TERZA PAGINA


Vai ai contenuti

LE NOTIZIE DI GENNAIO 2022

PARTE LA 72ESIMA EDIZIONE
DEL FESTIVAL DI SANREMO 2022,
MERCOLEDI CHECCO ZALONE

GREEN PASS, ECCO COSA
CAMBIA DAL 1° FEBBRAIO

CERTIFICATO VERDE IN TUTTI I NEGOZI,
MA NON NEI SUPERMERCATI E IN FARMACIA

di Sonia Thery
(31-1-2022) Si è appena chiuso il festival politico con l'elezione al Quirinale, per altri 7 anni, di Sergio Mattarella, che si apre, appena in tempo, il festival della canzone italiana con la sua 72esima edizione. La grande manifestazione canora, che inchioderà certamente milioni di italiani che non ne possono più di covid e di politica, inizierà il 1° febbraio e andrà avanti fino al 5 febbraio al teatro Ariston di Sanremo. A condurre questa edizione, per il terzo anno consecutivo, c'è Amadeus che avrà, in ogni serata, una co-conduttrice diversa: Ornella Muti (prima serata), Lorena Cesarini, Drusilla Foer, Maria Chiara Giannetta e Sabrina Ferilli (ultima puntata). Molti gli ospiti: Fiorello, Checco Zalone fino a Matteo Berrettini, l'asso del tennis che è uscito in semifinale con Nadal. Col 1° febbraio entrano nel vivo regole più stringenti, inserite nel Decreto legge del 7 gennaio, per il Green pass che sarà indispensabile per entrare nei negozi e,per gli over 50, sarà obbligatorio essere in regola col ciclo vaccinale. Nel dettaglio: dal 1° febbraio il Green pass base (anche ottenuto con un test negativo) servirà per andare ad acquistare le sigarette, le scarpe o andare in banca. Con lo stesso decreto già si doveva avere il Green pass base per parrucchieri e barbieri, dal 1° febbraio anche per gli uffici pubblici e attività commerciali, tranne, ad esempio, nei supermercati, farmacie e para farmacie (l'elenco nel Dpcm del 21 gennaio). Dal 1° febbraio Green pass base anche, quindi, per banche, poste. Nessuna eccezione per ritirare la pensione negli uffici postali, vale sempre il Green pass. Non serve il certificato verde per andare in questura, in caserma dei carabinieri per denunciare un reato. Per testimoniare in tribunale, ad esempio, non è necessario avere il Gp. Altra novità: il Green pass avrà la durata di sei mesi (era di nove) e vale sia per i nuovi che per i vecchi. Non dovrebbe scadere chi ha fatto il booster, cioè la terza dose. Altra novità dal Consiglio dei ministri: le mascherine all'aperto saranno obbligatorie ancora per 10 giorni e le discoteche apriranno dal 10 febbraio, cioè nel weekend che precede la festività di San Valentino. Intanto dall'Agenzia delle entrate, su segnalazione del Ministero della Salute, partono le multe per gli over 50 che non si sono ancora vaccinati (tranne a chi è esente tramite valida certificazione dell'Asl). La multa di 100 euro colpirà anche a chi ha ricevuto le due dosi, ma non la terza a Green pass scaduto (sei mesi dall'ultima dose).
Ultima novità:per circolare all'interno dei Paesi europei non è più necessario presentare un test delle ultime 24 ore, anche se vaccinato. Basta essere vaccinati o guariti. Dal 15 febbraio c'è l'ultimo step che colpirà ancora tutti i lavoratori over 50 con l'obbligo del super green pass. Si rischia una multa che varia dai 600 ai 1.500 euro e sarà considerato, se non presenterà idonea documentazione, assente ingiustificato con la sospensione dello stipendio, ma manterrò comunque il lavoro (Foto dal web/Social).




CORONAVIRUS IN ITALIA, LENTA
DISCESA DELLE TERAPIE INTENSIVE

57.715 NUOVI POSITIVI SU 478.314
TAMPONI. POSITIVITA' 12%
SARDEGNA, 597 NUOVI CONTAGI,
7 DECESSI. POSITIVITA' 6,9%

di Luca Berni
(31-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 57.715 nuovi positivi su 478.314 contro i 104.065 su 818.169 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 349 contro i 235 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività cala al 12% rispetto al 12,7% del giorno prima. I ricoverati nei reparti ordinari sono 19.913, 296 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.584 i pazienti in terapia intensiva, 9 in meno rispetto al giorno precendente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, 10.983.116 (+57.715, erano +104.065), di cui 8.244.012 (+108.493, erano +141.230) guariti o dimessi, mentre sono 146.498 (+349, erano +235) i decessi. I positivi sono 2.592.606 (-51.211), i ricoverati sono 19.913 (+296), mentre sono 1.584 (-9, erano +5) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 2.129.081 (+5.417, erano +14.558), Veneto 1.151.107 (+4.877), Emilia-Romagna 1.050.480 (+ 8.983), Campania 1.031.303 (+5.062), Liguria 296.822 (+ 1.720), Lazio 882.358 (+6.615). Sicilia 623.669 (+ 3.328, erano +6.141), Sardegna 125.205 (+ 597, erano +918; decessi 1.844: +7, erano +2). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 7 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.844 persone. Il tasso di positività sale al 6,9%, era al 4,09%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 8.547, i ricoverati in area medica sono 376 (+7), in isolamento domiciliare sono 23.047 (+41), mentre sono 33 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social)- Mappa - Situazione -.





CORONAVIRUS IN ITALIA, LA
LOMBARDIA LA REGIONE PIU' COLPITA

104.065 NUOVI POSITIVI SU 818.169
TAMPONI. POSITIVITA' 12,7%
SARDEGNA, 918 NUOVI CONTAGI,
2 DECESSI. POSITIVITA' 4,09%

di Luca Berni
(30-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 104.065 i nuovi positivi su 818.169 contro137.147 su 999.490 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei morti: 235, erano 377. I ricoverati in area medica sono 19.617, mentre sono 1.593 i pazienti in terapia intensiva. Il tasso di positività cala al 12,7%, era al 13,7%. La Lombardia è la regione più colpita con 14.558 casi, poi l'Emilia Romagna con 13.091 e il Lazio con 11.533. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 10.925.485 (+104.065, erano +37.147), di cui 8.135.519 (+124.706, erano +141.230) guariti o dimessi, mentre sono 146.149 (+235, erano +377) i decessi. I positivi sono 2.643.817 (-20.831, erano -4.180), i ricoverati sono 19.617 (-19, erano -160), mentre sono 1.593 (+5, erano -42) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 2.123.664 (+14.558, erano +18.555), Veneto 1.146.230 (+11.233), Emilia-Romagna 1.041.847 (+13.091), Campania 1.026.241 (+9.814), Liguria 295.102 (+3.209), Lazio 875.743 (+11.533). Sicilia 620.070 (+6.141, erano +7.369), Sardegna 124.608 (+918, erano +1.146; decessi 1.837: +2, erano +3). Calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri due decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.837 persone. Positività sale al 4,09%, era al 4,7%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 22.411, i ricoverati in area medica sono 369 (+2), in isolamento domiciliare sono 23.006 (+574), mentre sono 34, stesso dato del giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione-.



CORONAVIRUS IN ITALIA, IN CALO
RICOVERI E TERAPIE INTENSIVE

137.147 NUOVI POSITIVI SU 999.490
TAMPONI. POSITIVITA' 13,7%

SARDEGNA, 1.146 NUOVI CONTAGI,
3 DECESSI. POSITIVITA' 4,7%


di Luca Berni
(29-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 137.147 nuovi positivi su 999.490 tamponi contro 143.898 su 1.051.288 tamponi processati del giorno prima. Scende il numero dei decessi: 377, erano 378. Tasso di positività stabile rispetto al giorno precedente: 13,7%. I ricoverati nei reparti ordinari sono 19.636, 160 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.588 i pazienti in terapie intensive, 42 in meno rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 10.821.375 (+137.147, erano +143.898) di cui 8.010.813 (+141.230, erano +181.594) guariti o dimessi, mentre sono 145.914 (+377, erano +378) decessi. I positivi sono 2.664.648 (-4.180, erano -37.625), i ricoverati sono 19.636 (-160, erano -57), mentre sono 1.588 (-42, erano -15) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 2.109.106 (+18.555, erano +21.329), Veneto 1.134.997 (+15.631), Emilia-Romagna 1.028.770 (+15.023), Campania 1.016.427 (+11.020), Liguria 291.893 (+4.632), Lazio 864.210 (+12.201). Sicilia 613.846 (+7.369, erano +7.100), Sardegna 123.690 (+1.146, erano +1.331; decessi 1.835: +3, erano +4). Calano i nuovi contagi, quindi, in Sardegna, mentre si registrano altri 3 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.835 persone. Positività cala al 4,7%, era al 5,45%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 24.163, i ricoverati sono 367, stesso dato del giorno precedente, in isolamento domiciliare sono 22.432 (-213), mentre sono 34, stesso dato dell'ultimo aggiornamento, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione-.






CORONAVIRUS, ITALIA, RICOVERI
-57, TERAPIE INTENSIVE -15
143.898 NUOVI POSITIVI SU 1.051.288
TAMPONI. POSITIVITA' 13,7%
SARDEGNA, 1.331 NUOVI CONTAGI,
4 DECESSI. POSITIVITA' 5,45%

di Luca Berni
(28-1-2022) Aumentano i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre scendono i morti. Nelle 24 ore sono 143.898 i nuovi positivi su 1.051.288 tamponi contro 155.697 su 1.039.756 tamponi processati del giorno prima. Il tasso di positività cala al 13,7%, era al 15%. I ricoverati nei reparti ordinari sono 19.796, 57 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.630 i pazienti in terapia intensiva, 15 in meno rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 10.683.948 (+143.898, erano +155.697) di cui 7.869.583 (+181.594, erano +165.779) guariti o dimessi, mentre sono 145.537 (+378, erano +389) decessi. I positivi sono 2.668.828 (-37.625, erano -10.128), i ricoverati sono 19.796 (-57, erano -148), mentre sono 1.630 (-15, erano -20) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 2.090.551(+21.329, erano +25.098), Veneto 1.119.366 (+16.518, erano +18.998), Emilia-Romagna 1.013.749 (+16.941), Campania 1.005.407 (+11.319), Liguria 287.261 (+4.668), Lazio 852.009 (+12.663). Sicilia 606.169 (+7.100, erano +7.369), Sardegna 122.544 (+1.331, erano +1.224; decessi 1.832: +4, erano +7). Continuano ad aumentare i nuovi contagi, mentre si registrano altri 4 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.832 morti. Il tasso di positività sale al 5,45%, era al 4,9%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 24.409, i ricoverati in area medica sono 367 (+36), in isolamento domiciliare sono 22.645 (+151), mentre sono 34 (+2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione- .




CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO
RICOVERI -148, TERAPIE INTENSIVE -20
155.697 NUOVI POSITIVI SU 1.039.756
TAMPONI. POSITIVITA' 15%
SARDEGNA, 1.224 NUOVI CONTAGI,
7 DECESSI. POSITIVITA' 4,9%

di Luca Berni
(27-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono anche i morti. Nelle 24 ore sono 155.697 i nuovi positivi su 1.039.756 tamponi contro i 167.206 su 1.097.287 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 389 contro i 426 dell'ultima rilevazione. Il tasso di positività scende di poco: 15%, era al 15,2%. I ricoverati sono 19.858, 148 in meno rispetto al giorno precedente, mentre sono 1.645 i pazienti in terapia intensiva, 20 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 10.539.601 (+155.697, erano +167.206), i decessi sono 145.159 (+389, erano +426). I dati di alcune regioni: Lombardia 2.069.222 (+ 25.098, erano +27.808), Veneto 1.102.848 (+ 18.998), Campania 994.088 (12.135), Emilia-Romagna 996.812 (+ 16.142), Piemonte 840.832 (+ 11.089), Liguria 282.593 (+ 5.388), Lazio 839.346 (+ 13.467). Sicilia 598.511 (+ 7.369, erano +7.917), Sardegna 121.213 (+ 1.224, erano +1.461; decessi: 1.828: +7, erano+10). Aumentano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 7 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.828 persone. Il tasso di positività sale al 4,9%, era al 4,8%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 24.871, i ricoverati in area medica sono 331 (+4), in isolamento domiciliare sono 22.494 (-83), mentre sono 32, stesso dato del giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa - Situazione -.



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
-36 E TERAPIE INTENSIVE -26

167.206 NUOVI POSITIVI SU 1.097.287
TAMPONI. POSITIVITA' 15,2%

SARDEGNA, 1.461 NUOVI CONTAGI,
10 DECESSI. POSITIVITA' 4,8%


di Luca Berni
(26-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 167.206 i nuovi positivi su 1.097.287 tamponi contro 186.740 su 1.397.245 del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 426, erano 468. Tasso di positività sale al 15,2% contro il 13,36% dell'ultimo aggiornamento. Calano i ricoverati con sintomi (-36) e i pazienti in terapia intensiva (-26). Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guriti e morti, 10.383.561 (+167.206, erano +190.514), di cui 7.522.210 (+139.421, erano +235.177) i guariti e morti, mentre sono 144.770 (+426, erano +469) i decessi. I positivi sono 2.716.581 (+27.319, erano -20.595), i ricoverati sono 20.001 (-36, erano +175), mentre sono 1.665 (-26, erano +6) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 2.044.124 ( +27.808, erano +28.372), Veneto 1.083.850 (+19.820), Campania 981.953 (+12.854), Emilia-Romagna 980.678 (+19.028), Piemonte 829.743 (+14.207), Liguria 277.205 (+5.708), Lazio 825.879 (+14.987). Sicilia 590.777 (+7.917, erano +7.516), Sardegna 119.989 (+1.461, erano +1.433; decessi 1.821: +10, erano +4). Aumentano ancora i nuovi casi di coronavirus, mentre salgono i decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.821 unità. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 29.904, tasso di positività sale al 4,88% (era al 4,5%), i ricoverati in area medica sono 327 (-3), in isolamento domiciliare sono 22.577 (-29), mentre sono 32 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -






CORONAVIRUS IN ITALIA, 20 MILA
RICOVERATI IN AREA MEDICA

186.740 NUOVI POSITIVI SU 1.397.245
TAMPONI. POSITIVITA' 13,36%

SARDEGNA, 1.433 NUOVI CONTAGI,
4 DECESSI. POSITIVITA' 4,5%


di Luca Berni
(25-1-2022) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 186.740 nuovi positivi su 1.397.245 tamponi contro i 77.696 su 519.293 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 468, erano 352. Il tasso di positività cala il 13,36%, era al 15%. I ricoverati sono 20.027, 162 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.694 i pazienti in terapie intensive, 9 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 10.212.621 (+186.740, erano +77.696), di cui 7.379.112 (+231.500, erano +102.363), mentre sono 144.343 (+468, erano +352) i decessi. I positivi sono 2.689.166 (-20.691, erano -25.000), i ricoverati sono 20.027 (+165, erano +235), mentre sono 1.694 (+9, era 0) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni:Lombardia 2.016.316 (+28.372, erano +8.844), Veneto 1.064.030 (+24.312), Campania 969.099 (+16.380), Emilia-Romagna 961.666 (+13.561), Piemonte 815.536 (+18.656), Liguria 271.497 (+7.169), Lazio 810.892 (+17.165). Sicilia 582.860 (+7.516, erano +3.629), Sardegna 118.528 (+1.433 erano +1.224; decessi 1.811 (+4, erano +10). Aumentano ancora i nuovi contagi, mentre si registrano altri 4 morti per un totale, dall'inizio della pandemia, si 1.811 unità. Il tasso di positività cala al 4,5%, era al 6,1%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 31.656, i ricoverati sono in area medica sono 330 (+39), in isolamento domiciliare sono 22.606 (-169), mentre sono 31 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situaizone -






CORONAVIRUS IN ITALIA, SUPERATA LA
SOGLIA COMPLESSIVA DI 10 MILIONI DI CASI

77.696 NUOVI POSITIVI SU 519.293
TAMPONI. POSITIVITA' 15%
SARDEGNA, 1.224 NUOVI CONTAGI,
10 DECESSI. POSITIVITA' 6,1%

di Luca Berni
(24-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i decessi. Nelle 24 ore sono 77.696 nuovi positivi su 519.293 tamponi contro 138.860 su 933.384 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 352, contro i 227 del giorno prima. Il tasso di positività sale al 15%, era al 14,9%. I ricoverati sono 19.862, 235 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.685, nessuna variazione rispetto al giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 10.001.344 (+77.696, erano +138.860), di cui 7.147.612 (+102.363, erano +131.303), mentre sono 143.875 (+352, erano +227) decessi. I positivi sono 2.709.857 (-25.049, erano +10.957), un calo che non succedeva da fine ottobre, i ricoverati sono 19.862 (+235, erano +187), mentre sono 1.685 (zero) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.987.944 (+8.844, erano +21.700), Veneto 1.015.150 (+6.188), Campania 952.719 (+5.930), Emilia-Romagna 948.126 (+14.719), Piemonte 796.880 (+7.526), Liguria 264.328 (+2.221), Lazio 793.727(+7.622). Sicilia 575.344 (+3.629, erano +5.394), Sardegna 117.095 (+1.224, erano +795; decessi 1.807: +10, erano +4). Salgono nuovamente, in Sardegna, i nuovi contagi, mentre si registrano molti altri decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.807 unità. Positività cala al 6,1%, era al 7,8%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 19.883, i ricoverati in area medica sono 291 (+4), in isolamento domiciliare sono 22.775 (+475), mentre sono 30, stesso dato del giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione - .







CORONAVIRUS UN ITALIA, QUASI 10
MILIONI I CONTAGIATI DA INIZIO PANDEMIA

138.860 NUOVI POSITIVI SU 933.384
TAMPONI. POSITIVITA' 14,9%
SARDEGNA, 795 NUOVI CONTAGI,
4 DECESSI. POSITIVITA' 7,8%

di Luca Berni
(23-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono anche i morti. Nelle 24 ore sono 138.860 i nuovi positivi su 933.384 tamponi su 933.384 tamponi contro 171.263 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 227 contro i 333 del giorno prima. Il tasso di positività cala al 14,9% contro 16,4% dell'ultimo aggiornamento. I ricoverati nei reparti ordinari sono 19.627, 185 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 1.685 i pazienti in terapia intensiva, 9 in più rispetto all'ultima rilevazione. Stando ai numeri ci si arriva a superare quota 10 milioni i contagiati dal covid nel nostro Paese dall'inizio della pandemia. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 9.923.678 (+138.860), di cui 7.045.249 (+131.303) i guariti o dimessi, mentre sono 143.523 (+227, erano +333) i decessi. I positivi sono 2.734.906 (+10.957), i ricoverati sono 19.627 (+185), mentre sono 1.685 (+9) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.979.100 (+21.700, erano +31.164), Veneto 1.008.962 (+14.976, erano +18.773), Campania 946.789 (+11.868), Emilia-Romagna 933.422 (+19.603), Piemonte 789.354 (+8.673), Liguria 262.107 (+4.833), Lazio 786.105 (+12.651). Sicilia 571.715 (+5.394, erano +7.508), Sardegna 115.871 (+795, erano +1.113; decessi 1.797: +4, erano +5). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 4 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.797 unità. Tasso di positività sale al 7,8%, era al 4,7%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 10.136, i ricoverati in area medica sono 287 (+12), in isolamento domiciliare sono 22.303 (+225), mentre sono sempre 30, stesso dato del giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social)-
Mappa - Situazione -.




CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO
RICOVERI -43 E INTENSIVE -31
171.263 NUOVI POSITIVI SU 1.043.649
TAMPONI. POSITIVITA' 16,4%
SARDEGNA, 1.113 NUOVI CONTAGI,
5 DECESSI. POSITIVITA' 4,7%

di Luca Berni
(22-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 171.263 i nuovi positivi su 1.043.649 tamponi contro 179.106 su 1.117.553 tamponi processati del giorno precedente. Cala il numero dei decessi: 333, era del 373. Tasso di positività sale al 16,4%, era al 16%. I ricoverati sono 19.442, 43 in meno rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.676 i pazienti in terapia intensiva, 31 in meno rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 9.781.191 (+171.263, erano +179.106), di cui 6.913.946 (+28.246) guariti o dimessi, mentre sono 143.296 (+333, erano +373) decessi. I positivi sono 2.723.949 (+28.246), i ricoverati sono 19.442 (-43), mentre sono 1.676 (-31) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.957.400 (+31.164, erano +32.677), Veneto 993.986 (+18.773), Campania 934.921 (+934.921), Emilia-Romagna 913.835 (+913.835), Piemonte 780.681 (+13.378), Liguria 257.274 (+5.734), Lazio 773.454 (+14.821). Sicilia 566.321 (+7.508, erano +7.418), Sardegna 115.076 (+1.113, erano +1.610: decessi 1.793: +5, erano +8). Calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 5 decessi per un totale di 1.793 unità dall'inizio della pandemia. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 23.576, positività scende al 4,7%, era al 6,8%, ricoverati sono 275 (+6), in solamento domiciliare sono 22.078 (-83), mentre sono sempre 30, dato uguale al giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa - Situazione -



NUOVO DECRETO DRAGHI: DAL 1° FEBBRAIO SI AMPLIA LA LISTA
PER LA CERTIFICAZIONE VERDE

LE REGOLE PER ENTRARE NEI
SUPERMERCATI E NEGOZI

NIENTE PENSIONE SENZA
GREEN PASS. LE NOVITA'

di Carla Peis
(21-1-2022) Grosse novità messe in campo dal Governo per ridurre la popolazione dei non vaccinati. Il premier Draghi ha firmato il nuovo decreto che richiama quello introdotto il 5 gannio scorso con l'obbligo vaccinale per gli over 50. Con questo provvedimento è più chiaro sapere dove si deve usare il Green pass ( vaccinazione, guarigione e tampone negativo) per andare nei negozi. Prima si davano informazioni generali e adesso, invece, c'è la
lista sull'utilizzo della Certificazione verde. Dal 1 febbraio ecco dove sarà necessario il Green pass, mentre dal 20 gennaio è entrato in vigore il Green pass per l'accesso ai servizi alla persona come barbieri, parrucchieri e centri estetici, stesse norme, già in vigore, anche per ristoranti o mezzi pubblici, ma anche per andare dal tabaccaio e in libreria. Altra novità: il certificato verde rilasciato a guariti e vaccinati sarà valido per sei mesi e quindi oltre quella data il Green pass sarà sospesa. Quindi Certificazione verde per : banche, poste e uffici aperti al pubblico ( se c'è l'urgenza, un'operazione che non può essere rimandata si può entrare anche senza il Green pass base). Altra novità: ritirare la pensione alle Poste si può ma con il green pass base (inizialmente non era previsto la certificazione), niente Green pass, invece per le denunce o la testimonianza per i processi in tribunale. Si estende la lista dei negozi che richiedono il green pass rafforzato. Si doveva già presentare per accedere a bar e ristoranti al chiuso ma anche ai cinema, teatri, palestre e piscine. Adesso è obbligatorio anche per: alberghi, feste civili o religiose, sagre e fiere, servizi di ristorazione all'aperto, ma anche all'aperto nella ristorazione, in piscina, centri benessere e centri culturali, sociali e ricreativi. Solo col green pass booster, cioè ottenuto dopo la terza dose, si può entrare nelle strutture socio-sanitarie e nelle Rsa. Chi ha solo 2 dosi deve effettuare il tampone. Senza Green pass si può entrare nei supermercati per comprare qualsiasi bene (previsto da una faq del governo: "anche se non legata al soddisfacimento delle esigenze essenziali e primarie individuate dal dpcm"), ma anche negli esercizi specializzati in animali domestici e alimenti per animali, pompe di benzina, farmacie, negozi di ottica, articoli igienico-sanitari, prodotti ortopedici e edicola.

COVID, L'ITALIA A COLORI: IN ARANCIONE
SICILIA, PIEMONTE, ABRUZZO E FRIULI

DA LUNEDI 24 GENNAIO
SARDEGNA IN GIALLO


di Danilo Perseu
(21-1-2022) Adesso c'è l'ufficialità: la Sardegna da lunedi 24 gennaio entrerà in zona gialla, ma anche la Puglia. A convincere il Ministero è stata l'impennata dei ricoveri nell'ultima settimana: i posti letto in area medica hanno superato la soglia di saturazione del 15% negli ultimi due giorni ( Agenas: 16% il 19 gennaio e 17% il 20), posti letto covid sul 15% e incidenza dei casi da tempo sopra i 50 per 100 mila abitanti. Tre parametri che giustificano il passaggio dalla zona bianca alla fascia gialla. L'elenco dell'Italia in giallo: Campania Lombardia, Lazio, Toscana, Valle d'Aosta. Emilia Romagna, Liguria, Marche, Veneto, Calabria, province autonome di Trento e Bolzano. In bianco rimangono Basilicata, Molise e Umbria. Ci sono altre novità: quattro regioni passano dalla zona gialla a quella arancione: Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia mentre la Valle d'Aosta evita per un soffio la zona rossa.


CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
-174 E TERAPIE INTENSIVE +9

179.106 NUOVI POSITIVI SU 1.117.553
TAMPONI. POSITIVITA' 16%
SARDEGNA, 1.610 NUOVI CONTAGI,
8 DECESSI. POSITIVITA' 6,8%

di Luca Berni
(21-1-2022) Aumentano i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre scendono i morti. Nelle 24 ore sono 179.106 i nuovi positivi su 1.117.553 tamponi contro 188.797 su 1.110.266 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 373, erano 385. Il tasso di positività scende al 16%, era al 17%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 9.603.856 (+179.106, erano +188.797), di cui 6.765.190 (+171.565, erano +143.029) guariti o dimessi, mentre sono 142.963 (+373, erano +385) i decessi. I positivi sono 2.695.703 (+13.662, erano +55.451), i ricoverati sono 19.485 (-174, erano +159), mentre sono 1.707 (+9, erano +10) i pazienti in terapia intensive. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.926.236 (+32.677, erano +33.676), Veneto 975.213 (+19.117), Campania 920.505 (+13.682), Emilia-Romagna 895.961 (+20.654), Piemonte 767.303 (+14.675), Liguria 251.540 (+6.197), Lazio 758.633 (+15.314). Sicilia 558.813 (+7.418, erano +7.997), Sardegna 113.963 (+1.610, erano +1.432; decessi 1.788: +8, erano +3). Aumentano nuovamente, in Sardegna, i nuovi contagi, mentre si registrano altri 8 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.788 unità. Positività sale al 6,8%, era al 5,6%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 23.578, i ricoverati in area medica sono 269 (+4), in isolamento domiciliare sono 22.161 (+276), mentre sono 30, stesso dato del giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.




CORONAVIRUS IN ITALIA,SALGONO
RICOVERI +159 E INTENSIVE +10

188.797 NUOVI POSITIVI SU 1.110.266
TAMPONI. POSITIVITA' 17%

SARDEGNA, 1.432 NUOVI CONTAGI,
3 DECESSI. POSITIVITA' 5,6%


di Luca Berni
(20-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre crescono i morti. Nelle 24 ore sono 188.797 i nuovi positivi su 1.110.266 tamponi contro i 192.320 su 1.181.889 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 385 contro i 380 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività sale al 17%, era al 16,3%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 9.418.256 (+188.797, erano +192.320), di cui 6.593.625 (+143.029, erano +136.152) guariti o dimessi, mentre sono 142.590 (+385, erano +380) i decessi. I positivi sono 2.682.041 (+55.451, erano +64.434), i ricoverati sono 19.659 (+159, erano +52), mentre sono 1.698 (+10, erano -27) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.893.559 (+33.676, erano +37.233), Veneto 956.096 (+21.833, erano +21.209), Campania 906.823 (+16.977), Emilia-Romagna 875.323 (+20.140), Piemonte 752.628 (+15.328), Liguria 245.343 (+6.882), Lazio 743.319 (+13.423). Sicilia 551.395 (+7.997, erano +8.133), Sardegna 112.353 (+1.432, erano +2.023; decessi 1.780: +3, erano +4). Calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 3 nuovi decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.780 unità. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 25.354, positività al 5,6%, era all'8,5%, i ricoverati in area medica sono 265 (+4), in isolamento domiciliare sono 21.885 (+163), mentre sono 30 (+3) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.



CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO
RICOVERI +52 E TERAPIE INTENSIVE -27

192.320 NUOVI POSITIVI SU 1.181.889
TAMPONI. POSITIVITA' 16,3%
SARDEGNA, 2.023 NUOVI CONTAGI,
4 DECESSI. POSITIVITA' 8,5%

di Luca Berni
(19-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono anche i morti. Nelle 24 ore sono 192.320 nuovi positivi su 1.181.889 tamponi contro 228.179 su 1.481.349 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 380, erano 434. Sale il tasso di positività: 16,3%, erano 15,4%. I ricoverati nei reparti ordinari sono 19.500, 52 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.688 i pazienti in terapia intensiva, 27 in meno rispetto al giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 9.219.391 (+212.004), di cui 6.450.596 (+136.152, erano +220.811), mentre sono 142.205 (+380, erano +434) decessi. I positivi sono 2.626.590 (+64.434, erano +6.878), i ricoverati sono 19.500 (+52, erano +220), mentre sono 1.688 (-27, erano -2) pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.859.883 (+37.233, erano +37.823), Veneto 934.263 (+21.209, erano +25.166), Campania 889.846 (+17.056), Emilia-Romagna 855.192 (+20.650), Piemonte 737.300 (+15.733), Liguria 238.461 (+6.178), Lazio 729.896 (+14.534). Sicilia 543.398 (+8.133, erano +8.606), Sardegna 110.921 (+2.023, erano +685; decessi 1.777: +4, erano +7). Aumentano nuovamente, e di molto, i nuovi contagi, mentre si registrano altri 4 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.777 unità. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 23.784, il tasso di positività all'8,5%, i ricoverati in area medica sono 261 (+21), in isolamento domiciliare sono 21.722 (+965), mentre sono 27, stesso dato del giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione - .



NUOVO DPCM COVID, ARRIVA LA LISTA
DEI NEGOZI CON O SENZA CERTIFICATO VERDE

LIBERTA' PER LA SPESA NEI
SUPERMERCATI E NEI MERCATINI
NIENTE NEGOZI SENZA GREEN
PASS, NEANCHE DAI TABACCAI

di Carla Peis
(18-1-2022) Al momento manca la lista dei negozi o attività dove sarà richiesto il super green pass o il semplice green pass. Il decreto del 5 gennaio scorso, che ha introdotto l'obbligo vaccinale per gli over 50, non ha ancora chiarito questo punto. Si saprà di più fra poche ore quando il Dpcm (decreto del presidente del consiglio dei ministri) chiarirà tutto. Il sottosegretario alla Salute Pier Paolo Sileri ha detto che la lista "è quasi pronta" ci sarà solo da attendere per capire meglio il provvedimento. Intanto dal 20 gennaio, come stabilito dall'ultimo decreto, è stato stabilito che i barbieri, parrucchieri ed estetisti dovranno già chiedere il certificato base, anche con un tampone, ai clienti. Stesso provvedimento sarà stabilito, ma dal 1 febbraio, per accedere agli uffici pubblici, servizi postali, attività commerciali e banche. E' bene precisare che non sarà necessario il green pass base nei supermercati e nelle farmacie ma anche nelle caserme per poter sporgere denuncia. La lista, comunque, è più stringata dando libertà per andare ai mercatini rionali e nelle bancarelle all'aperto, ma non al chiuso: si all'acquisto dei giornali nei chioschi, ma no dentro le edicole al chiuso. Senza certificazione verde dal benzinaio e per le sigarette, ma no per le tabaccherie. Questa nuova stretta comporterà una sorta di lockdown per i non vaccinati.


CORONAVIRUS IN ITALIA, PICCO DI
DECESSI DELLA QUARTA ONDATA

228.179 NUOVI POSITIVI SU 1.481.349
TAMPONI. POSITIVITA' 15,4%

SARDEGNA, 685 NUOVI CONTAGI,
7 VITTIME. IN CALO I RICOVERATI

di Luca Berni
(18-1-2022) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono, di molto, i morti. Nelle 24 ore sono 228.179 nuovi positivi su 1.481.349 contro 83.403 su 541.298 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 434, mai così tanti dal 14 aprile 2021, contro 287 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività è identico al giorno precedente: 15,4%. I ricoverati in reparti ordinari sono 19.448, 160 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 1.715 i pazienti in terapia intensiva, 2 in meno rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 9.018.425 (+228.179, ERANO +83.403), di cui 6.314.444 (+220.811, erano +76.679) guariti o dimessi, mentre sono 141.825 (+434, erano +287) decessi. I positivi sono 2.562.156 (+6.878, erano +6.421), i ricoverati sono 19.448 (+220, erano +509), mentre sono 1.715 (-2, erano +26) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.822.650 (+37.823, erano +9.883), Veneto 913.054 (+25.166), Campania 872.790 (+21.670), Emilia-Romagna 834.546 (+17.977), Piemonte 721.567 (+18.095), Liguria 232.283 (+8.482), Lazio 18.095 (+13.286). Sicilia 535.265 (+8.606, erano +4.037), Sardegna 108.898 (+685, erano +1.007; decessi 1.773: +7, erano +6). Calano i nuovi contagi, mentre si registrano 7 nuovi decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.773 unità. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 81.508 (compresi 53.614 test dei giorni scorsi non conteggiati), i ricoverati sono in area medica sono 235 (-3), in isolamento domiciliare 20.757 (-440), mentre sono 27 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.








COVID, L'ITALIA A COLORI : LE REGIONI
IN ZONA GIALLA E IN ZONA ARANCIONE

LA SARDEGNA A UN PASSO
DALLO SFORAMENTO
L'ISOLA VERSO IL GIALLO:
LA DECISIONE VENERDI ?

Non solo giallo. Dal 17 gennaio l'Italia si colora anche di arancione e la Valle d'Aosta è la prima regione a finire nella zona di rischio covid intermedia, mentre la Campania è finita in giallo. E' la decisione del ministro Speranza in base al monitoraggio settimanale sull'andamento del contagio e sull'occupazione dei posti letto negli ospedali. Ricordiamo che, in base alle ultime modifiche di venerdi scorso, in zona gialla si trovano Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto e alle Province autonome di Trento e di Bolzano. Resistono in zona bianca Basilicata, Molise, Puglia e Umbria. C'è anche la Sardegna, ma ancora per poco stando all'ultimo criterio in esame cioè i posti letto occupati in area medica. Se ne saprà di più venerdi 21 gennaio quando la cabina di regia comunicherà i nuovi colori. Per il momento l'isola è ancora in zona bianca ma le cose potrebbero cambiare perchè al momento, data la conferma dell'Agenas per un 1% (15%), è a un passo dallo sforamento. Gli altri due criteri ( terapie intensive e indice dei casi per 100 mila abitanti) sono stati già superati.



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERATI
+509 E TERAPIE INTENSIVE +26

83.403 NUOVI POSITIVI SU 541.298
TAMPONI. POSITIVITA' 15,4%

SARDEGNA, 1.007 NUOVI CONTAGI,
6 DECESSI. POSITIVITA' 12,9%

di Luca Berni
(17-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre crescono i morti. Nelle 24 ore sono 83.403 i nuovi positivi su 541.298 tamponi contro 149.512 su 927.846 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 287 contro i 248 del giorno prima. Tasso di positività scende al 15,4%, era al 16,1%. I ricoverati nei reparti ordinari sono 19.228, 509 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.717 i pazienti in terapia intensiva, 26 in più rispetto al giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 8.790.302 (+83.403, erano +149.512), di cui 6.016.954 (+79.207, erano +120.609) guariti o dimessi, mentre sono 141.391 (+287, erano +248) decessi. I positivi sono 2.555.278 (+6.421, erano +78.010), i ricoverati sono 19.228 (+509), mentre sono 1.717 (+26, erano +14) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia : 1.784.827 (+ 9.883, erano +26.773), Veneto: 887.888 (+ 6.381, erano +13.094), Campania: 851.120 (+9.370), Emilia-Romagna : 816.613 (+ 11.189), Liguria: 223.801 (+ 2.496), Lazio : 702.076 (+ 6.447). Sicilia: 526.659 (+ 4.037, erano +8.521), Sardegna: 108.213 (+ 1.007, erano +1.317; decessi 1.766: +6, erano +2). Calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 6 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.766 unità. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 7.765, tasso di positività scende al 12,9% (era al 13%), i ricoverati in area medica sono 238 (+28), in isolamento domiciliare sono 21.197 (+445), mentre sono sempre 28, dato invariato rispetto al giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -







CORONAVIRUS IN ITALIA, E' LA
LOMBARDIA LA REGIONE PIU' COLPITA

149.512 NUOVI POSITIVI SU 927.846
TAMPONI. POSITIVITA' 16,1%

SARDEGNA, 1.317 NUOVI CONTAGI,
2 DECESSI. POSITIVITA' 13%


di Luca Berni
(16-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 149.512 i nuovi positivi su 927.846 tamponi contro 180.426 su 1.217.830 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi : 248, erano 360. Il tasso di positività sale al 16,1% rispetto al 14,8% del giorno prima. I ricoverati nei reparti ordinari sono 18.719, 349 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.691 i pazienti in terapia intensiva, 14 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 8.706.915 (+149.512, erano +180.426), di cui 6.016.954 (+79.207, rano +120.609) guariti o dimessi, mentre sono 141.104 (+248, erano +308) i decessi. I positivi sono 2.548.857 (+78.010, erano +72.019), i ricoverati sono 18.719 (+349), mentre sono 1.691 (+14) i pazienti in terapia intensiva. E' la Lomabrdia la regione più colpita con 26.773 casi, poi la Campania con 17.677 e l'Emilia Romagna con 16.408. La situazione in Sardegna: 107.206 (+1.317, erano +1.490; decessi 1.760: +2, erano +1). Nell'isola, quindi, diminuiscono, di poco, i nuovi contagi, mentre si registrano ancora 2 nuovi decessi, per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.760 unità. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 9.996, il tasso di positività al 13%, i ricoverati in area medica sono 236 (+12), in isolamento domiciliare sono 20.752 (+972), mentre sono 28, dato uguale al giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione-.



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+351 E TERAPIE INTENSIVE -2

180.426 NUOVI POSITIVI SU 1.217.830
TAMPONI. POSITIVITA' 14,8%

SARDEGNA, 1.490 NUOVI CONTAGI,
UN DECESSO, UN CALO IN AREA MEDICA

di Luca Berni
(15-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 180.426 i nuovi positivi su 1.217.830, contro i 186.253 su 1.132.309 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 308 rispetto ai 360 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività scende al 14,8%, era al 16,4%. I ricoverati nei reparti ordinari sono 18.370, 351 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.677 i pazienti in terapia intensiva, 2 in meno rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 8.549.450 (+180.426, erano +186.253), di cui 5.937.747 (+120.609, erano 125.199) guariti o dimessi, mentre sono 140.856 (+308, erano +360) i decessi. I positivi sono 2.470.847 (+72.019 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 18.370 (+351, erano +371), mentre sono 1.677 (-2, erano +11) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.748.171 (+33.249, erano +33.856), Veneto 868.413 (+19.539, erano +18.357), Campania 824.083 (+19.788), Emilia-Romagna 789.044 (+17.755), Piemonte 685.051 (+14.350), Liguria 216.912 (+5.835), Lazio 682.635 (+12.096). Sicilia 514.101 (+9.292, erano +10.023), Sardegna 105.889 (+1.490, erano +1.549; decessi 1.758: +1, erano +3). Diminuiscono, quindi in Sardegna, i nuovi contagi mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.758 unità. I tamponi processat, fra molecolari e antigenici, sono 35.709, i ricoverati in area medica sono 224 (-3), in isolamento domiciliare sono 19.780 (+846), mentre sono 28 (+2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione-




IL TRIBUTO DELLA POLITICA PER
L'ULTIMO SALUTO A DAVID SASSOLI

L'ARCIVESCOVO ZUPPI:"DAVID ERA
PER TUTTI UN COMPAGNO DI CLASSE"

LE ULTIME PAROLE DELLA MOGLIE
ALESSADRA E DEI FIGLI GIULIO E LIVIA

di Sonia Thery
(14-1-2022) Onori di Stato per il funerale di David Sassoli, presidente del parlamento europeo scomparso martedi 11 gennaio a seguito di una grave disfunzione al sistema immunitario. Per l'ultimo saluto c'erano molti esponenti della politica italiana, tra l'altro il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il premier Mario Draghi, ma anche alte cariche dello Stato italiane ed europee.Erano presenti anche il presidente della Commissione Ue Ursula Von der Leyen e il presidente del Consiglio dell'Unione europea Charles Michel. C'era anche il premier spagnolo Pedro Sanchez. Nell'omelia l'arcivescovo di Bologna cardinale Matteo Zuppi ha ricordato la sua malattia "senza farla pesare a nessuno" e ha citato quel mondo di cattolici democratici ai quali apparteneva David Sassoli il quale, ha detto il cardinale, " era per tutti un compagno di classe, quello che tutti avremmo desiderato. David era un uomo di parte e anche un uomo di tutti, perché la sua parte era la persona, ecco perché ha servito l'Europa, figlio della generazione che aveva visto la guerra". Tanta commozione all'interno della basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri a Roma, mentre il feretro, avvolto simbolicamente dalla bandiera dell'Unione Europea, comunicava ai presenti, e a tanta gente fuori dalla basilica che seguiva attraverso maxi video la celebrazione, la sua statura di uomo delle istituzioni, del politico e del giornalista. Parole toccanti e commoventi quelle di Alessandra Vittorini (
foto dal web/Social), moglie di David Sassoli:"Avevamo ancora così tante cose da dirci, molti progetti per i nostri ragazzi. Ma continueremo a parlarci, a distanza, perché niente è impossibile come tu hai dimostrato". Il figlio Giulio ha ricordato ha ricordato "la spontaneità e i modi di fare sempre autentici in ogni contesto. Ci ha insegnato che la fama e la popolarità hanno senso solo se si riescono a fare cose utili". Poi il messaggio "politico" che la figlia Livia ha pronunciato accanto al feretro del padre David: "Ci ha insegnato a costruire una nuova solidarietà, a sperare. Perché la speranza siamo noi, se non alziamo muri e non ci voltiamo davanti alla povertà e alle diseguaglianze. Grazie papà, buona strada".





CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+371 E TERAPIE INTENSIVE +11

186.253 NUOVI POSITIVI SU 1.132.309
TAMPONI. POSITIVITA' 16,4%

SARDEGNA, 1.549 NUOVI CONTAGI,
3 VITTIME. POSITIVITA' 7,8%

di Luca Berni
(14-1-2022) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre crescono i morti. Nelle 24 ore sono 186.253 i nuovi positivi su 1.132.309 tamponi contro i 184.615 su 1.181.179 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 360 contro i 316 dell'ultimo aggiornamento. Cresce il tasso di positività: 16,4%, era al 15,6%. I ricoverati nei reparti ordinari sono 18.019, 371 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 1.679 i pazienti in terapia intensiva, 11 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono 8.356.514 (+186.253, erano +184.615), di cui 5.817.138 (+125.199, erano +82.803) guariti o dimessi, mentre sono 140.548 (+360, erano +316) i decessi. I positivi sono 2.398.828 (+75.310 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 18.019 (+371, erano +339), mentre sono 1.679 (+11, erano -1) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.714.922 (+33.856, erano +39.683), Veneto 848.874 (+18.357), Campania 804.295 (+20.206), Emilia-Romagna 771.295 (+20.346), Piemonte 670.701 (+14.609), Liguria 211.077 (+5.438), Lazio 670.539 (+15.307). Sicilia 504.809 (+10.023, erano +11.354), Sardegna 104.399 (+1.549, erano +1.296; decessi 1.757: +3, erano +1). In Sardegna, quindi, aumentano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 3 morti. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici sono 19.867, tasso di positività sale al 7,79%, era al 6,1%%, i ricoverati in area medica sono 227 (-4), in isolamento domiciliare sono 18.934 (+765), mentre sono 26 (-2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -









VERSO IL COLLE, BUONA PARTE DEI GRANDI
ELETTORI VORREBBERO UN MATTARELLA BIS
CENTROSINISTRA: CERCASI CANDIDATO
SALVINI: "CENTRODESTRA COMPATTO
SU BERLUSCONI AL QUIRINALE"

di Gigi Sartori
(13-1-2022) L'amico Augusto Maccioni, direttore di questo giornale online, mi chiede un parere sulle prossime elezioni del presidente della Repubblica. Ringrazio per la fiducia e cerco di dire qualcosa che potrebbe essere scontato ma che potrebbe accadere in questo clima dove imperversa ancora la pandemia. Non siamo certo ai livelli dell'anno scorso, il peggio potrebbe essere passato, anche se fatichiamo parecchio a vivere momenti di normalità. Questo clima mette in agitazione anche l'elezione del successore di Mattarella, un presidente che ha mostrato grandi capacità dando un senso di imparzialità, buonsenso e impulso al suo ruolo di Capo dello Stato. In questa nebbia di notizie sarebbe interessante, e per molti versi auspicabile, il bis di Mattarella. E' invocato da una buona parte dei grandi elettori e portato avanti, con poca convinzione, dal segretario Pd Letta che evidentemente dal suo cilindro non ha nomi da proporre. Mentre c'è confusione nello schieramento del Centrosinistra, ma anche nel M5S, non così nel Centrodestra dove c'è già un nome, un candidato che ha fatto la storia di 20 anni della storia italiana e che è ancora un personaggio granitico della politica del nostro paese. E' Silvio Berlusconi, un nome e una garanzia, per il Centrodestra, divisivo invece per il Centrosinistra. Di sicuro i numeri per eleggerlo non ci sono, perchè mancherebbero qualcosa come 100 voti. Ecco perchè Berlusconi è a Roma da qualche giorno per la sua campagna elettorale, lui è sicuro di farcela, i numeri, dice, ci sono anche se teme i franchi tiratori come vennero fuori quando si decise per l'elezione di Prodi. Il 14 gennaio c'è il vertice del Centrodestra e si saprà di più sul candidato, che è sicuramente Berlusconi anche perchè è lo stesso Salvini a dirlo. Gli altri partiti si schierano in maniera confusa, non hanno un candidato e vorrebbero individuarne uno che potrebbe essere votato anche dal Centrodestra. Da qualche giorno le Regioni hanno individuato i delegati e tutto è pronto per il via alle elezioni che inizieranno dal 24 gennaio. Il problema è: cosa succederà dopo il 3 febbraio, quando scade il settennato di Mattarella? Sicuramente l'attuale presidente della Repubblica resterà in carica in prorogatio, cioè il tempo necessario per attendere l'insediamento del nuovo Capo dello Stato. E se si dovesse dimettere prima? Il regolamento è preciso: a quel punto subentrerebbe la presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati. Non credo che Mattarella faccia un gesto del genere perchè è uomo delle istituzioni e ha mostrato di essere Padre fino in fondo quindi quel "colpo" al morale del Paese è impensabile che si verifichi. Comunque ci si interroga perchè una evenienza del genere non si è mai verificata, cioè tutti i presidenti sono stati eletti prima della scadenza naturale del mandato di quello uscente e solo una volta si sfiorò il supplemento, con Giuseppe Saragat nel dicembre 1971. Al momento, comunque, un candidato c'è, si cerca un candidato del Centrosinistra da opporre a Berlusconi. Il M5S sono aperti a qualsiasi opzione ma non voteranno Berlusconi, il Centrosinistra vuole dialogare con la Lega di Salvini per trovare una sintesi e per spaccare l'intesa già raggiunta del Centrodestra. Si vedrà. Da adesso in poi inizierà la vera partita verso il Colle.


CORONAVIRUS IN ITALIA,
RICOVERI +339, TERAPIE INTENSIVE -1

184.615 NUOVI POSITIVI SU 1.181.179
TAMPONI. POSITIVITA' 15,6%

SARDEGNA, 1.296 NUOVI CONTAGI,
UN DECESSO. POSITIVITA' 6,1%

di Luca Berni
(13-1-2022) Calano i tamponi e scendono i nuovi casi di coronavirus (
Foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 184.615 i nuovi positivi su 1.181.179 tamponi contro i 196.224 su 1.190.567 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 316 contro i 313 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività cala al 15,6%, era al 16%. I ricoverati nei reparti ordinari sono 17.648, 339 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 1.668 i pazienti in terapia intensiva, uno in meno rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 8.155.645 (+184.615, rano +196.224), di cui 5.691.939 (+82.803, erano +108.198) i guariti o dimessi, mentre sono 140.188 (+316, erano +313) i decessi. I positivi sono 2.323.518 (+101.458 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 17.648 (+339, erano +242), mentre sono 1.668 (-1, erano -8) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.681.066 (+39.683, erano +41.050), Veneto 830.517 (+17.956), Campania 784.089 (+24.451), Emilia-Romagna 750.971 (+20.648), Piemonte 656.092 (+14.741), Liguria 205.639 (+5.692), Lazio 655.232 (+10.272). Sicilia 494.786 (+11.354, erano +13.048), Sardegna 102.850 (+1.296, erano +1.307; decessi 1.754: +1, erano +1). Calano di poco i nuovi contagi, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.754 unità. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 20.997, positività cala al 6,1%, era al 6,3%, i ricoverati in area medica sono 231 (+16), in isolamento domiciliare sono 18.169 (+563), mentre sono 28 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -







STAGIONE CEDAC, DANZA, SERGIO BERNAL
INCANTA SUI PALCOSCENICI DI SASSARI E CAGLIARI AL PASSO DEL FLAMENCO


di Andrea Porcu
(12-1-2022) Non è un caso che Sergio Bernal avesse fin da piccolo la passione per la danza. In particolare per quella tipica spagnola, lui che è nato a Madrid.E quando parliamo di cultura iberica non si può non accostarla indiscutibilmente al flamenco. Ebbene Bernal, classe 1990, con sacrificio e tanto impegno ha raggiunto nel tempo una fama mondiale, tutta ampiamente meritata.Il primo ballerino del Balletto nazionale di Spagna e dal 2017 con una sua compagnia, ha dimostrato sui palcoscenici di Sassari e Cagliari , per la stagione del Cedac, quanto riesca a trasmettere pathos ed eleganza. Sia negli assoli, sia nei passi a due o a tre, l'etoile madrileno accompagnato da altri due eccellenti danzatori, Miriam Mendoza e Josè Manuel Benitez, ha entusiasmato il pubblico e reso "giustizia" alla danza con la D maiuscola. Sergio Bernal assieme al coreografo Ricardo Cue propone e unisce nel suo spettacolo la passione per il flamenco con la tecnica e la grazia della danza classica. Una vera chicca per gli appassionati di questa nobile arte. Bernal è stato tra i protagonisti del galà internazionale di danza, " L'amore al passo a due" al teatro lirico di Cagliari nel 2020 e anche in quella occasione ha ricevuto apprezzamenti per la sua esibizione. E' ospite ormai indiscusso di festival mondiali, ad Atene, Miami e anche in Italia. Nella sua giovanissima ma finora intensa carriera ha perfino vinto una Maratona di danza a Madrid, dove ha cominciato a muovere i primi passi. Insomma Bernal è un gigante della danza e in Sardegna ha raccolto altre significative conferme della sua bravura e professionalità (
Foto al web/Social).



CORONAVIRUS IN ITALIA, RICOVERI
+242, TERAPIE INTENSIVE -8

196.224 NUOVI POSITIVI SU 1.190.567
TAMPONI. POSITIVITA' 16,5%
SARDEGNA, 1.307 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 6,3%

di Luca Berni
(12-2-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 196.224 i nuovi positivi su 1.190.567 tamponi contro 220.532 su 1.375.514 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 313 contro i 294 del giorno prima. Cresce il tasso di positività al 16,5%, era al 16%. I ricoverati sono 17.309, 242 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.669 i pazienti in terapia intensiva, 8 in meno rispetto al giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 7.971.068 (+196.224, erano +220.532), di cui 5.609.136 (+108.198, erano +90.456) guariti o dimessi, mentre sono 139.872 (+313, erano +294) i decessi. I positivi sono 2.222.060 (+87.921 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 17.309 (+242, erano +727), mentre sono 1.669 (-8,erano +71) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.641.383 (+41.050, erano +45.555), Veneto 812.561 (+19.811, erano +21.504), Campania 759.638 (+27.034), Emilia-Romagna 730.330 (+18.631), Liguria 199.947 (+5.984), Lazio 644.960 (+12.027). Sicilia 483.432 (+13.048, erano +13.231), Sardegna 101.554 (+1.307, erano +983; decessi 1.753: +1, erano +4). In Sardegna, quindi, aumentano nuovamente i nuovi contagi, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.753 unità. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 10.710, tasso di positività sale al 6,3%, era al 4%, i ricoverati in area medica sono 215(-1), in oslamento domiciliare sono 17.606 (+828), mentre sono 27 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -






CORONAVIRUS IN ITALIA, RECORD DEI
DECESSI, DATO PIU' ALTO DAL 4 MAGGIO
220.532 NUOVI POSITIVI SU 1.375.514
TAMPONI. POSITIVITA' 16%
SARDEGNA, 983 NUOVI CONTAGI,
4 VITTIME. POSITIVITA' 4%

di Luca Berni
Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 220.532 nuovi positivi su 1.375.514 tamponi contro 101.762 su 612.821 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 294, erano 227, record della quarta ondata e dato più alto dal 4 maggio scorso. Il tasso di positività è stabile: 16% rispetto al 16,6% dell'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 7.774.863 casi (+220.532, erano +101.762), di cui 5.599.938 (+90.456, erano +56.560) guariti o dimessi, mentre sono 139.559 (+294, erano +227) decessi. I dati di alcune regioni: Lombardia : 1.600.333 (+ 45.555, erano 17.581), Veneto: 792.750 (+ 21.504), Campania : 732.604 (+ 30.042), Emilia-Romagna: 711.706 (+ 20.595), Liguria: 193.963 (+ 9.267), Lazio : 632.933 (+ 12.788). Lazio : 632.933 (+ 12.788, erano 9.440). Sicilia: 470.384 (+ 13.231, erano + 7.803), Sardegna: 100.247 (+ 983, erano + 1.792; decessi 1.752: +4, erano +4). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano altri 4 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.752 unità. Positività scende al 4%, era al 17,8%. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 24.315, i ricoverati in area medica sono 216 (+25), in isolamento domiciliare sono 16.778 (+312), mentre sono 28 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione - .



CONFERENZA STAMPA DI DRAGHI
SUL CONTAGIO E SCUOLA

NESSUNA PAROLA SUL SUO
TRASLOCO AL QUIRINALE

“I PROBLEMI CHA ABBIAMO SONO
DOVUTI AI NON VACCINATI"


di Marina Sitzia
(10-1-2022) Adesso parla Draghi. Il presidente del Consiglio si fa avanti con prepotenza durante una conferenza stampa per confermare le decisioni del suo governo in merito alle strategie messe in campo per attenuare l'avanzata della variante Omicron sull'economia, sulla scuola, sulle attività produttive. E' il Draghi (
foto dal web/Social) di sempre, quello che non si scompone, che abbraccia concetti precisi e regole che hanno una valenza tenendo sempre presente che è arrivato il momento di non chiudere nulla ma di aprire con cautela l'Italia che è diversa da quella di un anno fa grazie ai vaccini. Il premier è stato preciso su tutti i fronti: sul super green pass obbligatorio quasi ovunque fino all'obbligo vaccinale per gli over 50; sulla riaperture delle scuole in presenza, per non provocare diseguaglianze destinate a durare; sulla tenuta della maggioranza dove "la diversità di opinioni, le divergenze non sono mai state di ostacolo all'azione di governo". Ha più volte detto che l'Italia deve restare aperta con tutte le cautele necessarie con un quadro nuovo fatto di rispetto delle regole e prudenza. Poi di fiducia ma soprattutto puntare sulla vaccinazione. E l'invito è ancora una volta verso i no vax ( "Sono loro che hanno probabilità maggiori di sviluppare la malattia e le sue forme più gravi") che sono una minoranza, ma che compromettono il quadro generale vaccinale. I numeri sono buoni: l'80% della popolazione ha completato il ciclo di vaccinazione primario, quasi il 40% con la terza dose. Chi voleva una parola, una frase o una sfumatura sul suo trasloco al Quirinale è rimasto deluso. La sua conferenza stampa "riparatrice", messa a punto per difendere il decreto ma anche per scusarsi di non averlo illustrato prima, ho colto tutti i punti del decreto andando oltre fino a porsi lui stesso una domanda: "Dicono che Draghi non decide più?". Anche in questo caso tutti sono rimasti delusi e le azioni del governo gli stanno dando ragione.


CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO I
RICOVERATI +693 E TERAPIE INTENSIVE + 11

101.762 NUOVI POSITIVI SU 612.821
TAMPONI. POSITIVITA' 16,6%

SARDEGNA, 11.792 NUOVI CONTAGI,
4 DECESSI. POSITIVITA' 17,8%

di Luca Berni
(10-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 101.762 nuovi positivi su 612.821 tamponi contro i 155.659 su 993.201 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 227 contro i 157 del giorno prima. Tasso di positività sale al 16,6%, era al 15,7%. I ricoverati nei reparti ordinari sono 16.340, 693 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.606 i pazienti in terapia intensiva, 11 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 7.538.701 (+101.762, erano +155.659), di cui 5.410.482 (+56.560, erano +993.201) guariti o dimessi, mentre sono 139.265 (+227, erano +157) decessi. I positivi sono 2.004.597, i ricoveri sono 16.340 (+693, erano +717), mentre sono 1.606 (+38, erano +58) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia : 1.554.778 (+ 17.581, erano +36.858), Veneto: 771.246 (+ 7.492, erano +13.973), Campania: 702.562 (+ 13.107), Emilia-Romagna: 691.118 (+ 14.194), Liguria: 184.696 (+ 2.204), Lazio: 620.145 (+ 9.440). Sicilia: 457.153 (+ 7.803, erano +12.949), Sardegna: 99.264 (+ 1.792, erano +829; decessi 1.748: +4, erano +2). Aumentano nuovamente, in Sardegna, i nuovi contagi, mentre si registrano altri 4 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.748 unità. Il tasso di positività sale al 17,8%, era al 4,18%, i ricoverati in area medica sono 191, dato uguale al giorno precedente,, in isolamento domiciliare sono 16.466 (+1.501), mentre sono 27 (+2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -







MOLTE INCOGNITE PER LA
RIPARTENZA DELLA SCUOLA

LO SPETTRO DELLA DIDATTICA
A DISTANZA E' SULLO SFONDO

PROF IN QUARANTENA, CARENZA
PERSONALE E A CAGLIARI
GIORNATA DI SCIOPERO
NELLE SUPERIORI

di Carlo Imbesi
(9-1-2022) Nessun rinvio, si rientra, quindi, a scuola dopo le vacanze natalizie, anche se molte regioni agiscono in ordine sparso. Si era sperato fino alla fine che il governo prendesse in considerazione il pressing di sindaci e presidenti di Regione che avevano chiesto uno slittamento del rientro degli alunni in presenza a causa della situazione epidemiologica fuori controllo in quest'ultima settimana oltre all'assenza di molti docenti in quarantena e carenza di personale, ma la linea del Governo è stata precisa e non intende cambiare il calendario della riapertura. Ma in molte regioni si ragiona diversamente. In Campania, ad esempio, il governatore Vincenzo De Luca con una ordinanza ha deciso la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado fino al 29 gennaio a causa di "circostanze di eccezionale e straordinaria necessità dovuta all'insorgenza di focolai o al rischio estremamente elevato di diffusione del virus Sars Cov2 o di sue varianti nella popolazione scolastica" (il provvedimento verrà impugnato). Anche in Sicilia gli studenti non torneranno a scuola lunedi 10 gennaio ma giovedi 13, decisione che Musumeci ha adottato perchè è "la soluzione più ragionevole, giuridicamente compatibile" che tiene conto della decisione di tutti. La maggioranza delle Regioni ha confermato il ritorno a scuola il 10 gennaio, come la Sardegna anche se molti studenti sardi chiedono la Dad e, anzi, mettono in atto, proprio per il giorno, uno sciopero alle superiori a Cagliari. In vista del rientro in presenza la Regione sarda ha attuato lo screening per tutti gli studenti. Per 3 giorni, nei vari Comuni, si sono effettuati test antigenici (
foto di Augusto Maccioni) gestiti dalle Asl in stretta collaborazione con sindaci e istituti scolastici. Nell'isola, come nel resto d'Italia, la situazione pandemica è fuori controllo e, forse, non sarebbe stato male posticipare di qualche giorno l'apertura scolastica in presenza, utilizzando in una prima fase la Dad.



CORONAVIRUS IN ITALIA,
QUASI 2 MILIONI DI CASI
155.659 NUOVI POSITIVI SU 993.201
TAMPONI. POSITIVITA' 15,7%
SARDEGNA, 829 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 4,18%

di Luca Berni
(9-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 155.659 nuovi positivi su 993.201 tamponi contro 197.552 su 1.220.266 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi:157 contro i 184 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività scende al 15,7%, era al 16.2%. I ricoverati nei reparti ordinari sono 15.647, 717 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 1.595 i pazienti in terapia intensiva, 38 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 7.436.956 casi (+155.659, erano +197.552), di cui 5.353.922 (+30.399, erano +52.529) guariti o dimessi, mentre sono 139.038 (+157, erano +184) i decessi. I positivi sono 1.943.979, i ricoverati sono 15.647 (+717, erano +339), mentre sono 1.595 (+38, erano +58) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia : 1.537.197 (+ 36.858, erano +48.808), Veneto: 763.754 (+ 13.973), Campania: 689.455 (+11.815), Emilia-Romagna: 676.931 (+ 17.698), Liguria: 166.838 (+ 1.532), Lazio : 610.705 (+ 12.828). Sicilia: 449.350 (+ 12.949, erano +12.425), Sardegna:97.472 (+ 829, erano +1.080; decessi 1.744: +2, il giorno prima zero decessi). Cala, quindi, in Sardegna il numero dei contagiati, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.744 unità. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 19.805, tasso di positività scende al 4,18%, era al 4,7%, i ricoverati in area medica sono 191 (+3), in isolamento domiciliare sono 14.965 (+644), mentre sono 25, dato invariato rispetto al giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -








CORONAVIRUS IN ITALIA, OLTRE
1.500 IN TERAPIA INTENSIVA

197.552 NUOVI POSITIVI SU 1.220.266
TAMPONI. POSITIVITA' 16,2%

SARDEGNA, 1.080 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 4,7%


di Luca Berni
(8-1-2022) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre calanoi morti. Nelle 24 ore sono 197.552 i nuovi positivi su 1.220.266 tamponi contro 108.304 su 492.172 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 184, erano 223. Tasso di positività cala al 16,2%, era al 22%. I ricoverati nei reparti ordinari sono 14.930, 339 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.557 i pazienti in terapia intensiva, 58 in più rispetto al giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 7.281.297 casi, di cui 5.323.523 (+52.529, erano +27.582) guariti o dimessi, mentre sono 138.881 (+184, erano +223) decessi. I positivi sono 1.818.893, i ricoveri in area medica sono 14.930 (+339, erano +764), mentre sono 1.557 (+58, erano +32) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni:Lombardia: 1.500.339 (+ 48.808, erano +18.667), Veneto: 749.781 (+21.056, erano +6.846), Campania: 677.640 (+ 13.364), Emilia-Romagna: 659.235 (+ 14.901), Liguria:165.306 (+2.432), Lazio: 597.877 (+ 14.850). Sicilia: 436.401 (+ 12.425 erano +9.248), Sardegna:96.643 (+ 1.080, erano +1562; decessi 1.742: zero decessi, era +3). In Sardegna, quindi, cala il numero dei contagi e non si registrano decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.742 unità. Tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 22.646, positività scende al 4,7%, era al 15,3%. I ricoverati in area medica sono 188 (+8), in isolamento domiciliare sono 14.321 (+788), mentre sono 25 (+3) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -.





CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO I
RICOVERI +764 E TERAPIE INTENSIVE +32
108.304 NUOVI POSITIVI SU 492.172
TAMPONI. POSITIVITA' 22%
SARDEGNA, 1.562 NUOVI CONTAGI,
3 VITTIME. POSITIVITA' 15,3%

di Luca Berni
(7-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 108.304 i nuovi positivi su 492.172 tamponi contro 219.441 su 1.138.310 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 223, erano 198. Tasso di positività sale al 22% contro il 19,3% del giorno prima. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 14.591, 764 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.499 i pazienti in terapia intensiva, 32 in più rispetto al giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 7.083.769 casi (+108.304, erano +219.441), di cui 5.270.994 (+27.582, erano +46.770) i guariti o dimessi, mentre sono 138.697 (+223, erano +198) i decessi. I positivi sono 1.674.071, i ricoverati sono 14.591 (+764, erano +463), mentre sono 1.499 (+32, erano +39) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia : 1.451.531 (+ 18.667, erano +52.693), Veneto: 611.124 (+ 6.846), Campania: 664.276 (+9.739), Emilia-Romagna: 644.341 (+ 17.119), Liguria:162.883 (+1.946), Lazio:583.027 (+ 11.905). Sicilia: 423.976 (+ 9.248, erano +14.269), Sardegna: 95.563 (+ 1.562, erano +1.296; decessi 1.742: +3, era +2). In Sardegna, quindi, altro record di nuovi contagi giornalieri, mentre si registrano altri 3 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.742 unità. Positività sale al 15,3%, era al 6,45%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 10.188, i ricoverati in area medica sono 180 (+7), in isolamento domiciliare sono 13.533 (+1.369), mentre sono sempre 22, stesso dato del giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -






CORONAVIRUS IN ITALIA, PER LA
PRIMA VOLTA OLTRE 200 MILA CASI

219.441 NUOVI POSITIVI SU 1.138.310
TAMPONI. POSITIVITA' 19,28%
SARDEGNA, 1.296 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 6,45%

di Luca Berni
(6-1-2022) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia, in calo i morti. Nelle 24 ore sono 219.441 nuovi positivi su 1.138.310 tamponi contro 189.109 su 1.094.255 tamponi processato il giorno prima. Tasso positività sale al 19,28% contro il 17,3% del giorno prima. I ricoverati sono 13.827, 463 in più dall'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.467 pazienti in terapia intensiva, 39 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 6.975.465 casi (+219.441, erano +189.109), 5.243.412 (+46.770 rispetto al giorno precedente) i guariti o dimessi, mentre sono 138.474 (+198, erano +231) decessi. I ricoverati ordinari sono 13.827 (+ 463, erano +452), mentre sono 1.467 (+39, erano +36) i pazienti in terapia intensiva. E' la Lombardia la regione più colpita con 52.693 contagi, poi l'Emilia Romagna con 38.528 e il Veneto con 18.129 casi. I dati di alcune regioni: Lombardia: 1.432.864 (+52.693, erano +51.587), Veneto: 721.879 (+ 18.129), Campania: 654.537(+16.512), Emilia-Romagna: 627.222 (+38.528), Liguria:160.937 (+3.066), Lazio: 571.122 (+14.055). Sicilia: 414.728 (+14.269, erano +7.328), Sardegna: 94.001 (+1.296, erano +1.239; decessi 1.739: +2, era +4). Aumentano i nuovi contagi in Sardegna e si registrano altri 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.739 unità. Tasso di positività cala al 6,45%, era al 6,75%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 20.093, i ricoverati in area medica sono 173 (-1), in isolamento domiciliare 12.164 (+1.039), mentre sono 22 (+3) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa - Situazione -






APPROVATO IL NUOVO DECRETO:
OBBLIGO VACCINALE PER GLI OVER 50

GREEN PASS BASE PER SERVIZI
PUBBLICI, PRIVATI E PARRUCCHIERI

NIENTE GREEN PASS PER
FARMACIE E SUPERMERCATI


di Lello Leo Cortes
(5-1-2022) Nuova stretta anti-Covid del governo che ha dato il via libera al super green pass per gli over 50 dal 15 febbraio. Il Consiglio dei ministri non ha fatto distinzione tra lavoratori e chi è senza lavoro, mentre niente passaporto vaccinale rafforzato per accedere a servizi e negozi. In pratica dal 1 febbraio al 15 giugno per andare in banca, nelle pubbliche amministrazioni, negozi, centri commerciali,Poste, Inps, sarà necessario esibire il green pass semplice, cioè tramite vaccinazione, guarigione o tampone antigenico o molecolare negativo. Dal 20 gennaio, e sempre al 15 giugno, scatterà l'obbligo, sempre col green pass base, per i clienti e i lavoratori dei servizi come parrucchieri e estetisti. Per i servizi essenziali niente green pass (farmacie e supermercati)



CORONAVIRUS IN ITALIA,
RADDOPPIANO I CASI NEL LAZIO
189.109 NUOVI POSITIVI SU 1.094.255
TAMPONI. POSITIVITA' 17,28%
SARDEGNA, 1.239 NUOVI CONTAGI,
4 VITTIME. POSITIVITA' 6,75%

di Luca Berni
(5-1-2022) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e calano i morti. Nelle 24 ore sono 189.109 nuovi positivi su 1.094.255 tamponi contro i 170.844 su 1.228.410 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 231, erano 259. Il tasso di positività sale al 17,28%, era al 13,9%, I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 13.364, 452 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 1.428 i pazienti in terapia intensiva, 36 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 6.756.035 casi (+189,109, erano +170.844), di cui 5.196.642 (+33.037) guariti o dimessi, mentre sono 138.276 (+231, erano +259) decessi. E' la Lombardia la regione più colpita con 51.587 casi, poi la Campania con 16.972 e la Toscana con 16.957. I dati di alcune regioni: Lombardia: 1.380.171 (+51.587, erano +50.104), Veneto: 703.750 (+ 16.871), Campania: 638.025 (+ 16.972), Emilia-Romagna: 588.695 (+13.671), Liguria: 157.871 (+2.231), Lazio:557.067 (+16.464). Sicilia: 400.459 (+7328, erano +6.952), Sardegna: 92.705 (+1.239, erano +1123; decessi 1.737: +4, era +1). In Sardegna, quindi, aumentano nuovamente i nuovi contagi, mentre si registrano 4 nuovi decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, si 1.737 unità. Tasso di positività sale al 6,75%, era al 5,6%. I tamponi processati, framolecolari e antigenici, sono 18.342, i pazienti ricoverati in area medica sono 174 (+26), in isolamento domiciliare sono 11.125 (+812), mentre sono sempre 19, dato come il giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -






CORONAVIRUS IN ITALIA, LOMBARDIA
SOPRA QUOTA 50 MILA CONTAGI

170.844 NUOVI POSITIVI SU 1.228.410
TAMPONI. POSITIVITA' 13,9%
SARDEGNA, 1.123 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 5,6%

di Luca Berni
(4-1-2022) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 170.844 nuovi positivi su 1.228.410 tamponi contro 68.052 su 445.321 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 259 contro i 140 dell'ultimo aggiornamento. Cala la positività: 13,9% contro il 15,2% del giorno prima. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 12.912, 579 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.392 i pazienti in terapia intensiva, 41 in più rispetto al giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 6.566.947 casi (+170.844, erano +68.052), di cui 5.163.605 (+30.333 rispetto al giorno precedente), i positivi sono 1.265.297 (+140.245 rispetto al giorno precedente), mentre sono 138.045 (+259, erano +140) i decessi. I ricoveri sono 12.912 (+579) mentre sono 1.392 (+40) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia: 1.328.584 ( 50.104, erano +13.421), Veneto: 686.879 (+ 16.602, erano +6.468), Campania : 621.053 (+ 12.058), Emilia-Romagna: 575.032 (+8.773), Liguria: 155.640 (+2.068), Lazio : 540.603 (+9.377). Sicilia: 428.780 (+18.868, erano +4.384), Sardegna: 91.466 (+1.123, erano +543; decessi 1.733: +1, era +1). In Sardegna, quindi, aumentano di molto i nuovi contagi, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.733 unità. Tasso di positività scende al 5,6%, era all'8,1%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 20.092, i ricoverati in area medica sono 148 (-26), in isolamento domiciliare sono 10.313 (+869), mentre sono 19 (+1) i pazienti in terapia intensiva (
Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -




CORONAVIRUS IN ITALIA, OLTRE
13 MILA CASI IN LOMBARDIA

68.052 NUOVI POSITIVI SU 445.321
TAMPONI. POSITIVITA' 15,2%

SARDEGNA, 543 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 8,1%


di Luca Berni
(3-1-2022) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 68.052 nuovi contagi su 445.321 tamponi contro i 61.046 su 278.654 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 140, erano 133. Tasso di positività è sceso al 15,2%, era al 21,9%. I ricoverati sono 12.333, 577 in più rispetto al giorno prima, mentre sono 1.351 i pazienti in terapia intensiva, 32 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 6.396.110 casi (+68.052, erano +61.046), di cui 5.133.272 (+13.379 rispetto al giorno precedente) sono i guariti e dimessi, mentre sono 137.786 (+140, erano +133) i decessi. I ricoveri sono 12.333 (+577 rispetto al giorno precedente) e 1.352 (+32) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia: 1.278.480 (+ 13.421, erano +10.425), Veneto: 670.277 (+ 6.468), Campania : 608.995 (+ 6.653), Emilia-Romagna: 566.261 (+8.014), Liguria: 153.572 (+815), Lazio : 531.226 (+5.614). Sicilia: 386.716 (+4.384, erano +3.964), Sardegna: 90.343 (+543, erano +675; decessi 1.732: +1, era +2). In Sardegna quindi si riducono i nuovi contagi, mentre si registra un decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.732 unità. Positività scende all'8,1%, era al 12,1%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 6.637, i ricoverati in area medica sono 174 (+15), in isolamento domiciliare sono 9.444 (+328), mentre sono 18 (+1) i pazienti ricoverati nei reparti intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -Situazione -



CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO
I RICOVERI +491 E TERAPIE INTENSIVE +22

61.046 NUOVI POSITIVI SU 278.6
54TAMPONI. POSITIVITA' 21,9%

SARDEGNA, 675 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 12,1%

di Luca Berni
(2-1-2022) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 61.046 nuovi positivi su 278.654 tamponi contro i 141.262 su 1.084.295 tamponi processati. Sale il numero dei decessi: 133, erano 111. Tasso di positività sale al 21,9%, era al 13% del giorno prima. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 11.756, 491 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.319 i pazienti in terapia intensiva, 22 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 6.328.076 casi (+61.016, erano +141.262), decessi 137.646 (+133, erano +111), i ricoverati sono 11.756 (+491 rispetto al giorno precedente), mentre sono 1.319 (+22) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia: 1.265.059 (+ 10.425, erano +37.270), Veneto: 663.809 (+ 3.816, erano +14.270), Campania : 602.342 (+5.192), Emilia-Romagna: 558.263 (+ 9.090), Liguria: 152.757 (+1.265), Lazio : 525.612 (+ 7.993). Sicilia: 382.332 (+3.964, erano +5.764), Sardegna: 89.800 (+675, erano +981; decessi 1.731: +2, era +1). Diminuiscono i nuovi contagi, mentre si registrano altri 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.731 unità. Positività sale al 12,1%, era al 4,1%. Tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 5.538, i ricoverati in area medica sono 159 (+17), in isolamento domiciliare sono 9.116 (+611), mentre sono 17 (+2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -



CORONAVIRUS IN ITALIA, I RICOVERATI NEI
REPARTI ORDINARI SONO 11.265 (+115)

141.262 NUOVI POSITIVI SU 1.084.295
TAMPONI. POSITIVITA' 13%

SARDEGNA, 891 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 4,1%

di Luca Berni
(1-1-2022) Diminuiscono i tamponi e scendono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e calano i morti. Nelle 24 ore sono 141.262 i nuovi positivi su 1.084.295 tamponi contro i 144.243 su 1.224.025 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi 111, erano 155. Tasso di positività sale al 13%, rispetto all'11,78% dell'ultimo aggiornamento. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 11.265, 115 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 1.297 i pazienti in terapia intensiva, 37 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 6.266.939 (+141.262, erano +144.243), di cui 5.107.729 (+20.432) guariti e dimessi, mentre sono 137.513 (+111, erano +155) i decessi. I ricoverati con sintomi sono 11.265, 115 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.297 (+37) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia: 1.254.634 (+37.270, erano +41.458), Veneto: 659.993 (+14.270), Campania: 597.150 (+13.888), Emilia-Romagna: 549.175 (+12.255), Piemonte: 502.219 (+7.450), Liguria : 151.492 (+ 2.432), Lazio: 517.619 (+12.345). Sicilia: 378.368 (+5.764, erano +5.463), Sardegna: 89.125 (+ 891 +1.209; decessi 1.729: +1, erano +2). Calano i nuovi contagi e si registra un altro decesso per un totale di 1.729 unità dall'inizio della pandemia. Tasso di positività cala al 4,1%, era al 5,4%. Tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 21.267, i ricoverati in area medica sono 142 (-4), in isolamento domiciliare sono 8.505 (+675), mentre sono 15 (-1) i pazienti in terapia intensiva (foto dal web/Social) - Mappa -




DALLA CARTA STAMPATA AL WEB - TERZA PAGINA è ONLINE - LA PUBBLICITA' INSERITA E' PUBBLICATA GRATUITAMENTE | terzapagina_2006@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu