TERZA PAGINA


Vai ai contenuti

LE NOTIZIE DI NOVEMBRE 2020

CORONAVIRUS IN ITALIA, E' L'EMILIA ROMAGNA LA REGIONE COL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI
16.377 NUOVI POSITIVI SU
130.524 TAMPONI, 672 MORTI

IN SARDEGNA 329 NUOVI CASI,
ALTRI 8 VITTIME, 204 GUARITI


di Luca Berni
(30-11-2020) Calano i casi di coronavirus(foto dal web/Social) in Italia ma non i decessi. Nelle ultime 24 ore si registrano 16.377 nuovi positivi con 130.524 tamponi contro i 20.648 con 176.934 tamponi processati.E' il numero più basso dallo scorso 22 ottobre quando i nuovi contagi erano 16.079. In aumento i decessi: 672 contro i 541 morti del giorno precedente. I guariti nelle 24 ore sono 23.004, i positivi, in calo, 788.471, 7.300 in meno rispetto al giorno prima. I morti si sono verificati in modo particolare, tra le altre regioni, in Lombardia con 208 decessi, seguita dal Piemonte con 85 e dalla Sicilia con 49. E' l'Emilia Romagna la regione più colpita con 2.041 nuovi casi, seguita dal Veneto con 2.003 e dalla Lombardia, che ha avuto un numero di tamponi più basso, con 1.929 nuovi casi. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con morti e guariti, 1.601.1554 contagi (+16.377, erano +20.648), di cui guariti 757.507 (+23.004,erano +13.642) e morti 55.576 (+672, erano +541). I positivi sono, senza morti e guariti, 788.471 (-7.300, erano +6.463) e i ricoverati 33.187(+308, erano -420) mentre sono 3.744 (-9, erano -9) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni:Lombardia 407.791 (+1.929, erano +3.203), Piemonte 167.516 (+1.185, erano +2.021), Campania 155.319 (+1.626), Veneto 145.592 (+2.003), Emilia-Romagna 123.073 (+2.041, erano +1.850), Liguria 51.684 (+236), Lazio 119.780 (+1.589). Sicilia 63.686 (+1.138, erano +1.024), Sardegna 21.475 (+329, erano +416). In Sardegna, quindi, nelle ultime 24 ore, calano i nuovi casi a 329, 157 rilevati attraverso attività di screening e 172 da sospetto diagnostico mentre i decessi sono 8, 444 in tutto. I tamponi sono 372.806 (+2.530), i ricoverati 580 (+26), in isolamento 112.878 mentre i pazienti in terapia intensiva sono 70 (+1). I guariti sono 7.438 (+204), più altri 65 guariti clinicamente. Sul territorio: 4.496 (+62) sono nella Città Metropolitana di Cagliari, 3.372 (+62) nel Sud Sardegna, 1.773 (+10) a Oristano, 3.956 (+101) a Nuoro, 7.878 (+93) a Sassari. (Foto dal web/Social) -
Mappa -

A livello internazionale (foto dal web/Social) -
mappa - , mentre sono 63.029.075 casi nel mondo con 1.464.232 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 13.441.503 contagi (1.464.232 morti), seguono tra le altre nazioni: India 9.431.691 (1.464.232), Brasile 6.314.740, Russia 2.275.936, Francia 2.274.579, Spagna 1.648.187, Regno Unito 1.633.652, Italia 1.601.554, Germania 1.069.491, Sud Africa 787.702, Giappone 148.945, Cina 92.890.


CORONAVIRUS IN ITALIA, INIZIA A CALARE IL NUMERO DEI MORTI
20.648 NUOVI POSITIVI SU
176.934 TAMPONI PROCESSATI

IN SARDEGNA 416 NUOVI CASI E 4 DECESSI, AUMENTANO I RICOVERATI

di Luca Berni
(29-11-2020) Scendono i casi di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia con meno tamponi processati, in calo anche i decessi. I numeri registrano nelle ultime 24 ore 20.648 contagi con 176.934 tamponi contro i 26.323 con 225.940 tamponi processati il giorno precedente. In diminuzione anche i morti: 541 contro i 686 del giorno precedente, mentre la percentuale di positivi sul totale dei tamponi è dell'11,67%. I guariti sono 13.642 in più nelle 24 ore, i positivi aumentano a 795.771, 6.463 in più rispetto al giorno precedente. Ancora la Lombardia guida la classifica dei decessi con 135 morti, seguita dal Piemonte (84) e dalla Sicilia (45). Ed è sempre la Lombardia la regione più colpita con 3.203 contagi, poi il Veneto 2.617 e Campania 2.022. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.585.178 casi (+20.648, erano +26.323) di cui 734.503 guariti (+13.642, erano +24.214) e 54.904 morti (+541, erano +686). I positivi, senza guariti e morti, sono 795.771 (+6.463, erano +1.415), i ricoverati 32.879 (-420, erano -385) di cui 3.753 in terapia intensiva (-9, erano -20). I dati di alcune regioni: Lombardia 405.862 (+3.203, erano +4.615), Piemonte 166.331 (+2.021, erano +2.157), Campania 153.693 (+2.022, erano +2.729), Veneto 143.589 (+2.617), Emilia-Romagna 121.032 (+1.850), Liguria 51.448 (+437), Lazio 118.191 (+1.993). Sicilia 62.548 (+1.024, erano +1.189), Sardegna 21.146 (+416, erano +311). Aumentano in Sardegna, quindi, i casi di coronavirus con 416 nuove unità, 185 rilevati attraverso attività di screening e 231 da sospetto diagnostico. Si registrano altri 4 decessi per un totale di 436 morti. I tamponi processati sono 370.276 (+3.161), i ricoverati 554 (+10), in isolamento sono 12.776 mentre i pazienti in terapia intensiva sono 69 (-4). I pazienti guariti sono 7.234 (+132), più altri 77 guariti clinicamente. Sul territorio: 4.434(+113) nella Città Metropolitana di Cagliari, 3.309 (+8) nel Sud Sardegna, 1.763(+33) a Oristano, 3.855 (+130) a Nuoro e 7.785(+132) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 62.448.117 i contagi nel mondo con 1.456.009 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 13.262.224 (266.452 morti), seguono tra le altre nazioni India 9.392.919 (136.696), Brasile 6.290.272 (172.561), Francia 2.260.789 (52.212), Russia 2.249.890 (39.127), Spagna 1.628.208 (44.668), Regno Unito 1.621.305 (58.342), Italia 1.585.178 (54.904). Altre nazioni: Germania 1.053.174 (16.205), Sud Africa 785.139 (21.439), Giappone 147.498 (2.057), Cina 92.796 (4.743).



IN SARDEGNA E' ANCORA
ALLERTA ROSSA: 3 MORTI

IMMAGINI CHOC DELL'ALLUVIONE,
BITTI E' UN PAESE DISTRUTTO

STRADE CANCELLATE, CASE
INGHIOTTITE E CANTINE ALLAGATE


di Carla Peis
(28-11-2020) Non ci sono parole per il dramma che stanno vivendo intere popolazioni soffocate dal nubifragio che si è abbattuto con tale violenza e intensità sulla Sardegna. Le immagini che abbiamo visto in tv e sui social(
foto), in tempo reale, dimostrano che la furia dell'acqua non ha avuto clemenza e ha messo in ginocchio intere comunità. Ci sono anche 3 morti, due anziani e un allevatore, e diversi dispersi. La cronaca racconta di piogge abbondanti e forte vento un pò su tutta l'isola ma l'allerta maggiore, per le condizioni meteo avverse, diffuse dalla Protezione civile da qualche giorno, si è abbattuta sul nuorese, un nubifragio di enormi proporzioni, superiore a quello di Cleopatra del 2013. Una furia di acqua e fango ha invaso con tanta violenza il paese di Bitti; in poco tempo il paese è stata investita dall'acqua e fango. Allagamenti e frane hanno poi sprofondato la situazione. Il maltempo non ha dato tregua e il sindaco Giuseppe Ciccolini ha emanato ordinanze richiamando alla calma e ha fatto evacuare per precauzione famiglie residenti nelle zone più basse del paese e in quei quartieri già coinvolti dall'alluvione di sette anni fa. Il sindaco parla di quantitativi d'acqua superiori di quattro volte rispetto all'uragano Cleopatra del 2013 quando sull'isola vennero a mancare 19 persone. Dopo la tremenda alluvione, Bitti è un paese distrutto, il centro abitato raso al suolo dall'acqua e fango, cantine allagate mentre sono state cancellate le case verso Onanì. Impressionanti le immagini dell'acqua che travolgono tutto e trascinano con violenza macchine e tante altre cose verso valle. L'allerta rossa non è finita e la Protezione civile ha diramato una situazione meteo instabile con previsione di nuove piogge intense questa volta verso il nord-est della Sardegna. Non solo il ciclone interesserà ancora l'isola ma si sta dirigendo verso la Calabria e la Puglia ma anche la Campania fino all'Abruzzo.



CORONAVIRUS IN ITALIA, I
GUARITI SONO 24.214 IN PIU'

26.323 NUOVI CONTAGI SU
225.940 TAMPONI, 686 MORTI

IN SARDEGNA 311 NUOVI CASI, ALTRI 5 DECESSI, AUMENTANO I RICOVERATI

di Luca Berni
(28-11-2020) Calano i positivi di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia, ma anche i decessi. I numeri registrano 26.323 nuovi casi rispetto al giorno precedente che erano di 28.352 contagi, mentre i decessi sono 686 in diminuzione rispetto al giorno prima che erano 827 unità. I guariti sono 24.214 in più. I tamponi nelle ultime 24 ore sono 225.940 e il tasso di positività è quasi dell'11,7% in calo dell'1,1% rispetto al giorno prima. E' sempre la Lombardia la regione più colpita con 4.615, seguita dal Veneto con 3.498 e la Campania con 2.729. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.564.532 contagi di cui 720.861 guariti (+24.214, erano +35.467) e i morti 54.363 (+686, erano +827). I positivi sono, senza morti e guariti, 789.308 (+1.415, erano -7.952) e i ricoverati sono 33.299 (-385, erano -354) di cui 3.762 (-20, erano -64) in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 402.659 (+4.615, erano +5.389), Piemonte 164.310 (+2.157, erano +3.149), Campania 151.671 (+2.729, erano +2.924), Veneto 140.972 (+3.498), Emilia-Romagna 119.184 (+2.172), Liguria 51.011 (+454), Lazio 116.198 (+2.070). Sicilia 61.524 (+1.189, erano +1.566), Sardegna 20.730 (+311, erano +375). Calano in Sardegna,quindi, i casi e anche i decessi. Registrati 311 nuovi casi, nelle ultime 24 ore, di cui 171 rilevati attraverso attività di screening e 140 da sospetto diagnostico. I decessi sono 5 per un totale di 432 in tutto. I tamponi processati sono 367.115 (+4.189), i ricoverati sono 544 (+16), in isolamento sono 12.502 e i pazienti in terapia intensiva sono 73(+2). I guariti sono 7.102 (+353), più altri 77 guariti clinicamente. Sul territorio: 4.321 (+76) nella Città Metropolitana di Cagliari, 3.301 (+39) nel Sud Sardegna, 1.730 (+33) a Oristano, 3.725 (+10) a Nuoro e 7.653 (+153) a Sassari (Foto dal web/Social)- Mappa

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa - , mentre sono 61.947.341 i contagi nel mondo con 1.447.918 morti,

sono gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 13.177.767 casi (265.617 morti), seguono tra le altre nazioni: India 9.351.109 (136.200), Brasile 6.238.350 (171.974), Francia 2.260.789 (52.212), Russia 2.223.500 (38.676), Spagna 1.628.208 (44.668). Altre nazioni: Regno Unito 1.609.136 (58.127), Italia 1.564.532 (54.363), Germania 1.040.001 (16.044), Giappone 145.440 (2.042), Cina 92.670.
(4.742)


E' ARRIVATO IL VERO INVERNO CON
FREDDO, PIOGGIA E TANTA NEVE

VORTICE CICLONICO PROVENIENTE DALLO
STRETTO DI GIBILTERRA, NEL MIRINO ANCHE
LA SARDEGNA, TRA SABATO E DOMENICA


di Carla Lucia Nieddu
(27-11-2020) E' arrivato il vero inverno, quello del freddo e di tanta pioggia. Adesso più che mai abbiamo bisogno di abbigliamento robusto, sciarpa e guanti perchè già dalla prossima settimana il meteo cambia e ci sono le avvisaglie con la fine di questa settimana. In particolare nel weekend tra il 28 e il 29 novembre il Centro-sud sarà interessata da un vortice ciclonico di origine atlantico che dallo Stretto di Gibilterra porterà forti venti di scirocco, temporali e tanta pioggia che potrebbero colpire nuovamente la Calabria ma anche la Sicilia e la Sardegna, nella notte tra sabato e domenica. Le previsioni annunciano una massa d'aria molto fredda che inizierà da lunedi 30 novembre. E' in previsione un ciclone che raggiungerà l'Italia e porterà tanta pioggia ma anche neve fino in pianura. E le temperature saranno in picchiata: sotto i 10 gradi di giorno, in modo particolare al nord, e sotto lo zero durante la notte. Instabilità crescente, da martedi 1 dicembre, al Centro sud e nella giornata di mercoledi 2 il maltempo (
foto dal web/Social) interesserà in particolare le regioni centro meridionali e al nord est

CORONAVIRUS IN ITALIA: LOMBARDIA, VENETO E PIEMONTE LE REGIONI CON PIU' CONTAGI
28.352 POSITIVI CON 222.803
TAMPONI E 827 MORTI

IN SARDEGNA 375 NUOVI CASI,
9 VITTIME E 252 GUARITI


di Luca Berni
(27-11-2020) Salgono ancora i morti di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia mentre i nuovi positivi nelle 24 ore diminuiscono. I numeri registrati: 28.352 contagi con 222.803 tamponi contro 29.003 con 232.711 tamponi processati del giorno prima. 827 i decessi, il giorno precedente erano 822. La percentuale di positivi sul totale dei tamponi è del 12,72%. I guariti sono 35.467, i positivi scendono a 787.893, 7.952 in meno rispetto al giorno prima. Più morti si sono verificati, tra le altre regioni, in Lombardia (181), Piemonte (97) e Lazio (69). E' sempre la Lombardia la regione più colpita con 5.389 contagiati, seguita dal Veneto 3.418 e Campania 2.924. Complessivamente,dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.538.217 contagi (+28.352, erano +29.003) di cui i guariti sono 696.647 (+35.467, erano +24.031) e sono 53.677 morti (+827, erano +822). I positivi sono 787.893 (-7.952, erano +4.148) e i ricoverati 33.684 (-354, erano -275) di cui 3.782 (-64, erano -2) in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 398.044 (+5.389, erano +5.697), Piemonte 162.153 (+3.149, erano +2.751), Campania 148.942 (+2.924), Veneto 137.474 (+3.418), Emilia-Romagna 117.019 (+2.165), Liguria 50.557 (+606), Lazio 114.128 (+2.276). Sicilia 60.335 (+1.566, erano +1.768), Sardegna 20.419 (+375, erano +405). In Sardegna, quindi, diminuiscono i contagi, ma aumentano i decessi. In particolare si registrano, nelle ultime 24 ore, 375 nuovi casi, 191 rilevati attraverso attività di screening e 184 da sospetto diagnostico. Si registrano altri 9 decessi, erano 5 il giorno precedente, per un totale di 427 in tutto. I tamponi eseguiti sono 362.926 (+3.334), i ricoverati sono 528 (-7), in isolamento 12.556 mentre sono 71(-2) i pazienti in terapia intensiva. I guariti sono 6.749 (+164), più altri 88 guariti clinicamente. Sul territorio: 4.245 (+88) nella Città Metropolitana di Cagliari, 3.262 (+27) nel Sud Sardegna, 1.697 (+72) a Oristano, 3.715 (+91) a Nuoro e 7.500 (+97) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 61.403.420 i contagi nel mondo con 1.439.655 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 12.993.261 casi (264.241 morti), seguono tra le altre nazioni: India 9.309.787 (135.715), Brasile 6.204.220 (171.460), Francia 2.247.996 (51.998), Russia 2.196.691 (38.175), Spagna 1.628.208 (44.668), Regno Unito 1.593.177 (57.648), Italia 1.538.217 (53.677). Altre nazioni: Germania 1.026.608 (15.796), Sud Africa 778.571 (21.289), Giappone 142.749 (2.021), Cina 92.580 (4.742).



"SERVE UNO STUDIO SUPPLEMENTARE" INCOGNITA SULLA DISTRIBUZIONE
L'ERRORE DELLA MEZZA DOSE
DEL VACCINO ASTRAZENECA

"NIENTE RALLENTAMENTI, LA VALIDITA' DEL FARMACO NON E' IN DISCUSSIONE"

di Peter Moore
(26-11-2020) "Serve uno studio supplementare" è bastata questa frase del Ceo di AstraZeneca a creare il panico per il nuovo vaccino (
foto dal web/social) che dovrebbe già essere distribuito tra dicembre e gennaio 2021. Il fatto di ulteriori test per verificare l'efficacia sta mettendo in difficoltà gli stessi sviluppatori del vaccino. Tutto è nato dal comunicato stampa della farmaceutica AstraZeneca che in due dichiarazioni sui suoi risultati ha messo in ansia la grande platea mondiale che attende il vaccino ma anche il mondo scientifico. Il primo comunicato riferisce: 1) assenza di effetti negativi, 2) facile conservazione in frigorifero, 3) efficienza fino al 90%, 4) produzione del vaccino no profit durante la pandemia, 5) prezzo al di sotto di tre euro a dose ( contro i 21 per la Moderna e i 15 euro della Pfizer). Fin qui tutto tranquillo, anzi dati molto promettenti e di grande sicurezza. La seconda dichiarazione ha, in qualche modo offuscato l'annuncio precedente perchè il responsabile dello sviluppo del vaccino Moncef Slaoui ha detto che l'efficacia è del 90% e aumenta, fino al 95%, con la somministrazione di mezza dose+una dose rispetto a una dose+una dose che, invece, ha mostrato un'efficacia del 62%. C'è in primis un dilemma che dovrà essere chiarito da parte delle autorità (Fda per gli Stati Uniti e l'Ema per l'Europa) che dovranno approvare l'efficacia del vaccino e a questo punto dovranno mandare avanti l'errore di dosaggio( mezza dose+ una dose), perchè funziona meglio, rispetto a quella completa(una dose+una dose) che di fatto ha ridotto la sua efficacia. Nella prima ipotesi la sperimentazione si è rivolta a persone al di sotto dei 55 anni in Gran Bretagna mentre poco si sa sulla efficacia oltre quella età che, forse, dovrebbe riguardare la dose completa. I responsabili della Oxford si difendono: l'errore nella mezza dose è il risultato di una differenza nel processo di fabbricazione e forse è troppo presto dare l'autorizzazione a un vaccino che è stato somministrato solo a 2700 persone e la FDA, quasi sicuramente, chiederà più dati sul regime di dosaggio. C'è ancora molta confusione sui risultati di Oxford anche se la stessa azienda riferisce che non c'è stato "errore" iniziale sul dosaggio e quindi "non è un vero errore" che si è sanato con un cambiamento dei protocolli sperimentali approvati da enti di regolazione e controllo.Per questo motivo si attendono dettagli più completi su riviste specializzate e in questo modo si potranno confrontare, ad esempio, i vaccini già pronti come la stessa Oxford, Pfizer, Moderna e il Gamaleya Institute di Mosca.



CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO PER LA PRIMA VOLTA LE TERAPIE INTENSIVE
29.003 NUOVI CONTAGI CON
232.711 TAMPONI, 822 MORTI

IN SARDEGNA 405 NUOVI CASI E
5 DECESSI, SALGONO I RICOVERI

di Luca Berni
(26-11-2020) Aumentano i positivi e i morti di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia. Il bollettino del Ministero della Salute registra 29.003 casi con 232.711 tamponi contro 25.853 con 230.007 tamponi processari del giorno prima. 822 morti, erano 722, un numero ancora alto, il terzo più alto dallo scorso 30 marzo. I guariti sono 24.031 nelle 24 ore, i positivi sono 795.845, 4.148 in più rispetto al giorno precedente. I morti provengono, tra le altre regioni, dalla Lombardia (207), ancora in testa alla classifica, 72 dal Piemonte, Toscana e Veneto. La Lombardia resta ancora la regione più colpita con 5.697 nuovi contagi, subito dopo il Veneto (3.980), Campania (3.008) e Piemonte (2.751). Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.509.875 contagiati (+29.003, erano +25.853) di cui le persone guarite sono, senza guariti e morti, 661.180 (+24.031, erano +31.819), i morti sono 52.850 (+822, erano +722). I positivi sono 795.845 (+4.148, erano -6.689), i ricoverati sono 34.038 (-275, erano -264) di cui 3.846 (-2, erano +32) i malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 392.655 (+5.697, erano +5.173), Piemonte 159.004 (+2.751, erano +2.878), Campania 146.018 (+3.008), Veneto 134.056 (+3.980), Emilia-Romagna 114.855 (+2.157), Liguria 49.951 (+570), Lazio 111.852 (+2.260). Sicilia 58.769 (+1.768, erano +1.317), Sardegna 20.044 (+405, erano +351).Salgono nuovamente i contagi, quindi, in Sardegna. Si registrano 405 nuovi casi, 154 rilevati attraverso attività di screening e 251 da sospetto diagnostico. Altri 5 decessi per un totale di 418 in tutto. I tamponi processati sono 359.592 (+3.037), i ricoveri sono 535 (+20), in isolamento 12.363, mentre sono di 73(-3) il numero dei pazienti in terapia intensiva. I guariti sono 6.585( +126), più altri 70 guariti clinicamente. Sul territorio: 4.157 (+62) nella Città Metropolitana di Cagliari, 3.235 (+96) nel Sud Sardegna, 1.625 (+24) a Oristano, 3.624 (+153) a Nuoro e 7.403 (+70) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa-, mentre sono 60.641.673 casi nel mondo con 1.426.394 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 12.854.425 contagi con 263.196 morti. A seguire tra le altre nazioni: India 9.266.705 (135.223), Brasile 6.166.606 (170.769), Francia 2.235.437 (51.039), Russia 2.169.424 (37.688), Spagna 1.617.355 (44.374), Regno Unito 1.578.429 (57.128), Italia 1.509.875 (52.850), Germania 1.004.898 (15.413). Altre nazioni: Sud Africa 775.502 (21.201), Giappone 140.225 (1.996), Cina 92.483 (4.742).




E' MORTO DIEGO ARMANDO MARADONA, TRE GIORNI DI LUTTO IN ARGENTINA
ADDIO AL PIBE DE ORO
IL MONDO PIANGE IL
DIO DEL CALCIO


di Augusto Maccioni
(25-11-2020) Mercoledi 25 novembre a mezzogiorno, le 16 in Italia, il cuore di Diego Armando Maradona (
foto dal web/Social) si è fermato all'età di 60 anni. Non si sanno le cause esatte anche se aveva seri problemi cardiorespiratori e una settimana dopo il suo ultimo compleanno era stato operato con successo per edema cerebrale. Lui pensava di fare un altro dribbling e segnare un gol impossibile, come aveva fatto tante volte durante la sua vita da calciatore, per continuare a darci altre emozioni raccontandoci la sua storia e gli episodi che lo hanno reso protagonista in tanti stadi del mondo. E' stato sconfitto ma il cuore della memoria è ancora presente, pulsa ricordi in un'esplosione di immagini che riviviamo ogni qual volta parliamo di calcio o vediamo una partita. La morte di una cara persona è un distacco drammatico ma i ricordi riescono a dare una dimensione che lasciano una traccia indelebile con un significato che supera ogni aspettativa. La morte di Diego Armando Maradona ha dell'assurdo, nessuno si aspettava la conclusione di una splendida carriere calcistica, "non può essere" ha detto il presidente argentino Alberto Fernández, eppure l'incredulità si è presto concretizzato passo per passo e il mondo ha iniziato a piangere il giocatore e a dirgli "grazie per essere esistito". Per le strade di Buenos Aires, prima, la gente, giovani e non più giovani, ha manifestato tristezza per un idolo e per un genio del pallone. E' stato un eroe che ha superato la stessa bravura di un giocatore, è andato oltre e ha dato un'altra dimensione dello status di calciatore. A Napoli, poi, dove Maradona ci ha lasciato il cuore,la sua morte è stato un autentico choc. La notizia non è stata presa sul serio anche se tutti successivamente hanno pianto. E' rimbalzata sui social, sui telefonini e la notizia ha preso forma. "E' morto Diego, il più grande di tutti" e subito a ricordare le sue straordinarie azioni e i suoi gol. La partecipazione napoletana è enorme, sentita e forse si chiuderà un occhio se si manifesterà oltre l'orario del coprifuoco imposto dal coronavirus, perchè Maradona è il calcio, lui ha saputo interpretare la gente di Napoli, le loro esigenze e con la gioia delle vittorie ha riscattato un sistema culturale ed economico che altrimenti non avrebbe avuto scampo con l'eterna lotta tra il nord e il sud dell'Italia. Napoli si è dipinta di Maradona, c'è stato subito un murales, si accendono lumini votivi. Molti tifosi con la maglia azzurra, tre generazioni ai piedi de "O re immortale". Sui social esplodono i messaggi di dolore e i ricordi del campione si manifestano con grande gioia ed entusiasmo. "Il Mito non muore Mai", oppure "Addio Diego e grazie per le tante emozioni" ma anche "Non sei morto, un dio non muore mai".



CORONAVIRUS IN ITALIA, CALANO I NUOVI CONTAGI DOPO 20 SETTIMANE
25.853 NUOVI POSITIVI SU
230.007 TAMPONI, 722 MORTI

IN SARDEGNA 351 NUOVI
CASI, ALTRI 6 DECESSI


di Luca Berni
(25-11-2020) Un'altra giornata da dimenticare, anche se i nuovi contagi calano per la prima volta dopo 20 settimane. Il bollettino del coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia registra, nelle 24 ore, 25.853 nuovi casi con 230.007 tamponi contro 23.232 nuovi contagi con 188.659 tamponi processati del giorno prima. In diminuzione i decessi: 722 contro 853 del giorno prima. I guariti 31.819 in più e i positivi calano a 791.697, 6.689 in meno rispetto al giorno prima. La geografia dei morti: 155 vengono dalla Lombardia, 84 dal Piemonte e 76 dal Veneto. E' sempre la Lombardia la regione più colpita con 5.173 casi, poi il Piemonte a 2.878 e Campania a 2.815. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.480.874 casi (+25.853, erano +23.232) di cui 637.149 (+31.819, erano +20.837) guariti e 52.028 vittime (+722, erano +853). I positivi sono 791.697 (+6.689, erano +1.537) e i ricoverati 34.313 (-262, erano -120) mentre sono 3.848 (+32, erano +6) i malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 386.958 (+5.173, erano +4.886), Piemonte 156.253 (+2.878, erano +2.070), Campania 143.010 (+2.815), Veneto 130.076 (+2.660), Emilia-Romagna 112.700 (+2.130), Lazio 109.592 (+2.102). Sicilia 57.001 (+1.317, erano +1.306), Sardegna 19.639 (+351, erano +290). In Sardegna salgono i positivi con 351 nuovi casi, 166 rilevati attraverso attività di screening e 185 da sospetto diagnostico. Altri 6 decessi per un totale, dall'inizio dell'epidemia, di 413 in tutto. I tamponi processati sono 356.555 (+3.877), i ricoverati sono 515 (-12), in isolamento sono 12.106 mentre sono 76 (+3) i pazienti in terapia intensiva. I pazienti guariti sono 6.459 (+197), più altri 70 guariti clinicamente. Sul territorio: 4.095 (+79) nella Città Metropolitana di Cagliari, 3.139 (+42) nel Sud Sardegna, 1.601 (+16) a Oristano, 3.471 (+123) a Nuoro e 7.333 (+91) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 60.155.611 casi nel mondo con 1.416.853 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 12.698.809 casi e 261.480 morti, seguono tra le altre nazioni: India 9.222.216 (134.699), Brasile 6.118.708 (170.115), Francia 2.221.608 (50.700), Russia 2.144.229 (37.173), Spagna 1.605.066 (44.037), Regno Unito 1.560.846 (56.630), Italia 1.480.874 (56.630). Altre nazioni: Germania 983.312(14.984), Sud Africa 772.252 (21.083), Giappone 137.708 (1.983), Cina 92.381 (4.742).


GLI ASMATICI AL TEMPO DEL COVID-19: NON SONO PIU' AD ALTO RISCHIO
GLI SCIENZIATI SCOPRONO CHE L'ASMA E' UNO SCUDO PROTETTIVO CONTRO IL CORONAVIRUS

di Franco Vecchiarecchi
(24-11-2020) Si era sempre pensato che le persone affette da malattie respiratorie fossero ad alto rischio, ma secondo uno studio spagnolo le persone con asma di tipo allergico soffrono di meno il coronavirus. La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica "ERJ Open Research", è stata condotta da scienziati di primo piano con a capo i professori María Jesús Cruz e Xavier Muñoz ed è stata condotta su 71 pazienti asmatici ricoverati con polmonite causata dal covid-19 tra marzo e giugno di quest'anno. L'ipotesi era:l'asma non aggrava il coronavirus ? L'argomento è stato di primo piano non solo in Cina ma anche in Corea e Stati Uniti e i dati che sono emersi si riferiscono al fenotipo, alla gravità, al trattamento seguito per l'asma e alla gravità del covid-19 valutati in base al fabbisogno di ossigeno, al supporto ventilatorio e alle radiografie del torace. Secondo lo studio dei fenotipi analizzati quello più protetto è quello di chi soffre di asma allergico, in pratica, dicono gli scienziati, sono quelli rappresentati dal 70%-80% dei casi nei bambini e il 50% tra gli adulti asmatici. Significa, quindi che "hanno meno probabilità di essere infettati e, se lo fossero, la malattia può essere meno grave". E Muñoz si spinge oltre " i risultati suggeriscono che l'asma potrebbe essere un fattore protettivo contro l'infezione da virus Sars-CoV-2, soprattutto nei pazienti asmatici con fenotipo T2". I ricercatori nello studio pubblicato riferiscono che solo il 3,2% dei pazienti ricoverati con covid-19 grave aveva l'asma, inferiore ai malati in generale che è intorno al 6%. E c'è anche la teoria secondo cui il farmaco assunto dagli asmatici (cortisone per inalazione) potrebbe prevenire o contribuire a rendere la malattia meno grave, ma è un argomento sul quale si sta ancora studiando. Nel frattempo il risultato di questo studio sembra indicare che l'asma non è un fattore di rischio per lo sviluppo del coronavirus.



CORONAVIRUS IN ITALIA, IL DATO DEI
DECESSI E' PIU' ALTO DELLA SECONDA ONDATA

23.232 NUOVI CONTAGI CON
188.659 TAMPONI, I MORTI 853

IN SARDEGNA DIMINUISCONO I
NUOVI CASI (290), 12 VITTIME


di Luca Berni
(24-11-2020) Mai così tanti morti da fine marzo. I numeri di coronavirus (
foto dal web/Social) registrano 23.232 casi con 188.659 tamponi contro i 22.930 con 148.945 tamponi processati del giorno prima. I decessi sono 853 contro gli 630 del giorno prima, un dato che non si registrava dal 28 marzo quando i morti erano 889. I guariti sono 20.837 in più nelle 24 ore, i positivi salgono a 798.386, 1.537 in più rispetto al giorno prima. Degli 853 decessi buona parte provengono dalla Lombardia con 186 nelle ultime 24 ore, segue il Veneto con 95 e la Campania con 78 unità. Ed è sempre la Lombardia la regione più colpita con 4.886 contagi, seguita da Lazio con 2.509 e Emilia Romagna con 2.498. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.455.022 contagi (+23.232, erano +22.930) di cui 51.306 i morti (+853, erano +630) mentre i guariti sono 605.330 (+20.837, erano +31.395). I positivi sono 798.386 (+1.537, erano -9.098) mentre i ricoverati sono 34.577 (-120, erano +418) di cui 3.816 (-6, erano +9) i malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 381.785 (+4.886, erano +5.289), Piemonte 153.375 (+2.070), Campania 140.195 (+1.764), Veneto 127.416 (+2.194), Emilia-Romagna 110.571 (+2.501), Liguria 48.921 (+509), Lazio 107.490 (+2.509). Sicilia 55.684 (+1.306, erano +1.249), Sardegna 19.288 (+290, erano +505). diminuiscono, e di molto in Sardegna, i casi Covid-19 mentre non scendono i decessi. Nelle ultime 24 ore sono 290 i nuovi contagi, 151 rilevati attraverso attività di screening e 139 da sospetto diagnostico. I decessi sono 12 per un totale di 407 in tutto. I tamponi processati sono 352.678 (+2.458), i ricoverati sono 527 (+15), in isolamento 11.962, mentre sono 73 (+1) i pazienti in terapia intensiva. I guariti sono 6.262 (+192), più altri 57 guariti clinicamente.Sul territorio: 4.016 (+65) nella Città Metropolitana di Cagliari, 3.097 (+49) nel Sud Sardegna, 1.585 (+17) a Oristano, 3.348 (+62) a Nuoro e 7.242 (+97) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa, mentre sono 59.462.304 casi nel mondo,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica Covid-19 con 12.518.916 con 259.045 morti, seguono tra le altre nazioni: India 9.177.840 (134.218 morti), Brasile 6.087.608 (169.485), Francia 2.205.095 (50.317), Russia 2.120.836 (36.675), Spagnia 1.594.844 (43.668), Regno Unito 1.542.610 (55.935). Altre nazioni: Italia 1.455.022 (51.306), Germania 962.697 (14.637), Sud Africa 772.252 (20.968), Giappone 135.776 (1.963), Cina 92.291 (4.742).



SECONDO LO SCIENZIATO BATTISTON LA SARDEGNA AVRA' IL PICCO AI PRIMI DI DICEMBRE
IL VACCINO ASTRAZENECA-OXFORD E' EFFICACE
FINO AL 90%, MA DIPENDE DAL DOSAGGIO

di Sonia Thery
(23-11-2020) Tra le tante notizie che agitano questo tempo di coronavirus, due hanno in qualche modo attirato la nostra attenzione. La prima è : quando finirà la seconda ondata di covid-19 in Italia? E quella successiva è sulle caratteristiche del vaccino Astrazeneca e Oxford che ha un'efficace ora del 70% ma anche fino al 90%. Un pò tutti ci interroghiamo sull'argomento del momento, di questo virus che è sempre più protagonista nel mondo. L'Italia ha raggiunto gli oltre 50 mila morti, un numero di tutto rispetto, traguardo che sarà presto toccato dalla Francia (49.307), quarta nella classifica mondiale del Covid-19, che ha, però, 2.195.632 contagiati contro gli oltre 1.400.000 casi in Italia. E' presto dire quando questa seconda ondata finirà, il picco si avrà forse a fine mese e quasi certamente, dice qualche esperto, ci sarà una curva discendente, di una certa importanza, in prossimità del Natale. Per il momento dobbiamo registrare l'andamento anomalo della curva verso l'alto, poi vediamo cosa succederà sempre che ci sia un comportamento responsabile da parte di tutti a rispettare norme e divieti. Anche in Sardegna, area gialla, la meno castigata tra le regioni italiane, il contagio ha numeri preoccupanti anche se c'è la prospettiva di invertire la curva attuale. A sentire il fisico Roberto Battiston, dell'Università di Trento, mentre il picco dell'epidemia in Italia è previsto fra il 26 e il 27 novembre, in Sardegna, invece, secondo i calcoli del fisico, il picco si avrà nei primi giorni di dicembre. Sul fronte del vaccino si è fatto avanti nuovamente la Astrazeneca e Oxford con nuove rivelazioni. Rispetto all'americana Moderna e alla Pfizer-BioNTech, la Oxford è il vaccino( foto dal web/Social) più economico (2,8 euro) rispetto, rispettivamente, alla prima (20 dollari) e alla seconda (30 dollari). La grande distribuzione la manderà avanti la Oxford con 3 miliardi di dosi nei primi 3 mesi del 2021, la Moderna ne produrrà 1 miliardo e la Pfizer 1,3 miliardi. Altre notizie sul vaccino della AstraZeneca-Oxfort riguardano il dosaggio. C'è una risposta maggiore, al 90% di efficacia, chi prende mezza dose e poi una dose intera come richiamo dopo 28 giorni rispetto a chi ha avuto una dose intera sia alla prima che alla seconda iniziezione con una media del 70%. Il vaccino sperimentale di Oxford è costituito da una versione indebolita di un adenovirus del raffreddore comune di uno scimpanzé, modificato con le informazioni genetiche del nuovo coronavirus per allenare le difese del corpo umano senza il rischio di covid. Gli esperti Oxford hanno anche chiarito che il loro vaccino può essere conservato in frigorifero a temperature comprese tra i 2 e gli otto gradi. Inoltre il vaccino Oxford evidenzia: assenza di pazienti gravemente ammalati e una riduzione dei casi asintomatici, il che suggerisce che il vaccino può prevenire la trasmissione del virus tra persone, non solo prevenire i sintomi più gravi. Molto si dovrà ancora chiarire come l'efficacia nei gruppi più vulnerabili a causa dell'età o di precedenti patologie.



CORONAVIRUS IN ITALIA, OLTRE 9 MILA
POSITIVI IN MENO, NON ACCADEVA DA AGOSTO

22.930 NUOVI CONTAGI,
SUPERATE LE 50 MILA VITTIME
SARDEGNA, 505 ALTRI NUOVI
CASI, ERANO 404, 6 DECESSI

di Luca Berni
(23-11-2020) Diminuiscono i casi di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia ma con meno tamponi, mentre aumentano i decessi. I numeri registrati: 22.930 nuovi contagi con 148.945 tamponi contro i 28.337 con 188.747 tamponi processati il giorno prima. I morti sono 630 contro i 562 del giorno prima. I guariti sono 31.395, i positivi salgono a quota 796.849, 9.098 in meno rispetto al giorno precedente quando c'era un aumento di 14.201 unità. E' stabile il rapporto tra positivi e tamponi effettuati, 15,3% rispetto a 15% del giorno prima. Superate le 50 mila morti, esattamente 50.453. Nelle ultime 24 ore i decessi sono 630 ripartiti, tra le altre regioni, dalla Lombardia con 140 morti, prima in classifica, seguita da Piemonte (81) e Lazio (48). E' sempre la Lombardia la regione più colpita con 5.289 nuovi contagi, seguita da Emilia Romagna (2.344) e Lazio (2.341). Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.431.795 casi (+22.930, erano +28.337), di cui 584.493 guariti (+31.395, erano 13.574), 50.453 morti (+630, erano +562). I positivi sono 796.849 (- 9.098, erano +14.201) ed è la prima volta in questa seconda ondata che c'è il segno meno, cio+ diminuisce il numero delle persone che hanno il virus di oltre 9 mila unità. I ricoverati sono 34.697 (+418, erano +216) di cui 3.810 (+9, erano +43) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 376.899 (+5.289, erano +5.094), Piemonte 151.305 (+1.730, erano +2.641), Campania 138.431 (+2.158), Veneto 125.222 (+2.540), Emilia-Romagna 108.073 (+2.347), Liguria 48.412 (+285 ), Sicilia 54.378 (+1.249, erano +1.258), Sardegna 18.998 (+505, erano +404). In Sardegna aumentano i nuovi casi a 505 (erano 404), 238 rilevati attraverso attività di screening e 267 da sospetto diagnostico. Diminuiscono i decessi a 6 (erano 10) per un totale di 395 in tutto. I tamponi eseguiti sono 350.220 (+2.589), i ricoverati 512 (+9), in isolamento 11.880 mentre sono 72 (+2) i pzienti in terapia intensiva. I guariti sono 6.070(+214). Sul territorio: 3.951 (+85) nella Città Metropolitana di Cagliari, 3.048 (+125) nel Sud Sardegna, 1.568 a Oristano, 3.286 (+158) a Nuoro e 7.145 (+137) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa

C:\Users\macci\Desktop\virus-situaizone-italia-23-11-2020.jpg
Error File Open Error

A livello internazionale (
foto dal wweb/Social) - mappa -, mentre sono 58.955.436 contagi nel mondo con 1.393.407 morti,
C:\Users\macci\Desktop\virus-situaizone-mondo-23-11-2020.jpg
Error File Open Error

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 12.314.229 casi (257.095 morti), seguono tra le altre nazioni: India 9.139.865 (133.738), Brasile 6.071.401 (169.183), Francia 2.195.604 (49.307), Russia 2.096.749 (36.192), Spagna 1.582.616 (43.131), Regno Unito 1.531.263 (55.327), Italia 1.431.795 (50.453). Altre regioni: Germania 946.056 (14.277), Sud Africa 769.759 (20.968), Giappone 134.554 (1.949), Cina 92.189 (4.742).



CORONAVIRUS IN ITALIA, IN
CALO IL NUMERO DEI POSITIVI

NELLE ULTIME 24 ORE 28.337
CONTAGI E 562 MORTI

SARDEGNA, DIMINUISCONO
NUOVI CASI (404) E VITTIME (10)

di Luca Berni
(22-11-2020) In calo i casi di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia. Nelle ultime 24 ore sono 28.337 i contagiati su 188.747 tamponi contro i 34.767 su 237.225 tamponi processati il giorno prima. Scendono anche le vittime: 562 in un giorno contro le 692 del giorno prima. Sale il tasso di positività che si attesta a 15,01% (+0,4%) e quello positivi / casi testati al 27,02%. I guariti sono 13,574 in più mentre sono in aumento i ricoveri che le terapie intensive. E' sempre la Lombardia la regione più colpita con 5.094 contagi, seguita da Campania con 3.217, e Lazio (2.533). Ed è sempre la Lombardia la regione col numero di nuovi decessi al giorno con 165 unità, seguita da Piemonte (69) e Toscana (51). Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.408.868 contagi (+28.337, rano +34.767) di cui 553.098 guariti (+13.574, rano +19.502) e 49.823 (+562, erano +692) morti. I positivi sono 805.947 (+14.201, erano +14.570) e i ricoverati 34.279 (+216, erano +106) di cui 3.801 (+43, erano +10) i malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 371.610 (+5.094, erano +8.853), Piemonte 149.575 (+2.641, erano +2.896), Campania 136.273 (+3.217), Veneto 122.682 (+2.956), Emilia-Romagna 105.729 (+2.665), Liguria 48.127 (+611), Lazio 102.640 (+2.533). Sicilia 53.129 (+1.258, erano +1.838), Sardegna 18.493 (+404, erano +511). In Sardegna, quindi, diminuiscono contagiati e decessi. Nell'ultimo aggiornamento si registrano 404 nuovi casi, 251 rilevati attraverso attività di screening e 153 da sospetto diagnostico, mentre i decessi sono 10, erano 12, per un totale di 389 unità. Mentre sono 347.631 i tamponi processati (+3.932), i pazienti ricoverati sono 503 (-1), in isolamento 11.610 e i pazienti in terapia intensiva sono stabili (70). I guariti sono 5.856 (+129), più altri 65 guariti clinicamente. Sul territorio: 3.866 (+83) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.923 (+62) nel Sud Sardegna, 1.568 (+102) a Oristano, 3.128 (+23) a Nuoro, 7.008 (+134) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 58.395.671 i casi nel mondo con 1.384.651 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica Covid-19 con 12.163.851 contagi (256.347 morti), seguono tra le altre nazioni: India 9.095.806 (133.227), Brasile 6.052.786 (168.989), Francia 2.178.023 (48.593), Russia 2.071.858 (35.838), Spagna 1.556.730 (42.619), Regno Unito 1.515.802 (55.120), Italia 1.408.868 (49.823), Germania 929.629 (14.089). Altre nazioni: Sud Africa 765.409 (20.845), Giappone 133.034 (1.943).




CORONAVIRUS IN ITALIA, FRENANO
LE TERAPIA INTENSIVE

34.767 NUOVI CONTAGI SU 237.225 TAMPONI E 692 MORTI
IN SARDEGNA 511 NUOVI CASI,
ALTRE 12 VITTIME, CALANO I RICOVERI


di Luca Berni
(21-11-2020) Diminuiscono morti e contagiati di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia. Nelle ultime 24 ore si registrano 34.767 casi con 237.225 tamponi contro i 37.242 con 238.077 tamponi processati del giorno prima. Calano i morti a 692 contro i 699 del giorno prima. Diminuisce l'incidenza dei positivi rispetto al numero di tamponi: p del 14,6% contro il 15% del giorno prima. I guariti sono 19.502, i positivi salgono a quota 791.746, 14.570 in più rispetto al giorno prima. Salgono i pazienti in terapia intensiva: 3.758, solo 10 unità in più rispetto al giorno prima. E' sempre la Lombardia la regione più colpita con 8.853 nuovi casi, segue la Campania con 3.554 e il Veneto con 3.567. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.380.531 casi (+34.767, erano +37.242) di cui 539.524 guariti (+19.502, erano +21.035), i morti 49.261 (+692, erano +699). I positivi sono 791.746 (+14.570, erano +15.505) e i ricoverati 34.063 (+106, erano +347) di cui 3.758 (+10, erano +36) malati in terapia intensiva. I dati in alcune regioni: Lombardia 366.516 (+8.853, erano +9.221), Piemonte 146.934 (+2.896), Campania 133.056 (+3.554), Veneto 119.726 (+3.567), Emilia-Romagna 103.064 (+2.723), Liguria 47.516 (+761), Lazio 100.107 (+2.658). Sicilia 51.871 (+1.838, erano +1.634), Sardegna 18.089 (+511, erano +581). Calano i contagi anche se i valori sono ancora alti: 511 nuovi casi, 277 rilevati attraverso attività di screening e 234 da sospetto diagnostico. Salgono le vittime da 5, del giorno prima, a 12 per un totale di 379 unità dall'inizio dell'epidemia. Mentre sono 343.699 i tamponi processati (+3.702), sono 504 i ricoverati, in isolamento 11.340 e i pazienti in terapia intensiva sono 70 (+1). I guariti sono 5.727 (+210), più altri 69 guariti clinicamente. Sul territorio: 3.783 (+108) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.861 (+39) nel Sud Sardegna, 1.466 (+70) a Oristano, 3.105 (+109) a Nuoro e 6.874 (+185) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre SONO 57.898.891 i casi nel mondo con 1.377.484 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica del covid-19 con 11.994.057 contagi (255.414 morti), seguono tra le altre nazioni: India 9.050.597 (132.726), Brasile 6.020.164 (168.613), Francia 2.160.372 (48.341), Russia 2.047.563 (35.442), Spagna 1.556.730 (42.619), Regno Unito 1.497.129 (54.721), Italia 1.380.531 (49.261). Altre nazioni: Germania 916.296 (13.972), Giappone 130.866 (1.932), Cina 92.022 (4.742).



CORONAVIRUS IN ITALIA, 36 PAZIENTI
IN PIU' IN TERAPIE INTENSIVE

37.242 NUOVI CONTAGI SU
238.077 TAMPONI, 699 MORTI
SARDEGNA, SALGONO I NUOVI
CASI (581), ALTRE 5 VITTIME


di Luca Berni
(20-11-2020) Salgono i numeri di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia ma anche i decessi. Nelle ultime 24 ore si registrano 37.242 con 238.077 tamponi contro i 36.176 con 250.186 tamponi processati il giorno precedente. Salgono anche i morti con 699 contro 653 unità. I dimessi/guariti sono 21.035, i positivi sono a quota 777.176, 15.505 in più rispetto al giorno precedente. Dei 699 morti 175 provengono dalla Lombardia, seguono i 88 dal Piemonte e 66 dal Veneto. E' sempre la Lombardia la regione più colpita con 9.221 nuovi contagi seguita da Campania con 4.226 e Piemonte con 3.861. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.345.767 casi (+37.242, erano +36.176) di cui 520.022 guariti (+21.035, erano +17.020) e 48.569 morti (+699, erano +653). I positivi sono 777.176 (+15.505, erano +18.503), iricoverati 33.957 (+347, erano +106) di cui 3.748 (+36, erano +42) malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni:Lombardia 357.663 (+9.221, erano +7.453), Piemonte 144.038 (+3.861, erano +5.349), Campania 129.502 (+4.226), Veneto 116.159 (+3.468), Emilia-Romagna 100.344 (+2.533), Liguria 46.755 (+761),Lazio 97.449 (+2.667). Sicilia 50.033 (+1.634, erano +1.871), Sardegna 17.578 (+581, erano +479). Salgono i contagi in Sardegna e nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 581 nuovi casi, 226 rilevati attraverso attività di screening e 355 da sospetto diagnostico. I morti sono 5 per un totale, dall'inizio dell'epidemia, di 367 unità. Mentre sono 339.997 tamponi processati (+4.354), sono 526 i ricoverati (+9), in isolamento domiciliare sono 11.049 e 69 (+2) il numero dei pazienti in terapia intensiva. I guariti sono 5.517 (+324), più altri 50 guariti clinicamente. Sul territorio: 3.675(+119) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.822 (+114) nel Sud Sardegna, 1.396 (+36) a Oristano, 2.996 (+182) a Nuoro e 6.689 (+130) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 57.309.785 casi nel mondo con 1.368.117 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 11.808.698 (253.769), seguono, tra le altre nazioni, India 9.004.365 (132.162), Brasile 5.981.767 (168.061), Francia 2.159.978, (48.339), Russia 2.023.025 (34.980), Spagna 1.556.730 (42.619), Regno Unito 1.477.213 (54.381), Italia 1.345.767 (48.569). Altre nazioni: Sud Africa 762.763 (20.759), Giappone 128.262 (1.930), Cina 91.965 (4.742).


NATALE SENZA AMAZON,
E' POSSIBILE?

PARTE DALLA FRANCIA LA PETIZIONE CONTRO IL COLOSSO AMERICANO
LA RABBIA DEI COMMERCIANTI DANNEGGIATI DALLA CRISI

di Sonia Thery
(19-11-2020) La petizione parte dalla Francia contro gli acquisti online. Nel mirino il colosso Amazon che raggiunge profitti elevatissimi soprattutto nel periodo natalizio e su questo aspetto, mentre i negozi in Italia chiudono e soffrono per la pandemia, sono intervenuti commercianti e proprietari di attività che non avranno la possibilità di avere i volumi di vendita degli anni passati nel periodo sotto natale. A irrobustire la polemica si sono aggiunte le parole del virologo Galli che durante una trasmissione televisiva ha detto "I regali di natale? Su internet" facendo capire che non ci sarà spazio per gli acquisti in quel periodo a causa del coronavirus. Esplode la rabbia di commercianti e negozianti che non capiscono tanta pubblicità per gli acquisti online perchè di fatto danneggia tutta la categoria che vive per dare un servizio e rendere più magico il più bel giorno dell'anno. Parte dalla Francia la denuncia contro il colosso americano, che non viene citato in maniera esplicita, con una petizione portata avanti da diverse personalità come il deputato Matthieu Orphelin ma anche da un membro del governo il premier Jean Castex che ha inviato i francesi di non affrettarsi a fare prenotazioni o acquisti di "prodotti su internet su un grande sito straniero". La logica è comprare un libro o un giocattolo ma anche altri oggetti non ordinandoli con un clic ma andando nei negozi vicini. Insomma: caro Babbo Natale quest'anno i regali falli arrivare senza Amazon. E tante sono le firme che chiedono di astenersi agli acquisti online o quantomeno di ritardare il più possibile quel clic che potrebbe danneggiare negozi e commercianti del posto. E Amazon? il colosso americano non si scompone e fila dritto e risponde con l'apertura di un nuovo centro di smistamento in Italia, in provincia di Udine.



CORONAVIRUS IN ITALIA, CALA MA
RESTA ALTO IL NUMERO DEI DECESSI

36.176 NUOVI CONTAGI, 250
MILA TAMPONI PROCESSATI

IN SARDEGNA SALGONO A 479
NUOVI CASI, ALTRI 12 VITTIME


di Luca Berni
(19-11-2020) Salgono ancora i casi di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia. Nelle ultime 24 ore sono 36.176 con 250.186 tamponi contro i 34.283 con 234.834 tamponi processati il giorno prima. I decessi sono 653 contro i 753 del giorno prima, mentre i guariti sono 17.020 in più e i positivi salgono ancora a quota 761.671, 18.503 in più rispetto al giorno prima quando l'aumento era di 9.358. Dei 653 morti 165 provengono dalla Lombardia a seguire il Piemonte (78), il Lazio (61) e la Toscana (51). E ancora la Lombardia la regione più colpita con 7.453 contagi subito dopo il Piemonte con 5.349 e il Veneto con 3.753. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.308.528 casi (+36.176, erano +34.282) di cui 498.987 guariti (+17.020, erano +24.169) e 47.870 morti (+653, erano +753). I positivi sono 761.671 (+18.503, erano +9.358) e i pazienti ricoverati 33.610 (+106, erano +430) di cui 3.712 (+42, erano + 58) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 348.442 (+7.453, erano +7.633), Piemonte 140.177 (+5.349, erano +3.281), Campania 125.276 (+3.334), Veneto 112.691 (+3.753), Emilia-Romagna 97.814 (+2.160), Liguria 45.994 (+792), Lazio 94.782 (+2.697). Sicilia 48.399 (+1.871, erano +1.837), Sardegna 16.997 (+479, erano +422). Salgono nuovamente in Sardegna i nuovi casi di positività al covid-19 con 479 nuovi contagi, 199 rilevati attraverso attività di screening e 280 da sospetto diagnostico. Altri 12 decessi per un totale di 362 unità. Mentre sono 335.643 i tamponi processati (+4.834), sono 517 i ricoverati (+12), 10.808 sono in isolamento, mentre sono 67 (+4) i pazienti in terapia intensiva. Sul territorio: 3.556 (+116) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.708 (+81) nel Sud Sardegna, 1.360 (+68) a Oristano, 2.814 (+136) a Nuoro e 6.559 (+78) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa-, mentre sono 56.561.918 i casi nel mondo con 1.354.780 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 11.602.736 casi (251.328 morti) seguono tra le altre nazioni: India 8.958.483 (131.578), Brasile 5.945.849 (167.455), Francia 2.115.717 (46.772), Russia 1.998.966 (34.525), Spagna 1.525.341 (42.039), Regno Unito 1.456.932 (53.870), Italia 1.308.528 (47.870). Altre nazioni: Germania 876.785 (13.505), Sud Africa 757.144 (20.556), Giappone 125.844 (1.920), Cina 91.918 (4.742).


NATALE AL TEMPO DEL CORONAVIRUS, EVITANDO LA TERZA ONDATA
IL GOVERNO PENSA A UN
PIANO PER LE FESTE

"PIU' RACCOMANDAZIONI CHE
REGOLE E MOLTO BUONSENSO"

di Augusto Maccioni
(18-11-2020) C'è ancora confusione su come sarà il nostro Natale. Gli interrogativi si sprecano in un momento nel quale il coronavirus è ancora protagonista incontrastato delle nostre abitudini e del nostro tempo, anche se molto si sta facendo per combatterlo e renderlo inoffensivo. Una cosa è certa: sarà un Natale in famiglia, come è sempre stato, del resto, anche se questa volta le precauzioni saranno molte e anche i divieti. Gli esperti mettono le mani in avanti: a Natale non "dovremo ripetere gli errori estivi", quindi il rischio c'è e non possiamo pensare a una festività con l'idea di "liberi tutti" senza alcun sacrificio. Fino a quando non ci sarà il vaccino, molte cose dovranno essere ripensate e riprogrammate per il bene di tutti e con la consapevolezza che si può ugualmente festeggiare con le parole d'ordine che ormai siamo abituati da tempo e cioè: distanziamento, minor numero di contatti possibili e mascherina. Il Natale è magia e il pensiero che si possa distruggere un sogno è terrorizzante ma purtroppo è il tempo di stare attenti e di rispettare regole e regolamenti. In altri paesi europei i preparativi per il Natale sono già iniziati con una pianificazione delle festività in sicurezza. In Germania, dove vige il lockdown soft, si fermeranno anche i mercatini di Natale con l'obiettivo di fare progressi a dicembre per "superare i difficili mesi invernali". Una attenzione particolare sarà riservato al tradizionale pranzo di Natale e alle riunioni di famiglia. Atteggiamento diverso in Inghilterra dove, secondo il The Sun, il governo sta pensando di salvare il Natale, dal 24 al 28 dicembre, consentendo riunioni di due o tre nuclei familiari per festeggiare insieme. Nulla però è stato deciso. In Italia il governo sta pensando a un piano per rendere il Natale il più fruibile possibile. Intanto ci sono regioni che potrebbero ritornare gialle e in questo senso, nel periodo natalizio, i ristoranti potrebbero riaprire, oltre, però, rimane la speranza di voler credere che qualcosa di normale succederà giusto per ricreare l'atmosfera magica del Natale. Il fatto poi che ci sarà più responsabilità da parte di tutti è una condizione essenziale per rimediare ai danni del periodo estivo. Ci saranno più raccomandazioni, perchè più accettabili, che divieti e più buonsenso da parte di tutti. Se tutto questo sarà messo in pratica possiamo già prepararci a vivere il Natale (
foto dal web/Social) in maniera più sobria senza feste in piazza e senza fuochi d'artificio.


CORONAVIRUS IN ITALIA, BOOM
DI GUARITI: OLTRE 24 MILA

34.283 NUOVI POSITIVI E 753
MORTI. 234.834 TAMPONI

IN SARDEGNA ALTRI 422
NUOVI CASI E 10 VITTIME


di Luca Berni
(18-11-2020) Nelle ultime 24 ore il coronavirus (foto dal web/Social) in Italia si è rimesso a correre. Sono 34.283 i nuovi positivi con 234.834 tamponi contro i 32.191 con 208.458 tamponi processati il giorno prima, salgono anche i morti passati a 753 contro i 731 del giorno prima. I guariti sono 24.169 in più e i positivi salgono ancora a 743.168, 9.358 in più rispetto al giorno precedente. Le regioni dove si sono registrati più decessi sono la Lombardia (182), Lazio (80), Campania (75) e Piemonte(63). E' sempre la Lombardia la regione più colpita con 7.633 contagi, seguita da Campania (3.657) e Piemonte (3.281). Solo la Valle d'Aosta è sotto i cento positivi (87). Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.272.352 contagi (+34.282, erano +32.191) di cui 481.967 guariti (+24.169, erano +15.434) e 47.217 deceduti (+753, erano +731). I positivi sono 743.168 (+9.358, erano +16.026) e i ricoverati sono 33.504 (+430, erano +538) di cui 3.670 (+58, erano +120) pazienti in terapia intensiva. I dati in alcune regioni: Lombardia 340.989 (+7.633, erano +8.448), Piemonte 134.828 (+3.281, erano +2.606), Campania 121.942 (+3.657, erano +3.019), Veneto 108.938 (+2.972), Emilia-Romagna 95.654 (+2.371), Liguria 45.202 (+775), Lazio 92.085 (+2.866). Sicilia 46.528 (+1.837, erano +1.698), Sardegna 16.518 (+422, erano +502). Ancora una giornata da dimenticare in Sardegna con altri 422 nuovi contagi, 186 rilevati attraverso attività di screening e 236 da sospetto diagnostico. Aumentano complessivamente i decessi (350 in tutto) e nelle 24 ore se ne sono registrati 10 morti. Mentre i tamponi sono 330.809 (+3.551), sono 505 i ricoverati (-7), le persone in isolamento sono 10.447, e i pazienti in terapia intensiva sono 63 (-1). I guariti sono 5.064 (+132), più altri 59 guariti clinicamente. Sul territorio: 3.440 (+91) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.627 (+41) nel Sud Sardegna, 1.292 a Oristano, 2.678 (+178) a Nuoro e 6.481 (+112) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 55.917.685 i casi nel mondo con 1.343.790 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica del covid-19 con 11.424.275 contagi (249.477 morti), seguono tra le altre nazioni: India 8.9112.907 (130.993), Brasile 5.911.758 (166.699), Francia 2.115.492 (46.771), Russia 1.975.629 (34.068), Spagna 1.525.341 (42.039), Regno Unito 1.434.002 (53.368), Italia 1.272.352 (47.217). Altre nazioni: 853.940 (13.236), Sud Africa 754.256 (20.432), Giappone 123.455 (1.908), Cina 91.894 (4.742).



CAOS IN CALABRIA: IN DIECI GIORNI SI DIMETTONO 3 COMMISSARI ALLA SANITA'
COLPA DELLA PANDEMIA TRA
PASSI FALSI, GAFFE E POLEMICHE

RIMANE IN PISTA GINO STRADA,
MA NON SARA' FACILE NOMINARLO


di Gigi Sartori
(17-11-2020) E' caos in Calabria. Nel giro di dieci giorni si sono dimessi due commissari alla sanità: il primo è Saverio Cotticelli, fatto fuori perchè in un'intervista a Rai3 (Titolo V) aveva dichiarato di non sapere di essere il responsabile del piano covid, il secondo, subentrato a Cotticelli, è Guglielmo Zuccarelli che aveva messo in discussione l'efficacia delle mascherine ("Non servono, ve lo dico in inglese stretto. Sapete cosa serve? La distanza. Perché per beccarti il virus, se io fossi positivo, dovresti baciarmi per 15 minuti con la lingua in bocca") anche lui messo alla porta. Ci si aspettava una persona di peso per rimediare a una situazione che si stava deteriorando oltre alle figuracce del governo. Arriva anche la terza nomina, si sperava quella giusta, nella persona di Eugenio Gaudio, ex direttore della Sapienza, ed è notizia fresca, ma nel giro di 24 ore anche lui, personaggio di spessore, si dimette perchè "la moglie non intende andare a Catanzaro". Che dire, anche questa è una spiegazione però c'è di mezzo la salvezza di una regione e mettersi a disposizione è il modo più alto per compiere la propria missione. Adesso rimane in lista il buon Gino Strada(
foto dal web/Social), grande conoscitore delle emergenze, medico e fondatore dell'Ong italiana Emergency, indicato prima che si dimettesse Gaudio suo vice, ma adesso il suo ruolo è completamente sospeso. Continuerà ad essere vice di un Commissario ancora da nominare o diventerà lui stesso Commissario? Lui al momento non si pronuncia, il suo nome è stato fatto più dalla stampa che dall'esecutivo e attende segnali governativi precisi. Il governo avrà la forza di metterlo a capo della sanità calabrese? ma le condizioni che l'esecutivo dovrà digerire molto probabilmente non saranno di gradimento. Ecco perchè tutto è sospeso. E se Conte e Speranza dovessero fare un passo indietro e dovessero dire: il Commissario nominatelo voi ( il Centrodestra)? Anche questa potrebbe essere una cosa da non trascurare se si vuole, come è stato più volte richiesto, una collaborazione tra maggioranza e opposizione.



CORONAVIRUS IN ITALIA, MAI COSI' TANTI DECESSI DALL'INIZIO DI APRILE
32.191 NUOVI CONTAGI, 731 MORTI,
120 IN TERAPIA INTENSIVA

IN SARDEGNA, NUMERI DA INCUBO:
502 NUOVI CASI, 12 VITTIME

di Luca Berni
(17-11-2020) Il coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia continua a correre. Nelle ultime 24 ore sono 32.191 con 208.458 tamponi contro i 27.354 con 152.663 tamponi processati del giorno precedente. Anche i decessi salgono con 731 nelle 24 ore contro i 504 del giorno precedente, ed è il più alto dato dallo scorso 3 aprile quando erano 766. I guariti/dimessi sono 15.434 in più nelle 24 ore, i positivi salgono a 733.810, 16.026 in più rispetto al giorno precedente. Dei 731 decessi, 202 provengono dalla Lombardia, 100 dal Veneto e 73 dal Piemonte. E' sempre la Lombardia la regione più colpita con 8.448 casi in più seguita dal Veneto (3.124) e Campania (3.019). Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.238.072 contagi (+32.191, erano +27.354), di cui 457.798 guariti (+15.434, erano +21.554) e 46.464 morti (+731, erano +504). I positivi sono, senza morti e guariti, 733.810 (+16.026, erano +5.294) e i ricoverati sono 33.074 (+538, erano +489), mentre i malati in terapia intensiva sono 3.612 (+120, erano +70). I dati di alcune regioni: Lombardia 333.356 (+8.448, erano +4.128), Piemonte 131.547 (+2.606, erano +3.476), Campania 118.285 (+3.019), Veneto 105.966 (+3.124), Emilia-Romagna 93.285 (+2.219), Liguria 44.427 (+685), Lazio 89.219 (+2.538). Sicilia 44.691 (+1.698, erano +1.461), Sardegna 16.096 (+502, erano +411). In Sardegna tornano numeri da incubo. Nelle ultime 24 ore si registrano 502 nuovi contagi, 241 rilevati attraverso attività di screening e 261 da sospetto diagnostico. Altri 12 decessi per un totale di 340 in tutto. Mentre sono stati eseguiti 327.258 tamponi (+3.653), sono 512 i ricoverati (+2), in isolamento 10.208, mentre i pazienti in terapia intensiva sono 64 (+1). I guariti sono 4.932 (+163), più altri 40 guariti clinicamente. Sul territorio: 3.349 (+126) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.586 (+73) nel Sud Sardegna, 1.292 (+17) a Oristano, 2.500 (+150) a Nuoro e 6.369 (+136) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (foto dal web/Social) - mappa - , mentre sono 55.292.586 i contagi nel mondo con 1.331.895 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 11.234.341 casi (247.645 morti), seguono, tra le altre nazioni, India 8.874.290 (130.519), Brasile 5.876.464 (166.014), Francia 2.041.293 (45.122), Russia 1.954.912 (33.619), Spagna 1.510.023 (41.688), Regno Unito 1.394.308 (52.241), Italia 1.238.072 (46.464), Germania 832.984 (12.938). Altre nazioni: Sud Africa 752.269 (20.314), Giappone 121.247 (1.895), Cina 91.876 (4.742).

CORONAVIRUS IN ITALIA, MENO
CONTAGI CON MENO TAMPONI

27.354 NUOVI POSITIVI, 504 MORTI,
70 IN TERAPIA INTENSIVA

SARDEGNA, AUMENTANO I NUOVI
CASI (411) E 6 DECESSI

di Luca Berni
(16-11-2020) In calo i contagi di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia e nelle ultime 24 ore anche i decessi. I numeri sono sempre alti: i nuovi positivi sono 27.354 con 152.663 tamponi contro i 33.979 con 195.275 tamponi processati nel giorno precedente, mentre i morti sono 504 contro i 546 del giorno prima. Il calo dei contagi, come si evince dai dati, è collegabile al weekend. I dimessi/guariti sono 21.554 in più nelle 24 ore, i positivi salgono a quota 717.784, 5.294 in più rispetto al giorno precedente. La Lombardia è prima nei contagi (4.128) e nei decessi (99). Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.205.881 contagi (+27.354, erano +33.979), di cui 442.364 guariti (+21.554, erano +9.376) e i decessi 45.733 (+504, erano +546). I positivi sono, senza morti e guariti, 717.784 (+5.294, erano +24.055) e i ricoverati 32.536 (+489, erano +649) di cui 3.492 (+70, erano +116) i pazienti in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 324.908 (+4.128, erano +8.060), Piemonte 128.941 (+3.476, erano +3.682), Campania 115.266 (+4.079) , Veneto 102.842 (+1.966), Emilia-Romagna 91.066 (+2.547), Liguria 43.742 (+365), Lazio 86.681 (+2.407). Sicilia 42.993 (+1.461, erano +1.422), Sardegna 15.594 (+411, erano +370). Salgono, quindi, i nuovi contagi in Sardegna passati da 370 a 411 nuovi casi, di cui 323 rilevati attraverso attività di screening e 88 da sospetto diagnostico. Altri 6 decessi per un totale di 328 in tutto. Eseguiti 323.605 (+2.350) tamponi processati, i ricoverati sono, invariati, 510, in isolamento 9.881 mentre i pazienti in terapia intensiva sono 63(+3). I guariti sono 4.769 (+164) più altri 43 guariti clinicamente. Sul territorio: 3.223 (+100) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.513 (+72) nel Sud Sardegna, 1.275 a Oristano, 2.350 (+149) a Nuoro e 6.233 (+90) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa-, mentre sono 54.678.159 contagi nel mondo con 1.321.403 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 11.101.090 casi (246.684 morti), seguono tra le altre nazioni: India 8.845.127 (130.070), Brasile 5.863.093 (165.798), Russia 1.932.711 (33.184), Francia 1.916.047 (42.603), Spagna 1.496.864 (41.253), Regno Unito 1.372.932 (52.026), Italia 1.205.881 (45.733), Germania 817.164 (12.631).Altre nazioni: Sud Africa 751.024 (20.241), Giappone 119.555 (1.880), Cina 91.850 (4.742).



IL CORONAVIRUS IN ITALIA HA INIZIATO A DIFFONDERSI GIA' A SETTEMBRE 2019
SECONDO UNO STUDIO ITALIANO 5 LE REGIONI CONTAGIATE TRA CUI LA LOMBARDIA, EMILIA ROMAGNA E IL LAZIO

di Sonia Thery
(15-11-2020) Ancora coronavirus e si cerca di capire quando questa epidemia ha iniziato a diffondersi in Italia. Secondo i risultati pubblicati sulla rivista Tumori Journal il virus circolava nel nostro paese già da settembre 2019 ancora prima dalle notizie che abbiamo sempre avuto che dicevano del famoso paziente 1 del 21 febbraio, ma forse anche prima di dicembre. Insomma una data precisa della sua diffusione non c'era ma adesso ci sono studi precisi, come quella scoperta dall'Istituto Tumori di Milano, che indicano date precise. Lo studio ha analizzato i campioni di sangue prelevati tra settembre 2019 e marzo 2020 nel corso di uno screening sul tumore al polmone e hanno trovato anticorpi al SarsCov2 nell'11,6% di cui il 14% già a settembre. Dati inattesi che hanno posto interrogativi e hanno fatto riflettere il mondo scientifico visto che quelli ufficiali dicevano diversamente. In base allo studio si viene a conoscenza che allo screening hanno partecipato 959 persone tra i 55 e 65 anni, tutti gran fumatori, di cui 60% uomini e il 50% residenti in Lombardia. Di più: a settembre il virus era presente nei campioni di pazienti residenti in 5 regioni: Veneto (3), Emilia Romagna (1),Liguria (1), Lombardia (2) e Lazio(1). Nei mesi successivi sono stati rilevati anche nei volontari residenti in Campania, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Sicilia, Toscana, Val d'Aosta, Puglia e Sardegna.


CORONAVIRUS IN ITALIA, CRESCONO I RICOVERI, OLTRE 45 MILA MORTI
QUASI 34 MILA NUOVI POSITIVI,
CRESCONO I RICOVERI

IN SARDEGNA ALTRI 370
NUOVI CASI, 4 VITTIME

di Luca Berni
(15-11-2020) Stabili i numeri di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia anche se preoccupano i decessi. Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi registrati sono 33.979 con 195.275 tamponi contro i 37.255 con 227.695 tamponi processati del giorno prima. I morti sono in aumento: 546 contro i 544 del giorno prima. I guariti sono 9.376 nelle 24 ore per un totale che salgono a quota 712.490. E' la Lombardia la più colpita con 181 morti, seguono il Piemone con 45 e la Toscana 44. I contagi maggiori sono sempre in Lombardia con oltre 8 mila nuovi positivi, poi la Campania con 3.771 e il Piemonte con 3.682. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.178.529 contagi (+33.979, erano +37.255) di cui 420.810 guariti (+9.376, erano +12.196) e 45.229 deceduti (+546, erano +544). I positivi sono 712.490 (+24.055, erano +24.509) e i ricoverati sono 32.047 (+649, eranno +484) di cui 3.422 (+116, erano +76) malati in terapia intensiva. I dati in alcune regioni: Lombardia 320.780 (+8.060, erano +8.129), Piemonte 125.465 (+3.682, erano +4.471), Campania 111.187 (+3.771), Veneto 100.876 (+2.792), Emilia-Romagna 88.520 (+2.822), Liguria 43.377 (+822), Lazio 84.274 (+2.612). Sicilia 41.532 (+1.422, erano +1.729), Sardegna 15.183 (+370, erano +396). Numeri stabili, quindi, in Sardegna anche se continuano a fare paura. Sono 370 nuovi casi, 139 rilevati attraverso attività di screening e 231 da sospetto diagnostico. Altre 4 vittime per un totale di 322 unità. I tamponi eseguiti sono 321.255 (+3.386), i ricoverati 510 (+4), in isolamento 9.650 mentre i pazienti in terapia intensiva sono 60 (+1). I guariti sono 4.605 (+124) più altri 36 guariti clinicamente. Sul territorio: 3.123 (+60) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.441 (+13) nel Sud Sardegna, 1.275 (+43) a Oristano, 2.201 (+145) a Nuoro e 6.143 (+109) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -


A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -,mentre sono 54.127.451 contagi nel mondo con 1.314.584 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 10.997.987 (245.979 morti), seguono tra le altre nazioni: India 8.814.579 (129.635), Brasile 5.848.959 (165.658), Francia 1.915.713 (42.600), Russia 1.910.149 (32.885), Spagna 1.458.591 (40.769), Regno Unito 1.372.884 (52.026), Italia 1.178.529 (45.229). Altre nazioni: 802.705 (12.523), Sud Africa 749.182 (20.206), Giappone 118.601 (1.872), Cina 91.842 (4.742).



CORONAVIRUS IN ITALIA, ANCORA ALTO
IL NUMERO DEI NUOVI CONTAGI

37.255 NUOVI POSITIVI,
I MORTI SONO 544

SARDEGNA: ALTRI 396
NUOVI CASI, 5 VITTIME


di Luca Berni
(14-11-2020) In calo i casi di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia. Nelle ultime 24 ore si registrano 37.255 nuovi contagiati con 227.695 tamponi contro i 40.902 positivi e 254.908 tamponi processati del giorno prima. I nuovi decessi sono 544 con la Lombardia che si conferma la regione con più morti giornalieri (158) seguita da Veneto (52) ed Emilia-Romagna (43). Dall'inizio dell'emergenza in Italia sono stati processati 18.683.111 per 11.305.441 casi testati. I casi registrati da febbraio sono 1.144.552 con 411.434 guariti e 44.683 morti in tutto. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.144.552 contagiati (+37.255, erano +40.902) di cui 411.434 (+112.196, erano +11.480) guariti e 44.683 deceduti (+544, erano +550). I positivi sono, senza morti e guariti, 688.435(+24.509, erano +28.872) e i ricoverati 31.398 (+484, erano +1.041) di cui 3.306 (+76, erano +60) i malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 312.720 (+8.129, erano +10.634), Piemonte 121.783 (+4.471, erano +5.258), Campania 107.416 (+3.351), Veneto 98.084 (+3.578), Emilia-Romagna 85.699 (+2.637), Liguria 42.555 (+1.091), Lazio 81.662 (+2.997). Sicilia 40.110 (+1.729, erano +1.707), Sardegna 14.813 (+396, erano +623). In Sardegna, quindi, continua l'altalena dei numeri dei casi di coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono 396 ( il giorno prima erano 623), 302 rilevati attraverso attività di screening e 94 da sopetto diagnostico. I decessi sono 5 per un totale di 318 unità. A fronte di 317.869 tamponi processati (+4.025) sono 506 (+34) i malati attualmente ricoverati, in isolamento domiciliare 9.417 mentre i pazienti in terapia intensiva sono 59 (+2). I guariti sono 4.481 (+130), più altri 32 guariti clinicamente. Sul territorio: 3.063 (+71) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.428 (+56) nel Sud Sardegna, 1.232 (+19) a Oristano, 2.056 (+131) a Nuoro e 6.034 (+119) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 53.661.954 i casi nel mondo con 1.307.068 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 10.854.051 (245.249 morti), seguono tra le altre nazioni: India 8.773.479 (129.188), Brasile 5.810.652 (164.737), Francia 1.915.713 (42.600), Russia 1.887.836 (32.536), Spagna 1.458.591 (40.769), Regno Unito 1.347.902 (51.858), Italia 1.144.552 (44.683), Germania 788.878 (12.453). Altre nazioni: Sud Africa 746.945 (20.153), Giappone 117.103 (1.865), Cina 91.807 (4.742).



ELEZIONI AMERICANE, RISULTATO FINALE: A BIDEN 306 VOTI CONTRO I 232 PER TRUMP
JOE BIDEN VINCE IN ARIZONA E
GEORGIA MENTRE TRUMP SI
AGGIUDICA NORTH CAROLINA

di Peter Moore
(13-11-2020) Un'altra pagina delle elezioni presidenziali degli Stati Uniti tenutesi il 3 novembre con un risultato, ormai è sicuro, finale che premia il democratico Joe Biden (
foto dal web/Social) con 306 voti elettorali contro i 232 per il presidente repubblicano Donald Trump. Le ultime notizie sono arrivate venerdi a mezzogiorno, ora degli Stati Uniti, quando nei tre Stati rimasti da aggiudicare le differenze sono state minime e comunque non in grado di dare ulteriori sussulti. Trump dovrà prendere atto che è stato sconfitto ed è il decimo presidente della storia a perdere la rielezione e il primo in questo secolo. Vincendo in Georgia, 16 grandi elettori, il New York Times e la CNN hanno consolidato il vantaggio di Biden, una nuova vittoria del candidato democratico che il 14 dicembre prenderà il posto di Trump come 46esimo presidente degli Stati Uniti. Gli stessi media, visti i risultati, hanno decretato la vittoria di Trump in North Carolina, 15 elettori, ma è, per così dire, un premio di consolazione. Gli Stati stann certificando le risultanze delle elezioni e le finiranno entro il 10 dicembre. Stando ai numeri Biden ha capovolto i risultati favorevoli a Trump nel 2016 cioè Michigan, Wisconsin, Pennsylvania, Georgia e Arizona oltre al fatto che il leader democratico ha avuto più 5 milioni di voti in più rispetto a Trump. Un'ultima considerazione arriva dai responsabili della sicurezza elettorale che considerano infondata l'accusa di frode elettorale diffusa dal presidente uscente Trump, ma la battaglia non è ancora finita.



CORONAVIRUS IN ITALIA, ANCORA UN RECORD ASSOLUTO DI CONTAGI IN 24 ORE
40.902 CONTAGI CON 254.908
TAMPONI. 550 I MORTI

SARDEGNA, LA GIORNATA PIU'
NERA: 623 NUOVI CASI, 15 VITTIME


di Luca Berni
(13-11-2020) Altro record di contagi di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia. Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono 40.902, dato più alto dall'inizio della pandemia in un giorno, con 254.908 tamponi contro i 37.978 con 234.672 tamponi processati il giorno prima. I decessi sono 550, il giorno prima erano 636, 11.480 i guariti nelle 24 ore. La Lombardia ha ancora il triste primato con 10.634 casi in più, seguita dal Piemonte (5.258), e dalla Campania (4.079). Ed è sempre la Lombardia a guidare la classifica dei decessi con 118 morti seguito dal Piemonte (61) e dalla Toscana (55). Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.107.303 persone (+40.902, erano +37.978), di cui 399.238 guariti (+11.480, erano 15.645) e 44.139 morti (+550, erano +636). I positivi sono, senza guariti e morti, 663.926 (+28.872, erano +21.696) e i ricoverati 30.914 (+1.041, erano +429) di cui 3.230 (+60, erano +89) i malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 304.591 (+10.634, erano +9.291), Piemonte 117.312 (+5.258, erano +4.787), Campania 104.065 (+4.079, erano +4.065), Veneto 94.506 (+3.605), Emilia-Romagna 83.068 (+2.384), Lazio 78.665 (+2.925). Sicilia 38.381 (+1.707, erano +1.692), Sardegna 14.417 (+623, erano +301). Per la Sardegna è una giornata nerissima. Il bollettino regionale dice 623 nuovi casi, 322 rilevati attraverso attività di screening e 301 da sospetto diagnostico. Altri 15 decessi per un totale di 313 unità. Mentre 313.844(+4.925) i tamponi processati, sono 472 i ricoverati 8+48), in isolamento 9.164 mentre i malati in terapia intensiva sono 57 (+1). I guariti sono 4.351 (+306), più altri 60 guariti clinicamente. Sul territorio: 2.992 (+112) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.372 (+95) nel Sud Sardegna, 1.213 (+76) a Oristano, 1.925 (+167) a Nuoro, 5.915 (+173) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa-, mentre sono 53.126.651 i casi nel mondo con 1.312.339 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 10.642.218 casi (243.387 morti) seguono tra le altre nazioni: India 8.728.795 (128.668), Brasile 5.781.582 (164.281), Francia 1.915.428 (42.599), Russia 1.865.395 (32.156), Spagna 1.458.591 (40.769), Regno Unito 1.321.031 (51.396), Italia 1.107.303 (44.139), Germania 772.428 (12.281). Altre nazioni: Sud Africa 746.945 (20.153), Giappone 115.360 (1.864), Cina 91.789 (4.742).



SARDEGNA, CASO REPORT: L'INCHIESTA VERSO L'ARCHIVIAZIONE
SULL'APERTURA DELLE DISCOTECHE
NELL'ISOLA C'E' IL PARERE FAVOREVOLE DEL CTS

di Carla Peis
(12-11-2020) Per alcuni giorni la Sardegna è stata in graticola a seguito di una puntata di Report nella quale si evidenziava l'apertura delle discoteche a ferragosto quando nel resto d'Italia si iniziavano ad avere dati significativi della seconda ondata del contagio. Nell'isola la curva era piatta con numeri che andavano a 3 casi ( 7 agosto) e a 2 positivi (10 agosto). Il problema era: aprire i locali o lasciarli chiusi. La regione Sardegna ha deciso di aprirle. Alla fine tutto è ruotato attorno al parere del Comitato tecnico scientifico regionale citato nell'ordinanza di Solinas: era favorevole o era contraria all'apertura? Secondo l'inchiesta di Report nulla si sapeva del parere espresso e alcuni consiglieri intervistati facevano capire che i locali sarebbero stati aperti " a seguito di pressioni" degli stessi proprietari e nessuno aveva letto il parere degli esperti. O perlomeno c'era un documento del Cts col parere negativo sull'apertura delle discoteche, dice il governatore Solinas (
foto dal web/Social), ma " era riferito a un'altra vicenda, a delle linee guida mai emanate in seguito", in pratica, dice ancora Solinas, " il 6 agosto non c'era alcuna ordinanza regionale e le discoteche erano aperte in virtù del Dpcm in tutta Italia". L'ordinanza che dava il via libera ai balli notturni è la numero 38 ed è dell'11 agosto e su quel provvedimento viene inserito "sentito" il parere del Cts che tutti pensano a quello riferito ad altre vicende. C'è questo parere? E' positivo o negativo? Nessuno riesce a capirlo. A chiarire la vicenda ci ha pensato la Procura di Cagliari che ha acquisito tutta la documentazione relativa al provvedimento di apertura dei locali da ballo e da un'indiscrezione è emerso che "il parere del Comitato tecnico scientifico sardo c'è ed è favorevole" e che tutta l'indagine si sgonfia e dovrebbe andare verso l'archiviazione. Del resto l'ordinanza, ha precisato il governatore sardo, teneva conto dei dati sanitari e del tasso di contagio, che era prossimo allo zero e della volontà, anche da parte dell'opposizione, come dice Solinas, di trovare una soluzione per non rischiare, come aveva detto Massimo Zedda dei Progressisti, assembramenti in spiaggia e piazze in caso di mancata riapertura dei locali.

CORONAVIRUS IN ITALIA, 89 PERSONE
IN PIU' IN TERAPIA INTENSIVA

37.978 NUOVI POSITIVI E 636 MORTI. NUOVO RECORD DI TAMPONI
IN SARDEGNA 301 NUOVI
CASI E ALTRI 5 DECESSI


di Luca Berni
(12-11-2020) Il coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia continua a far paura. Nelle ultime 24 ore sono 37.978 i casi con 234.672 tamponi contro i 32.961 con 225.640 tamponi processati il giorno prima. Record dei decessi, il più alto dallo scorso 6 aprile (636), con 636 morti. I guariti sono 15.645, i positivi salgono a quota 635.054, 21.696 in più rispetto al giorno prima. E' sempre la Lombardia la regione che guida la classifica dei nuovi contagi (9.291) e dei decessi(187) nelle ultime 24 ore. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.066.401 persone (+37.978, erano +32.961), di cui 387.758 guariti (+15.645, erano +9.090), e 43.589 morti (+636, erano +623). I positivi sono, senza guariti e morti, 635.054 (+21.696, erano +23.248) e i ricoverati 29.873 (+429, erano +881) di cui 3.170 (+89, erano +110) i malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 293.957 (+9.291, erano +8.180), Piemonte 112.054 (+4.787, erano +2.953), Campania 99.986 (+4.065), Veneto 90.901 (+3.564), Emilia-Romagna 80.684 (+2.402), Lazio 75.740 (+2.686), Liguria 40.255 (+1.013), Lazio 75.740 (+2.686). Sicilia 36.674 (+1.692, erano +1.487), Sardegna 13.794 (+301, erano +416). Scendono i positivi in Sardegna, quindi, ed è un passo in avanti per far decrescere la curva del virus. Nelle ultime 24 ore sono,quindi, 301 nuovi casi, 205 rilevati attraverso attività di screening e 96 da sospetto diagnostico. Si registrano altri 5 decessi per un totale di 298 in tutto. I tamponi processati sono 308.919 (+4.144), i ricoverati sono 424 (+6), in isolamento 8.891 mentre sono 56 (+2) i pazienti in terapia intensiva. Sul territorio: 2.880 (+104) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.277 (+50) nel Sud Sardegna, 1.137 a Oristano, 1.758 (+13) a Nuoro, 5.742 (+134) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 52.437.443 casi nel mondo con 1.288.529 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 10.441.937 contagi, seguono tra le altre nazioni: India 8.683.916, Brasile 5.747.660, Francia 1.915.025, Russia 1.843.678, Spagna 1.417.709, Regno Unito 1.293.690, Italia 1.066.401, Germania 747.555. Altre nazioni: Sud Africa 742.394, Giappone 113.655, Cina 91.775.



DOPO IL VACCINO PFIZER,
INFURIA LA CONCORRENZA

LA RUSSIA RIVENDICA
UN'EFFICACIA SUPERIORE
PER SPUTNIK -V : E' AL 92%


di Marco Giovine
(11-11-2020) Improvvisamente si inasprisce la battaglia per il vaccino. La corsa è in pieno svolgimento soprattutto quando c'è stato l'annuncio sconvolgente della Pfizer di un vaccino efficace al 90% e questa novità,straordinaria, ha acceso da un lato le grandi aspettative della gente ma anche gli appetiti finanziari a livello globale. E tutti i laboratori di mezzo mondo adesso mettono le mani in avanti promuovendo l'efficacia dei loro vaccini. A due giorni dall'annuncio della Casa americana-tedesca si fa avanti, anche questa volta in maniera trionfale, la casa farmaceutica russa che piazza il suo vaccino Sputnik-V efficace al 92%. Si va avanti a colpi di bontà del prodotto, la Pfizer parla di 90% e i russi ribattono col 92% di efficacia del vaccino. Il comunicato stampa della Russian Sovereign Fund e l'Istituto di ricerca Gamaleia promette grandi cose: vaccino Sputnik -V contro Covid-19 pronto per la commercializzazione. Il vaccino, dice la l'istituto russo, è in fase 3 di studi clinici su 40 mila volontari. E il comunicato stampa è più esplicito: "L'analisi statistica di 20 casi confermati del nuovo coronavirus, casi divisi tra persone vaccinate e coloro che hanno ricevuto il placebo, indica un tasso di efficacia del 92% per il vaccino Sputnik-V dopo una seconda dose" e tutta la documentazione scientifica sarà pubblicata sulle principali riviste mediche del mondo. In attesa di risposte scientifiche documentate la Comunità scientifica si interroga mentre infuria la concorrenza per sviluppare un vaccino contro il virus che sta mettendo in ginocchio interi paesi dall'inizio dell'anno.



UN NUOVO VINO DELLE CANTINE
DI DOLIANOVA (CAGLIARI)
JÙ,VINO ROSSO AUSTERO

(11-11-2020) Da qualche giorno è presente a livello internazionale, nei ristoranti e nelle enoteche più importanti, il nuovo vino rosso delle
Cantine di Dolianova (Cagliari- Sardegna). Si chiama , un vino austero di 15 gradi che ha nella sua composizione 50% di uve Barbera sarda e 50% di uve Syrah, uve prodotte nel territorio del Parteolla dove ha trovato l'habitat ideale. Il nome di questo nuovo vino nobile di grande aspettative, appunto, nasce dal giogo di buoi che attraversava le vigne del Parteolla per aprire la terra e renderla fertile, pronta ad accogliere la vite. Con questo nome, non è solo un vino nuovo ma è un vino destinato a sfidare i grandi vini ed è capace di affrontare il futuro con sapienza e con coraggio.



CORONAVIRUS IN ITALIA,
OLTRE UN MILIONE DI CONTAGI
DALL'INIZIO DELLA PANDEMIA

32.961 NUOVI POSITIVI, 623 MORTI, RECORD DI RICOVERATI

IN SARDEGNA NUMERI TRAGICI: 416 NUOVI CASI, 14 VITTIME

di Luca Berni
(11-11-2020) Il coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia, dall'inizio dell'epidemia, ha superto oltre un milione di contagi e nelle ultime 24 ore sono 32.961 con 225.640 tamponi contro gli oltre 35 mila con 217 mila tamponi processati il giorno prima. I morti continuano ad aumentare arrivando a 623, il più alto dallo scorso 6 aprile quando i decessi furono 636, contro i 580 del giorno prima. I guariti nelle 24 ore sono 9.090, mentre i positivi salgono ancora a quota 613.358, 23.348 contro i 16.776 del giorno prima. E' sempre la Lombardia la regione che guida sia i casi di contagi (8.180) che di morti (152). I malati in terapia intensiva (+110) di cui 764 in Lombardia (+56) poi il Piemonte con 340 (+15). Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 1.028.424 casi (+32.961, erano +35.098) di cui 372.113 guariti (+9.090, erano +17.734) e 42.953 deceduti (+623,erano +580). I positivi soono, senza guariti e morti, 613.358 (+23.248, erano +16.776) mentre i ricoverati, un nuova record,sono 29.444 (+881,erano +997) di cui 3.081 (+110, erano +122) in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 284.666 (+8.180, erano +10.955), Emilia-Romagna 78.283 (+2.428, erano +2.430), Piemonte 107.267 (+2.953), Veneto 87.337 (+3.082, erano +2.763), Liguria 39.242 (+1.102, erano +1.172), Campania 95.921 (+3.166, erano +2.716), Lazio 73.054 (+2.479). Sicilia 34.982 (+1.487, erano +1.201), Sardegna 13.493 (+416, erano +498). Altri numeri da incubo per la Sardegna con 416 nuovi casi, 220 rilevati attraverso attività di screening e 196 da sospetto diagnostico. Si registrano altri 14 decessi per un totale di 293 unità. Mentre sono 304.775 i tamponi processati (+4.175), sono 418 i ricoverati (+15), in isolamento 8.709, mentre sono 54 (+3) i pazienti in terapia intensiva. I guariti sono 3.951 (+182), più altri 68 guariti clinicamente. Sul territorio: 2.776 (+128) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.227 (+31) nel Sud Sardegna, 1.137 (+32) a Oristano, 1.745 (+88) a Nuoro, 5.608 (+137) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa - , mentre sono 51.817.846 i casi nel mondo con 1.278.086 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica Covid-19 con 10.339.570 casi (240.521 morti), seguono tra le altre nazioni: India 8.636.011 (127.571), Brasile 5.699.005 (162.802), Francia 1.857.309 (41.062), Russia 1.822.345 (31.326), Spagna 1.417.709 (40.105), Regno Unito 1.237.242 (49.862), Italia 1.028.424 (42.953). Altre nazioni: Sud Africa 740.254 (19.951), Germania 725.490 (11.863, Giappone 112.005 (1.847), Cina 91.737 (4.742).




STATI UNITI, LA VITTORIA DI BIDEN NON E' STATA ANCORA RICONOSCIUTA DALLA RUSSIA E DALLA CINA
TRUMP HA BLOCCATO IL
TRASFERIMENTO DEI POTERI

IL PROCURATORE BARR INDAGA
SU PRESUNTE FRODI ELETTORALI


di Peter Moore
(10-11-2020) Joe Biden non è ancora presidente degli Stati Uniti. Nonostante abbia vinto le elezioni, stando ai numeri in tutti gli Stati, Biden non ha l'ok da parte di Donald Trump, l'attuale presidente che dovrebbe lasciare la Casa Bianca. L'attuale inquilino, poi, non vuole mollare anzi ha bloccato il trasferimento dei poteri alla squadra del vincitore delle elezioni americane e rilancia grazie anche alla stretta collaborazione con l'Ufficio del direttore dell'intelligence nazionale che coordina l'attività delle 17 agenzie di spionaggio statunitensi. Il suo direttore, John Ratcliffe, nominato da Trump lo scorso maggio, vuole vederci chiaro sulle schede e sullo svolgimento delle elezioni prima di collaborare con Biden. Da una parte, quindi, c'è Biden e dall'altra c'è Trump che si muove alla Casa Bianca come se non dovesse lasciare la presidenza a metà gennaio. L'elezione di Biden, al momento non è stata riconosciuta dalla Russia e dalla Cina che attendono l'ufficialità, è comunque questione di qualche settimana anche se fanno discutere le parole di Mike Pompeo (
foto dal web/Social), segretario di Stato americano, che aveva detto che Trump aveva vinto le elezioni, che ha promesso una "transizione graduale" ma non verso la presidenza Biden ma verso il "secondo mandato" del presidente uscente". Stando a Trump ma anche al 70% degli americani registrati come membri del partito repubblicano, si sostiene che ci sono state frodi nelle elezioni, confermate anche da un sondaggio della società di consulenza Morningconsult per il sito web di Politico. Sta di fatto, comunque, che la situazione è grave, complicata e quello che sta facendo Trump è, in qualche modo, causare il caos. C'è già un risultato pro-Trump: il procuratore generale William Barr ha autorizzato i pubblici ministeri statunitensi a indagare su presunte frodi elettorali anche se, ad oggi, non si sono verificati casi di frode.



CORONAVIRUS IN ITALIA, SALE IL NUMERO
DI NUOVI CONTAGI, RECORD MORTI

35.098 POSITIVI IN PIU'
SU 217.758 TAMPONI

IN SARDEGNA ALTRO RECORD:
489 NUOVI CASI, 11 DECESSI


di Luca Berni
(10-11-2020) Il coronavirus (
foto dal web/Social) continua a correre in Italia con quasi un milione di casi dall'inizio dell'epidemia (960.373). Nelle ultime 24 ore si registrano 35.098 con 217.758 tamponi contro i 25.271 con 147.725 tamponi processati del giorno prima. I decessi sono 580 contro i 356 del giorno prima; è il dato più alto dal 14 aprile scorso quando i morti erano 602. Dei 580 morti 129 provengono dalla Lombardia e a seguire, tra l'altro, dal Piemonte (64), Toscana (54) e Veneto (48). Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 995.463 contagi (+35.098, erano +25.271), di cui 363.023 guariti (+17.734, erano +10.215) e 42.330 (+580, erano +356) decessi. I positivi sono, senza guariti e morti, 590.110 (+16.776, erano +14.698), mentre i ricoverati sono 28.633 (+997, erano +1.196) di cui 2.971 (+122. erano +100) in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 276.486 (+10.955, erano +4.777), Emilia-Romagna 75.855 (+2.430, erano +2.025), Piemonte 104.314 (+3.659), Veneto 84.255 (+2.763), Liguria 38.140 (+1.172), Campania 92.755 (+2.716), Lazio 70.575 (+2.608). Sicilia 33.495 (+1.201, erano +1.023), Sardegna 13.077 (+498, erano +327). Sono quindi 489 nuovi casi in Sardegna, un altro record per l'isola, di cui 222 rilevati attraverso attività di screening e 267 da sospetto diagnostico. Si registrano altri 11 decessi per un totale, dall'inizio dell'epidemia, di 279 unità. Mentre sono 300.600 tamponi processati (+ 3.377), i ricoverati sono 403 (-5), in isolamento domiciliare 8.506 mentre sono 51 (-7) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Sul territorio: 2.648 (+101) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.196 (+96) nel Sud Sardegna, 1.105 (+38) a Oristano, 1.657 (+154) a Nuoro e 5.471 (+100) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 50.913.451 casi nel mondo 1 1.263.089 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica del covid-19 con 10.180.798 contagi (239.002 morti), seguono tra le altre nazioni: India 8.591.730 (127.059), Brasile 5.675.032 (162.628), Francia 1.856.292 (41.049), Russia 1.802.762 (30.899), Spagna 1.381.218 (39.345), Regno Unito 1.237.170 (49.861), Italia 995.463 (42.330). Altre nazioni: Sud Africa 738.525 (19.845), Germania 705.420 (11.603), Giappone 110.455 (1.840), Cina 91.703 (4.742).




E' PRONTO IL VACCINO
COVID-19 DELLA PFIZER

"E' EFFICACE AL 90%", ENTRO L'ANNO 50 MILIONI DI DOSI IN TUTTO IL MONDO

di Luigi Petrelli
(9-11-2020) E' una bella notizia anche se c'è prudenza e cauto ottimismo. Trovare un vaccino efficace non è roba di pochi mesi perchè ci vogliono anni di ricerca e test e non sempre c'è una corsia preferenziale. Eppure bisogna fare in fretta per risolvere il grave problema del coronavirus che sta flagellando tutto il mondo e l'Italia è in grave sofferenza. La notizia arriva proprio quando non si è al picco della pandemia della seconda ondata e sorprende tutti. E' la Pfizer ad arrivare prima. L'annuncio della Pharmaceutical Pfizer e il suo partner tedesco BioNTech ha creato grandi aspettative soprattutto quando hanno detto che il loro vaccino contro il covid-19 è "efficace al 90%", un'analisi che al momento non è stata pubblicata su riviste scientifiche anche se confermata da esperti e dai risultati ottenuti. E' un risultato grandioso raggiunto sette giorni dopo la seconda dose di vaccino e 28 giorni dopo la prima su 43.538 persone che hanno ricevuto sia il vaccino che il placebo. Alla fine la Pfizer ha valutato che il suo vaccino è efficace al 90% al di sopra del 50% richiesto dalla Food and Drug Administration statunitense. Dopo l'annuncio della multinazionale farmaceutica proseguono i test fino alla registrazione e si pensa che riusciranno a confermare l'efficacia del vaccino completando i dati sulle fasce di età dei volontari tra i 18 e gli 85 anni. C'è ancora da aspettare 30-60 giorni anche se, dice l'azienda , è stato raggiunto il traguardo critico che potrebbero chiudere favorevolmente la partita. Il vaccino contro il coronavirus è, si può dire, pronto e a breve è a disposizione degli Stati. C'è già un accordo con la Comunità Europea che prevede la fornitura iniziale di 200 milioni di dosi che distribuirà, in base alla popolazione, agli stati membri. Ma ci sono altri vaccini da acquisire, quando saranno pronti, tra questi c'è l'AstraZeneca. Al vaccino della Pfizer gli scienziati hanno reagito con ottimismo anche se aspettano di valutare i contenuti una volta pubblicati. Mancano dettagli e l'annuncio apre alla speranza in una situazione molto grave nel quale tutto il mondo si sta trovando.



CORONAVIRUS IN ITALIA, IN CALO I NUOVI POSITIVI, SALGONO I MORTI
25.271 NUOVI CONTAGI MA CON
MENO DI 150 MILA TAMPONI

SARDEGNA, TRAGEDIA: 13
DECESSI E 327 NUOVI CASI


di Luca Berni
(9-11-2020) In calo i nuovi casi di coronavirus(
foto dal web/Social) in Italia ma con 43 mila tamponi processati in meno. Salgono invece i decessi. I numeri registrano nelle 24 ore 25.271 con 147.725 tamponi contro i 32.616 con 191.144 tamponi del giorno prima. I morti sono 356 contro i 331 del giorno prima. I guariti sono 10.215, i positivi salgono a 573.334, 14.698 in più rispetto al giorno prima quando l'aumento era di 26.100 unità. I morti si riferiscono, tra le altre regioni, alla Lombardia (99), Piemonte (49) e Toscana (33). La Lombardia è sempre la regione più colpita con 4.777 nuovi contagi, seguita da Campania (3.120) e Piemonte (2.876). Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 960.373 casi (+25.271, erano +32.616) di cui 345.289 guariti (+10.215, erano +6.183) e 41.750 morti (+356, erano +331). I positivi sono, senza guariti e morti, 573.334 (+14.698, erano +26.100) mentre i ricoverati sono 27.636 (+1,196, erano +1.331) di cui 2.849 (+100. erano +115) malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 265.531 (+4.777, erano +6.318), Emilia-Romagna 73.432 (+2.025, erano +2.360), Piemonte 100.655 (+2.876, erano +3.884), Veneto 81.492 (+2.223, erano +3.362), Liguria 36.968 (+538, erano +886), Campania 90.039 (+3.120, erano +4.601), Lazio 67.967 (+2.153, erano +2.489). Sicilia 32.294 (+1.023, erano +1.083), Sardegna 12.588 (+327, erano +424). Sono sempre alti i casi di coronavirus in Sardegna, dove si registra il boom dei decessi pari a 13 morti, per un totale di 268 dall'inizio dell'epidemia,, di cui 9 residenti nel nord Sardegna. Sono stati eseguiti 296.721 tamponi (2.927), sono 408 i ricoverati (+8), in isolamento domiciliare sono 8.127 mentre i pazienti in terapia intensiva sono 58 (+3). I guariti sono 3.670 (+126), di cui 57 guariti clinicamente. Sul territorio:2.547 (+82) nella Città Metropolitana di Cagliari, 2.100 (+83) nel Sud Sardegna, 1.067 a Oristano, 1.503 (+35) a Nuoro e 5.371 (+127) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 50.591.307 i casi nel mondo con 1.258.817 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica del covid 19 con 10.018.278 (237.742 morti), seguono tra le altre nazioni: India 8.553.657 (126.611), Brasile 5.664.115 (162.397), Francia 1.835.506 (40.491), Russia 1.781.997 (30.546), Spagna 1.381.218 (39.345), Regno Unito 1.216.742 (49.329), Italia 960.373 (41.750). Altre nazioni: Sud Africa 738.525 (19.845), Germania 688.433 (11.408), Giappone 109.159 (1.833), Cina 91.671 (4.741).



CORONVAIRUS IN ITALIA,
BOOM DI GUARITI (+6.183)

32.616 POSITIVI, 331 MORTI.
AUMENTANO I MALATI GRAVI

SARDEGNA, ANCORA GIORNATA
TRISTE: 424 NUOVI CASI E 2 DECESSI


di Luca Berni
(8-11-2020) Diminuiscono i casi di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia ma aumentano i guariti con 6.183 persone in più. Nel contempo, però, salgono ancora i malati gravi. I nuovi positivi quindi sono 32.616 con 191.144 tamponi contro i 39.811 con 231.673 tamponi processati il giorno prima. I positivi salgono ancora a quota 558.636, 26.100 in più rispetto al giorno prima. I decessi sono 331 dei quali, tra l'altro, 117 provengono dalla Lombardia, 35 dal Piemonte e Emilia Romagna e 29 dalla Toscana. E' sempre la Lombardia la regione con il maggior incremento giornaliero con 6.318 casi, segue la Campania (4.601) e il Piemonte (3.884). Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 935.104 casi (32.616, erano +39,811) di cui 335.074 guariti (+6.183, erano +5.966) e 41.394 (+331, erao +425) morti. I positivi sono 558.636 (+26.100, erano 33.418), mentre i ricoverati sono 26.440 (+1.331, erano +1.104) di cui 2.749 (+115, erano +119) malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 260.754 (+6.318, erano +11.489), Emilia-Romagna 71.408(+2.360, erano +2.009), Piemonte 97.779 (+3.884), Veneto 79.269 (+3.362), Liguria 36.430 (+886), Campania 86.919 (+4.601), Lazio 65.814 (+2.489). Sicilia 31.271 (+1.083, erano +1.363), Sardegna 12.261 (+424, erano +425). In Sardegna, quindi, il virus è sempre alto e percorre il picco che dovrebbe stemperare, dicono gli esperti, già dalla prossima settimana. Si registrano 424 nuovi casi, 249 rilevati attraverso attività di screening e 175 da sospetto diagnostico. Ancora 2 vittime per un totale di 255 in tutto. Mentre sono 293.794 tamponi processati (+4.292), sono 400 i ricoverati (+10), in isolamento domiciliare 7.972 mentre i pazienti in terapia intensiva sono 55 (-1). I pazienti guariti sono 3.534 (+56), più altri 45 guariti clinicamente. (Foto dal sweb/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa- mentre sono 50.246.842 i casi nel mondo con 1.254.030 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 9.926.622 contagi (237.425 morti), seguono tra le altre nazioni: India 8.507.754 (126.121), Brasile 5.653.561 (162.269), Francia 1.835.187 (40.490), Russia 1.760.420 (30.292), Spagna 1.328.832 (38.833), Regno Unito 1.195.350 (49.134), Italia 935.104 (41.394). Altre nazioni: Sud Africa 735.906 (19.789), Germania 671.196 (11.322), Giappone 108.386 (1.821), Cina 91.632 (4.741).




CORONAVIRUS IN ITALIA, E' IL
NUMERO PIU' ALTO DI SEMPRE

39.811 NUOVI CONTAGI, 425 MORTI. AUMENTANO LE TERAPIE INTENSIVE
IN SARDEGNA 425 NUOVI CASI, DI CUI
242 A SASSARI, E ALTRI 4 DECESSI


di Luca Berni
(7-11-2020) Il coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia continua a correre. Nelle ultime 24 ore sono 39.811 i nuovi casi e le vittime 425 contro i 37.809 e 446 morti del giorno prima. I ricoverati in terapia intensiva sono 2.634, con 119 in più rispetto all'ultimo aggiornamento. La Lombardia è ancora la regione più colpita con 11.489 nuovi contagi seguita da Piemonte con 4.437, Campania con 4.309 e Veneto con 3.815. I positivi sono 532.536, 33.418 in più rispetto al giorno precedente. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono con guariti e morti, 902.490 persone (+39.811, erano +37.809), di cui 328.891 (+5.966, erano +10.586) guariti, e 41.063 (+424, erano +446) i morti. I positivi sono 532.536 (+33.418, erano 26.770) e i ricoverati sono 25.109 (+1.104, erano +749), di cui 2.634 (+119, erano +124) i malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 254.436 (+11.489, erano +9.934), Emilia-Romagna 69.049 (+2.009), Piemonte 93.895 (+4.437), Veneto 75.907 (+3.815), Liguria 35.544 (+1.092), Campania 82.318 (+4.309), Lazio 63.325 (+2.618). Sicilia 30.188 (+1.363, erano +1.423), Sardegna 11.837 (+425, erano +359). Un altro record per la Sardegna, quindi, con 425 nuovi casi, 224 rilevati attraverso attività di screening e 201 da sospetto diagnostico. Quattro le vittime per un totale di 253 in tutto. Mentre sono 289.502 tamponi processati, sono 390 i ricoverati (-2), in isolamento 7.625 e i pazienti in terapia intensiva sono 56 (+10). I guariti 3.478 (+38), più altri 37 guariti clinicamente. Sul territorio: 2.364 (+54) nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.871 (+85) nel Sud Sardegna, 1.058 (+27) a Oristano, 1.454 (+17) a Nuoro e 5.090 (+242) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 49.605.471 casi nel mondo con 1.247.002 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 9.794.988 casi (236.498 morti), seguono tra le altre nazioni: India 8.462.080 (125.562), Brasile 5.631.181 (162.015), Russia 1.740.172 (30.010), Francia 1.709.716 (39.916), Spagna 1.328.832 (38.833), Regno Unito 1.174.770 (48.978), Italia 902.490 (41.063).Altre nazioni : Sud Africa 734.175 (19.749), Germania 656.123 (11.254), Giappone 107.439 (1.815), Cina 91.594 (4.741).


CORONAVIRUS IN ITALIA, NUOVO RECORD: MAI COSI' TANTI DA APRILE
37.809 NUOVI CONTAGI E 446 MORTI. BALZO ANCHE IN TERAPIA INTENSIVA
IN SARDEGNA ALTRA GIORNATA NERA: 359 NUOVI CASI E 2 VITTIME

di Luca Berni
(6-11-2020) Coronavirus (foto dal web/Social) in Italia, è nuovo record, mai così tanti contagiati da aprile. Nelle ultime 24 ore si registrano 37.809 nuovi positivi con 234.245 tamponi contro i 34.505 con 219.884 tamponi processati il giorno prima. I decessi sono 446, erano 445, mentre i dimessi/guariti sono 10.586 in più. I positivi salgono ancora a quota 499.118, con 26.770 in più rispetto al giorno prima. I 446 morti provengono dalla Lombardia (131), Campania ed Emilia Romagna (40) e dalla Sicilia (34). Da oltre un mese non si verifica nessuna regione a contagio zero. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 862.681 casi (+37.809, erano +34.505) di cui 322.925 (+10.586, erano +4.961) guariti e 40.638 (+446, erano +445) morti. I positivi sono 499.118 (+26.770, erano +29.113) e i ricoverati sono 24.005 (+749, erano +1.140), di cui 2.515 (+124, erano +99) in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 242.947 (+9.934, erano +8.822), Emilia-Romagna 67.041** (+1.953, erano +2.180), Piemonte 89.458 (+4.878), Veneto 72.092 (+3.297), Liguria 34.452 (+1.127), Campania 78.009 (+4.508), Lazio 60.707(+2.699). Sicilia 28.825 (+1.423, erano +1.322), Sardegna 11.412 (+359, erano +413). In Sardegna, quindi, il coronavirus è costante e i numeri sono preoccupanti. L'Unità di crisi regionale registra 359 nuovi casi, 166 rilevati attraverso attività di screening e 193 da sospetto diagnostico. Si registrano 2 vittime per un totale, da inizio dell'epidemia, a 249 in tutto. Sono stati processati 286.076(+3.699) tamponi, i ricoverati sono 392 (+52), in isolamento 7.248 mentre i malati in terapia intensiva sono 46.Sul territorio: 2.310(+46) nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.786 (+23) nel Sud Sardegna, 1.031(+65) a Oristano, 1.437 (+43) a Nuoro e 4.848 (+182) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livelle internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 49.114.225 casi nel mondo con 1.239.757 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica del covid19 con 9.665.009 (235.416 morti), seguono tra le altre nazioni: India 8.411.724 (124.985), Brasile 5.612.319 (161.736), Russia 1.720.063 (29.654), Francia 1.709.475 (39.916), Spagna 1.328.832 (38.833), Regno Unito 1.149.788 (48.565), Italia 862.681 (40.638), Sud Africa 734.175 (19.749), Germania 641.095 (11.153). Altre nazioni: Giappone 106.108 (1.810), Cina 91.558 (4.741).


BIDEN VERSO
LA VITTORIA

OFFENSIVA DI TRUMP PER DELEGITTIMARE
IL CONTEGGIO DEI VOTI

di Peter Moore
(5-11-2020) Presidenziali Usa, scatto finale. Anzi no. Iniziamo dai risultati, per così dire parziali, con Biden (
foto dal web/Social) in vantaggio su Trump per 264 a 214, in pratica vicinissimo al fatidico 270, numero magico che assegnerà il podio più alto degli Stati Uniti. Sembra facile, ma è terribilmente difficile perchè Trump, il presidente Usa attuale, non vuole perdere o per lo meno vuole che vengano conteggiati nuovamente i voti in alcuni Stati o vuole bloccare lo spoglio in qualche Stato per paura di blogli. Insomma sembrerebbe ancora prematuro sapere chi sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti. Un dato è certo: in 4 Stati (Pennsylvania, Arizona, Georgia e Nevada) non si sa ancora chi è il vincitore. Per il momento l'avanzata di Joe Biden, candidato democratico, è lenta ma costante e supera Trump che si trova in difficoltà e che non riconosce il risultato ottenuto dal suo avversario perchè è macchiato, secondo l'attuale presidente, di brogli ed è una situazione che dimostrerà rivolgendosi alla magistratura. Realisticamente Biden ha in tasca la vittoria anche se tutto dipende dal conteggio di una manciata di voti e da una battaglia legale . Nel corso di una breve apparizione, mercoledi 4 novembre, Biden non ha parlato di vittoria ma si è presentato come un buon padre che unisce la nazione, mentre Trump è sempre chiuso all'interno della Casa Bianca impegnato sui social a screditare l'avversario. Per Biden, che ha confermato il suo trionfo in Michigan e Wisconsin, basterebbe una vittoria in Arizona e Nevada per raggiungere i 270 lettori ( i delegati che distribuiscono gli stati e che eleggono il presidente). Poi c'è l'Arizona dove Trump ha ridotto di molto il divario con l'avversario. La differenza con l'86% dei voti contati era di soli 69.000 voti per Biden. I democratici sono ottimisti, ma Trump non molla e tutto può essere ancora deciso. Tempo ancora uno/due giorni e tutto sarà più chiaro. Una cosa è certa: è più facile che sia Biden il prossimo presidente degli Stati Uniti.




CORONAVIRUS IN ITALIA, CRESCONO I CONTAGI E NON E' UN BUON SEGNALE
34.505 NUOVI POSITIVI CON
219.884 TAMPONI E 445 MORTI

IN SARDEGNA, ALTRA GIORNATA NERA
CON 413 NUOVI CASI, (CON I DATI DI
SASSARI DEL GIORNO PRIMA), 6 VITTIME

di Luca Berni
(5-11-2020) Il coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia è in crescita come, del resto, i decessi. I dati nelle ultime 24 ore registrano 34.505 nuovi contagi con 219.884 tamponi contro i 30.550 con 211.831 tamponi processati il giorno prima. I decessi sono 445 contro i 352 del giorno prima. I dimessi/guariti sono 4.961 in più che salgono a quota 472.348, 29.113 in più rispetto al giorno prima quando l'aumento era di 25.093 unità. Dei 445 morti, 139 provengono dalla Lombardia, seguono, tra l'altro, il Piemonte(39), il Veneto (38) e Lazio (35).La Lombardia è la regione più colpita con 8.822 nuovi casi, poi la Campania (3.888), il Veneto (3.264) e Piemonte (3.171). Nessuna regione al di sotto dei cento casi giornalieri. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 824.879 casi (+34.505, erano +30.550) di cui 312.339 (+4.961, erano+5.103) dimessi/guariti e 40.192 (+445, erano +337) i morti. I positivi sono, senza guariti e morti, 472.348 (+29.113, erano +25.093) mentre i ricoverati 23.256 (+1.140, erano +1.002) di cui 2.391 (+99, erano +67) i malati in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 233.013 (+8.822, erano +7.758), Emilia-Romagna 65.091 (+2.180, erano +1.758), Piemonte 84.580 (+3.171, erano +3.577), Veneto 68.795 (+3.264), Liguria 33.325 (+1.208), Campania 73.501 (+3.888), Lazio 58.008 (+2.735). Sicilia 27.402 (+1.322, erano +1.155), Sardegna 11.053 (+413, il giorno prima +184). In Sardegna, quindi, si registrano un incremento di casi (includono anche i risultati di mercoledi che per un problema tecnico non erano arrivati all'Unità di crisi regionale) pari a 413 nuovi contagi, 280 rilevati attraverso attività di screening e 133 da sospetto diagnostico, mentre i decessi salgono a 247 (+6) dall'inizio dell'epidemia. Mentre sono 282.377 tamponi processati (+4.036), sono 340 i ricoverati (-4), in isolamento domiciliare 6.982 e 46(+1) i malati in terapia intensiva. I guariti sono 3.381(+87), più altri 57 guariti clinicamente. Sul territorio: 2.264 (+61) nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.763 (+58) nel Sud Sardegna, 966 (+68) a Oristano, 1.394 (+34) a Nuoro, 4.666 (+192) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 48.344.880 casi nel mondo con 1.228.672 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica del covid-19 con 9.544.315 contagi (234.300 morti), seguono, tra le altre nazioni: India 8.364.086 (124.315), Brasile 5.590.025 (161.106), Russia 1.699.695 (29.285), Francia 1.648.521 (39.088), Spagna 1.306.316 (38.486), Regno Unito 1.102.328 (47.832), Italia 824.879 (40.192), Sud Africa 730.548 (19.585). Altre nazioni: Germania 618.446 (10.985), Giappone 104.964 (1.806), Cina 91.516 (4.740).



CORONAVIRUS, NUOVO DPCM: LE
REGIONI ROSSE, ARANCIONI E GIALLE

ECCO COSA E' VIETATO IN OGNI ZONA
LA SARDEGNA E' NELLA FASCIA
GIALLA: CIO' CHE E' CONSENTITO


di Gigi Sartori
(4-11-2020) Cambia il colore, almeno per la zona con criticità moderata, da verde a giallo, ma la sostanza rimane in piedi con l'Italia divisa in tre grandi aree per capire la gravità del coronavirus. In base al
Dpcm che Conte ha firmato nella notte del 3 novembre, i divieti scattano da venerdi 6 novembre fino al 3 dicembre. Le fasce, quindi, giallo,meno grave, arancione, più grave, e rosso, molto grave, dividono il nostro Paese. Le regioni gialle sono: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Toscana, Molise, Marche, Sardegna, Friuli Venezia-Giulia e le province autonome di Trento e Bolzano; quelle arancioni : Puglia e Sicilia; le regioni rosse: Calabria, Val d'Aosta, Piemonte e Lombardia. Mentre sono chiare le norme restrittive che riguardano le regioni classificate rosse e arancione, come il divieto di entrare o uscire dalla Regione e la sospensione delle attività dei servizi di ristorazione (bar e ristoranti), più leggere sono i provvedimenti che riguardano 14 regioni nella fascia gialla che comprende, tra l'altro: 1) Coprifuoco che scatterà alle 22 e fino alle 5 del mattino; 2) Nel trasporto pubblico è consentito la capienza, ora è dell'80%, al 50% su bus, metro e treni; 3) I centri commerciali rimarranno chiusi nel weekend e nei giorni festivi, ma resteranno aperti supermercati, edicole, parafarmacie e tabaccherie; 4) Bar e ristoranti aperti fino alle ore 18 ma potranno aprire la domenica a pranzo; 5) Rimangono chiusi i musei e mostre; 6) Nessuna limitazione nel traffico aereo e marittimo (foto dal web/Social Il presidente sardo Christian Solinas).


CORONAVIRUS IN ITALIA,
TREND RICOVERI ANCORA ALTO

IN SALITA LA CURVA DEI CONTAGI, LA LOMBARDIA LA PIU' COLPITA
IN SARDEGNA 184 NUOVI
CASI, ALTRE 2 VITTIME


di Luca Berni
(4-11-2020) I casi di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia non diminuiscono. Nelle ultime 24 ore i contagiati sono 30.550 con 211.831 tamponi contro i 28.244 con 182.287 tamponi processati nella giornata del giorno prima. I decessi sono 352 contro i 353 del giorno prima, mentre i dimessi/guariti sono 5.003 e i positivi salgono a quota 443.235, 25.093 in più rispetto al giorno prima, quando l'aumento era stato di 21.630 unità. Dei 352 morti i numeri maggiori si sono verificati, tra le altre regioni, in Lombardia (96), in Toscana (58) e Piemonte (37). E' sempre la Lombardia la regione più colpita con 7.758 nuovi casi seguita dalla Campania con 4.181 contagi. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 790.377 casi (+30.550, erano +28.244) di cui 307.378 guariti (+5.103, erano +6.258), e 39.764 morti (+352, erano +353). I poitivi sono, senza morti e guariti, 443.235 (+25.093, erano +21.630) e i ricoverati sono 22.116 (+1.002, erano +1.274) di cui sono 2.292 (+67, erano +203) in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 224.191 (+7.758, erano +6.804), Emilia-Romagna 62.914 (+1.758, erano +1.912), Piemonte 81.409 (+3.577), Veneto 65.531 (+2.436), Liguria 32.117 (+1.122), Campania 69.613 (+4.181), Lazio 55.273 (+2.432). Sicilia 26.080 (+1.155, erano +1.048), Sardegna 10.640 (+184, erano +302). In Sardegna, quindi, i nuovi contagi, anche se incompleti perchè mancano i dati di Sassari, sono 184, di cui 101 rilevati attraverso attività di screening e 83 da sospetto diagnostico. Due le vittime per un totale di 241 unità. Sono 278.341 tamponi processati (+1.911), 344 (+7) i pazienti ricoverati, mentre sono 6.659 le persone in isolamento. Sono 45 il numero dei pazienti in terapia intensiva. I guariti sono 3.294 (+42), più altri 57 guariti clinicamente. Sul territorio: 2.203 (+76) nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.705 (+51) nel Sud Sardegna, 898 (+34) a Oristano, 1.360 (+23) a Nuoro e 4.474 a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 47.675.228 casi nel mondo con 1.217.745 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica del covind-19 con 9.428.319 casi (233.116) seguono, tra le altre nazioni: India 8.313.876 (123.611), Brasile 5.566.049 (160.496), Russia 1.680.579 (28.996), Francia 1.461.556 (37.492), Spagna 1.284.408 (38.118), Regno Unito 1.102.290 (47.832), Italia 790.377 (39.764), Sud Africa 728.836 (19.539), Germania 594.499 (10.878). Altre nazioni: Giappone 103.917 (1.798), Cina 91.481 (4.739).



CORONAVIRUS, DPCM, LA SARDEGNA VERSO LA ZONA VERDE
COPRIFUOCO ALLE 22, NELLE ZONE
ROSSE LOCKDOWN DI 15 GIORNI


di Carla Peis
(3-11-2020) Un'altra conferenza stampa del premier Giuseppe Conte questa volta per illustrare il nuovo Dpcm , dal 5 novembre fino al 3 dicembre, che ha come obiettivo quello di ridurre drasticamente l'avanzata del coronavirus un pò in tutta Italia, almeno è quello che si spera. Per arrivare al nuovo decreto, che arriva dopo quell'altro del
18 ottobre che in sostanza aveva introdotto restrizioni e obblighi che non sono stati sufficienti vista la ripresa esponenziale del virus con contagi che mediamente hanno superato i 30 mila nuovi casi giornalieri, la maggioranza si è impegnata non poco con vertici e consultazioni ma anche tensioni, con le Regioni, per arrivare a mettere su un dpcm in grado, almeno sulle intenzioni, di limitare la diffusione di questa piaga che sta mettendo in ginocchio l'Italia e la sua economia. Secondo la bozza, che potrebbe essere ancora perfezionata prima della firma, si prevedono norme valide sia per il territorio nazionale e sia a livello regionale. Il decreto, insomma, prevede tre scenari per aggredire il coronavirus. Dal punto di vista nazionale tra gli altri: 1) limitazione della circolazione delle persone (coprifuoco) alle 22, con autocertificazione, con motivazione certificata, dopo tale orario 2) chiusura dei supermrcati nelle giornate festive e prefestive, tranne le farmacie, generi alimentari, tabacchi ed edicole 3) 50% di riempimento massimo sui mezzi pubblici del trasporto locale e di quello ferroviario regionale 4) chiusura di bar e ristoranti alle 18. Il provvedimento sarà valutato su base settimanale e avrà la durata minima di 15 giorni. I colori di gravità sono: rosso, giallo e verde. Le regioni a rischio lockdown, codice rosso, sarebbero Lombardia, Piemonte, Alto Adige, Valle d'Aosta e Calabria. Per queste regioni il rischio è molto alto per cui le restrizioni saranno maggiori come, ad esempio, il divieto di ogni spostamento in entrata e in uscita dalla Regione; chiusura dei negozi tranne alimentari, farmacie, edicole; chiusure di bar, pub, ristoranti; sospese le attività sportive; consentita l'attività motoria (passeggiata) in prossimità della propria abitazione e con le regole di sempre (mascherine, distanziamento); sospese attività di parrucchieri, barbieri e estetisti. Il codice giallo non si differenzia di molto dal codice rosso, mantenendo il divieto degli spostamento dalla Regione e saranno sospese le attività dei servizi di ristorazione come bar e ristoranti. Infine c'è la fascia verde quella con rischio minore. Dovrebbe far parte la Sardegna ma attenzione, perchè se l'isola dovesse finire in fascia gialla, in quanto i valori aumenteranno in base a un parametro superiore secondo i criteri ISS , la situazione sarebbe molto diversa e si avvicinerebbe ad una situazione simile alla Liguria. Cosa potrà attendere l'isola? La traccia è quella indicata da Conte a livello nazionale, cioè: centri commerciali chiusi nel fine settimana e nei giorni festivi; coprifuoco alle 22; didattica a distanza nelle scuole superiori; trasporto pubblico dimezzato con capienza massima a 50%; musei e mostre chiusi (foto dal web/Social)



CORONAVIRUS IN ITALIA, LA CURVA
DEI CONTAGI TORNA A SALIRE

IMPENNATA DEI RICOVERI NELLE
TERAPIE CON 203 POSTI IN PIU'

IN SARDEGNA 302 NUOVI CASI,
LA META' A SASSARI, E 4 VITTIME

di Luca Berni
(3-11-2020) In attesa del nuovo dpcm, si fanno ancora strada i numeri, ancora alti, del coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia. Nelle ultime 24 ore sono 28.244 con 182.287 tamponi contro 22.253 con 135.731 tamponi processati il giorno prima. I decessi sono 353, il giorno prima era di 233, i dimessi/guariti sono 6.258 e i positivi salgono a quota 418.142, 21.630 in più rispetto al giorno prima, quando l'aumento era di 18.383 unità. Dei 353 morti 117 sono, tra le altre regioni, dalla Lombardia, 31 dal Veneto, 29 dal Piemonte e 24 dalla Campania. La Lombardia è sempre la regione più colpita con 6.804 nuovi casi. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 759.829 casi (+28.244, erano +22.253) di cui 302.275 (+6.258, erano +3.637) guariti) e 39.412 (+353, erano +233) morti. I positivi sono, senza morti e guariti, 418.142 (+21.630, erano +18.383), i ricoverati sono 21.114 (+1.274, erano +938) di cui sono 2.225 (+203, erano +83) in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 216.433 (+6.804, erano +5.278), Emilia-Romagna 61.158(+1.912, erano +1.652), Piemonte 77.832 (+3.169), Veneto 63.095 (+2.298), Liguria 30.995 (+1.052), Campania 65.432 (+2.971), Lazio 52.841 (+2.209). Sicilia 24.925 (+1.048, erano +1.024), Sardegna 10.456 (+302, erano +324). Ancora una situazione preoccupante in Sardegna, quindi, con 302 nuovi casi, di cui 165 rilevati attraverso attività di screening e 137 da sospetto diagnostico, e 4 vittime per un totale, dall'inizio dell'epidemia, di 239 unità. Mentre sono 276.430 tamponi (+2.489), sono 337 i pazienti in ospedale (+2), le persone in isolamento domiciliare sono 6.526 e i pazienti in terapia intensiva sono 45(+2). Sul territorio : 2.127 (+77) nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.654 (+31) nel Sud Sardegna, 864 a Oristano, 1.337 (+36) a Nuoro e 4.474 (+158) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social)- mappa - , mentre sono 47.219.858 i casi nel mondo con 1.210.108 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica del covid-19 con 9.331.714 contagi (232.040 morti) seguono tra le altre nazioni: India 8.267.623 (123.097), Brasile 5.554.206 (160.253), Russia 1.661.096 (28.611), Francia 1.460.745 (37.485), Spagna 1.259.366 (36.495), Regno Unito 1.057.022 (46.943), Italia 759.829 (39.412). Altre nazioni: Sud Africa 727.595 (19.465), Germania 576.850 (10.717), Giappone 103.293 (1.794), Cina 91.461 (4.739).



CORONAVIRUS IN ITALIA, E' SEMPRE LA LOMBARDIA LA REGIONE PIU' COLPITA
22.253 NUOVI CONTAGI CON 135 MILA TAMPONI. I MORTI SONO 233
SARDEGNA, GIORNATA ANCORA TRISTE: 324 NUOVI CASI, UNA VITTIMA

di Luca Berni
(2-11-2020) La situazione è sempre critica, il coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia fa ancora paura, forse è sotto controllo, di fatto però i numeri sono preoccupanti. Nelle ultime 24 ore si registrano 22.253 nuovi casi con 135.731 tamponi contro i 29.907 con 183.457 tamponi processati del giorno prima. I decessi sono 233, erano 208 nell'ultimo aggiornamento, mentre i dimessi/guariti sono 3.637. I positivi salgono a quota 396.512, 18.383 in più rispetto al giorno prima, quando l'aumento era di 26.743 unità. Dei 233 morti gli incrementi maggiori si sono verificati in Lombardia (46), Campania (24), Lazio (23) e Piemonte (21). La Lombardia è sempre la regione più colpita con 5.278 contagi, seguita, tra le altre, dalla Campania (2.861), Toscana (2.009) e Piemonte (2.003). Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 731.588 casi (+22.253, il giorno prima +29.907) di cui 296.017 (+3.637, erano +2.954) guariti e 39.059 (+233, erano +208) morti. I positivi sono 396.512 (+18.383, erano +26.743), i ricoverati sono 19.840 (+938, erano +936), di cui 2.022 (+83, erano +96) in terapia intensiva. I dati in alcune regioni: Lombardia 209.629 (+5.278, erano +8.607), Emilia-Romagna 59.249 (+1.652, erano +1.758), Piemonte 74.663 (+2.003, erano +2.024), Veneto 60.797 (+1.544, il giorno prima +2.300), Liguria 29.943 (+599, erano +736), Campania 62.461 (+2.861), Lazio 50.632 (+1.859). Sicilia 23.877 (+1.024, erano +1.095), Sardegna 10.154 (+324, erano +399). In Sardegna, quindi, il virus fa ancora paura. Dei 324 nuovi casi, 232 rilevti attraverso attività di screening e 92 da sospetto diagnostico, si registra inoltre una vittima per un totale i 235 dall'inizio dell'epidemia. I tamponi processati sono 273.941 (+3.367), i ricoverati 339 (+3), in isolamento 6.271 mentre il numero dei pazienti in terapia intensiva resta invariato (43). I guariti sono 3.200 (+48), più altri 66 guariti clinicamente. Sul territori: 2.050 (+79) nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.623 (+44) nel Sud Sardegna, 864 (+3) a Oristano, 1.301 (+49) a Nuoro, 4.316 (+149) a Sassari (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa - , mentre sono 46.723.235 casi nel mondo,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica covid-19 con 9.252.287 contagi (231.263 morti), seguono tra le altre nazioni: India 8.229.312 (122.607), Brasile 5.545.705 (160.074), Russia 1.642.665 (28.264), Francia 1.458.999 (37.473), Spagna 1.185.678 (36.257), Regno Unito 1.057.014 (46.943), Italia 731.588 (39.059), Sud Africa 727.595 (19.465). Altre nazioni: Germania 560.369 (10.573), Giappone 102.427 (1.787), Cina 91.403 (4.739).

CORONAVIRUS IN ITALIA, PREOCCUPANO
I RICOVERI SALITI A QUOTA 19 MILA

29.907 NUOVI CONTAGI E 208
MORTI. 183 MILA TAMPONI

SARDEGNA, DATI ALLARMANTI:
399 NUOVI CASI E 7 DECESSI

di Luca Berni
(1-11-2020) Diminuzione di contagi e morti di coronavirus (
foto dal web/Social) in Italia ma con meno tamponi processati. I numeri registrano, nelle ultime 24 ore, 29.907 nuovi casi con 183.457 tamponi contro 31.758 contagi e 215.886 tamponi del giorno prima. I decessi sono 208 rispetto all'ultimo aggiornamento che era di 297. I guariti /dimessi sono 2.954 e salgono a quota 378.129, 26.743 in più rispetto al giorno precedente quando l'aumento era di 25.600 unità. Per i morti, gli incrementi maggiori sono nelle regioni Lombardia (57), Lazio (19), Toscana (18), Veneto (17) e Sicilia e Emilia Romagna (16). Nessuno in Basilicata. Complessivamente, dall'inizio dell'epidemia, sono, con guariti e morti, 709.335 casi (+29.907) di cui 292.380 guariti (+2.954, erano +5.859) e 38.826 morti (+208, erano +297). I positivi sono, senza morti e guariti,378.129 (+26.743, erano +25.600) e i ricoverati 18.902 (+936, erano +972) di cui 1.939 (+96, erano +97) in terapia intensiva. I dati di alcune regioni: Lombardia 204.351 (+8.607, erano +8.919), Emilia-Romagna 57.597 (+1.758, erano +2.046), Piemonte 72.660 (+2.024, erano +2.887), Veneto 59.253 (+2.300), Liguria 29.344 (+736), Campania 59.600 (+3.860), Lazio 48.773 (+2.351). Sicilia 22.853 (+1.095, erano +952), Sardegna 9.830 (+399, erano +325). E' sempre preoccupante la situazione in Sardegna, quindi, con 399 nuovi casi, 218 rilevati attraverso attività di screening e 181 da sospetto diagnostico. Aumentano i decessi, 7 nelle ultime 24 ore, per un totale di 234 unità. Mentre sono 270.574 tamponi processati (+2.959), sono 336 i ricoverati (-13), in isolamento 5.999 mentre sono 43 (+4) i pazienti in terapia intensiva. I guariti sono 3.152 (+53), più altri 66 guariti clinicamente. Sul territorio: 1.971 (+86) nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.579 (+70) nel Sud Sardegna, 861 (+15) a Oristano, 1.252 (+41) a Nuoro e 4.167 (+187) a Sassari. (Foto dal web/Social) - Mappa -

A livello internazionale (
foto dal web/Social) - mappa -, mentre sono 46.245.185 i casi nel mondo con 1.197.619 morti,

sono sempre gli Stati Uniti a guidare la classifica del covid-19 con 9.158.275 (230.732 morti), seguono tra le altre nazioni: India 8.184.082 (122.111), Brasile 5.535.605 (159.884), Russia 1.624.648 (28.026), Francia 1.458.999 (37.057), Spagna 1.185.678 (35.878), Regno Unito 1.014.800 (46.645), Sud Africa 725.452 (19.276), Italia 709.335 (38.826). Altre nazioni: Germania 541.842 (10.512), Giappone 101.941 (1.775), Cina 91.373 (4.737).



DALLA CARTA STAMPATA AL WEB - TERZA PAGINA è ONLINE - LA PUBBLICITA' INSERITA E' PUBBLICATA GRATUITAMENTE | terzapagina_2006@libero.it

Torna ai contenuti | Torna al menu