TERZA PAGINA


Vai ai contenuti

LE NOTIZIE DI AGOSTO 2019

ANCORA TENSIONI SUI PROGRAMMI,
CONTE RIFERISCE A MATTARELLA

C'E' L'EFFETTO CONTE,M5S AVANZA A 24%
SALVINI:"IN TEMPO PER
UN ESECUTIVO COERENTE"


di Luca Berni
(31-8-2019) Conte ci prova ma la soluzione per un governo M5S-Pd è in salita e la percezione è che forse sarà necessario incontrarsi di più,proporre programmi condivisibili,mettere come priorità argomenti che avvicinano rispetto a quelli che mettono in difficoltà e che allontanano la chiusura della crisi.Il tempo però manca e Mattarella(con Conte
foto dal web/Social) è stato preciso:fare in fretta perchè l'Italia ha bisogno di un governo duraturo che affronti e risolva i problemi più urgenti.Con gli incontri che Conte ha aperto,subito dopo aver ricevuto l'incarico in attesa di quello(forse)definitivo,la situazione non è cambiata di molto,sembra che i due partiti siano ancora in campagna elettorale con una motivazione in più,rivoluzionaria,che è quello di dover andare per forza d'accordo per sconfiggere Salvini dopo che il leader della Lega aveva toccato quasi il 36% di consensi.Ci sono tensioni sui programmi ma la verità è che il Pd e il M5S sono pronti a cedere per dare un governo all'Italia.Intanto però,è la narrazione che è stata raccontata in questi due giorni di consultazioni del premier incaricato,si litiga sui programmi e sulle cose da fare.Se il Pd aveva indicato prima 5 poi 3 i programmi minimi da affrontare per chiudere la crisi,adesso il M5S raddoppia la sua richiesta e invece di 10 chiede l'accordo su 20 proposte da mandare avanti con una certa priorità.Ma il vero nodo da risolvere non saranno i programmi,per i quali c'è già un accordo di massima,ma i candidati ministri i quali,secondo l'indicazione di Grillo,dovranno essere competenti e possibilmente fuori dagli schemi della politica.Il fondatore dei 5S parla di personaggi di alto livello nella materia,tecnici,nei ministeri di responsabilità.Di Maio sembra stizzito,sarebbe d'accordo ma punta a risolvere il suo problema,cioè trovare un posto nel governo,meglio come vicepremier anche se sarà in salita dopo la premiership di Conte espressione pentastellato.Di Maio sa che Grillo gli ha preferito Conte che ultimamente ha raggiunto un altissimo consenso da parte degli italiani e questo dato potrebbe essere un punto da non trascurare per i 5S del futuro.Il leader dei 5S(fino a quando?)sa di non avere molte possibilità in questo governo e il suo futuro non è brillante rispetto a un anno fa.Sa di aver iniziato la sua parabola discendente e tenta il rilancio propagandando il dissenso degli elettori 5S,quelli della piattaforma Rousseau che potrebbero mettero in discussione l'accordo M5S-Pd a meno che Casaleggio e lo stesso Grillo non ci mettano una pezza.Intanto Salvini tenta l'ultima richiesta al suo amico-nemico "in tempo per un esecutivo coerente".Se Di Maio potrebbe essere possibilista,Grillo ha già dato le carte e sa che ogni sua proposta sarà accettata dal Pd.Questo accordo potrebbe funzionare e i sondaggi già esprimono una ripresa del M5S arrivato a 24,2%(era al 17,4%) e il Pd a 22,3%(era al 21,6%) mentre la Lega arretra a 31,8%,era a 35,9%.E' l'effetto Conte,ma da solo il premier incaricato può fare molto poco.Contano i programmi(ma non c'è molta adesione) e sui ministri non ci sono convergenze.Conte lo sa ed è andato da Mattarella per riferire,forse chiederà altro tempo ma la situazione potrebbe fare il gioco di Salvini.
1-9-2019 - La situazione politica non si sblocca anche se continuano le riunioni per chiudere gli accordi tra il M5S-Pd.Si fa vivo nuovamente Grillo che da un "suggerimento" per accelerare la formazione del nuovo governo e lo fa per fare fuori il suo Di Maio impedendogli di prendersi la vicepresidenza.Una dura presa di posizione che avrà,all'interno del M5S,delle ripercussioni.L'idea di Grillo trova d'accordo tutto il Pd e in modo particolare Franceschini che sottoscrive l'attacco del fondatore dei 5S a Di Maio.Servirà,a questo puinto,per sbloccare la situazione?



NASCE IL GOVERNO GIALLOROSSO:
"C'E' ACCORDO COL PD"

SALVINI CHIEDE LE URNE,
MELONI AGITA LA PIAZZA

SPAURACCHIO GRILLO:"C'E'POLTRONOFILIA,
ORA MINISTRI TECNICI"


di Luca Berni
(28-8-2019) Le nubi della crisi si sono squarciate al secondo giro di consultazioni producendo la conferma del premier Conte alla guida di un governo M5S-Pd.Soddisfatti Zingaretti e Di Maio che hanno compiuto il capolavoro di isolare le politiche di Salvini il quale,uscendo dall'incontro con Mattarella,ha avuto parole dure nei confronti dei pentastellati e in modo particolare di Di Maio al quale aveva offerto,per ricomporre la crisi,la premiership.Il leader dei 5S ha compiuto una scelta non partitica ma di progetto individuando nell'altra forza politica,il Pd,la possibilità di dare un seguito a quel programma del "cambiamento" iniziato il 4 marzo 2018.Si gioca molto sui contenuti ma si evitano le sfide più personali e si ha l'impressione,comunque,che si continua a viaggiare in campagna elettorale.Mattarella ha chiuso la crisi,ha messo nero su bianco l'accordo M5S-Pd che adesso dovrà gestire la parte difficile come il programma ma soprattutto i nominativi dei ministri,un tema molto dibattuto che non sarà facile risolvere.Salvini è all'opposizione,ha parlato come se fosse soddisfatto di essere nell'altra sponda e ha mandato dei segnali forti ai due partiti che hanno paura delle elezioni e del verdetto degli elettori italiani che si sentono traditi dalla situazione attuale.L'accordo M5S-Pd è legittimo e rientra nelle prerogative parlamentari dove è chiaro pescare maggioranze per governare e su questi presupposti si deve leggere la decisione di Mattarella che ha chiesto se ci fossero aggregazioni partitiche in grado di essere maggioranza per risolvere la crisi e mettere mano ai tanti problemi che agitano il nostro Paese.La convivenza dei due partiti di maggioranza non sarà facile perchè hanno vedute diverse per risolvere i problemi e non hanno idea di affrontare i grandi temi industriali,del lavoro,dell'immigrazione.Di Maio parla di continuità nei programmi,Zingaretti chiede discontinuità e non lo fa solo per le decisioni da affrontare ma anche sui nomi dei ministri tanto è vero che si è da subito affrontato il nodo Di Maio che non dovrebbe assumere la carica di vicepremier.Il M5S alza il tiro subito dopo l'accordo e anche questa volta è Grillo(
foto dal web/Social)che spiazza i dem chiedendo che i ministri devono essere tecnici nei ministeri tecnici.E' un'altra richiesta fissa,irrinunciabile dopo quella che lo stesso Grillo aveva fatto promuovendo Conte come nuovo premier.

MALTEMPO IN SARDEGNA,IN
POCHE ORE PIOGGIA DI UN MESE

SULL'ISOLA 14 MILA
FULMINI,E' RECORD EUROPEO
MA L'ESTATE CONTINUA,SI
CAMBIA DALLA PROSSIMA

di Carla Peis
(28-8-2019) Strade come fiumi e la Sardegna(
foto dal web/Social L'allagamento a Pirri-Cagliari-) naviga nell'acqua.Nella sola mattinata di mercoledi 28 agosto in poche ore una bomba d'acqua si è abbattuta nell'isola coprendola quasi venticinque millimetri,in media,una pioggia insistente,mai vista da tempo,che solitamente vediamo in un mese.Poi tantissimi fulmini,dicono quasi 14 mila,uno dietro l'altro,col primato giornaliero in EuropaGli esperti lo avevano previsto e avevano detto che la Sardegna sarebbe stata investita da un vortice depressionario che avrebbe portato temporali e molta pioggia.La gente,però,pensava alla continuazione dell'estate con sole e temperatura nella media però improvvisamente si è visto il cielo oscurarsi qualche goccia poi il fuggi-fuggi.Le spiagge si sono svuotate e la gente in strada hanno guadagnato i luoghi coperti e molti che stavano nei supermercati hanno atteso del tempo prima di riprendere la macchina.Tanta pioggia e le strade si sono improvvisamente riempite d'acqua,bloccando macchine mettendo a rischio tante aree a Cagliari.A Pirri,come è normale quando piove,si sono registrati allagamenti creando molte difficoltà.Fine dell'estate?Ancora no perchè il clima si manterrà estivo ancora nei prossimi giorni e i valori si manterranno tra i 27 e i 30 gradi.Attenzione,dalla prossima settimana arriverà un nuovo peggioramento.


E' FATTA,CONTINUA
L'OTTIMISMO TRA M5S E PD

ANCHE TRUMP SPONSOR
DEL CONTE BIS

DI MAIO VICEPREMIER O
MINISTRO DELL'INTERNO


di Luca Berni
(27-8-2019)E' fatta.C'è accordo tra M5S e Pd per un nuovo governo,tutti ne sono convinti ma si attende la decisione del presidente della Repubblica Mattarella(
foto dal web/Social Il presidente con Di Maio) che metterà fine alle trattative,serrate,tra i due partiti che in passato se ne sono date di santa ragione passando dall'inciucio,alle frasi più offensive nella storia politica italiana di questi ultimi anni amplificate dai loro esponenti di spicco.Come non ricordare i vari Grillo e di Maio che sparavano contro il Pd e dicevano "mai coi dem",o di Zingaretti e Calenda che dicevano peste e corna contro gli "arroganti,incompetenti e rivoluzionari"del M5S.Ebbene,dopo i 14 mesi del contratto con la Lega,i pentastellati,forte della maggioranza ottenuta alle scorse elezioni politiche e non a quelle europee,hanno deciso,"per il bene dell'Italia",di fare altro accordo col Pd,con quella forza politica molto avversata da parte dello stesso Movimento e sicuramente da grande parte del mondo grillino.E' un dato fermo,certificato che sicuramente verrà fuori dalla piattaforma Rousseau semprechè gli interessati riescano a votare ed a esprimersi liberamente.Molto dipenderà da Grillo che metterà le soluzioni migliori perchè i delegati Rousseau diano la benedizione a questo accordo che nasce dalla stridente realtà di osteggiare Salvini,metterlo all'angolo perchè considerato "fascista","dittatore" e forse non europeista.Le due forze politiche si sono ritrovati non sui programmi e non suoi nomi,per i quali ancora litigano,ma sulla decisione di riprendersi la poltrona del comando e mettersi dalla parte dei vincitori,cosa bugiarda perchè il termometro politico attuale non è dalla loro parte e non vogliono dimostrare il contrario perchè temono le elezioni.Del resto si viaggia sulla convinzione parlamentare che le maggioranze si ottengono in parlamento e gli accordi si trovano in Assemblea.Spetterà al presidente della Repubblica Mattarella mettere ordine sulle decisioni e sulle trattative raggiunte tra il Pd e M5S.I numeri ci sono e l'accordo sul programma si troverà,costi quel che costi.Per i nomi non ci saranno problemi,soprattutto dopo che il M5S ha ottenuto da parte del Pd l'assenso al Conte 2.0.E non ci saranno problemi neanche per Di Maio come vicepremier o come ministro dell'Interno.Tutto tranquillo,quindi,nessuno strappo e il governo può ripartire a trazione pentastellato.I migranti?La manovra economica?Il grosso problema dell'iva il prossimo anno?Solo dettagli.Si governerà andando oltre questi e ai tantissimi altri problemi.


TRUMP:"BLOCCARE GLI URAGANI CON LE ARMI NUCLEARI",POI SMENTISCE
NOAA PRENDE POSIZIONE:E' INUTILE,
COSTOSA E PERICOLOSA A CAUSA DELLA RADIOATTIVITA'


di Gennaro Andrea
(25-8-2019) Donald Trump ha lanciato l'idea di servirsi delle armi nucleari per fermare gli uragani(
foto dal web/Social) ma nel giro di un paio di giorni il presidente americano l'ha categoricamente smentito con un tweet.La decisione in effetti non è nuova perchè già nel 1959 si pensava a questa idea ,secondo l'agenzia americana Noaa,per indebolire gli uragani ma che non sarebbe stata approvata perchè alla fine sarebbe stata inefficiente,molto costosa e pericolosa a causa della radioattività.C'è anche una componente fantastica in questa proposta,poi ritirata,cioè quella di impedire a un uragano di raggiungere il terreno utilizzando armi nucleari.Molti dicono che questa situazione non si è mai verificata e quindi non si saprà mai se è compatibile con l'ambiente.Molti studi,comunque,puntano a non utilizzare le armi nucleari per distruggere le tempeste in quanto ci sarebbe poi il grave problema della radioattività che,rilasciata,si muoverebbe rapidamente con le correnti d'aria causando devastanti problemi verso le aree terrestri.

ZANZARE,ECCO
PERCHE' CI PUNGONO


di Marco Stefano Locci
(19-8-2019/7-8-2014)
Le zanzare rappresentano uno degli insetti più fastidiosi e persino mortali per l'uomo, una piaga che colpisce in particolar modo d'estate. E quest'estate italiana, anomala per precipitazioni pesanti seguite dal forte caldo, diventa ancor di più ricettacolo per una loro invasione. Ma a favorire ulteriormente le possibilità di diventare delle facili prede per loro, intervengono alcuni aspetti che di solito si ignorano. Tra questi, il gruppo sanguigno ad esempio: se siete gruppo 0 le zanzare mostrano una predilezione doppia rispetto a chi invece è di gruppo A. Ma anche l'anidride carbonica e l'acido lattico che produciamo a causa di attività fisica o respirazione, possono renderci un bersaglio molto più facile. Quindi donne incinte, persone in sovrappeso ma anche chi pratica attività sportiva soffrono più punture rispetto ad altri. Persino i fattori genetici secondo gli scienziati possono talvolta risultare determinanti nel risultare più appetibili, tanto che una persona su dieci è scelta con frequenza dalle zanzare. Da non sottovalutare anche gli ormoni, dato che colesterolo e steroidi in alte concentrazioni vengono recepiti come un invito a nozze. Più noto forse, è il 'parametro' del colore dei vestiti che ci rende più o meno immuni alle zanzare, con il rosso che è il colore meno adatto a sfuggire da esse. Curiosa infine è anche la correlazione con la birra, dato che chi la beve fa i conti con le zanzare più spesso rispetto a chi non la sorseggia.

INIZIA IL CAMPIONATO DI SERIE A,
SUBITO CAGLIARI BRESCIA(ORE 20,45)

E' LA PARTITA DEI PRESIDENTI,
CELLINO VUOLE VINCERE CON BALOTELLI

MARAN:CAGLIARI PROTAGONISTA.
IN CAMPO NAINGGOLAN E NANDEZ


di Franco Vecchiarecchi
(19-8-2019) Inizia il Campionato di serie A e i motivi di interesse non mancano soprattutto perchè un pò tutte le squadre si sono rafforzate e puntano ad avere obiettivi legittimi.Per il Cagliari l'avvio è di quelli travolgenti e di grande interesse.Alla Sardegna Arena arriva il Brescia di Cellino e improvvisamente si accendono i riflettori del passato.Quasi sicuramente sarà a Cagliari a sostenere la sua nuova squadra ma anche a guardarsi intorno e vedere la sua ex squadra rafforzata e col piglio giusto per posizionarsi nelle prime sei/sette posizioni in classifica.Per il Brescia Cellino non ha badato a spese e ha voluto in organico Balotelli,un campione che è una sicurezza e che sarà in campo contro i rossoblù.Si assisterà ad un incontro spettacolare per i campioni in campo,da entrambe le squadre, ma soprattutto per i due presidenti,Giulini e Cellino,che si stringeranno le mani,si sorrideranno e si diranno parole di circostanza ma il campo darà il suo verdetto.E a proposito di risultati,quelli che contano,da registrare le belle prestazioni delle big in Coppa Italia con le vittorie di Fiorentina,Bologna,Udinese,Lecce,Sampdoria e Sassuolo.C'è anche la bella realtà del Cagliari che ha sofferto contro il Chievo ma poi,forte di Nainggolan,Rog e Nandez-
foto dal web/Social-(in rossoblù ritorna,dalla Juventus,il terzino Pellegrini)si è imposto,in 10 dal 40',per 2 a 1.Diversi giocatori sono in affanno,Pavoletti non è ancora al top,ma la squadra c'è grazie all'apporto di Nainggolan,un gigante a centrocampo,di Rog e anche di Nandez che è una furia in campo.


NOAA HA CONFERMATO I DATI DI COPERNICUS:LUGLIO 2019 IL MESE PIU' CALDO DI SEMPRE
RIPARTE IL GRANDE CALDO:DA DOMENICA AVANZA LA QUINTA ONDATA DI CALDO,
SARDEGNA NUOVAMENTE SULLA GRATICOLA


di Carlo Maria Murgia
(16-8-2019) La tregua di ferragosto,all'insegna del bel tempo in tutta Italia,ha favorito temperature buone e decisamente sopportabile,ma già da domenica 18 agosto partirà la quinta ondata di caldo che porteranno le temperature sopra la media soprattutto al Centro Sud e nelle isole maggiori(
foto TP Spiaggia di Chia-Domus de Maria-Sardegna).Italia ancora divisa in due con al settentrione le masse d'aria calde saranno esposte alle correnti atlantiche che determineranno instabilità,con piogge e temporali,mentre al sud il caldo si farà strada con picchi di oltre 35 gradi.Intanto il Noaa,l'Istituto americano di riserche sull'atmosfera e sugli oceani,ha confermato quanto già anticipato dal programma europeo Copernicus e cioè che il mese di Luglio 2019 è stato il mese più caldo degli ultimi 140 anni con una temperatura media globale di 0,95 gradi sopra la media del 20esimo secolo,un dato che ha ridotto i ghiacciai polari ai minimi storici con l'Antartide sceso del 4,3% e l'Artico del 19,8%.



IL GOVERNO NEPALESE CORRE AI RIPARI:NUOVE REGOLE SULL'EVEREST
NON SARA' FACILE ARRAMPICARSI
SU UN PICCO DI 6500 METRI

GLI ALPINISTI DOVRANNO PRESENTARE CERTIFICATO SANITARIO E ASSUMERE GUIDA LOCALE

di Lello Leo Cortes
(16-8-2019) Da adesso in poi non sarà facile arrivare sulle pendici dell'Everest(
foto dal web/Social).Per scalare e arrivare al vertice della montagna è necessario seguire alcune regole per evitare situazioni spiacevoli non ultimo la morte soprattutto quando si è impreparati e non si conoscono i luoghi e le difficoltà.Poche le regole da prendere in considerazione come avere un'esperienza minima di alta montagna,avere una condizione fisica ottimale giustificata da certificazione sanitaria e avere una guida locale.Il governo nepalese,in effetti,aveva preteso qualche anno fa un certificato di un picco di oltre 6500 metri a quanti si avventuravano sull'Everest,condizione che non era stata praticata ma adesso se ne pone l'urgenza soprattutto perchè in poco più di due mesi sono morte undici alpinisti.Secondo un team di esperti a causare la morte è solitamente il mal di montagna,attacchi di cuore e debolezza e questi fattori spesso vengono evitate con l'obbligo di una guida locale che conosce i luoghi e sa trattare le condizioni psicofisiche degli scalatori.C'è da chiedersi se queste regole saranno codificate e messe in pratica.C'è già chi dice che da adesso in poi scalare l'Everest sarà per i ricchi,per coloro che si possono permettere,ad esempio,una guida locale che potrebbe costare anche 10 mila euro.Per la certificazione sanitaria c'è da chiedersi di chi sarà la valutazione e quali i limiti consentiti per giudicare le capacità fisiche di una persona.

ESORDIO STAGIONALE DEL CAGLIARI CONTRO IL CHIEVO IN COPPA ITALIA
SUBITO IN CAMPO NAINGGOLAN E ROG.PRECEDENTI:I VERONESI NON HANNO MAI VINTO CONTRO I ROSSOBLU'

di Franco Vecchiarecchi
(16-8-2019) Si parte con la Coppa Italia,primo appuntamento importante per il Cagliari con i nuovi campioni.Non solo quelli di sempre,come Pavoletti,ma anche i nuovi arrivati Nainggolan,Rog e Nandez.I rossoblù al completo per le due sfide in Coppa Italia e Campionato e questa volta la squadra non sarà impreparata per questi momenti importanti.Giulini per il Cagliari del Centenario ha osato molto e ha costruito una grande squadra che sotto la guida attenta di Maran(
foto dal web/Social) riuscirà a dare il meglio per una posizione ottimale.Il tecnico rossoblù gioca su due fronti e vuole ottenere il massimo.Si inizia,per il terzo turno,domenica 18 agosto alla Sardegna Arena(ore 20,30) contro il Chievo che non è riuscito mai a vincere contro i rossoblù.Da segnalare,sul fronte mercato,la cessione in prestito di Diego Farias a Lecce mentre è in arrivo il terzino Luca Pellegrini pronto per essere schierato in campo contro il Brescia alla Sardegna Arena.Per l'esordio stagionale dei rossoblù c'è stato grande interesse con file interminabili,sfidando il caldo,al botteghino e sicuramente lo stadio cagliaritano farà il pieno.



MIGRANTI,DOPO GERE E BANDERAS
SI MOBILITA ANCHE BARDEM

SALVINI IRREMOVIBILE:"DIVIETO ASSOLUTO IN ACQUE ITALIANE"
ADESSO SONO OLTRE 5OO I
MIGRANTI BLOCCATI IN MARE


di Sonia Thery
(12-8-2019) Salvini combatte su due fronti e oltre a proporre nuove elezioni rimane irremovibile sulle navi delle Ong,la Ocean Viking e la Open Arms,cariche di migranti che non riescono a sbarcare a terra.Per il ministro dell'Interno c'è "il divieto assoluto di ingresso di navi straniere nelle acque italiane",poi aggiunge:"Si aprano i porti di Francia,Spagna o Norvegia".Per la Open Arms sono 11 giorni in mare senza nessuna possibilità di sbarcare i 151 migranti,mentre la Ocean Viking ha compiuto il quarto salvataggio e adesso a bordo si trovano 356 persone.A perorare la causa della nave della Open Arms non c'è solo Richard Gere e ultimamente Antonio Banderas ma è arrivata un'altra star del cinema come Javier Bardem che ha chiesto al governo spagnolo di intervenire e di fare pressione sull'Europa perchè i migranti vengano ridistribuiti nei vari Paesi europei.

ACCORDO CON SALVINI,MA NON
SARA' IL VECCHIO CENTRODESTRA

IL LEADER DELLA LEGA CHIEDE
UN COMPATTO "FRONTE DEL SI'"

BERLUSCONI NUOVAMENTE IN
CAMPO:E' IL NOSTRO MOMENTO


di Luca Berni
(12-8-2019) Salvini sente aria di bruciato e chiama a raccolta la Meloni e Berlusconi(
foto dal web/Social)per ricompattare il Centrodestra.Sarà l'operazione del SI' a dare lo sprint al ritorno alle urne necessarie per dare stabilità all'Italia e coerenza alle iniziative da portare avanti su tutti i fronti.Non solo quindi una soluzione sovranista ma qualcosa di più con l'alleato di Forza Italia per condurre una campagna elettorale a lunga gittata che comprende,oltre alle politiche regionali,anche le politiche semprechè il presidente della Repubblica Mattarella decida di sciogliere le Camere.Ci sono i tempi per assolvere a tutti gli impegni,compreso quello di non attivare l'Iva che da sola vale quasi 600 euro in più a ogni famiglia.La situazione non è facile e i problemi da risolvere sono ancora diversi.All'armata anti-Salvini c'è la corazzata del Centrodestra unito,con Salvini premier,ma non è detto che sia lui a guidare il governo.Con Salvini-Berlusconi-Meloni ci sarà la svolta decisiva per rilanciare le politiche urgenti e farsi apprezzare in Europa.Salvini è stato chiaro:non sarà un Centrodestra vecchio stile ma una coalizione del SI' con "liste civiche, tanti sindaci e governatori e anche Forza Italia e Fratelli d’Italia".Berlusconi però chiede garanzie e non è detto che accetti a scatola chiusa.



LE NAZIONI UNITE PUBBLICA UN RAPPORTO SPECIALE PER SALVARE IL PIANETA
LA RICETTA NECESSARIA PER COMBATTERE I CAMBIAMENTI CLIMATICI
"RIDURRE CARNE ROSSA E ZUCCHERO,PIU' FRUTTA,VERDURA E LEGUMI"

di Gigi Sartori
(8-8-2019)La lotta ai cambiamenti climatici passa anche attraverso le nostre "diete equilibrate".Secondo un rapporto redatto dall'IPCC,il gruppo internazionale di esperti che fornisce consulenze alle Nazioni Unite,presentato giovedi scorso a Ginevra,in Svizzera,è necessario combattere la deforestazione,la desertificazione ma anche ottenere una dieta a basse emissioni oltre ai rifiuti.Una certa importanza viene dato allo spreco alimentare che da solo è responsabile fino al 10% di tutte le emissioni di gas serra generate dall'uomo e fino al 30% del cibo totale sprecato o perso.L'analisi è approfondito soprattutto in relazione al settore alimentare per il quale è necessario agire rapidamente.La crescita della popolazione mondiale e i cambiamenti nelle diete e nei consumi,soprattutto dopo la seconda guerra mondiale,hanno portato ad un uso senza precedenti "della terra e dell'acqua",basti pensare che il 70% del consumo mondiale dell'acqua dolce è destinato all'agricoltura e,secondo lo stesso rapporto,il consumo pro capite di grassi vegetali,carni e calorie è salito alle stelle modificando i modelli alimentari.I dati sono allarmanti:il 23% di tutti i gas serra derivanti dall'uomo proviene dall'agricoltura,dalla silvicoltura e dall'uso del suolo e questa emissione dovuta alla produzione agricola dovrebbe aumentare per soddisfare la crescita della popolazione modificando i modelli di consumo dell'uomo.C'è poi l'impatto della desertificazione,degli incendi boschivi,in America come nel Mediterraneo ma anche in Asia centrale,e la diminuzione delle colture nei tropici e nei subtropicali,poi c'è il problema dell'aumento della migrazione in relazione ai fattori ambientali e all'aumento del riscaldamento.E' un quadro che deve far riflettere se si vuole evitare di superare i 2 gradi di riscaldamento,da qui al 2050,stabilito nell'accordo di Parigi per non mettere a repentaglio la nostra stessa vita.Quindi si deve passare ad una "dieta equilibrata"per garantire la salute del pianeta e quindi dell'uomo che dovrebbe nutrirsi con più legumi, frutta, verdura e noci e con carne prodotta in modo sostenibile.E mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 2° è possibile se si riducono le emissioni di gas serra in tutti i settori e in modo porticolare,come dice il rapporto,sull'uso del suolo,sfruttato al massimo, e sull'alimentazione con diete a basse emissioni e senza sprechi.


GIULINI PROTAGONISTA CON NAINGGOLAN E NANDEZ
CAGLIARI DA CHAMPIONS
O DA EUROPA LEAGUE?

ROSSOBLU' GIA' SUL PODIO,
PUO' FARE MEGLIO


di Franco Vecchiarecchi
(8-8-2019) Alla corte di Maran c'è anche Nahitan Nandez,l'ultimo acquisto di una campagna acquisti del Cagliari che ha rivoluzionato la squadra e la resa competitiva alla stregua dei primi 10 in classifica,che arriva dopo quella straordinaria di Nainggolan(
foto dal web/Social).Intorno ai due giocatori si ricompone un collettivo che punta finalmente non a salvarsi dalla retrocessione ma con mire più marcatamente degne di una squadra che deve lottare tra le posizioni che contano.Il bagno di folla che ha accompagnato Nainggolan si è ripetuto con l'uruguaiano e questi avvenimenti irrobustiscono la tifoseria rossoblù che finalmente può acclamare e sentirsi soddisfatta di una campagna acquisti condotta da Giulini veramente in prima fila.Ed è la prima volta che il Cagliari si sente protagonista,grazie alla vendita di Barella che ha consentito al presidente rossoblù di fare quello che molto probabilmente non ha fatto Cellino quando ha ceduto il gioiello Matri alla Juventus per 18 milioni.Con gli acquisti di Nainggolan e di Nandez il Cagliari è già sul podio,adesso però la parola passa al campionato.Intanto nelle partite amichevoli i rossoblù si sono comportati molto bene e hanno dimostrato di essere già una grande squadra.Nella partita col Fenerbahce i rossoblù hanno pareggiato(2-2) e nel collettivo ha giocato per 60 minuti anche Nainggolan che ha trascinato la squadra.Per la cronaca i gol sono stati dei rossoblù Han,rientrato in squadra dal Perugia,e Joao Pedro su rigore.E a proposito di rientri ecco nuovamente nel Cagliari anche Diego Farias,rientrato dall'Empoli.


A FERRAGOSTO,SOLE E
CALDO IN TUTTA ITALIA

IN ARRIVO TEMPERATURE
FINO A 43 GRADI

MASSIMA ALLERTA IN SARDEGNA,
METEO ROVENTE E VENTI SAHARIANI

di Gennaro Andrea
(7-8-2019) Caldo e poi soltanto caldo.Fino a Ferragosto il Centro sud sarà ancora sotto la bolla africana e il quadro che i meteorologi analizzano mette in evidenza una Italia divisa a metà col sole in primissimo piano per il Sud e le isole.Una tregua per il nord per ferragosto,cosi che il sole e la temperatura rovente dovrebbe interessare tutte le regioni italiane.Anche in Sardegna il tempo sarà soleggiato e il clima molto caldo ovunque.Secondo gli esperti il caldo si farà sentire ad iniziare da questo weekend con punte che saliranno agevolmente oltre i 40 gradi.Questa nuova intensa ondata di caldo è dovuta grazie all'aria rovente proveniente dalla zona subtropicale africana.Massima allerta soprattutto in Sardegna dove gli esperti dell'Aeronautica militare di Decimomannu mantengono rischio arancione,oltre che per il caldo anche per gli incendi nel campidano di Cagliari e Oristano ma anche nel nuorese.Nell'isola i venti sahariani e le temperaure elevate potrebbero portare picchi anche di 43 gradi nelle zone centrali del Campidano.

LA STORIA DELL'IMPERATRICE
D'AUSTRIA ELISABETTA DI BAVIERA

I SEGRETI E LA SOLITUDINE DI SISSI,DONNA ECCENTRICA E TROPPO INDIPENDENTE PER LA SUA EPOCA

di Leonardo Pazzola
Sissi, mito del romanticismo austriaco amplificato dalla cinematografia, resa illustre dal tocco del regista Ernst Marischka e impersonata dall'attrice Romy Schneider(
foto dal web/Social), nasconde dei retroscena molto più complessi nella sua intima realtà storica, rispetto alla figura immaginata nella trasposizione mediatica. Sissi è un intreccio inconsapevole di caratteri, con la sua psicologia sottile e impenetrabile, una donna che ondeggia tra opposte inclinazioni, perseguitata da un inesauribile appetito di perfezione. Quella della bellezza è, per l'Imperatrice d'Austria Elisabetta Amalia Eugenia, per tutti Sissi, una fissa ricorrente e inestirpabile, una mania che come un incubo trasforma il gentile animo della fanciulla in una miscela turbinosa di follia. Il padre, Massimiliano Giuseppe, duca di Baviera, è un erede dell'Illuminismo, un personaggio di indole libertina, che ama discutere animatamente nei caffè simbolo del secolo del Lume, promotore della cultura musicale folkloristica e suonatore di cetra.

È poco meno che trentenne quando la principessa Ludovica di Baviera sua consorte dà alla luce Elisabetta di Baviera, nel 1837.Lo spirito libertino del padre traccia la prima infanzia di Elisabetta, slegata dalle formalità del mondo di corte; refrattaria allo studio e alla cultura, passa gran parte della sua fanciullezza tra i giochi nella sfarzosa residenza di Monaco di Baviera, il tranquillo castello estivo di Possenhofen e la natura amena e ridente. A determinare il suo futuro è la sua straordinaria bellezza: l'Imperatore d'Austria Francesco Giuseppe ne rimane ammaliato, accantona la sua iniziale pretesa di sposare la sorella maggiore di Elisabetta, punta gli occhi su di lei e perde la testa. Il matrimonio è ben presto celebrato, nel 1854. Elisabetta diventa Imperatrice d'Austria e si trasferisce con il consorte nel palazzo di Hofburg.La nuova vita di corte cade come una mannaia sulla delicata testa di Elisabetta. La vita a cui era abituata è sommersa da mille nuovi problemi, una ridda di crucci e pensieri che la assillano e la abbattono. Assalita da ansie e psicologicamente devastata, Sissi ha quattro figli; la primogenita, Sofia, muore alla tenerissima età di due anni. Il mito della sua bellezza travalica i confini dell'Impero e dilaga in tutto il mondo. Ma l'età avanza, così per non far sfiorire il suo giovanile aspetto, Sissi abbraccia uno stile di vita alquanto stravagante. Indossa corpetti così attillati da non far passare il sangue, per apparire quanto più snella possibile; in realtà l'Imperatrice non ha molta carne da nascondere dietro abiti che richiedono ore per essere indossati tanto sono stretti: alta più di un metro e settanta, pesa solo quarantotto chili. Come se non bastasse, per ridurre al minimo il suo punto vita, comincia a seguire una dieta spartana, intervallata solo raramente da irresistibili spuntini a base di gelato, e a dedicarsi a una continua attività fisica, camminando per più di sette ore al giorno e dandosi all'equitazione, senza sfiancarsi mai, tutta presa in quella inestinguibile mania di perfezione fisica. A palazzo si dedica alla scherma e alla ginnastica, si allena senza interruzione, con uno zelo maniacale.Fa sgombrare il suo palazzo di tutte le sedie per evitare che la pigrizia si impadronisca di lei e interrompa la sua vita movimentata; limita al minimo le ore di sonno, dedicandosi piuttosto ad attività come la lettura e la scrittura. Per mantenere la sua posizione eretta, tiene la schiena sempre distesa e mai curva, dorme scomodamente senza cuscino, avvolta in panni bagnati e con addosso maschere protettive per conservare la freschezza della pelle. Le sue bizzarrie suscitano la compassione dell'Imperatore suo consorte Francesco Giuseppe, che le invia lettere piene di affetto, la invita ad abbandonare quella frenesia insensata, quella devastante mania di perfezione.Per conservare intatto il candore della sua pelle Sissi sa bene come comportarsi. Si fa costantemente massaggiare per rilassare le membra spossate dalla fatica delle camminate e delle corse a cavallo e si immerge in vasche piene di latte di capra, rigorosamente proveniente dalle sue fattorie, arricchito da una miscela di miele e olio d'oliva.Quello che forse la preoccupa di più è la cura dei capelli, le trecce elegantemente acconciate a mo' di corona, lunghe fino alle caviglie, pettinate quotidianamente da una industriosa parrucchiera. La pulizia dei capelli è una fase delicata e meticolosa, che consiste nel lavarli con un profumato "shampoo" di cognac e uova. Ma la sua vera preoccupazione era il suo unico difetto fisico: la dentatura non smagliante: imperfezione che la obbliga a trattenere il flusso di parole che la sua vivacità le suggerisce; i suoni che le escono dalle labbra devono essere pronunciati a denti stretti, farfugliati per non dare a vedere i denti imperfetti.Teme di essere pazza, ma questa paura non la esime dalla follia. Piuttosto, è pazza consapevolmente, o forse lo stesso timore di essere considerata pazza la fa impazzire. Sta di fatto che la sua anoressia e la sua mania di perfezione la conducono in uno stato di astenia e mancanza di forze, debolezza e tosse, sintomi di un'indisposizione più psichica che fisica. L'unico modo per combattere l'inarrestabile avanzamento di quei sintomi che la sfiancano è, secondo lei, abbandonare quel malsano palazzo di Hofburg e prendersi qualche vacanza lontano dal grigiore sempiterno del suo Paese. Viaggia a Venezia, Trieste e Merano, a Londra, a Madeira e a Corfù e in Sud Italia.L'idiosincrasia nei confronti dell'Austria non è solo un capriccio: Sissi, come appare nel suo diario, è avversa alla politica asburgica, arriva persino a maledire la casata austriaca, odia la sua origine nobile, le sue fughe all'estero sono anche evasioni da una realtà schiacciante e immutabile.Ma ad ogni ritorno in Austria la spossatezza la inchioda nuovamente e la sfibra. La malattia si aggrava, complice la tubercolosi. Ben presto verserà in una condizione di insofferenza, cadrà in depressione, vorrà mettere fine a quella sua fragile esistenza. Eppure qualcosa la trattiene, un passivo attaccamento alla vita; inoltre è troppo debole per mettere in atto quella volontà di autoannientamento. Ma a porre fine a quella tragica esistenza non sarà uno scherzo del destino o l'avanzamento inesorabile della malattia; ad ucciderla è, infatti, la mano spietata di un anarchico italiano, che la pugnala al cuore. Il corpetto attillato funziona da "tampone", l'Imperatrice, ormai più che sessantenne, morirà poco più tardi, per emorragia interna, come stabilirà un'autopsia effettuata in seguito.



HONG KONG,SCIOPERO
STORICO CONTRO LA CINA

CAOS NELLA CITTA' CON MOLTE MANIFESTAZIONI,LA POLIZIA
USA GAS LACRIMOGENI

"L'OBIETTIVO E' RIPRISTINARE LA DEMOCRAZIA INGLESE FINO AL 2047"

di Peter Moore
(5-8-2019) Lo sciopero generale di lunedi 5 agosto(foto dal web/Social) è riuscito costringendo l'azzeramento di oltre 100 voli internazionali e bloccando otto linee della metropolitana oltre alla sospensione di tutti i servizi di trasporto.Tutte le attività sono a singhiozzo e la partecipazione è attiva da parte di tutti.Hong Kong è nel caos e la situazione non si placca anzi le proteste contro la Cina si fanno sempre più violente nonostante la repressione da parte della polizia che ultimamente ha compiuto quasi 500 arresti.Numerosi partecipanti hanno marciato lungo i sette distretti della città paralizzando per alcune ore diverse stazioni di polizia che hanno reagito e per disperdere i manifestanti lo hanno utilizzato i gas lacrimogeni.L'azione pacifica dei manifestanti è durata per lungo tempo difendendosi con oggetti di fortuna(uova e pietre) e con ombrelli e solo sul tardi hanno dato fuoco ai bidoni lungo le strade.La rabbia e le polemiche vanno avanti da oltre due mesi e l'obiettivo dello sciopero generale è il ritiro della legge di estradizione che,secondo gli attivisti,permetterebbe a Pechino di accedere ai fuggitivi che si rifugiano ad Hong Kong.E' un altro sciopero,la nona di fila in queste settimane,e sicuramente non sarà l'ultima.Adesso Hong Kong ha obiettivi più ampi e chiede a Pechino meccanismi democratici per la città al pari di quelli guadagnati dalla Cina nel 1997 e l'impegno di mantenere le strutture inglesi,uno status speciale che Hong Kong aveva sotto la corona britannica,fino al 2047,cosa attualmente inammissibile per la Cina.


ANCHE LUGLIO 2019 E' IL
MESE PIU' CALDO DI SEMPRE

GLI ESPERTI SONO PREOCCUPATI:
CI SARANNO ALTRI RECORD CONSEGUENTI ALLE EMISSIONI DI GAS SERRA

SUI GHIACCIAI SVIZZERI SI SONO SCIOLTE 800 MILIONI DI TONNELLATE DI GHIACCIO

di Annamaria Pilloni
(5-8-2019) E' luglio 2019 il mese più caldo di sempre.Ha spodestato il primato di luglio 2016 e,secondo l'osservatorio "Terra Copernico" dell'Unione Europea,quasi sicuramente questi dati saranno ufficializzati anche da altre Agenzie compresa quella americana Noaa che non ha ancora pubblicato le analisi del mese scorso.Nel mese si è registrato un + 0,56° C rispetto alla media per il periodo 1981-2000.E' comunque l'anno dei record per quanto riguarda il meteo.Anche Giugno 2019 è stato considerato il mese più caldo in assoluto in tutto il mondo con un decimo di grado in più rispetto al precedente record del 2016.Secondo gli esperti ci saranno altri record conseguenti alle emissioni di gas serra e all'impatto sull'aumento della temperatura globale.Le ripetute ondate di caldo hanno avuto effetti disastrosi:negli incendi ma anche nello scioglimento repentino dei ghiacciai della Groenlandia con l'innalzamento della temperatura media globale,rispetto all'era preindustriale,di + 1,2°C.Non solo:sui ghiacciai della Svizzera(foto dal web/Social) oltre 800 milioni di tonnellate di ghiaccio si sono sciolte a causa delle recenti ondate di calore che hanno investito non solo il nord Europa.



SARDEGNA,RIPARTE IL TRENINO VERDE.VIAGGIO INAUGURALE L'8 AGOSTO
ITINERARI INDIMENTICABILI,TRA MONTAGNE E BOSCHI PER CONOSCERE E AMARE IL TERRITORIO DELL'ISOLA

di Sonia Thery
(4-8-2019) Finalmente riparte.Il trenino verde sardo(
foto dal web/Social) riprende il suo percorso turistico per la gioia di quanti vogliono conoscere la Sardegna all'interno,tra i paesi spesso inaccessibili ma carichi di storia e di grandi tradizioni,tra montagne e boschi in un itinerario sorprendentemente indimenticabile.Per l'avvenimento è stato proposto per giovedi 8 il viaggio inaugurale dal porto marinaro di Arbatax alla stazioncina arroccata sui tacchi di Gairo.Posti gratuiti per i primi 20,ma le offerte non mancheranno in pacchetti che comprendono oltre che il viaggio,anche il pranzo con prodotti tipici della zona(prenotazione al numero 3496526911).La decisione della ripresa degli itinerari turistici è dovuto all'entrata in vigore della legge sulle linee ferroviarie a uso turistico approvata dal Parlamento e pubblicata il 31 luglio mentre la Regione Sardegna ha dato il via libera al contratto di gestione e manutenzione con l'Arst,passaggio utile per la ripresa del servizio.Soddisfatto l'assessore regionale dei Trasporti Giorgio Todde che parla di una grande vittoria per tutta la Sardegna."E' un treno storico- ha detto l'assessore- una risorsa importante e non solo simbolica per la nostra economia".In effetti il trenino verde ha sempre operato a singhiozzo,tra mille difficoltà anche se ci sono grandi aspettative turistiche.Basti pernsare che in Europa ci sono oltre 600 associazioni legate ai treni turistici con 20 milioni di viaggiatori all'anno per un giro d'affari miliardario.Premessa utile per valorizzare anche in Sardegna il trenino verde,magari potenziandolo,con offerte diversificate e con un piano che mette d'accordo varie realtà economiche dell'isola,senza trascurare le tradizioni,la cultura e le varie specificità del territorio.La realtà è che questo trenino verde sardo non riesce a decollare,incassa poco e non ha un piano a lungo respiro.


ARRIVA L'ASTEROIDE
QQ23,PAURA SULLA TERRA

E' "POTENZIALMENTE PERICOLOSO" ANCHE SE GLI ESPERTI DICONO CHE LE PROBABILITA' DI RISCHIO SONO MINIME

di Paolo Pailla
(4-8-2019)Gli esperti continuano a dire che le probabilità che ci colpisca sono minime ma c'è comunque paura per l'arrivo di un asteroide(
foto dal web/Social) che a giorni dovrebbe "toccare" la Terra.Ha un diametro di circa 560 metri e probabilmente il 10 agosto la roccia QQ23 del 2006 volerà a 7,4 milioni di chilometri dal nostro pianeta a una velocità di 16.740 chilometri orari.E' naturalmente molto lontano ma gli esperti della Nasa hanno indicato l'asteroide come "potenzialmente pericoloso" essendo inferiore a 0,05 unità astronomiche(una unità equivale la distanza media tra la Terra e il Sole).Vicino alla Terra,comunque,ci sono attualmente circa 900 oggetti che misurano oltre un chilometro di diameto,in pratica più grandi dell'asteroide che volerà vicino al nostro pianeta il 10 agosto.Il problema comuqne non sono le dimensioni,ma la loro orbita e spesso le rocce più piccole sono quelle più pericolose rispetto a quelle più grandi.Maggiori informazioni su questo asteroide e su altri cliccando nel portale Neo dell'Esa.


INIZIA LA QUARTA ONDATA DI
CALORE DELLA STAGIONE

FIAMMATA DI CALDO AFRICANO
AL CENTRO SUD E IN SARDEGNA

ITALIANI IN VACANZA:86%
RESTERANNO NEL BEL PAESE


di Marina Sitzia
(4-8-2019) Un'altra settimana di caldo intenso.E' la quarta ondata di calore della stagione che registrerà una nuova fiammata di caldo africano soprattutto al Centro-sud(foto TP La spiaggia di Chia-Domus de Maria-Cagliari) mentre al nord ci sarà meno caldo e il tempo sarà più stabile.Da martedi 6 agosto il caldo inizierà ad intensificarsi in attesa di una quinta ondata che porterà,almeno al Centro-sud e nelle isole,quel caldo estremo che ci accompagnerà fino a ferragosto.Con i primi di agosto sono iniziate le vacanze degli italiani,con un flusso continuo di persone che dal nord si sposterà nelle località turistiche prediligendo le zone di mare rispetto alla montagna.Da un'analisi della Coldiretti viene fuori che gli italiani hanno concentrato le loro ferie proprio ad agosto,anzi quest'anno c'è stata una concentrazione più massiccia.Quasi sicuramente saranno quasi 24 milioni i connazionali in viaggio,l'86% resteranno nel Bel Paese anche se c'è stata la ripresa delle località del Medio Oriente più l'Egitto che la Tunisia,a causa del terrorismo negli anni passati,poi ci sono le vacanze classiche come Parigi,Londra e negli Stati Uniti.Sempre secondo la Coldiretti il 21% degli italiani va in vacanza non più di una o due settimane e solo il 3% starà fuori oltre un mese.I vacanzieri sono disposti a spendere non oltre 800 euro a persona,il 33% al di sotto dei 500 euro mentre il 42% tra i 500 e i 1000 euro, con un terzo della spesa destinata al ristorante,agriturismi,shopping e souvenir.


DOPO UN GRANDE CENTROCAMPO,
GIULINI PUNTA SU DEFREL E SIMEONE

CAGLIARI DA CHAMPIONS
O DA EUROPA LEAGUE?

"RADJA,FACCI SOGNARE:
PORTACI IN EUROPA"


di Franco Vecchiarecchi
(4-8-2019) L'arrivo di Radja Nainggolan(riprenderà la maglia n.4?)-
foto dal web/Social- ha creato entusiasmo e un'altra voglia di competizione straordinaria nel Cagliari.Una gioia che c'è e si vede a iniziare dall'arrivo a Cagliari,all'aeroporto di Elmas,del Nnja acclamato con fervore da quasi 500 persone nonostante il caldo opprimente e l'orario inconsueto(ore 14,55).Sarà lui a portare la squadra rossoblù ai primi posti in classifica?Presto a dirsi.Di sicuro c'è l'augurio di diversi tifosi che in un'aeroporto super affollato,tantissima gente come ai tempi migliori della serie A, che hanno gridato:"Radja,facci sognare.Portaci in Europa".Un biglietto da visita di tutto rispetto che rafforza questo Cagliari e crea sicurezza e la giusta propulsione per un campionato diverso rispetto ai soliti campionati degli anni passati,sicuramente più tranquillo.Se la scorsa stagione il presidente Giulini aveva chiesto all'allenatore Maran il 10° posto,adesso le aspettative sono diverse e se nei programmi non c'è proprio l'Europa League o la Champions quasi certamente sarà un campionato di transizione all'interno dei primi 10 posti in classifica.Del resto la squadra agli ordini di Maran ha individualità di tutto rispetto e di livello superiore come Nainggolan,Pavoletti,Cragno,Marko Rog ma anche Birsa e Castro.Se poi dovessero arrivare,ed è il pallino di Giulini,anche Gregoire Defrel della Roma e Giovanni Simeone della Fiorentina si potrebbe dire che l'armata rossoblù è al completo.Dopo aver costruito un grande centrocampo,adesso Giulini punta a rafforzare l'attacco.Per la difesa non c'è storia grazie soprattutto all'ottimo Cragno che ha continuato a dimostrare la sua preziosa super statura in porta anche nella prima amichevole in Germania contro il Friburgo vinto dai rossoblù per 1 a 0 grazie alla rete di Joao Pedro(nella seconda parte sempre contro la stessa squadra il Cagliari è stato travolto per 4 a 1 con rete rossoblù di Cerri).Maran è fiducioso e non perde la calma.Con Nainggolan sarà un Cagliari più forte?Non si sbilancia ma si capisce che questo Cagliari è destinato ad andare molto lontano.


BRUCIA LA SIBERIA,DISASTRO AMBIENTALE SENZA PRECEDENTI
IN FIAMME OLTRE 4 MILIONI
DI ETTARI DI FORESTE

PUTIN SCHIERA L'ESERCITO,MA "SPEGNERE GLI INCENDI NON CONVIENE"

di Carla Peis
(1-8-2019) La Siberia brucia(
foto dal web/Social) ed è una grande catastrofe naturale.Per spegnere gli incendi che hanno distrutto 3 milioni di ettari,il presidente russo Vladimir Putin ha schierato l'esercito per neutralizzare e combattere le fiamme in una zona considerato il grande polmone verde di tutta la Russia con la conseguenza che si sta immettendo nell'atmosfera quantità enormi di anidride carbonica che alimentano il riscaldamento globale aggravandone gli effetti.La decisione arriva dopo la devastazione del fuoco e dopo che diverse personalità della cultura,come,in primo piano i musicisti,si sono prodigati per non distruggere un patrimonio di grande rilevanza del paese.Putin ha messo in campo l'esercito che si è unito ai pompieri in una corsa contro il tempo per domare le fiamme che stanno raggiungendo la capitale della Mongolia Ulan Baton.La situazione non è sotto controllo e secondo i calcoli di Greenpeace le fiamme si stanno propagando con una certa velocità bruciando ogni cosa in una estensione di oltre 4 milioni di ettari di foresta.Non sono,pertanto,realistici i dati ufficiali che parlano di quasi 300 focolai attivi di incendi,sicuramente sono molto di più e la drammaticità della situazione impone un controllo maggiore oltre a un impegno di grande portata.Anche il presidente degli Stati Uniti Trump si è offerto per sconfiggere gli incendi.Ma c'è anche chi chiede di non intervenire.Come il governatore di Krasnojarsk Alexandr Uss che ha dichiarato che " è inutile e persino dannoso combattere gli incendi" perchè è normale in estate e che spendere per estinguere gli incendi in regioni remote " è maggiore del valore di ciò che si perde".Molti focolai si trovano in regioni di difficile accesso e solo le piogge potrebbero spegnerli.Bruciano le foreste di pini siberiani,alberi maestosi e di grande pregio,che hanno bisogno di oltre un secolo per ripopolarsi nella Siberia settentrionale.La paura maggiore e che gli incendi si diffondano alla torba del sottosuolo una evenienza che darebbe nuova linfa per non estinguersi facilmente e per arrivare al prossimo inverno.


CONGO,SI TENTA DI SCONGIURARE L'EPIDEMIA DI EBOLA DI UN ANNO FA
NUOVI CASI DI CONTAGIO E IL RUANDA CHIUDE LE FRONTIERE PER ARGINARE LA TERRIBILE MALATTIA

di Lello Leo Cortes
(1-8-2019) Un anno fa ci fu un'ondata senza precedenti dell'epidemia di ebola(
foto dal web/Social).A fine luglio 2018 ci furono 2671 casi confermati,di cui 700 bambini,più della metà dei quali sotto i 5 anni.A distanza di tempo,torna la terribile malattia nella Repubblica Democratica del Congo con nuovi casi che potrebbe essere l'inizio di un'esplosione dell'epidemia che tutti vorrebbero scongiurare.I malati sono sparsi ma fanno paura.Per questo motivo il Ruanda ha chiuso la frontiera col Congo dopo l'annuncio del terzo caso di Ebola a Goma,una metropoli con 2 milioni di abitanti situata al confine appunto col Ruanda,dopo che due pazienti erano già deceduti per il contagio.E' un drammatico campanello d'allarme che ritorna nella città dopo il primo caso avvenuto a luglio.L'Organizzazione mondiale della sanità(Oms) è già sul posto per coordinare le emergenze che potrebbero verificarsi soprattutto a Goma,vicina al confine con il Ruanda,densamente popolata e dove è situato un aeroporto internazionale.Nel tempo sono stati creati 14 centri per il trattamento dell'epidemia e oltre 140 mila persone sono state identificatie monitorati,mentre 77 milioni di persone sono stati sottoposti allo screening per Ebola soprattutto nei numerosi centri situati al confine.



DALLA CARTA STAMPATA AL WEB - TERZA PAGINA è ONLINE - LA PUBBLICITA' INSERITA E' PUBBLICATA GRATUITAMENTE | terzapagina_2006@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu