TERZA PAGINA


Vai ai contenuti

LE NOTIZIE DI DICEMBRE 2021

CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO
RICOVERATI +284 E TERAPIE INTENSIVE + 34
144.243 NUOVI POSITIVI SU 1.224.025
TAMPONI. POSITIVITA' 11,78%
SARDEGNA, 1.209 NUOVI CONTAGI,
2 DECESSI. POSITIVITA' 5,4%

di Luca Berni
(31-12-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 144.243 nuovi positivi (nuovo record) su 1.224.025 tamponi contro 126.888 su 1.150.352 tamponi processati del giorno prima. Cala di poco il numero dei decessi: 155, erano 156 del giorno prima. Gli esperti ritengono che dai dati emerge la crescita della variante Omicron in tutte le Regioni. Tasso di positività sale, di poco, all'11,78%, era all'11,03%. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 11.150, 284 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.260 i pazienti in terapia intensiva, 34 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono 6.125.683 (+144.243, erano +126.888), i decessi sono 137.402 (+155, erano +156). I ricoverati sono 11.150 (+284), mentre sono 1.260 (+34) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia: 1.217.364 (+ 41.458, erano+39.152), Veneto: 645.723 (+ 9.028, erano +10.376), Lazio : 505.274 ( + 8.477). Sicilia: 372.604 (+5.463, erano +3.963), Sardegna : 88.234 (+ 1.209, erano +735; decessi 1.728: +2, erano +3). In Sardegna quindi è record di nuovi contagi, mentre si registrano 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.728 unità. Positività sale al 5,4%, era al 3,9%. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 22.192, i ricoverati in area medica sono 146 (+2), in isolamento domiciliare sono 7.830 (+1.004), mentre sono 16 (+1) i pazienti in terapia intensiva ( Foto dal web/Social) - Mappa - Situazione -



NUOVA MAPPA EUROPEA SUL COVID:
TUTTA ITALIA IN ROSSO ( C'E' ANCHE LA SARDEGNA) O ROSSO SCURO

DILAGA LA VARIANTE OMICRON:
IL PICCO A META' GENNAIO

ZONA GIALLA E ARANCIONE,
LE REGIONI A RISCHIO
LA SARDEGNA E ALTRE
REGIONI IN ZONA BIANCA

di Gigi Sartori
(30-12-2021) La variante Omicron sta dilagando e la situazione è documentata da una nuova ed esponenziale ondata che potrebbe preoccupare ma che, dicono gli esperti, è sotto controllo grazie ai vaccini. Subito dopo Natale i nuovi casi hanno sfiorato i 100 mila positivi al giorno e a fine anno hanno sfondato la soglia dei 126 mila nuovi contagi e sembra che questi numeri cresceranno nei prossimi giorni per arrivare al picco che dovrebbe essere previsto a metà gennaio 2022. Le prospettive quindi non sono buone anzi ci sarà un'altra ondata che provocherà ancora una situazione sfavorevole. A sentire Fabrizio Pregliasco, uno degli esperti più ascoltati e docente all'Università Statale di Milano, il picco dovrebbe esplodere a metà gennaio con contagi che dovrebbero superare i 150 mila casi al giorno. Attualmente, in attesa forse di una nuova mappatura che si deciderà domani venerdi 31 dicembre da parte del ministro Speranza, la maggior parte delle Regioni si trova in zona bianca mentre in
fascia gialla ci sono Friuli Venezia Giulia, Veneto, province autonome di Trento e Bolzano, Liguria, Marche e Calabria. L'indice di contagio Rt è salito da 1,4 a 1,6 e la media nazionale dei ricoveri è del 16%, oltre quindi la soglia critica del 15%, e l'occupazione media delle terapie intensive in Italia è salito al 13%, tre punti sopra il tetto del 10%. Alle 7 regioni già in zona gialla c'è il forte rischio per altre due regioni Lombardia e Lazio mentre in bilico tra zona bianca e zona gialla si trovano Piemonte, Emilia, Romagna, Sicilia e Umbria. Non solo in zona gialla ma anche rischio zona arancione per Liguria e Marche ma forse anche per Calabria e Provincia di Trento. La maggior parte delle Regioni si trovano in zona bianca (Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna (foto di Augusto Maccioni), Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d'Aosta. Un altro dato riguarda la mappa aggiornata del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) che fotografa, tra l'altro, l'andamento delle regioni italiane che passano in rosso, comprese la Sardegna, Molise e Puglia, che la settimana scorsa erano in giallo, che si aggiungono alla Sicilia, Calabria, Abruzzo e Basilicata mentre tutte le altre sono in rosso scuro.



CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO
RICOVERI +288 E TERAPIE INTENSIVE +41

126.888 NUOVI POSITIVI SU 1.150.352
TAMPONI. POSITIVITA' 11,03%
SARDEGNA, 735 NUOVI CONTAGI,
3 VITTIME. POSITIVITA' 3,9%

di Luca Berni
(30-12-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 126.888 nuovi positivi su 1.150.352 tamponi contro 98.020 su 1.029.429 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 156 contro i 136 del giorno prima. Tasso di positività sale all'11,03% rispetto al 9,5% del giorno prima. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 10.866, 288 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.226 i pazienti in terapia intensiva, 41 in più rispetto al giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.981.428 casi (+126.888, erano +98.020), di cui 5.064.718 (+22.246, erano 21.871) guariti o dimessi, mentre sono 137.247 (+156, erano +148) decessi. I positivi sono 779.463 (+104.598 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 10.866 (+ 288 ,ERANO +489), mentre sono 1.226 (+41, erano +40) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.175.906 (+39.152, erano +32.696), Veneto 636.695 (+10.376), Campania 568.675 (+11.492), Emilia-Romagna 526.757 (+7.088), Piemonte 483.268 (+11.515), Liguria 146.640 (+1.781), Lazio 496.797 (+5.843). Sicilia 367.125 (+3.963, erano +3.729), Sardegna 87.025 (+735, erano +771; decessi: 1.726: +3, era +1). Diminuiscono, di poco, i nuovi contagi, mentre si registrano altre 3 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.726 unità. Tasso di positività scende al 3,9%, era al 4,2%. Tamponi processati, molecolari e antigenici,sono 18.702, i ricoverati in area medica sono 144(+2), in isolamento domiciliare sono 6.826 (+520), mentre sono 15, dato invariato rispetto al giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -

Mappa -




LE DECISIONI PRESE DAL CONSIGLIO DEI
MINISTRI PER CONTENERE L'OMICRON

NIENTE QUARANTENA PER CHI
E' VACCINATO CON TRE DOSI
LE REGOLE PER CHI HA RICEVUTO
DUE DOSI E CHI NON E' VACCINATO

DAL 10 GENNAIO SUPER GREEN PASS
ANCHE PER TRENI E AUTOBUS

PREZZI CALMIERATI PER FFP2,
CAPIENZA STADI AL 50%


di Sonia Thery
(29-12-2021) Non è stato facile neanche al Consiglio dei ministri mettere mano a nuove regole per contrastare l'avanzata dei contagiati che ha raggiunto dati record per il secondo giorno consecutivo. Alla fine, però, ha adottato un provvedimento giusto, non significativamente "coraggioso" come avevano richiesto gli esperti, per contenere l'impennata della curva epidemiologica. Non c'è stata l'estensione dell'obbligo di green pass rafforzato per tutti i lavoratori ma si è inciso, tra l'altro, sulla quarantena differenziandola tra i vaccinati e i non vaccinati. Partiamo con ordine:
PREZZO CALMIERATO PER LE FFP2 (foto dal web/Social), il governo ha incaricato la struttura commissariale a stipulare apposite convenzioni con le farmacie per calmierare il presso delle mascherine Ffp2 che in questo ultimo periodo stanno mancando per il numero considerevole di persone che si stanno tamponando in vista delle festività di fine anno. Nuove regole, quindi, per la quarantena: per chi è vaccinato con 3 dosi o vaccinati con la seconda da meno di 4 mesi niente quarantena; 5 giorni per chi ha ricevuto la seconda dose (da oltre 4 mesi) e 10 giorni (con tampone finale) o 14 senza per chi non è vaccinato. Super green pass ( ottenuto solo con vaccinazione) nei trasporti (autobus, tram, treni e metropolitane) dal 10 gennaio per: congressi, fiere, matrimoni, albergo e ristoranti all'aperto. Si torna alle capienze ridotte al 50% per gli impianti all'aperto e al 35% per gli impianti al chiuso.





CORONAVIRUS IN ITALIA, RECORD DI
CASI PER IL SECONDO GIORNO CONSECUTIVO

98.020 NUOVI POSITIVI SU 1.029.429
TAMPONI. POSITIVITA' 9,5%
SARDEGNA, 771 NUOVI CONTAGI,
1 DECESSO. POSITIVITA' 4,2%

di Luca Berni
(29-12-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 98.020 nuovi positivi su 1.029.429 tamponi contro i 78.313 su 1.034.677 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 136 contro i 202 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività sale al 9,5% contro i 7,57% del giorno prima. I ricoverati con sintomi sono 10.578, 489 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.185 i pazienti in terapia intensiva, 40 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.854.428 casi (+98.020, erano +78.313), di cui 5.042.472 (+21.871, erano +16.746) guariti o dimessi, mentre sono 137.091 (+148, erano +190) i decessi. I positivi sono 674.865 (+75.997 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 10.578 (+489, erano +366), mentre sono 1.185 (+40, erano +19) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.136.754 (+32.696, erano +28.795), Veneto 626.319 (+8.666), Campania 557.183 (+9.802), Emilia-Romagna 519.672 (+4.134), Liguria 144.859 (+1.634), Lazio 490.954 (+5.238). Sicilia 363.044 (+3.729), Sardegna 86.290 (+771, erano +455; decessi: 1.723: +1, erano +2). Aumentano di molto i nuovi contagi, mentre si registra un decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.723 unità. Tasso di positività sale al 4,2%, era al 2,75%. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 18.203, i ricoverati in area medica sono 142 (+6), in isolamento domiciliare sono 6.306 (+558), mentre sono 15 (+3) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -






CORONAVIRUS IN ITALIA, RECORD DI
CONTAGI CON BOOM DI TAMPONI
78.313 NUOVI POSITIVI SU 1.034.677
TAMPONI. POSITIVITA' 7,57%
SARDEGNA, 455 NUOVI CONTAGI,
2 DECESSI. POSITIVITA' 2,75%

di Luca Berni
(28-12-2021) Aumentano, di molto, i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 78.313 (mai così tanti da inizio pandemia) su 1.034.677 tamponi contro 30.810 su 343.968 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 202 rispetto ai 142 dell'ultimo aggiornamento. Cala il tasso di positività al 7,57%, era all'8,9%. I ricoverati nei reparti ordinari sono 10.089, 366 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 1.145 i pazienti in terapia intensiva, 19 in più rispetto al giorno precedente. E' la Lombardia la regione più colpita con 28.795 casi, poi il Piemonte con 7.933 e il Veneto con 7.403. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.756.412 casi (+78.313, erano +30.810), di cui 5.020.601 (+16.746, erano +9.992) guariti o dimessi, mentre sono 136.955 (+202, erano +143) i decessi. I positivi sono 598.856 (+61.352 rispetto al giorno preceente), i ricoverati sono 10.089 (+366, erano +503), mentre sono 1.145 (+19, erano +37) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.104.058 (+28.795, erano +5.065), Veneto 617.653 (+7.403), Campania 547.381 (+7.181), Emilia-Romagna 515.549 (+3.427), Liguria 143.225 (+1.146, erano +469). Sicilia 359.315 (+2.819, erano +2.087), Sardegna 85.519 (+455, erano +466; decessi 1.722: +2, il giorno prima zero decessi). In Sardegna, quindi, sono diminuiti i nuovi contagi, mentre si registrano 2 nuovi decessi. Il tasso di positività scende al 2,75%, era all'11,5%. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 16.376, i ricoverati in area medica sono 136 (stesso dato del giorno prima), in isolamento domiciliare sono 5.748 (+278), mentre sono 12 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




IL GOVERNO CONVOCA IL CTS: IPOTESI
QUARANTENA BREVE PER I VACCINATI

CONTINUANO A SALIRE I CONTAGI, LA
POLITICA CHIEDE NUOVE REGOLE
RENZI: SE CI SONO DELLE RESTRIZIONI,
FACCIAMOLE SOLO PER I NO VAX"

di Gigi Sartori
(27-12-2021) La Omicron sta prendendo il sopravvento anche in Italia. Si pensava che fosse una variante "solo" sudafricana invece il virus è stato velocissimo e in pochissimo tempo si è diffuso in tutto il mondo. I casi ormai sono quasi tutti per la nuova variante e, tempo ancora un mese, presto sarà dominante sulla Delta. In Gran Bretagna gli esperti hanno registrato il raddoppio delle infezioni con la nuova variante in un arco di tempo limitato, 3 giorni, e meglio stanno i contagiati che fortunatamente manifestano sintomi simili a una lieve influenza. L'esperienza di Israele ci conferma che è necessario vaccinarsi per frenare l'avanzata del Covid. Loro raccomandano la quarta dose a over 60 e a operatori sanitari già a 4 mesi dall'ultimo richiamo. In Italia si è alla terza dose e studi precisi hanno stabilito che l'ultimo richiamo è efficace per la Omicron. Si pensa, e si spera, che con la terza dose si chiuda lo schema vaccinale classico, poi si vedrà. Intanto arrivano i dati dell'Istituto superiore di sanità che sui rischi dice: una persona non immunizzata di 80 anni ha un rischio 85 volte più alto di finire in terapia intensiva rispetto a un vaccinato, tra i 60 e 79 anni il rischio è 13 volte e tra i 40 e 59 anni è 6 volte maggiore. Questi dati dovrebbero far riflettere soprattutto alla maggior parte dei 3 milioni di over 50 ancora non vaccinata, 1,4 milioni sono over 60, l'8% circa della popolazione di quella età. Una minoranza, certamente, ma che riempie, stando ai dati, le rianimazioni. E per evitare una sorta di lockdown, che nessuno vorrebbe, il governo si sta ponendo una riflessione sulla riduzione della quarantena per i vaccinati venuti a contatto con un positivo. Ma sicuramente non basterà se i contagi continueranno a salire. Sta di fatto, comunque, che il governo ha convocato per mercoledi 29 dicembre il Comitato tecnico scientifico per dare una risposta ai tanti appelli di questi giorni, mentre la politica si interroga su come evitare danni e neutralizzare il virus. C'è anche il parere di Matteo Renzi: "Se sei vaccinato non vai in quarantena in caso di contatto con un positivo. Acceleriamo sui vaccini, anche sulle terZe dosi, anche senza prenotazione. Se ci sono delle restrizioni, facciamole solo per i no vax, perché non è giusto che i vaccinati paghino il conto delle scelte dei No Vax". L'ex premier si riferisce a quanto hanno fatto in Germania che in questi giorni sta ottenendo un calo considerevole dei contagi grazie, tra gli altri provvedimenti, al lockdown parziale per i non vaccinati introdotto dal 2 dicembre scorso, quando i nuovi positivi erano stati oltre 74 mila (
Foto dal web/Social).



CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO I
RICOVERI +503 E TERAPIE INTENSIVE +37

30.810 NUOVI POSITIVI SU 343.968TAMPONI. POSITIVITA' 8,9%
SARDEGNA, 466 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 11,5%

di Luca Berni
(27-12-2021) Salgono i tamponi e crescono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e aumentano i morti. Nelle 24 ore sono 30.810 nuovi positivi su 343.968 tamponi contro i 24.883 su 217.052 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 142 contro 81 del giorno precedente. Tasso di positività cala all'8,9%, era all'11,5%. I ricoverati in area medica sono 9.723, 503 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.126 i pazienti in terapia intensiva, 37 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.678.112 casi (+30.810, erano +24.883), di cui 5.003.855 (+9.992, erano +8.428) sono guariti o dimessi, mentre sono 136.753 (+142, erano +81) decessi. I positivi sono 537.504 (+20.665 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 9.723 (+503, erano +328), mentre sono 1.126 (+37, erano +18) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.075.263 (+5.065, erano +4.581), Veneto 610.250 (+2.816, erano +2.093), Campania 540.200 (+2.291), Emilia-Romagna 512.130 (+3.482), Liguria 142.079 (+469), Lazio 481.418 (+2.933). Sicilia 356.496 (+2.087, erano +1.727), Sardegna 85.064 (+466, erano +244; decessi 1.720: nessun nuovo decesso, era +1). In Sardegna quindi aumentano i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.720 unità. Tasso di positività sale all'11,5%, era al 4,9%. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 4.030, i ricoverati in area medica sono 136 (+8), in isolamento domiciliare sono 5.740 (+571), mentre sono 11 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -

CORONAVIRUS IN ITALIA, E' LA LOMBARDIA
LA REGIONE PIU' COLPITA, POI IL LAZIO

24.883 NUOVI POSITIVI SU 217.052
TAMPONI. POSITIVITA' 11,5%
SARDEGNA, 244 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 4,9%

di Luca Berni
(26-12-2021) Calano i tamponi e scendono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e diminuiscono i morti. Nelle 24 ore sono 24.883 nuovi positivi su 217.052 tamponi contro i 54.762 ( record da inizio pandemia) su 969.752 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 81 contro i 144 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività sale all'11,5%, era al 5,6%. I ricoverati in area medica sono 9.220, 328 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 1.089 i pazienti in terapia intesiva, 18 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.647.313 casi (+24.883, erano +54.762), di cui 4.993.863 (+8.428, erano +14.851) guariti o dimessi, mentre sono 136.611 (+81, erano +144) decessi. I positivi sono 516.839 (+16.373 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 9.220 (+328), mentre sono 1.089 (+18) i pazienti in terapia intensiva. E' la Lombardia la regione più colpita con 4.581 casi, poi il Lazio con 3.665 ed Emilia Romagna con 2.921. I dati relativi alla Sardegna: 84.598 (+244, erano +468; decessi 1.720: +1, il giorno prima zero vittime). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi , mentre si registra una vittima. Positività sale al 4,9%, era al 2,69%. Tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 4.956, i ricoverati in area medica sono 128 (-4), in isolamento domiciliare sono 5.169 (+230), mentre sono 12 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal wweb/Social) - Mappa -

CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO
RICOVERI +80 E TERAPIE INTENSIVE +33

54.762 NUOVI POSITIVI SU 969.752
TAMPONI. POSITIVITA' 5,6%

SARDEGNA, 468 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 2,69%

di Luca Berni
(25-12-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 54.762 nuovi positivi su 969.752 tamponi contro i 50.599 su 929.775 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 144, contro i 141 del giorno precedente. Tasso di positività sale al 5,6%, era al 5,4%. I ricoverati sono 8.892, 80 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 1.071 i pazienti in terapia intensiva, 33 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.622.431 casi (+54.762, erano +50.599), di cui 4.985.435 (+14.851, erano +19.804) guariti o dimessi, mentre sono 136.530 (+144, erano +141) decessi. I positivi sono 500.466 (+39.792 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 8.892 (+80, erano +90), mentre sono 1.071 (+33, erano +15) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.065.617 (+17.332, erano +16.044), Veneto 605.341 (+5.402), Campania 536.315 (+4.837), Emilia-Romagna 505.738 (+3.551), Liguria 140.967 (+1.451), Lazio 474.820 (+4.171).Sicilia 352.682 (+2.446, erano +2.131), Sardegna 84.354 (+468, erano +470; decessi 1.719: nessun nuovo decesso, erano +2). In Sardegna, quindi, calano, di poco, i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.719 unità. Cala il tasso di positività al 2,69%, era al 3,7%. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 17.390, i ricoverati in area medica sono 132 (+1), in isolamento domiciliare sono 4.939 (+352), mentre sono 11, dato uguale al giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




CORONAVIRUS IN ITALIA,
OLTRE 50 MILA NUOVI CASI
50.599 NUOVI POSITIVI SU 929.775
TAMPONI. POSITIVITA' 5,4%
SARDEGNA, 470 NUOVI CONTAGI,
2 DECESSI. POSITIVITA' 3,7%


di Luca Berni
(24-12-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre calano i morti. Nelle 24 ore sono 50.599 nuovi positivi su 929.775 tamponi contro i 44.595 su 901.450 tamponi processati del giorno prima. Tasso di positività sale a 5,4%, era al 4,9%. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.567.644 casi (+50.599, erano +44.595), di cui 4.970.584 (+19.804, erano +17.117) guariti e dimessi, mentre sono 136.386 (+141, erano +168) decessi. I positivi sono 460.674 (+30.645 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 8.812 (+90, erano +178), mentre sono 1.038 (+15, erano +13) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.048.255 (+16.044, erano +12.913), Veneto 599.939 (+5.074, erano +5.023), Campania 531.478 (+4.541), Emilia-Romagna 502.188 (+3.067), Liguria 139.516 (+1.459), Lazio 470.649 (+3.475). Sicilia 350.236 (+2.131, erano +2.078), Sardegna 83.886 (+470, erano +344; decessi 1.719: +2, il giorno prima +2). Aumentano di molto i nuovi contagi, si registrano altri 2 decessi per un totale di 1.719 unità dall'inizio della pandemia. Tasso di positività sale al 3,7%, era al 2,9%. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 12.593, i ricoverati in area medica sono 131 (+4), in isolamento domiciliare sono 4.587 (+291), sono sempre 11, dato uguale al giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -


APPROVATO DAL CONSIGLIO DEI
MINISTRI IL DECRETO FESTIVITA'

STRETTA DI NATALE E CAPODANNO:
OBBLIGO MASCHERINE ALL'APERTO

IL GREEN PASS SI REDUCE A SEI MESI,
AL BAR SOLO PER CHI E' VACCINATO
LE ALTRE NOVITA'

di Marco Giovine
(23-12-2021) Le anticipazioni, grosso modo, sono state date dal premier Draghi in conferenza stampa a chiusura dell'anno ma col
decreto governativo del 23 dicembre si sono stabilite le mosse indispensabili per mettere ulteriormente in sicurezza il Paese. I dieci articoli che compongono il dl Festività contengono nuove misure per contrastare il contagio da covid che in questi ultimi giorni avanza decisamente in maniera preoccupante, anche se la situazione, dicono gli esperti, è sotto controllo. Le decisioni più importanti riguarda la scadenza del green pass "rafforzato" che dal 1° febbraio passa a sei mesi dall'ultima vaccinazione, la terza dose o del richiamo viene ridotto, con un'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza, a 4 mesi, altra importante novità riguardano le mascherine che sono obbligatorie, fino al 31 gennaio 2022, anche all'aperto a partire dalla zona bianca. Obbligo di mascherine Ffp2 per entrare nei cinema, teatri, stadi e sui mezzi di trasporto come treni, aerei, navi, bus e metropolitane. Dall'entrata in vigore e fino al 31 gennaio 2022 sono vietate le feste, comunque denominate, gli eventi a queste assimilati e i concerti che implichino assembramenti in spazi aperti. Potranno accedere nei bar (foto di Augusto Maccioni), fino sempre al 31 gennaio, per la consumazione al bancone soltanto chi ha il green pass rafforzato, rilasciato a chi è guarito o vaccinato. Niente cibo al cinema, teatri, stadi ed eventi sportivi, chiuse discoteche (fino al 31 gennaio). Tampone (dal 30 dicembre al 31 gennaio) per i visitatori delle strutture residenziali per chi non ha effettuato la terza dose con esito negativo, per gli altri il green pass rafforzato (guariti e vaccinati). Altra importante novità riguarda la quarantena per chi arriva dall'estero: tampone anche se si è vaccinati. E' previsto il tampone a campione. A chi risulterà positivo sarà applicato l'isolamento fiduciario per 10 giorni, per chi non ha fissa dimora in covid hotel.


CORONAVIRUS IN ITALIA, RECORD
DI CASI DA INIZIO PANDEMIA

44.595 NUOVI POSITIVI SU 901.450
TAMPONI. POSITIVITA' 4,9%
SARDEGNA, 344 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 2,9%

di Luca Berni
(23-12-2021) Aumentano di molto i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 44.595 nuovi positivi su 901.450 tamponi contro i 36.293 su 779.303 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 168 contro i 146 del giorno prima. Tasso di positività cresce al 4,9%, era al 4,6%. I ricoverati sono 8.722, 178 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 1.023 i pazienti in terapia intensiva, 13 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.517.054 casi (+44.595, erano +36.293), di cui 4.950.780 (+17.117, erano +17.595) guariti o dimessi, mentre sono 136.245 (+168, erano +146) decessi. I positivi sono 430.029 (+27.300 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 8.722 (+178, erano +162), mentre sono 1.023 (+13, erano -2) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.032.253 (+ 12.955, erano +10.569), Veneto : 594.865 (+5.023, erano +4.522), Emilia-Romagna 499.123 ( + 2.860), Piemonte 439.650 (+ 4.304), Liguria 138.057 (+ 1.144), Lazio 467.174 ( + 3.006). Sicilia 348.105 (+ 2.078, erano +1.410), Sardegna 83.416 (+ 344, erano +304; decessi 1.717: + 2, il giorno prima zero morti). Aumentano, quindi, in Sardegna i nuovi contagi, mentre si registrano 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di n.1.717 unità. Sale la positività al 2,9%, era al 2,8%. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 11.817, i ricoverati in area medica sono 127 (+6), in isolameto domiciliare sono 4.296 (+84), mentre sono 11, stesso dato del giorno prima, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal wweb/Social) - Mappa -






CORONAVIRUS IN ITALIA, E' LA LOMBARDIA
LA REGIONE PIU' COLPITA, POI IL VENETO

36.293 NUOVI CONTAGI SU 779.303
TAMPONI. POSITIVITA' 4,6%

SARDEGNA, 304 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 2,8%

di Luca Berni
(22-12-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e calano i morti. Nelle 24 ore sono 36.293 i nuovi contagi su 779.303 tamponi contro i 30.798 su 851.865 tamponi processati del giorno prima. Scende il numero dei decessi: 146 contro i 153 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività sale al 4,6%, era al 3,6%. I ricoverati sono 8.544, 163 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.010 i pazienti in terapia intensiva, 2 in meno rispetto al giorno precedente. E' la Lombardia la regione più colpita con 10.569 casi, poi il Veneto con 4.522 e il Piemonte con 3.290. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.472.469 casi (+36.293, erano +30.798), di cui 4.933.663 (+17.595, erano +16.189) guariti o dimessi, mentre sono 136.077 (+146, erano +153) i decessi. I positivi sono 402.729 (+18.585 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 8.544 (+162, erano +280), mentre sono 1.010 (-2, erano +25) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.019.298 (+10.569, erano +8.292), Veneto 589.842 (+4.522), Campania 523.338 (+2.650), Emilia-Romagna 496.266 (+2.068), Liguria 136.913 (+1.129), Lazio 464.168 (+2.497). Sicilia 346.027 (+1.410, erano +1.423), Sardegna 83.072 (+304, erano +186; decessi 1.715: nessun nuovo decesso, erano +2). Aumentano di molto, quindi, in Sardegna i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.715 unità. Positività sale al 2,83%, era all'1,59%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 10.718, i ricoverati in area medica sono 121 (+6), in isolamento domiciliare sono 4.212 (+127), mentre sono 11 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -





CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO
RICOVERI +280 E TERAPIE INTENSIVE +25

30.798 NUOVI POSITIVI SU 851.865
TAMPONI. POSITIVITA' 3,6%

SARDEGNA, 186 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 1,59%


di Luca Berni
(21-12-2021) Aumentano i tamponi crescono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e salgono i morti. Nelle 24 ore sono 30.798 nuovi positivi su 851.865 tamponi contro 16.213 su 337.222 tamponi processati del giorno prima. Il tasso di positività scende al 3,6% contro i 4,8% del giorno prima. I ricoverati sono 8.381, 280 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 1.012 i pazienti in terapia intensiva, 25 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.436.143 casi (+30.798, erano +16.213), di cui 4.916.068 (+16.189, erano +8.640) guariti o dimessi, mentre sono 135.931 (+153, erano +137) decessi. I positivi sono 384.144 (+14.441 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 8.381 (+280, erano +375), mentre sono 1.012 (+25, erano +21) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.008.729 (+8.292, erano +2.576), Veneto 585.320 (+4.716), Campania 520.688 (+2.297), Emilia-Romagna 494.201 (+2.179), Liguria 135.784 (+869). Sicilia 344.577 (+1.423, erano+608), Sardegna 82.768 (+186, erano +259; decessi 1.715: +2, il giorno prima nessun nuovo decesso).In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano 2 decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.715 unità. I tamponi processati , fra molecolari e antigenici, sono 11.710, positività scende dell'1,59%, era dell' 8,2%, i ricoverati in area medica sono 115 (-4), in isolamento domiciliare sono 4.085 (+32), mentre sono 12, dato invariato rispetto al giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal wewb/Social) - Mappa -

CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO
RICOVERI +375 E TERAPIE INTENSIVE +21

16.213 NUOVI POSITIVI SU 337.222
TAMPONI. POSITIVITA' 4,8%
SARDEGNA, 259 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 8,2%

di Luca Berni
(20-12-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre aumentano i morti. Nelle 24 ore sono 16.213 nuovi positivi su 337.222 tamponi contro i 24.259 su 566.300 tamponi processati del giorno prima. Il tasso di positività sale al 4,8%, era al 4,3%. I ricoverati sono 8.101, 375 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 987 i pazienti in terapia intensiva, 21 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.405.360 casi (+16.213, erano +24.259), di cui 4.899.879 (+8.640, erano +9.403) guariti o dimessi, mentre sono 135.778 (+137, erano +97) i decessi. I positivi sono 369.703 (+7.428 dall'ultimo aggiornamento), i ricoverati sono 8.101 (+375, erano +150), mentre sono 987 (+21, erano +13) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 1.000.437 (+2.576, erano +5.397), Veneto 580.604 (+2.304, erano +3.442), Campania 518.391 (+1.308), Emilia-Romagna 492.029 (+2.369), Liguria 134.915 (+610), Lazio 459.386 (+1.638). Sicilia 343.154 (+608, erano +1.212), Sardegna 82.582 (+259, erano +222; decessi 1.713: nessun nuovo decesso, era +1). Aumentano i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.713 unità. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 3.229, positività sale al 8,02%, era al 2%. I ricoverati in area medica sono 119 (+3), in isolamento domiciliare sono 4.053 (+111), mentre sono 12 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa -


NUOVE RESTRIZIONI PER CAPODANNO:
VIETATE LE FESTE IN PIAZZA

IN PROSSIMITA' DEL NATALE
ALTRE REGIONI IN GIALLO

TRENTO E FRIULI VENEZIA
GIULIA VERSO L'ARANCIONE

di Luigi Petrelli
(19-12-2021) Natale e Capodanno a colori per l'Italia. E' questa l'amara considerazione di una situazione che sta preoccupando: l'avanzata del covid aumenta e il governo ha fatto sapere che prenderà altri provvedimenti per cercare di arginare il virus, soprattutto la variante Omicron che si sta diffondendo anche nelle nostre regioni a un ritmo più veloce rispetto alla Delta. Al momento la mappa dell'Italia vede in zona gialla Friuli Venezia Giulia, Calabria e provincia autonoma di Bolzano e da lunedì faranno parte della seconda fascia di rischio anche il Veneto, Marche , Liguria e Provincia autonoma di Trento. In pratica già 5 regioni e 2 province autonome si presentano in giallo in prossimità del Natale. Ci sarebbe anche la Lombardia. Gli esperti lanciano l'allarme e con ogni probabilità la variante Omicron, che è presente in maniera preoccupante in mezza Europa, sarà lo spauracchio nel nostro Paese tra la fine e l'inizio del prossimo anno. Non solo quindi zona gialla, ma quasi sicuramente alcune regioni passeranno presto in zona arancione. Stando ai parametri e alle cifre attuali e considerando i trend di crescita, alcuni territori potrebbero trovarsi nella terza fascia di rischio e ciò si verifica quando i tassi di occupazione degli ospedali sfiora il 30%. Un Capodanno amaro, quindi, per la provincia autonoma di Trento e il Friuli Venezia Giulia che, stando agli orientamenti, dovrebbero passare all'arancione. E con questa colorazione la restrizione si fa più seria: chi non ha il green pass o quello super non può uscire dal comune di residenza o domicilio e non può spostarsi in altre regioni , ad eccezione di spostamenti per lavoro o per motivi di salute. Al bar o al ristorante, poi, si potrà accedere solo col super green pass ai non vaccinati vale solo il servizio d'asporto o a domicilio. Stesso discorso per tutte le altre attività comprese feste, discoteche, piscine e stadi ma non per supermercati, farmacie, edicole e tabacchi (
Foto dal web/Social).





CORONAVIRUS IN ITALIA, 150 NUOVI
RICOVERATI NELLE ULTIME 24 ORE

24.259 NUOVI POSITIVI SU 566.300
TAMPONI. POSITIVITA' 4,3%
SARDEGNA, 222 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 2%

di Luca Berni
(19-12-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni ) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 24.259 nuovi positivi su 566.300 tamponi contro i 28.064 su 697.740 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 97 contro i 123 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività sale al 4,3%, era al 4%. I ricoverati sono 7.726, 150 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 966 i pazienti in terapia intensiva, 13 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.389.155 casi (+24.259, erano +28.064), di cui 4.891.239 (+9.403, erano +12.430) guariti o dimessi, mentre sono 135.641 (+97, erano +123) decessi. I positivi sono 362.275 (+14.803 rispetto all'ultimo aggiornamento), i ricoverati sono 7.726 (+150, erano +56), mentre sono 966 (+13, erano +30) pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni:Lombardia 997.861 (+5.397, erano +6.119), Veneto 578.300 (+3.442, erano +4.016), Campania 517.083 (+2.006), Emilia-Romagna489.665 (+ 2500), Liguria 134.305 (+754), Lazio 457.748 (+ 2.404). Sicilia 342.546 (+1.212, erano +1.368), Sardegna 82.323 (+222, erano +182; decessi: 1.713 +1, il giorno prima zero vittime). In Sardegna, quindi, aumentano i nuovi contagi, mentre si registra un decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.712 unità. Positività sale al 2%, era all'1,49%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 11.225, i ricoverati in area medica sono 116 (-2), in isolamento domiciliare sono 3.942 (+146), mentre sono 11 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO
RICOVERI +56 E TERAPIE INTENSIVE +30

28.064 NUOVI POSITIVI SU 697.740
TAMPONI. POSITIVITA' 4%

182 NUOVI CONTAGI, ZERO
VITTIME. POSITIVITA' 1,49%

di Luca Berni
(19-12-2021) Aumentano i tamponi e scendono di poco i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 28.064 nuovi positivi su 697.740 contro i 28.632 su 669.160 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 123 contro i 120 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività cala al 4%, era al 4,3%. I ricoverati sono 7.576, 56 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 953 i pazienti in terapia intensiva, 30 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.364.852 casi (+28.064, erano +28.632), di cui 4.881.836 (+12.430, erano +14.457) guariti o dimessi, mentre sono 135.544 (+123, erano +120) decessi. I positivi sono 347.472 (+15.504 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 7.576 (+56, erano +182), mentre sono 953 (+30, erano +6) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 992.464 (+6.119, erano +5.590), Veneto 574.858 (+4.016), Campania 515.077 (+2.256), Emilia-Romagnaa 487.170 (+2.451), Liguria 133.551 (+1.007), Lazio 455.344 (+2.409). Sicilia 341.285 (+1.368, erano +1.522), Sardegna 82.101 (+182, erano +315; decessi: 1.712 zero vittime, il giorno prima +1). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale di 1.712 dall'inzio della pandemia. Positività scende dell’1,49%, era dell'1,7%. I tamponi processati sono, fra molecolari e antigenici, 12.218, i ricoverati sono 118 (+4), in isolamento domiciliare sono 3.796 (+100), mentre sono 10 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa -

CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO I
RICOVERI +182 E TERAPIE INTENSIVE +6

28.632 I NUOVI POSITIVI SU 669.160
TAMPONI. POSITIVITA' 4,27%

SARDEGNA, 315 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 1,7%


di Luca Berni
(17-12-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Itali e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 28.632 i nuovi positivi su 669.160 tamponi contro i 26.109 su 718.281 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 120 contro i 123 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività sale al 4,27%, era al 3,6%. I ricoverati in area medica sono 7.520, 182 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 923 i pazienti in terapia intensiva, 6 in più rispetto al giorno prima. L'incidenza più alta si è registrata nella Provincia autonoma di Bolzano con 566,8 casi per 100 mila abitanti e in Veneto con un valore pari a 498,9 casi, seguono il Friuli Venezia Giulia con 376,8 e la Valle d'Aosta con 330, poi anche la Liguria con 313,1. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.336.795 casi (+28.632, erano +26.109), di cui 4.869.406 (+14.457, erano +13.704) guariti o dimessi, mentre sono 135.421 (+120, erano +123) i decessi. I positivi sono 331.968 (+14.038 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 7.220 (+182, erano +29), mentre sono 923 (+6, erano +47) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 986.345 (+5.590, erano +5.304), Veneto 570.842 (+5.577), Campania 512.821 (+1.841), Emilia-Romagna 484.719 (+2.507), Liguria 132.544 (+1.023), Lazio 452.935 (+2.121). Sicilia 339.917 (+1.522, erano +1.346), Sardegna 81.919 (+315, erano +294; decessi 1.712: +1, il giorno prima nessun nuovo decesso). Aumentano i nuovi contagi, mentre si registra un decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.712 unità. Il tasso di positività scende al 1,7%, era al 2,8%. I tamponi processati sono, fra molecolari e antigenici, 11.439, i ricoverati in area medica sono 114 (-4), in isolamento domiciliare sono 3.696 (+190), mentre sono 9 (+2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -



IL NATALE DELL'ITALIA SARA' A COLORI, NESSUNA REGIONE IN ZONA ROSSA
VERSO IL GIALLO VENETO,
LIGURIA E PROVINCIA DI TRENTO

SUPERATI I PARAMETRI DI
RICOVERI E TERAPIE INTENSIVE

di Paolo Pailla
(16-12-2021) Non c'è ancora l'ufficilità del venerdi, ma stando ai parametri Veneto, Liguria e provincia di Trento potrebbero entrare in zona gialla dal 20 dicembre e le Marche dal 27 dicembre. Il Natale dell'Italia sarà a colori dopo un lungo periodo di bianca in tutte le regioni italiane. Il virus corre, colpa della Delta ma anche della nuova variante Omicron che non preoccupa l'Italia ma fa paura in diverse nazioni in modo particolare il Regno Unito. Aumentano i contagi, salgono i decessi e quindi in diverse regioni vengono superati i parametri che comportano il passaggio dalla zona bianca a quella gialla. Diverse quindi le regioni a rischio giallo dopo quelle già in questa colorazione ed esattamente Friuli Venezia-Giulia, Alto Adige e Calabria. Per il momento nessuna regione dovrebbe andare in zona rossa. E' quello che dice Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, anche se non esclude che diverse si stanno avvicinando alla zona arancione come ad esempio il Friuli Venezia Giulia (
Foto dal web/Social)




CORONAVIRUS IN ITALIA, IN
LOMBARDIA OLTRE 5 MILA CASI

26.109 NUOVI POSITIVI SU 718.281
TAMPONI. POSITIVITA' 3,6%

SARDEGNA, 294 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 2,86%

di Luca Berni
(16-12-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia mentre calano i morti. Nelle 24 ore sono 26.109 nuovi positivi su 718.281 tamponi contro 23.195 su 634.638 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 123 contro i 129 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività scende al 3,6%, era al 3,7%. Sono 317.930 i positivi, 12.277 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 917 i pazienti in terapia intensiva, 47 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.308.180 casi (+26.109, erano +23.195), mentre sono 135.301 (+123, erano +129) i decessi. I positivi sono 317.930 (+12.277 rispetto al giorno precedente), mentre sono 917 (+47, erano +7) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 980.755 (+5.304, erano +4.765), Veneto 565.265 (+3.383, erano +3.677), Campania 510.980 (+1.770), Emilia-Romagna 482.219 (+2.077), Liguria 131.521 (+1.011), Lazio 450.814 (+2.652). Sicilia 338.395 (+1.346, erano +1.404), Sardegna 81.604 (+294, erano +250; decessi:1.711, nessun nuovo decesso per il secondo giorno consecutivo). Aumentano i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per il secondo giorno di fila per un totale di 1.711 unità dall'inizio della pandemia. Positività sale al 2,86%, era al 2,6%. Tamponi processati sono 10.264, fra molecolari e antigenici, i ricoverati in area medica sono 118 (+9), in isolamento domiciliare sono 3.506 (+162), mentre sono 7 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa -

PER LA PRIMA VOLTA IL VULCANO
DELLE CANARIE CESSA OGNI ATTIVITA'

DOPO 86 GIORNI, DAL 19 SETTEMBRE, SI
FERMA L'ERUZIONE E SI RIDUCONO I TERREMOTI. DANNI PER 400 MILIONI


di Lello Leo Cortes
(15-12-2021) Gli scienziati chiedono prudenza ma è innegabile avere un certo ottimismo per la notizia della cessata attività del vulcano delle Canarie. Non ci sono più esplosioni, né gas inquinanti e neanche emissioni di lava. Ciò significa che si sta per certificare la "morte" definitiva dell'attività del vulcano, anche se gli stessi scienziati preferiscono aspettare qualche giorno per decretare la sua fine. C'è comunque cautela ma è forte la convinzione della conclusione dell'eruzione. E' la prima volta che tutto questo succede in 86 giorni, dal 19 settembre. Da quella data l'Istituto Vulcanologico delle Isole Canarie (Involcán) monitora l'emissione di anidride solforosa (SO2) e solo oggi, per la prima volta, si vede una valle senza incandescenza, senza nessuna nuvola. E' un'ottima notizia: niente lava o terremoti notevoli. Intanto, però, si contano i danni che qualcuno dice di oltre 400 milioni di euro. Il vulcano Cumbre Vieja, il Cabildo di La Palma, ha distrutto 1.646 edifici ( 1.318 abitazioni) 369 ettari di coltivazioni e 73 chilometri di strade. L'avanzata della lava fino al mare è stata terribile, costringendo lo sgombero di quasi 10 mila persone, di cui circa 2.300 hanno perso la loro abitazione. Il governo spagnolo ha promesso aiuti concreti per ricostruire l'isola e per ridare fiducia sia ai proprietari delle case ma anche alle attività, non solo turistiche, della zona (
Foto dal web/Social).



CORONAVIRUS IN ITALIA, E' LA LOMBARDIA
LA REGIONE PIU' COLPITA, POI IL VENETO

23.195 NUOVI POSITIVI SU 634.638
TAMPONI. POSITIVITA' 3,7%
SARDEGNA, 250 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 2,6%

di Luca Berni
(15-12-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre crescono i morti. Nelle 24 ore sono 23.195 nuovi positivi su 634.638 tamponi contro 20.677 su 776.363 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 129 ( cifra che non si vedeva dal 28 maggio scorso), erano 120. Tasso di positività sale al 3,7%, era al 2,66%. I positivi sono oltre 23 mila, record della quarta ondata: non si verificava dal primo aprile scorso quando furono 23.649. I ricoverati sono 7.309, 146 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 870 i pazienti in terapia intensiva, 7 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.282.076 casi (+23.195, erano +20.677), di cui 4.841.245 (+14.802, erano +6.637) sono i guariti o dimessi, mentre sono 135.178 (+129, erano 120) i decessi. E' la Lombardia la regione più colpita con 4.765 casi, poi il Veneto con 3.677 e Emilia Romagna con 1.898. I ricoveri sono 7.309 (+146, erano +212), mentre sono 870 (+7, erano +7) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 975.451 ( +4.765, erano +3.830), Veneto 561.882 (+3.677, erano +4.088), Campania 509.210 (+1.621), Emilia-Romagna 480.144 (+1.845), Liguria 130.510 (+807), Lazio 448.162 (+1.887). Sicilia 337.049 (+1.404, erano +1.037), Sardegna 81.310 (+250, erano +162; decessi 1.711: nessun nuovo decesso, era +1). Aumentano quindi in Sardegna i nuovi contagi, mentre nessuna nuova vittima. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 9.545, tasso di positività sale al 2,6%, era all'1,25%. I ricoverati in area medica sono 109 (+21), in isolamento domiciliare sono 3.344 (+54), mentre sono 8 (+2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




CORONAVIRUS, IL GOVERNO HA PROROGATO
LO STATO D'EMERGENZA FINO A MARZO

NIENTE MASCHERINE ALL'APERTO
(COMPETENZA DELLE REGIONI)

QUARANTENA PER I NO VAX E TAMPONE
RAPIDO PER GLI IMMUNIZZATI DALL'UE


di Sonia Thery
(14-12-2021) Come era previsto il Consiglio dei Ministri ha prorogato lo stato di emergenza fino al 31 marzo 2022. Le tappe importanti del decreto sono: quarantena di 5 giorni per i non vaccinati che entrano in Italia (per gli altri tampone rapido) -
foto di Augusto Maccioni -, le mascherine non saranno obbligatorie all'aperto anche in zona bianca, restano in vigore le norme del Green Pass e del Green Pass rafforzato, continuano ad essere calmierati e gratuiti i test antigenici. In relazione all'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza, d'accordo col ministro degli Esteri Luigi Di Maio, sulla quarantena per chi arriva in Italia, decreto che entra in vigore il 15 dicembre e fino al 31 gennaio 2022, ha preso posizione l'Ue che chiede spiegazione all'Italia per una decisione, evidentemente non concordata, che interessa un singolo Stato membro ma contrasta con le condizioni degli altri Stati europei, ponendo quindi il problema di "condizioni uguali ovunque in Europa" dice la vice presidente della Commissione europea, Vera Jourova, al termine del Consiglio Ue Affari generali. Sull'uso della mascherina all'aperto, della quale si era parlato prima del Cdm, non c'è alcun cenno all'interno del decreto, quindi nessun obbligo a livello nazionale, ma è una questione che sarà demandato alle Regioni. I governatori, quindi, potranno, a seconda della situazione dei contagi nelle singole regioni, emanare ordinanze per imporre l'utilizzo delle mascherine all'aperto anche in zona bianca.





CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO I
RICOVERI +212 E TERAPIE INTENSIVE +7

20.677 NUOVI POSITIVI SU 776.363
TAMPONI. POSITIVITA' 2,66%

SARDEGNA, 162 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 1,25%

di Luca Berni
(14-12-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 20.677 nuovi positivi su 776.363 tamponi contro 12.712 su 313.536 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 120, erano 98. Tasso di positività cala al 2,66%, era al 4%. I ricoverati in area medica sono 7.163, 212 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 863 i pazienti in terapia intensiva, 7 in più rispetto al giorno prima. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono 5.258.886 casi (+20.677, erano +12.712), di cui 4.826.443 (+13.980, erano +6.726) guariti o dimessi, mentre sono 135.049 (+120, erano +98) i decessi. I positivi sono 297.394 (+6.637 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 7.163 (+212, erano +254), mentre sono 863 (+7, erano +27) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 970.686 (+3.830, erano +1.339), Veneto 558.205 (+4.088), Campania 507.589 (+1.304), Emilia-Romagna 478.249 (+1.845), Liguria 129.703 (+612), Lazio 446.275 (+1.921). Sicilia 335.645 (+1.037, erano +782), Sardegna 81.060 (+162, erano +200; decessi 1.711: +1, il giorno prima nessun nuovo decesso). Calano i nuovi contagi in Sardegna, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.711 unità. Tasso di positività cala all'1,25%, era al 4,68%. Tamponi processati sono, fra molecolari e antigenici, 12.905, i ricoverati in area medica sono 88 (-5), in isolamento domiciliare sono 3.290 (-8), mentre sono 6 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -

CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO I
RICOVERI +254 E TERAPIE INTENSIVE +27

12.712 NUOVI POSITIVI SU 313.536
TAMPONI. POSITIVITA' 4%
SARDEGNA, 200 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 4,68%

di Luca Berni
(13-12-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 12.712 nuovi positivi su 313.536 tamponi contro 19.215 su 501.815 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 98 contro i 66 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività cresce al 4%, era al 3,8%, i ricoverati sono 6.951, 254 in più rispetto al giorno precedente mentre sono 856 i pazienti in terapia intensiva, 27 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.238.221 casi (+12.712, erano +19.215), di cui 4.812.535 (+6.726, erano +8.151) guariti o dimessi, mentre sono 134.929 (+98, erano +66) decessi. I positivi sono 290.757 (+5.880 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 6.951 (+254, erano +158), mentre sono 856 (+27, erano +11) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 966.856 (+1.339, erano +3.278), Veneto 554.117 (+2.096, erano +3.271), Campania 506.285 (+992), Emilia-Romagna 476.413 (+1.828), Liguria 129.091 (+487), Lazio 444.354 (+1.470). Sicilia 334.608 (+782, erano +1.028), Sardegna 80.898 (+200, erano +144; decessi 1.710: nessun nuovo decesso, era +1). Aumentano in Sardegna i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.710 unità. I tamponi processati, molecolari e antigenici, sono 4.265, il tasso di positività sale al 4,68%, era al 2%, i ricoverati in area medica sono 93 (-3), in isolamento domiciliare sono 3.298 (+93), mentre sono 7 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa -



CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO I
RICOVERI +158 E TERAPIE INTENSIVE +11
19.215 NUOVI POSITIVI SU 501.815
TAMPONI. POSITIVITA' 3,8%

SARDEGNA, 144 NUOVI CONTAGI,
UN DECESSO. POSITIVITA' 2%

di Luca Berni
(12-12-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono anche le vittime. Nelle 24 ore sono 19.215 i nuovi positivi su 501.815 tamponi contro 21.042 su 565.077 tamponi processati del giorno prima. Scende il numero dei decessi: 66, erano 96. Tasso di positività sale al 3,8%, era al 3,7%, i ricoverati sono 6.697, 158 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 829 i pazienti in terapia intensiva, 11 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono 5.225.517 casi (+19.215, erano +21.042), di cui 4.805.809 i guariti o dimessi, mentre sono 134.831 (+66, erano +96) i decessi. I positivi sono 284.877 (+10.995 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 6.697 (+158, erano +56), mentre sono 829 (+11, erano +2) i pazienti in terapia intensiva. I dati in Sardegna: 80.698 (+144, erano +191; decessi 1.710: +1, erano +2). Calano i nuovi contagi in Sardegna, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.710 unità. Tasso di positività sale al 2%, era all'1,5%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 7.020, i ricoverati in area medica sono 96 (+3), in isolamento domiciliare sono 3.205 (+93), mentre sono sempre 6, stesso dato del giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa -

CORONAVIRUS IN ITALIA, CRESCONO I RICOVERATI +56 E TERAPIA INTENSIVA +2
21.042 NUOVI POSITIVI SU 565.077
TAMPONI. POSITIVITA' 3,7%

SARDEGNA, 191 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 1,5%

di Luca Berni
(11-12-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 21.042 nuovi positivi su 565.077 tamponi contro 20.497 su 716.287 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 96 contro i 118 del giorno prima. Il tasso di positività sale al 3,7%, era al 2,86%. I ricoverati in area medica sono 6.539, 56 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 818 i pazienti in terapia intensiva, 2 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.206.305 casi (+21.042, erano +20.497), di cui 4.797.658 (+10.205, erano 11.777) guariti o dimessi, mentre sono 134.765 (+96, erano +118) i decessi. I positivi sono 273.882 (+10.734 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 6.539 (+56, erano +150), mentre sono 818 (+2, erano +5) i pazienti in terapia intensiva. I dati relativi alla Sardegna 80.554 (+191, erano +173; decessi 1.709: +2, erano +3). Aumentano di nuovo i nuovi contagi in Sardegna, mentre si registrano altre 2 vittime per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.709 unità. Il tasso di positività cala all'1,50%, era all' 1,8%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 12.711, i ricoverati in area medica sono 93 (-3), in isolamento domiciliare sono 3.112 (+85), mentre sono 6 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -

SONO OLTRE 6 MILIONI GLI ITALIANI CHE NON
HANNO ALCUNA COPERTURA CONTRO IL COVID

STRETTA DEL GOVERNO DAL 15 DICEMBRE: DOPO MEDICI E INFERMIERI OBBLIGO VACCINALE PER FORZE DELL'ORDINE E
PERSONALE SCOLASTICO

di Carlo Imbesi
(10-12-2021) Per soddisfare la campagna vaccinale in Italia sono in arrivo altri 2 milioni di dosi Pfizer in un momento nel quale si registra nelle 24 ore 20.497 nuovi casi positivi, mai così tanti dal 3 aprile scorso, mentre la nuova variante Omicron sta facendo paura nel Regno Unito con 58 mila casi in un giorno, un record da gennaio, una situazione definita dalla premier scozzese come un vero e proprio "tsunami". Nel nostro Paese, comunque, secondo il report del governo sui vaccini, sono oltre 6 milioni gli italiani che non hanno alcuna copertura contro il covid con numeri importanti di non vaccinati tra i 40- 49 anni e 50-59 anni. Ci sono molte resistente per vaccinarsi, per questo motivo il governo ha deciso una nuova stretta per convincere quanti preferiscono il tampone alle dosi. Da mercoledì 15 dicembre scatta l'obbligo vaccinale per tutto il personale sanitario amministrativo, personale scolastico e forze dell'ordine. All'obbligo, quindi, per i medici e infermieri, che dovranno ricevere la terza dose, si aggiungono altre figure per arrivare alla copertura vaccinale più alta possibile. Chi non è in regola va verso una stangata economica. Ciò significa che i no vax non perderanno il posto di lavoro, ma resteranno a casa senza stipendio fino a quando non si saranno vaccinati. Una situazione che potrebbe durare per molti mesi visto che l'emergenza sarà allungato. A livello europeo la situazione è più rigorosa. In Austria chi non si vaccina è passibile di una sanzione fino a 3.600 euro al mese e in Grecia c'è l'obbligo per gli over 60 e chi si rifiuta di immunizzarsi dovrà pagare 100 euro al mese. Il Regno Unito sta introducendo l'obbligo vaccinale per il personale sanitario, in Germania il nuovo governo del cancelliere Olaf Scholz sta per introdurre l'obbligo vaccinale e in Polonia obbligo per gli insegnanti e forze dell'ordine (
Foto dal web/Social).


CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO
RICOVERI +150 E TERAPIE INTENSIVE +5

20.497 NUOVI POSITIVI SU 716.287
TAMPONI. POSITIVITA' 2,86%

SARDEGNA, 173 NUOVI CONTAGI,
3 VITTIME. POSITIVITA' 1,8%

di Luca Berni
(10-12-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono anche i decessi. Nelle 24 ore sono 20.497 nuovi positivi, mai così tanti dal 3 aprile scorso, su 716.287 tamponi contro i 312.828 su 12.527 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 118 contro 78 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività cala al 2,86%, era al 4%. I ricoverati in area medica sono 6.483, 150 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 816 i pazienti in terapia intensiva, cinque in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.185.270 casi (+20.497, erano +12.527), di cui 4.787.453 (+11.777, erano +7.098) i guariti o dimessi, metre sono 134.669 (+118, erano +79) i decessi. I positivi sono 263.148 (+8.595 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 6.483 (+150, erano +234), mentre sono 816 (+5, erano +20) i pazienti in terapia intensiva. E' il Lazio la regione più colpita con 1.871 casi, poi il Piemonte con 1.791 e la Campania con 1.665. I dati di alcune regioni: Lombardia 958.215 (+3.474, erano +1.486), Veneto 544.688 (+3.993, erano +1.928), Campania 502.433 (+1.665), Emilia-Romagna 470.881 (+1.661), Liguria 127.392 (+598), Lazio 439.174 (+1.871). Sicilia 331.911 (+1.143, erano +789), Sardegna 80.363 (+173, erano +181; decessi 1.707: +3, erano +2). In Sardegna, quindi, calano i nuovi contagi, mentre si registrano 3 nuovi decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.707 unità. Il tasso di positività scende all'1,8%, era al 2,45%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 9.313, i ricoverati in area medica sono 96 (+3), in isolamento domiciliare sono 3.027(+73), mentre sono 7 (-2) i pazienti in terapia intensiva(Foto dal web/Social)- Mappa -



IN SUDAFRICA LA VARIANTE OMICRON E'
AUMENTATA DEL 65% IN UNA SETTIMANA

" E' ALTAMENTE TRASMISSIBILE MA
PROVOCA MALATTIA PIU' LIEVE"

L'ESPERTO: "RISCHIO PIU' FORTE
PER I GIOVANI NON VACCINATI"

di Giovanni Picchi
(9-12-2021) I casi quotidiani di covid in Sudafrica aumentano del 65% in una settimana mentre è sempre la variante Omicron a preoccupare il Paese. In data odierna si sono registrate altre 22.391 infezioni, il doppio del dato di sette giorni prima, anche se, dicono gli esperti, le infezioni potrebbero appiattirsi. Intanto però l'Oms ha classificato Omicron una "variante preoccupante" con un "rischio di infezione più elevato" stando ai primi riscontri. Poco ancora si sa su questa nuova variante che, secondo gli studiosi, va dalla associazione con le re-infezioni alla capacità di evadere le difese immunitarie. In base ai dati epidemiologici di routine del South Africa's National Notifiable Medical Conditions Surveillance System si sono riscontrati casi sospetti associati a Omicron. Secondo l'esperto Willem Hanekom dell'Africa Health Research Institute (AHRI) Omicron è altamente trasmissibile ma provoca la malattia "più lieve". E' molto più forte delle prime 3 ondate e vengono colpiti in modo particolare, dicono gli esperti sudafricani alla Bbc, i più giovani, soprattutto quelli non vaccinati. In uno studio recente gli esperti hanno concluso che la variante Omicron cambia la capacità di contagiosità (modifica soltanto l'S1 dello spike), mentre non viene modificata la pericolosità (S2 della patogenicità). Al momento la variante Omicron è stata rilevata in quattro paesi, in Sudafrica, Botswana e ultimamente in Ghana e Nigeria, ma il grosso problema sono i tassi di vaccinazione che sono abbastanza bassi. Solo 102 milioni di persone, il 7,5% della popolazione , è completamente vaccinata e quindi più dell'80% della popolazione deve ancora ricevere una prima dose. Bisogna fare di più, dice l'Oms, e la variante Omicron è un campanello d'allarme che non può essere sottovalutato. I paesi africani dovrebbero ampliare la copertura vaccinale e i Paesi ricchi dovrebbero fare la loro parte per donare i vaccini promessi e distribuire più di 5 milioni di dosi che rischiano di scadere entro la fine dell'anno (
Foto dal web/Social).





CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO RICOVERI +234 E TERAPIE INTENSIVE +20
12.527 NUOVI POSITIVI SU 312.828
TAMPONI. POSITIVITA' 4%

SARDEGNA, 181 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 2,45%

di Luca Berni
(9-12-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 12.527 nuovi positivi su 312.828 tamponi contro i 17.959 su 564.698 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 79 contro 86 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività sale al 4%, era del 3,2%. I ricoverati in area medica sono 6.333, 234 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 811 i pazienti in terapia intensiva, 20 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.164.780 casi (+12.527, erano +17.959), di cui 4.775.676 (+7.098, erano +9.540) guariti o dimessi, mentre sono 134.551 (+79, erano +86) i decessi. I positivi sono 254.553 (+5.339 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 6.333 (+234, erano + 21), mentre sono 811 (+20, erano +15) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni:Lombardia 954.741 (+1.486, erano +3.373), Veneto 540.695 (+1.928), Campania 500.768 (+776), Emilia-Romagna 469.222 (+1.656), Liguria 126.794 (+271), Lazio 437.303 (+1.376). Sicilia 330.768 (+789, erano +618), Sardegna 80.190 (+181, erano +138; decessi 1.704: +2, era +1). In Sardegna, quindi, aumentano i nuovi contagi, mentre si registrano 2 nuovi decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.704 unità. Positività sale al 2,45%, era all'1,5%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 7.377, i ricoverati in area medica sono 93 (+4), in isolamento domiciliare sono 2.954 (-40), mentre sono 9 (+1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -

14 CONTAGI DELLA VARIANTE OMICRON
IN ITALIA ( SECONDO CASO IN SARDEGNA)
NEL REGNO UNITO STRETTA DI JOHNSON CONTRO LA NUOVA VARIANTE
TORNA L'OBBLIGO DELLA MASCHERINA
ATTIVATO LO SMART WORKING E IL CERTIFICATO DI VACCINAZIONE

di Peter Moore
(8-12-2021) Da adesso in poi tutto cambierà nel Regno Unito. Dopo aver sbandierato "liberi tutti" e "fuori dalla dittatura sanitaria" dal 19 luglio, il primo ministro britannico Boris Johnson ha fatto marcia indietro e sta attivando il piano B a causa del grande numero di contagi e di morti da covid. Tornano le mascherine all'aperto (
foto dal web/Social), l'obbligo del certificato di vaccinazione ( una sorta di Green pass) ma anche, da lunedi, lo smart working. Scelta difficile ma decisa da Johnson visto i numeri pandemici preoccupanti, misure subito attivate per contrastare la diffusione dei contagi covid e per cercare di rallentare la nuova variante Omicron che si sta diffondendo in maniera rapida. In Gran Bretagna sono stati individuati 568 casi, una cifra sottostimata, che, secondo gli esperti. sta crescendo molto più velocemente rispetto alla variante Delta. Non tutti sono d'accordo, soprattutto le associazioni della vita notturna che non vogliono nessuna restrizione altrimenti sarà devastante per l'industria in un momento ritico. Si cerca di salvare il Natale, anche se con queste misure si cercherà di renderlo più responsabile. Come è noto nel Regno Unito la vaccinazione non è obbligatoria perchè "non è il modo in cui facciamo le cose in questo Paese perchè il popolo britannico si è è mostrato disposto a farsi vaccinare volontariamente". Ognuno è responsabile e dovrà fare la sua parte per contrastare la diffusione del virus, nonostante ciò il premier Johnson invita tutti a fare la cosa giusta: "Ognuno faccia la propria parte, fatevi vaccinare". E a proposito della variante Omicron salgono a 14 i casi in Italia: 7 in Campania, 3 in Veneto, 1 a Bolzano, 1 in Piemonte e 2 in Sardegna (il passeggero del volo Roma-Alghero e un suo contatto stretto. Entrambi vaccinati, stanno bene).




CORONAVIRUS IN ITALIA, IN LOMBARDIA
IL MAGGIOR NUMERO DI DECESSI (25)

17.959 NUOVI POSITIVI SU 564.698
TAMPONI. POSITIVITA' 3,2%

SARDEGNA, 138 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 1,5%

di Luca Berni
(8-12-2021) Diminuiscono i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e calano i morti. Nelle 24 ore sono 17.959 i nuovi positivi su 564.698 tamponi contro i 15.756 su 695.136 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 86 contro 99 del giorno prima. Tasso di positività sale al 3,2%, era al 2,3%, i ricoverati in area medica sono 6.099, 21 in più rispetto all'ultimo aggiornamento, mentre sono 791 i pazienti in terapia intensiva, 5 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.152.264 casi (+17.959, erano +15.756), di cui 4.768.578 (+9.540, erano +10.584) guariti o dimessi, mentre sono 134.472 (+86, erano +99) decessi. I positivi sono 249.214 (+8.320 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 6.099 (+21, erano +199), mentre sono 791 (+15, erano +33) pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 953.255 (+3.373, erano +2.783), Veneto 538.767 (+3.516, erano +2.960), Campania 499.992 (+1.175), Emilia-Romagna 467.571 (+1.391), Liguria 126.523 (+690), Lazio 435.927 (+1.554). Sicilia 329.979 (+618, erano +975), Sardegna 80.009 (+138, erano +110;decessi 1.702 : +1, era +1). Aumentano in Sardegna quindi i nuovi contagi, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.702 unità. Tasso di positività sale all'1,5%, era allo 0,9%, i ricoverati in area medica sono 89 (-1), in isolamento domiciliare sono 2.994 (+26), mentre sono 8 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -




STAGIONE DANZA PROMOSSA DAL CEDAC, SPETTACOLI A SASSARI E CAGLIARI
LA COMPAGNIA SPELLBOUND CONTEMPORARY
BALLETT FESTEGGIA 25 ANNI DI ATTIVITA', IN
PROGRAMMA LE COREOGRAFIE DI

ASTOLFI, GOECHE E MORAN

di Andrea Porcu
(7-12-2021) Dopo il lusinghiero successo ottenuto dalla rappresentazione di Lili Elbe Show, ispirato alla vita di Einar Wegener, la prima persona nella storia a subire un intervento chirurgico per cambiare sesso, c'è un nuovo appuntamento sardo per il balletto. Un quarto di secolo di attività per una compagnia che ha avuto prestigiose collaborazioni anche in campo internazionale. Stiamo parlando della Spellbound contemporary Ballett che fa tappa anche in Sardegna, dapprima a Sassari e per due giorni a Cagliari ( Auditorium del
Conservatorio, piazza Porrino) nell'ambito della rassegna di danza promossa dal Cedac. La compagnia romana fondata da Mauro Astolfi, esperienze importanti in America, per celebrare un percorso di 25 anni propone agli appassionati di balletto isolani, quattro coreografie. Le prime due disegnate per il palcoscenico da Mauro Astolfi. Si tratta di Unknown Woman( donna sconosciuta), con Maria Cossu e di Wonder Bazaar che vede danzare ancora Maria Cossu assieme ad altri otto ballerini. A seguire viene proposto il balletto, intitolato “ Affi” ideato da Marco Goeche, che cura anche il set e i costumi. Le musiche sono di Johnny Cash, indimenticato artista americano. La quarta coreografia è proposta da Marcos Morau, nell'occasione anche regista dello spettacolo, coadiuvato dai ballerini Lorenzo Capozzi, Riccardo Ciarpella, Linda Cordero, ancora Maria Cossu, Mario Laterza, Giuliana Mele, Mateo Mirdita, Caterina Politi e Aurora Stetti. Gli stessi danzatori visti all'opera in Wonder Bazaar. Tre diverse voci artistiche che danno uno spaccato del grande lavoro elaborato dalla compagnia della Spellbound. Questo spettacolo chiude il 2021 della rassegna, che
riprenderà l'8 e il 9 gennaio del prossimo anno con “ a night with Sergio Bernal” (
Foto dal web/Social).



CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO I
RICOVERI +199 E TERAPIE INTENSIVE +33
15.756 NUOVI POSITIVI SU 695.136
TAMPONI. POSITIVITA' 2,27%

SARDEGNA, 110 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 0,9%

di Luca Berni
(7-12-2021) Aumentano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e crescono i morti. Nelle 24 ore sono 15.756 nuovi positivi su 695.136 tamponi contro i 9.503 su 301.560 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 99 contro i 92 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività cala al 2,27% contro il 3,1% del giorno prima. I ricoverati in area medica sono 6.078, 199 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 776 i pazienti in terapia intensiva, 33 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.134.318 casi (+15.756, erano +9.503), di cui 4.759.038 (+10.584, erano +5.567), mentre sono 134.386 (+99, erano +92) i decessi. I positivi sono 240.894 (+5.059 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 6.078 (+199, erano +282), mentre sono 776 (+33, erano +7) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 949.882 (+2.783, erano +1.005), Veneto 535.251 (+2.960), Campania 498.817 (+1.150), Emilia-Romagna 466.182 (+1.350), Liguria 125.833 (+483), Lazio 434.373 (+1.474). Sicilia 329.361 (+975, erano +505), Sardegna 79.871 (+110, erano +80; decessi 1.701: +1, erano +2). Aumentano i nuovi contagi, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.701. Tamponi processari, fra molecolari e antigenici, sono 11.709, i ricoverati in area medica sono 90 (+8), in isolamento domiciliare sono 2.968 (-15) mentre sono 9 (-2) i pazienti in terapia intensiva. Tasso di positività cala allo 0,9%, era all'1,6% (Foto dal web/Social) - Mappa -


CORONAVIRUS IN ITALIA, SALGONO
RICOVERI +282 E TERAPIE INTENSIVE +7

9.503 NUOVI POSITIVI SU 301.560
TAMPONI. POSITIVITA' 3,1%
SARDEGNA, 80 NUOVI CONTAGI,
2 VITTIME. POSITIVITA' 1,6%

di Luca Berni
(6-12-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre salgono i morti. Nelle 24 ore sono 9.503 nuovi positivi su 301.560 tamponi contro 15.021 su 525.108 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 92 contro i 43 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività sale al 3,1%, era al 2,9%. I ricoverati in area medica sono 5.879, 282 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 743 i pazienti in terapia intensiva, 7 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.118.576 casi (+9.503, erano +15.021), di cui 4.748.454 (+5.567, erano +6.685) guariti o dimessi, mentre sono 134.287 (+92, erano +43) i decessi. I positivi sono 235.835 (+3.835 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 5.879 (+282, erano +169), mentre sono 743 (+7, erano +4) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 947.099 (+1.005, erano +2.628), Veneto 532.291 ( +1.709, erano +2.219), Campania 497.667 (+783), Emilia-Romagna 464.838 (+1.396), Liguria 125.350 (+247), Lazio 432.899 (+1.006). Sicilia 328.386 (+505, erano +870), Sardegna 79.761 (+80, erano +133; decessi 1.700: +2, il giorno prima nessun nuovo decesso). Calano i nuovi contagi, mentre si registrano due decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.700 unità. Tasso di positività rimane all'1,6%. I tamponi processati sono, molecolari e antigenici, 4.983, i ricoverati in area medica sono 82 (+5), in isolamento domiciliare sono 2.983 (-15), mentre sono 11 (-2) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa -






CORONAVIRUS IN ITALIA, E' LA LOMBARDIA
LA REGIONE PIU' COLPITA, POI IL VENETO

15.021 NUOVI POSITIVI SU 525.108
TAMPONI. POSITIVITA' 2,9%
SARDEGNA, 133 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 1,6%

di Luca Berni
(5-12-2021) Diminuiscono i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia e scendono i morti. Nelle 24 ore sono 15.021 nuovi positivi su 525.108 tamponi contro 16.632 su 636.592 tamponi processati del giorno prima. Cala il numero dei decessi: 43 contro 75 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività sale al 2,9%, rispetto al 2,6% del giorno prima. E' la Lombardia la regione più colpita con 2.628, poi il Veneto con 2.219 e Emilia Romagna con 1.707. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.109.082 casi (+15.021, erano +16.632), di cui 4.742.887 (+6.685, erano +8.988) guariti o dimessi, mentre sono 134.195 (+43, erano +75) i decessi. I positivi sono 232.000 (+8.282 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 5.597 (+169 rispetto all'ultimo aggiornamento), mentre sono 736 (+4) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 946.094 (+2.628), Veneto 530.582 (+2.219), Campania 496.885 (+1.325), Emilia-Romagna 463.446 (+1.707), Liguria 125.103 (+486), Lazio 431.893 (+1.549). Sicilia 327.881 (+870), Sardegna 79.681 (+133, era 199; decessi 1.698 zero vittime per il secondo giorno consecutivo). Calano i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per il secondo giorno di fila per un totale di 1.698 dall'inizio della pandemia. Scende il tasso di positività all'1,6%, era al 2%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 8.350, i ricoverati in area medica sono 77 (+5), in isolamento domiciliare sono 2.998 (+81), mentre sono sempre 13 (dato invariato rispetto al giorno precedente) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) - Mappa -





DA LUNEDI 6 DICEMBRE NIENTE STADIO,
RISTORANTE O TEATRO PER I NO VAX

SUPER GREEN PASS, ECCO COSA
CAMBIA COL NUOVO DECRETO


di Paolo Pailla
(4-12-2021) Tempi duri per i no vax. Da lunedi scatta la nuova stretta e per gli oltre 6 milioni di italiani non vaccinati sarà necessario adeguarsi alle nuove disposizioni governative. L'ora X è il 6 dicembre e non ci sarà nessun problema per un caffè al banco, ma per mangiare una pizza al chiuso ci vorrà il super green pass. Per chi è vaccinato o è guarito al covid negli ultimi 4/5 mesi non avrà problemi per andare al cinema, al ristorante e allo stadio. Il Qr code è lo stesso solo che invece di 12 mesi durerà 9 mesi. I non vaccinati, da lunedi 6 dicembre, potranno prendere i mezzi pubblici almeno col Green pass base che si ottiene con il solo tampone. Col test negativo si potrà continuare ad andare a lavoro, in albergo, in palestra. E' bene ricordare che l'obbligo di Green pass è fino al 15 gennaio 2022 e dal 6 dicembre, col Green pass rafforzato, vale per coloro che sono vaccinati o guariti per spettacoli, eventi sportivi, feste e discoteche, eventi pubblichi e ristorazione al chiuso. Serve il green pass base per matrimoni, comunioni e battesimi mentre per feste di compleanno e di laurea servirà il super green pass (Foto dal web/Social).


CORONAVIRUS IN ITALIA, LA LOMBARDIA
LA REGIONE PIU' COLPITA, POI IL VENETO

16.632 NUOVI POSITIVI SU 636.592
TAMPONI. POSITIVITA' 2,6%

SARDEGNA, 199 NUOVI CONTAGI,
ZERO VITTIME. POSITIVITA' 2%


di Luca Berni
(4-12-2021) Aumentano i tamponi e calano i nuovi casi di coronavirus (
foto di Augusto Maccioni) in Italia e salgono, di poco, i morti. Nelle 24 ore sono 16.632 nuovi contagi su 636.592 tamponi contro i 17.030 su 588.445 tamponi processati. Sale di poco il numero dei decessi: 75 contro i 74 dell'ultimo aggiornamento. Tasso di positività cala al 2,6%, era al 2,9%. I casi di variante Omicron sono 9 sequenziati nel nostro Paese. I ricoverati in area medica sono 5.428, 43 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 732 i pazienti in terapia intensiva, 24 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.094.072 casi (+16.632, erano +17.030), di cui 4.736.202 (+8.988, erano +9.658) guariti o dimessi, mentre sono 134.152 (+75, erano +74) i decessi. I positivi sono 223.718 (+7.564 rispetto al giorno precedente), i ricoverati sono 5,428, 43 in più rispetto al giorno precedente, mentre sono 732 (+24) i pazienti in terapia intensiva. E' la Lombardia la regione più colpita con 2.990 casi, poi il Veneto con 2.560 e il Lazio con 1.832. Ecco i dati della Sardegna: Sardegna 79.548 (199 erano +189; decessi 1.698: zero vittime, era +1). Aumentano i nuovi contagi, mentre non si registrano decessi per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.698 unità. Positività sale a quasi 2%, era all'1,7%. I tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 10.021, i ricoverati in area medica sono 72 (-1), in isolamento domiciliare sono 2.917 (+122), mentre sono sempre 13, dato uguale al giorno precedente, i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social)- Mappa -



LA NUOVA VARIANTE OMICRON E'
PRESENTE IN PIU' DI 20 PAESI

IN SUDAFRICA L'OMICRON E' STATO
SCOPERTO COL TEST PCR SENZA

SEQUENZIARE IL GENOMA.
I DATI DELLO STUDIO

di Paolo Pellegrini
(3-12-2021) Ci sono i primi studi sulla variante Omicron da parte degli scienziati sudafricani, ancora incompleti, ma comunque in grado di concentrarsi sulla trasmissibilità e sull'effetto immunitario che forniscono i vaccini. Il primo dato che è emerso è che la maggior parte dei positivi della nuova variante ha sintomi lievi anche se, dicono gli esperti, è ancora presto stabilire se l'omicron sia pericoloso perchè è una variante recente e non si sa se può essere più grave o meno del Delta. Il South African Genome Surveillance Network (NGS-SA), presentando mercoledi scorso i dati alla Commissione sanitaria del governo del Paese, ha confermato che la variante omicron subentrerà al Delta, facendo intendere che la nuova variante è già diffusa in tutte le province mentre la Delta non è molto presente. La nuova variante è stato evidenziato col test PCR, proteina prodotta dal fegato, senza sequenziare il genoma. Gli scienziati hanno scoperto che non veniva rilevato il gene spike ma in alcuni dei casi positivi avevano il Knockout del gene, che non succedeva nel delta, e con la PCR potevano invece seguire la variante in tempo reale. Seguendo questo nuovo tracciamento hanno visto che la trasmissibilità della variante è maggiore; che il vaccino evita il ricovero e che il rischio di reinfezione è maggiore. Gli scienziati hanno anche detto che a novembre su 249 sequenze localizzate, 183 provenivano da omicron e che l'immunità dopo il covid non offre protezione contro questa variante. Attualmente la variante omicron è presente in più di 20 paesi ma in Sudafrica e Botswana continua a rappresentare oltre il 62% dei casi (
Foto dal web/Social).





CORONAVIRUS IN ITALIA, AUMENTANO I
RICOVERI +87 E TERAPIA INTENSIVA +10

17.030 NUOVI POSITIVI SU 588.445
TAMPONI. POSITIVITA' 2,9%
SARDEGNA, 189 NUOVI CONTAGI,
UNA VITTIMA. POSITIVITA' 1,7%

di Luca Berni
(3-12-2021) Calano i tamponi e salgono i nuovi casi di coronavirus (foto di Augusto Maccioni) in Italia, mentre crescono i morti. Nelle 24 ore sono 17.030 i nuovi positivi su 588.445 tamponi contro i 16.806 su 679.462 tamponi processati del giorno prima. Sale il numero dei decessi: 74 contro i 72 dell'ultimo aggiornamento. Il tasso di positività sale al 2,9% contro il 2,5% del giorno prima. I ricoverati in area medica sono 5.385, 87 in più rispetto al giorno prima, mentre sono 708 i pazienti in terapia intensiva, 10 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. Complessivamente, dall'inizio della pandemia, sono, con guariti e morti, 5.077.445 casi (+17.030, erano +16.806), di cui 4.727.214 (+9.658, erano +7.650) guariti o dimessi, mentre sono 134.077 (+74, erano +72) decessi. I positivi sono 216.154 (+7.283 rispetto al giorno prima), i ricoverati sono 5.385 (+87, erano +50), mentre sono 708 (+10, erano +12) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 940.476 ( +2.809, erano +2.680), Veneto 525.803 (+3.116), Campania 494.344 (+1.327), Emilia-Romagna 460.131 (+1.633), Liguria 124.127 (+579), Lazio 428.512 (+1.493). Sicilia 326.462 (+836, erano +662), Sardegna 79.349 (+189, erano +154; decessi 1.698: +1, il giorno prima nessun nuovo decesso). Aumentano i nuovi contagi, mentre si registra un altro decesso per un totale, dall'inizio della pandemia, di 1.698 unità. Il tasso di positività sale all'1,7%, era all'1,4%, i tamponi processati, fra molecolari e antigenici, sono 11.290, i ricoverati in area medica sono 73 (+1), in isolamento domiciliare sono 2.795 (+107), mentre sono 13 (-1) i pazienti in terapia intensiva (Foto dal web/Social) -
Mappa -




E' STATA AGGIORNATA LA MAPPA
EPIDEMIOLOGICA EUROPEA: LA
SITUAZIONE E' ALLARMANTE

COVID, TUTTA L'UE E' ROSSA SOLO
ITALIA E SPAGNA IN ZONA GIALLA
NEL NOSTRO PAESE 7 REGIONI SU 20
SONO FELICI: C'E' ANCHE LA SARDEGNA

di Peter Moore
(2-12-2021) La mappa epidemiologica europea (
foto dal web/Social) è stata aggiornata e solo Italia e Spagna presentano aree di colore giallo, il resto Ue è rosso o rosso scuro. La nuova colorazione, del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) indica per il nostro Paese un rischio epidemiologico basso (7 regioni su 20 in giallo) e anche la Spagna che ha solo una regione di colore giallo (Estremadura, nella Spagna sud-occidentale). Tutto il resto dell'Europa e del See (Spazio Economico Europeo) è rosso o rosso scuro come Islanda, Irlanda ,Benelux, Austria, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Croazia, Slovenia, i tre Stati Baltici, la Danimarca e anche buona parte della Germania (fascia di rischio massimo). Nel colore giallo rientrano le zone con meno di 50 casi ogni 100 mila abitanti se il tasso di positività è uguale o superiore al 4% oppure quelle tra i 25 e i 150 casi con un tasso inferiore al 4%. In Italia non tutte le regioni stanno bene. Come si è detto solo 7 su 20 sono in giallo: Piemonte, Toscana, Umbria, Basilicata, Puglia, Sicilia e Sardegna. Le altre in rosso e rosso scuro.




DALLA CARTA STAMPATA AL WEB - TERZA PAGINA è ONLINE - LA PUBBLICITA' INSERITA E' PUBBLICATA GRATUITAMENTE | terzapagina_2006@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu