticola (41° nel sud Sardegna). E' stato un weekend di fuoco in Italia (foto di Augusto Maccioni
Chia - Domus de Maria-), e non solo, con temperature roventi, stessa scena per lunedi 5 e martedi 6 luglio. Da giovedi però si cambia perché l'anticiclone africano, responsabile di queste temperature record, lascerà il posto all'anticiclone delle Azzorre e le previsioni favorirà aria più fresca su tutta l'Italia. Gli esperti già parlano di un calo di 10/15 gradi e questa nuova situazione scatenerà anche temporali e grandine soprattutto su alcune regioni come Marche, Molise, Abruzzo e Puglia. Finalmente la pioggia, si dirà, in un periodo nel quale la siccità sta compromettendo i raccolti e sta creando la grande sete al nord dell'Italia, ma non sarà sufficiente e c'è comunque da sperare che non faccia almeno danni. La Sardegna in questi giorni vive un caldo di fuoco con temperature al di sopra dei quaranta gradi (Ballao, Sestu e Capoterra), uno scenario che sicuramente può far piacere ma che alla lunga crea problemi, anche fisici, oltre ai soliti incendi del periodo e al fenomeno delle cavallette nel nuorese fino alle porte di Oristano. E' un caldo estremo che molti paragonano al caldo record del 2003 quando a giugno venne registrata la temperatura più alta (39,4°). Da giovedi, anche in Sardegna, il caldo sarà più sopportabile con qualche nube e temperature che dovrebbero scendere almeno di 5 gradi. Anche in questo caso l'anticiclone delle Azzorre metterà un pò d'ordine a questa estate pazza con temperature estreme per ristabilire un clima in linea con le temperature stagionali.



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+355, TERAPIE INTENSIVE +20

132.274 NUOVI POSITIVI SU 464.732
TAMPONI. POSITIVITA' 28,46%

SARDEGNA, 3.784 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA, RICOVERI +18


di Luca Berni
(5-7-2022) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 132.274 i nuovi positivi su 464.732 tamponi contro 129.908 su 129.908 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 94, era 59. Il tasso di positività sale al 28,46%, era al 27,9%. I positivi sono 1.087.272 (+68.093, erano +9.236), i ricoverati sono 8.003 (+355, erano +436), mentre sono 323 (+20, erano +12) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia (+19.037, erano +3.249), Veneto (+12.206), Campania (+18.663), Liguria (+3.234), Lazio (+13.555). Sicilia (+9.993, erano +3.140), Sardegna (+3.784, erano +933; decessi 2.501: +1, erano zero). Aumento record in Sardegna di nuovi contagi, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.501, i tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 12.599, i ricoverati in area medica sono 150 (+18), in isolamento domiciliare sono 30.995 (+1.539), mentre sono 11 (+3) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.







CROLLO SULLA MARMOLADA: 7 MORTI
E 13 DISPERSI: E' UNA CARNEFICINA

"TEMO CHE LE VITTIME AUMENTERANNO
ALMENO DEL DOPPIO SE NON DEL TRIPLO"

di Lello Leo Cortes
(4-7-2022) Al momento ci sono 13 dispersi e i morti accertati sono 7, di questi sono state identificate quattro vittime (Tommaso Carollo, Paolo Dani, la guida alpina Filippo Bari e Davide Miotti) e si spera ancora che qualche disperso sia ancora in vita il giorno dopo il maxi crollo dell'enorme seracco dal ghiacciaio della Marmolada, al confine tra Trentino Alto Adige e Veneto, anche se la situazione meteo rende tutto complicato. E' un'immane tragedia della quale nessuno è colpevole ma che testimonia la fragilità dei ghiacciai in alta quota sempre più disposti a scendere a valanga a causa delle alte temperature. E in effetti di caldo anomalo si deve parlare, una situazione meteo che ha colpito tutti ma che in alta quota è terribilmente presente. Nelle zone del ghiacciaio della Marmolada (
foto dal web/Social), la più alta delle Dolomiti a circa 3 mila metri di altezza, nei giorni scorsi la temperature aveva raggiunto il record di 10 gradi, sicuramente un caso ma a volte poco è sufficiente da far sciogliere in maniera drammatico un enorme ghiacciaio che domenica scorsa ha causato tanti morti, molti feriti e molti dispersi. A valle ancora diverse macchine reclamano le persone che hanno voluto trascorrere la giornata, per passione, tra le zone più aspre della natura, dove l'uomo si misura con le difficoltà e con le forze della montagna. La temperatura, il caldo che è aumentato notevolmente negli ultimi giorni, ha messo in atto, mettendolo in movimento, quel seracco, come vengono chiamate queste fratture nei ghiacciai, che ha causato un'onda di 200 metri di lunghezza e 30 di altezza di pezzi di ghiaccio, neve e roccia, che sono caduti a una velocità estrema, 300 chilometri orari, in una corsa assassina che ha seppellito tutto investendo con forza le vittime che si trovavano lungo il suo rovinoso percorso. La massa che si è decomposto adesso occupa un'area di circa due chilometri quadrati e proprio in questo enorme spazio i soccorritori stanno lavorando con grande difficoltà. Il premier Mario Draghi, che ha dovuto posticipare l'incontro con Conte, è andato in zona dopo un viaggio travagliato a causa del maltempo. Ha raccolto subito il dolore della tristissima tragedia e ha detto: "Sono qui a Canazei per rendermi conto in prima persona di quel che è successo è vi assicuro che è molto importante essere venuti" poi, dopo aver ascoltato i racconti dei soccorritori e aver visto con i propri occhi la scena apocalittica ha anche detto: "Il governo deve riflettere e prendere dei provvedimenti, perché quanto accaduto abbia una probabilità bassissima di succedere o possa addirittura essere evitato". Ci si interroga e si discute su come evitare in futuro tragedie di questo genere, ma è molto difficile da prevedere anche se la valanga di ghiaccio liberata dalla Marmolada non ha sorpreso gli addetti ai lavori. Il glaciologo Roberto Colucci del CNR mette in relazione questo disastro al riscaldamento globale a lungo termine: il ghiacciaio si sta restringendo e quindi sta diventando sempre più fragile. Poi quest'anno ha nevicato poco e quella residua non ha protetto il ghiacciaio dalla calura estiva. C'è il rischio che quanto è accaduto possa ripetersi. Secondo Colucci se le temperature dovessero restare come sono "tra 25-30 anni il ghiacciaio della Marmolada non ci sarà più", e più in generale per l'anno 2100 si perderanno il 70% dei ghiacciai alpini, e sotto i 3.500 metri " non ci sarà più niente". Intanto però è difficile trovare altre persone vive. "Temo che le vittime aumenteranno almeno del doppio, se non del triplo, visto il numero delle persone scomparse e che ci sono 16 auto parcheggiate", ha detto il pm Sandro Raimondi poi ha aggiunto: "E' una carneficina".



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+436, TERAPIE INTENSIVE +12

36.282 NUOVI POSITIVI SU 129.908
TAMPONI. POSITIVITA' 27,9%

SARDEGNA, 933 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME, RICOVERI +8

di Luca Berni
(4-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 36.282 nuovi positivi su 129.908 tamponi contro i 71.947 su 262.557 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 59, erano 57. Il tasso di positività sale al 27,9%, era al 27,4%. E' la Campania la regione più colpita con 4.837 nuovi contagiati, poi il Lazio con 4.777 ed Emilia Romagna con 4.070. I ricoverati ei reparti ordinari sono 7.648, più 436 rispetto al giorno precedente, mentre sono 303 (+12) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia (+ 3.249, erano +8.542), Veneto (+ 1.998), Campania (+ 4.837), Liguria (+ 688), Lazio (+ 4.777). Sicilia ( + 3.140, erano +5.668), Sardegna (+ 933, erano +1.620; decessi 2.500: zero, erano zero). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.500 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 2.079, i ricoverati in area medica sono 132 (+8), in isolamento domiciliare sono 29.456 (+140), mentre sono 8 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.







CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+177,TERAPIE INTENSIVE +16

71.947 NUOVI POSITIVI SU 262.557
TAMPONI. POSITIVITA' 27,4%

SARDEGNA, 1.620 NUOVI CONTAGI,
ZERO DECESSI, RICOVERI -4


di Luca Berni
(3-7-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 71.947 nuovi positivi su 262.557 tamponi contro 84.700 su 325.588 tamponi processati del giorno prima. Calano i decessi: 57, erano 63, mentre il tasso di positività sale al 27,4%, era al 26%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 18.768.871 (+71.947, erano +84.700), di cui 17.590.383 (+28.481, erano +49.322) guariti o dimessi, mentre sono 168.545 (+57, erano +63) i decessi. I positivi sono 1.009.943 (+44.379, erano +36.558), i ricoverati sono 7.212 (+177, erano +205), mentre sono 291 (+16, erano +11) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia (+8.542, erano +11.627), Veneto (+6.448), Campania (+10.078), Liguria (+1.516), Lazio (+8.673). Sicilia (+5.668, erano +7.097), Sardegna (+1.620, erano +2.386; decessi 2.500: zero, erano 2). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.500 persone. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 6.278, i ricoverati in area medica sono 124 (-4), in isolamento domiciliare sono 29.316 (+1.222), mentre sono 9 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.



ARRIVA CARONTE, CALDO
ESTREMO PER DIVERSI GIORNI

L'ANTICICLONE AFRICANO SI
RAFFORZA CON VALORI MOLTO ELEVATI

IN SARDEGNA TEMPERATURE
FINO A 43 GRADI


di Giovanni Picchi
(2-7-2022) (
foto Chia / Domus de Maria ) C'è il ritorno di Caronte, ma questa volta il caldo si spingerà con temperature fino a 43 gradi in Sardegna. Gli esperti non hanno dubbi e queste punte massime sono dovute all'anticiclone africano di origine sub-tropicale, che metterà a dura prova le nostre giornate. Come si sa il passaggio di Caronte è già avvenuto negli ultimi dieci giorni di giugno anche se la stagione estiva doveva ancora arrivare, temperature tra le più calde di sempre per il mese. Caronte, che si cita ogni volta che arriva il caldo estremo,sarà il grande protagonista fino alla prossima settimana e i valori saranno molto elevati, oltre le medie del periodo. Gli esperti confermano che la situazione meteo su tutta l'Italia sarà improntata con temperature che toccheranno almeno i 35°C, al Centro, in modo particolare a Roma e Firenze, 39°C mentre nelle zone interne di Sardegna e Sicilia la temperatura sarà rovente con punte fino a 43°C. Si spera che qualcosa cambierà a fine della prossima settimana quando arriverà l'anticiclone delle Azzorre che dovrebbe sostituire quello africano sinonimo di temperature estreme. Se ciò dovesse verificarsi ci sarà sempre caldo ma non opprimente come quelle di questi giorni. L'alta pressione, questa volta, sarà di origine atlantica ciò significa che ci saranno condizioni in linea con le temperature stagionali.


CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+205, TERAPIE INTENSIVE +11

84.700 NUOVI POSITIVI SU 325.588
TAMPONI. POSITIVITA' 26%

SARDEGNA, 2.386 NUOVI CONTAGI,
2 DECESSI. POSITIVITA' 32%

di Luca Berni
(2-7-2022) Aumentano i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre scendono i morti. Nelle 24 ore sono 84.700 nuovi positivi su 325.588 tamponi contro 86.334 su 316.040 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 63, erano 72. Tasso di positività scende al 26%, era al 27,3%. Complessivamente sono 18.695.954 (+84.700, era a 86.334), i decessi sono 168.488 (+63, erano +72), i ricoveri ordinari sono 7.035 (+205, erano +238), mentre sono 275 (+11, erano +3) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia (+11.627, erano +11.575), Veneto (+8.110),Campania (+11.428), Liguria (+1.873), Lazio (+10.367). Sicilia (+7.097, erano +6.306), Sardegna (+2.386, erano +2.569; decessi 2.500: 2, era zero). Calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.569 persone. Positività cala al 32%, era al 33,4%. I tamponi processati sono, fra molecolari e antigenici, 7.438, i ricoverati in area medica sono 128 (+1), in isolamento domiciliare sono 28.094 (+1.263), mentre sono 10 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+238, TERAPIE INTENSIVE +3

86.334 NUOVI POSITIVI SU 316.040
TAMPONI. POSITIVITA' 27,3%

SARDEGNA, 2.569 NUOVI CONTAGI,
ZERO DECESSI. POSITIVITA' 33,4%

di Luca Berni
(1-7-2022) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 86.334 i nuovi positivi su 316.040 tamponi contro gli 83.274 su 296.030 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 72, erano 59. Tasso di positività cala 27,3%, era al 28,1%. I ricoverati ordinari sono complessivamente 6.592 (+238, erano +338), mentre sono 264 (+16, erano +13) i pazienti in terapia intensiva. La situazione in Sardegna (+2.569, erano +2.733; decessi 2.498: zero, era zero). Nell'isola, quindi, calano i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per il secondo giorno consecutivo per un totale, dall'inizio della pandemia, di 2.498 persone. I tamponi processati sono, fra molecolari e antigenici, 7.690, positività cala al 33,4%, era al 33,7%, i ricoverati in area medica sono 127 (-1), in isolamento domiciliare sono 26.831 (+11.504), mentre sono 11 (+1) i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.




DALLA CARTA STAMPATA AL WEB - TERZA PAGINA è ONLINE - LA PUBBLICITA' INSERITA E' PUBBLICATA GRATUITAMENTE | terzapagina_2006@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu